sabato 24 maggio 2014

Irlanda : Dublino e la Wicklow Way parte I (preparativi)

Quest'anno dopo anni (sí, avete letto giusto, ANNI) che non facevo una vacanza per i piú svariati motivi, mi sono potuto concedere un bel viaggio. Originariamente l'idea era di andare in Irlanda per Samhain. Per problemi di ferie del mio amico con cui sono andato, abbiamo deciso di fare una bella camminata fra le montagne in questa stagione ne troppo fredda ne troppo calda. L'idea era di andare in Connemara ma, ancora una volta a causa delle sue ferie (poche), abbiamo optato per qualcosa di piú vicino a Dublino, ossia la Wicklow Way. Ho quindi aggiunto due giorni da solo per visitare Dublino (risultati poi troppo pochi :-( ). Devo dire che sono stato molto contento di tutto, davvero di tutto (incredibile, eh?).

Devo peró dire che ci ho lavorato tanto prima della partenza. Non solo mi son documentato bene su cosa vedere a Dublino, dove andare a fare shopping e dove mangiare, ma mi sono anche dovuto comprare tutto l'equipaggiamento per andare in montagna, contando soprattutto che avrei magari trovato pioggia (e cosí é stato). Per camminare in montagna 3-4 ore sotto la pioggia e rimanere asciutto, non bastano le cose usate per la gitarella domenicale. A posteriori devo dire che tutto il tempo usato nella selezione e nella scelta é stato ottimamente ripagato al momento del bisogno. Il mio amico non ne ha dedicato cosí tanto e oltre ad avere camminato piú scomodamente, é tornato con raffreddore e mal di gola. Consiglio quindi: magliette tecniche, quelle molto leggere e traspiranti (infatti anche se piove e non c'é il sole, si suda comunque a salire), sopra un pile molto leggero. Entrambi asciugano molto velocemente e non rimarrete a lungo sudati. A questo punto a seconda del tempo e delle temperature, ho aggiunto: 1 giacca soft-shell anche piuttosto leggera e in caso di pioggia un impermeabile lungo, questo:  http://www.amazon.de/dp/B000LFMR6E che vi potrá sembrare esagerato ma non lo é. 


Il tessuto é resistente e allo stesso tempo elastico (non vi limita i movimenti), é lungo e perció associato a un paio di scarponi anfibi alti, vi permette di non dovervi preoccupare della pioggia laterale o se piove davvero a dirotto. Risparmiate inoltre di dovervi portare i sopra-pantaloni impermeabili e la scocciatura di metterli. Infine nella parte bassa ho preso dei pantaloni da trekking (scordatevi jeans & co... mi sono rovesciato un bicchiere d'acqua su questi pantaloni, l'ho subito "tolta" con la mano e i pantaloni sono rimasti asciutti... provate con un paio di jeans!) e un paio di anfibi in pelle e goretex. Una roba cosí per darvi l'idea: http://www.haix.de/haix-protector-pro 
Se la pelle é buona (come in questi) e se li mettete qualche volta prima di fare le camminate, vi scordate di averli ai piedi e rimarrete all'asciutto in qualsiasi caso e nemmeno suderete dato che (almeno questi qui) hanno un sistema davvero geniale per regolare la traspirazione. Alla fine l'unica cosa bagnata sará la soletta (sotto, in basso a contatto con la scarpa e non sopra a contatto con le calze) che va tolta alla sera in modo da far asciugare scarpe e soletta. Della Haix ci sono con e senza imbottitura, io mi trovo meglio con. Ovviamente su questa classe di scarpe, trovate anche tutti i ricambi sul sito (soletta, stringhe, ecc.). Per le calze, anche quelle devono essere apposta per questo tipo di scarpa, vi consiglio quelle da trekking o comprate quelle sul sito HAIX. A completare il tutto ho preso un bastone da passeggiata (quelli che si riducono piccoli e si infilano nello zaino) e una fasciatura per il ginocchio (ma questo é un mio problema).


Altri errori fatti dal mio amico e evitati da me: non portare termos di metallo, pesano un casino, prendete una borraccia infrangibile (Nalgene) o se siete un pó pidocchi, una bottiglia di acqua da tavola (piú scomoda ma fa lo stesso lavoro), se avete scarpe da montagne non cosí alte come quelle in figura, compratevi delle ghette, evitate comunque le scarpe da montagna basse (come il mio amico) che se piove o ci sono delle pozze é garantito al 100% che vi bagnate anche se le scarpe hanno il goretex (perché l'acqua entra da sopra). In generale, nulla toglie che possiate andare vestiti e con dotazione da "cittadini" ma non lamentatevi poi di vesciche, malanni, dolori e di una valigia piena di roba bagnata che non asciuga mai (grosso problema dei capi standard di cotone, lana, ecc.). C'é poi anche da dire che alcuni tratti sono stati abbastanza critici, tipo una scalinata con lastre di pietra bagnate per la quale é bene avere scarpe con cui non si scivola. Ergo: prepararsi bene, non significa buttare via tempo ma far sí che la vacanza sia sempre davvero divertente con qualsiasi tempo! Nelle prossime puntate vi racconteró un pó cosa ho fatto e cosa ho scoperto. Per ora vi dico che una sola cosa mi trattiene dal tornare a breve in Irlanda ed é il fatto che bisogna prendere l'aereo! (una cosa che odio).

Credits: 
per l'impermeabile www.amazon.de
per gli scarponi: www.haix.de
per la bandiera: www.wikipedia.com

6 commenti:

  1. Ciao,caro,Grikssi,sono contenta perchè ti sei finalmente concesso una vacanza e perchè il viaggio è andato come volevi. Sono stata anch'io a Dublino pwer lavoro circa 1 mese fa;pioveva sempre e faceva un gran freddo ma è stato ugualmente piacevole evadere per qualche giorno.Ti ho lasciato un messaggio proprio nel giorno in cui hai ripreso a scrivere nel tuo blog; è bello che tu sia tornato.Un abbraccio.Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-)
      Io son stato piú fortunato e a Dublino son stato che faceva bello e anche un pó (troppo) caldo. Comunque ero preparato per entrambi i tempi quindi non ho avuto problemi. Devo muovermi a scrivere le impressioni del viaggio prima che volino via... :-P

      Elimina
  2. Che bello... Adoro quei posti sai? E sono felice che ti sei finalmente confesso una vacanza vera e propria, bravo. Quando ci vuole ci vuole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non sapevo che amassi i paesi anglosassoni :-P
      Sí, é stata una vacanza favolosa!!

      Elimina
  3. Bello il tuo equipaggiamento da palombaro e astronauta nello stesso tempo! Spero che potremo presto vedere le fotografie originali. Sei sempre grande. Ciao.Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come da palombaro e astronauta?! E' quello che si usa se si va a camminare per le montagne con un tempo come quello irlandese!
      :-P
      Il mio amico aveva un equipaggiamento "cittadino" ed é tornato con raffreddore e mal di gola. :-D

      Elimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P