sabato 7 luglio 2012

Porte del bagno e lavaggio mani

Come in tutti gli uffici, anche da me ci sono bagni separati per uomini e donne. Anzi, sul mio piano hanno requisito il secondo delle donne per darlo agli uomini visto che di ragazze (purtroppo) ce ne sono ben poche. Ma non é di questo che volevo parlarvi bensi del "problema porta". I bagni danno su un corridoio senza uscita separato dagli uffici e vicini all'entrata. Ogni bagno é separato dal corridoio da una porta. Quando si entra c'é il lavabo grande di fronte, poi un piccolo muretto che nasconde dove si fa la pipí e poi una porta per il WC vero e proprio. Una cosa di cui diverse volte ho discusso coi miei colleghi, é la funzione della porta. Poiché:
1) i bagni sono separati
2) il WC ha la sua porta
3) dove si fa la pipí c'é il muretto che ripara
che necessitá c'é di chiudere la porta proprio per bene tipo "teniamo fuori il maniaco"?!
Che poi a me fa schifo doverla riaprire toccando la maniglia dopo essermi lavato le mani perché SO COME LA GENTE SI LAVA LE MANI DOPO ESSERE ANDATA IN BAGNO (sempre se se le lava, of course!). Ora, quando andate a lavorare, magari siete al WC, fate caso all'andirivieni di gente e alla pratica "lavaggio mani". C'é chi la salta (poi viene alla vostra scrivania a usare il vostro mouse per spiegarvi o farvi vedere una cosa), c'é chi si rinfresca le mani (il sapone é considerato "optional"), c'é chi se le lava in fretta (e questo direi che é la pratica standard) e praticamente nessuno che se le lava come si dovrebbe (é una palla, lo so... se non sbaglio dovete fregarvi le mani col sapone per due minuti, sí, dicasi 120 secondi!). Ora mi spiegate perché mi chiudete la porta per... educazione? paura di essere visti? e peró non vi lavate le mani e schifezzate la maniglia? Forse non lo sapete ma a me toccare quella maniglia fa veramente SCHIFO. Brutta cosa l'ignoranza. Rimango dell'idea che un corso di igiene dovrebbero farlo tutti. Ovviamente igiene personale e in cucina.

Foto cortesia Sirimot

23 commenti:

  1. Assolutamente sì....corso d'igiene obbligatorio per tutti, prima a scuola e poi sul posto di lavoro perchè un "ripasso" è spesso necessario!!!

    RispondiElimina
  2. e poi da queste parti ne hanno proprio bisogno di igiene...credimi! Straquoto!Farebbe schifo anche a me ^^

    RispondiElimina
  3. M.da R.io ho risolto con guanti usa e getta sinceramente io nn educherei nessuno siamo troppi sù stà navetta chiamata terra

    RispondiElimina
  4. @Fabiana: esatto. Ma diciamo che se si spiega bene, ossia il prof é bravo, le cose rimangono!
    @Wanesia: ma come, cosa succede da te?! (a parte le tue colleghe che peró non sono tedesche)
    @MdaR: in che senso coi guanti usa e getta? Mica li pulisco io i bagni dell'ufficio! :-D

    RispondiElimina
  5. se ci pensi effettivamente è decisamente schifoso, ma se non ci pensi... si può sopravvivere benissimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguendo il tuo ragionamento, si puó anche sopravvivere mesi senza fare una doccia, ma questo non significa che sia una buona pratica.

      Elimina
  6. M.daR . nel senso che quando devo toccare maniglie schifose mi metto guanto in lattice me li porto appresso o al limite ho uno spruzzino amuchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No beh, non siamo a questi livelli! Giusto mi fa schifo pensare che la gente non si lavi le mani e poi tocchi il mio mouse con le sue mani unte e luride. Odio il mouse-saponetta.

      Elimina
  7. Hai ragione, la maggior parte delle persone non si lava mai le mani dopo.. ed è una cosa schifosissima, sarà che io sono abituata che me le lavo sia prima che dopo, con i batteri, i germi e certe malattie non si scherza, si fa presto a prendersele con tutto quello che gira. Proprio per questo anche io non toccavo mai la maniglia della porta, prendevo un fazzolettino per aprire e sempre con me saponi antibatterici. Ad ogni modo ti assicuro che non sono solo gli uomini a praticare poca igiene e a non lasciare pulito, in ufficio da me c'erano certe tutte profumate e a loro dire gran dame e poi in bagno erano le più sporcaccione. Anny.

    RispondiElimina
  8. ... no, dico ma la foto è quella del bagno dei tuoi uffici o l'hai presa dal web? bruttarella !! quindi c'è un antibagno da quanto ho capito? l'antibagno prima del bagno vero e proprio è obbligatorio nei locali pubblici e/o aperti al pubblico... per la questione maniglie, io oramai mi sono abituata ad aprirle tenendo un mano un pezzo di carta .. igienica !! :)
    Dancer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, foto dal web. Sí c'é un antibagno e anche poi fra il bagno e il wc. Ma a parte la legge: di cosa han paura?!

      Elimina
  9. M da W : io per esempio ho un collega che non si lava quasi mai le mani e che sputa spesso,(strane culture dell est)
    a volte io lavorerei piu volentieri da solo che con certa gente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah, mi hai fatto ridere: paese che vai usanza che trovi ;-)

      Elimina
  10. Anche a me fa piuttosto schifo e anche quando esco in locali pubblici, ristoranti,cinema etc. etc. ho sempre difficoltà ad aprire la porta. sai come ho risolto? dopo essermi lavata le mani, o prendo un bel pò di carta e uso quella per aprire la porta creando una barriera tra me e la maniglia (e gettando poi la carta nel primo cestino che trovo) o anche meglio apro la porta toccandola in punti dove so che altri non l'hanno toccata, per esempio molto in alto, sembro una pazza ma fa lo stesso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, anche io faccio esattamente le stesse cose!!
      :-D

      Elimina
  11. Anch'io uso la carta igienica anche per schiacciare il pulsante dello sciacquone e per la scrivania alcool profumato in un cassetto sempre pronto, in un attimo passo tutto e via!
    Bello il tuo blog adoro Vienna ci sono stata anni fa e mi è rimasta nel cuore, ti invidio un sacco:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, il "kit da ufficio". Io uso l'alcool normale. C'é anche profumato?!

      Elimina
  12. Grissino, passami una domandina off-topic sulle zucche (che tu pianti ogni anno se non sbaglio):
    ci ho provato anch'io, le piante hanno rami lunghissimi e fanno un sacco di fiori. Ma neppure una zucca ancora. Sbaglio qualcosa? Devo tagliarle? E' troppo presto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sí vero le pianto ogni anno. Quest'anno ho messo solo quelle decorative. Penso che nel tuo caso sia solo un problema di impollinazione. Devi cioé avere piú di una pianta e anche messa in un posto dove gli insetti possano girare per i fiori.

      Elimina
  13. @NewYorkino: Forse sulle tue piante per ora ci sono solo fiori maschili, che normalmente spuntano in abbondanza prima di quelli femminili, aspetta ancora un po', altrimenti può dipendere da tante cose: semi non adatti o varietà di semi che producono solo fiori, semi provenienti da piante transgeniche, l'esposizione non adatta, insetti nocivi che non favoriscono l'impollinazione ecc.. Ad ogni modo per stimolare lo sviluppo dei fiori femminili, puoi anche provare ad accorciare i rami oltre le prime cinque o sei foglie, spesso dopo questo trattamento vengon fuori anche i fiori femminili e di conseguenza le zucche. Anny

    RispondiElimina
  14. Ecco, per fortuna é arrivata Anny che é piú esperta di me, prova un pó a seguire i suoi suggerimenti facendo un pó la checklist di cosa puó essere e cosa no...

    RispondiElimina
  15. Grazie mille ad entrambi! In effetti ho 6 piante (per un totale di una trentina di fiori maschili!) I semi sono tutti bio e sono quelli delle tipiche zucche da halloween. Adesso provero' ad accorciare i rami.
    Grazie ancora!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P