sabato 28 luglio 2012

Le zucche di Grissino del 2012

Grissino adora Halloween. Grissino adora le zucche e non sono mai abbastanza per i suoi desideri culinari e decorativi. Ma piano piano proviamo a migliorare. Dopo le tre zucche giganti dell'anno scorso quest'anno per motivi di spazio (nell'orto ho piantato le zucchine) ho dovuto ripiegare per le zucche decorative che sono piccole ma possono anche crescere nei vasi. Nel casino della sistemazione del giardino, non ho potuto piantarne molte cosí mi devo accontentare di 6 piante che, per fortuna, sembrano essere di specie diverse! Per Anny (promossa esperta di giardinaggio ufficiale del Blog) una domanda: ho la pianta che ha su giá quella bella zucca verde sferica e tutti i fiori nuovi che fa sono femminili. Fa anche dei maschi ma ingialliscono e marciscono giá piccolissimi prima di trasformarsi in zucca. Forse devo darle un pó di concime o non c'é niente da fare perché piú di cosí la pianta non puó dare? Non sono l'unico a mettere zucche per casa, infatti questo post é "dedicato" a Newyorkino che voleva appunto vedere le mie zucche e i vasi dove le ho piantate e a tutti i lettori che hanno domande sulle zucche! Sono sicuro che Anny risponderá con piacere a tutti! A proposito: lo sapevate che le zucche decorative possono anche crescere sul balcone? Allora cosa aspettate?! (purtroppo per quest'anno é troppo tardi ma pensateci per l'anno prossimo! Non sono mangiabili ma sono molto decorative!).
(Cliccare per ingrandire)

martedì 24 luglio 2012

La cucina di Grissino

Molti mi hanno chiesto di pubblicare le foto della mia casa. Purtroppo prima devo sistemare tutto. Finalmente direi che la cucina é quasi al 95% a posto (manca giusto un orologio e magari un altro quadretto ma nulla di che...). E allora eccola qui! Potete vedere: lato destro con la colonna col forno che, come immaginerete, viene usata abbastanza spesso per dolci e pizze fatte in casa), l'acquaio da 80 cm di larghezza (sono stato in dubbio se prenderlo normale da 60 oppure normale piú uno piccolo di lato, alla fine ho preso questo e ne sono soddisfattissimo!!! C'é veramente spazio sia per un party che per una cena o per una pirofila grande per il tiramisú o la pasta al forno. Seguono poi il piano cottura gas e il Kenwood Chef (usato solo per i dolci). Poi da altre parti ho anche la macchina per il gelato, quella per il pane e la griglia doppia (quella che si chiude). Ma sono su due carrelli fuori dalla cucina. Sul lato sinistro potete vedere l'armadio con gli scaffali a carrello per le provviste, il frigo con freezer modello americano e un piano di lavoro con il microonde e il PC della cucina. Il microonde era pianificato altrove e alla fine me lo sono trovato sul gobbone lí. Pazienza, d'altra parte lo uso tantissimo: non per cuocere ma per scongelare, sciogliere, intiepidire, farmi il thé, ecc. In fondo c'é poi una finestra che dá sul cortile interno (in questo momento con i vasi di zucche che si stanno arrampicando sulla recinzione) e all'inizio ovviamente la porta. Cucina, ovviamente, IKEA. Eletrodomestici: Lavapiatti Siemens (riciclo dei precedenti possessori della casa), frigo/freezer NoFrost Bosch, Forno Ikea (il piú bello disponibile avuto con 100 euro di sconto che fortuna sfacciata) direi che ne sono soddisfatto anche se a essere pignolissimi cuoce leggermente di piú verso la porta e meno verso il fondo cosicché gli ultimi 10 minuti devo girare la torta (ma succedeva anche col mio a Vienna per esempio). La cosa incredibile é che la porta in vetro é fredda anche quando il forno va a 250°C! D'altra parte l'ho anche pagato 399 euro che per quello che fa e come lo fa mi sembra ottimo. Nella parte destra in fondo, i tre cassettoni grossi e il cassetto (tutti da 80 cm) sono praticamente riservati per le mie cose di pasticceria (un esempio lo avete nella foto in basso). In generale la cucina mi ha soddisfatto, l'unico appunto lo farei sul pianale di lavoro che é bellissimo ma non é ovviamente resistente ai tagli. Ho rimediato con due taglieri grandi nelle zone piú esposte (tolti nelle foto fatte). Il pianale tutto di legno era improponibile perché necessita di un casino di manutenzione e quello di marmo o di sintetico avevano dei prezzi da capogiro!!! Ad ogni modo basta stare attenti ma per la prossima cucina opteró sicuramente per un pianale resistente a calore e tagli cosí uno puó davvero non preoccuparsi di nulla ;-)

P.S.: Come vedete dalla foto il frigo di Grissino non é il classico frigo da single, piccolo e  mezzo vuoto ;-)

(cliccare le foto per ingrandire)




sabato 14 luglio 2012

Io faccio le foto con Ikea Knäppa, e tu?

Giovedì scorso sono stato al rinfresco organizzato da Ikea (solo per i membri Ikea Family che ricevono la newsletter elettronica e in numero ristretto) per la nuova collezione di mobili. Liquidiamo subito i mobili: quattro cose notevoli ossia il tavolo per la tv, una vetrinetta inclinata molto bella da 400 euro (appunto, le cose belle si pagano sempre), una fioriera dalle sembianze umane che starebbe benissimo nel mio ingresso o in soggiorno ma non era ancora disponibile e un tavolino piccolo con quattro vasi bello quanto credo impossibile da piazzare in una casa standard. Il resto roba standard o bruttarella. Io sono un grande fan di Ikea perché a saper scegliere bene, si riesce ad arredare la casa con una cifra decente e in modo originale. Per esempio ho già adocchiato un orologio da parete da 2 euro da smontare, decorare e poi appendere. E poi per molte cose le linee sono sobrie e infine puoi ritirare subito tutto e montare a casa, cosa che pochi altri mobilifici qui fanno. Ho provato anche altri posti e non è tutto così ben fatto e i prezzi sono più alti. Continuiamo con il rinfresco, dove sono stati gentilissimi e hanno regalato a tutti un gadget che forse avrà vita propria prossimamente ossia Knäppa, la macchina fotografica digitale di cartone! Caratteristiche tecniche ovviamente bassissime, niente mirino, display LCD o scheda di memoria ma penso vada considerata come un esperimento fine a se stesso, ossia a far vedere come una digitale possa essere ridotta all'osso e fatta con materiali semplicissimi. Essenzialmente serve credo a far parlare di Ikea e come vedete ci sono riusciti ;-) Al rinfresco hanno poi servito acqua, spumante con arancia o fragole (o lampone?) e alcuni dolcetti Ikea dando poi un buono per un piatto di salmone affumicato e una bottiglietta di prosecco (italiano e DOC) al ristorante principale. Poiché il cibo non è certo il punto forte di Ikea, non mi dilungo ma ovviamente ho apprezzato come hanno organizzato il tutto :-) Un ottimo esempio di come dovrebbero lavorare le aziende... Se Ikea è sempre piena e gli altri mobilifici no, ci sarà ben una ragione, no? ;-)


 **UPDATE** Ho fatto la prova pratica di Knäppa... é un mezzo disastro! o.O E' scomodissima da tenere in mano, il buco come mirino impedisce di capire bene cosa si stia fotografando e il pulsante cartonoso di scatto é duro. La connessione al PC é facilissima e funziona perfettamente (unica cosa promossa a pieni voti anche se non so quel connettore piazzato lí quanto possa durare). Rimane il problema piú grosso: le foto sono orribili, la piú economica fotocamera da 50 euro le farebbe molto meglio! Vi posto qualche esempio di scatto fatto nel mio giardino (caricate esattamente come le ha salvate la fotocamera, cliccate per ingrandirle).




sabato 7 luglio 2012

Porte del bagno e lavaggio mani

Come in tutti gli uffici, anche da me ci sono bagni separati per uomini e donne. Anzi, sul mio piano hanno requisito il secondo delle donne per darlo agli uomini visto che di ragazze (purtroppo) ce ne sono ben poche. Ma non é di questo che volevo parlarvi bensi del "problema porta". I bagni danno su un corridoio senza uscita separato dagli uffici e vicini all'entrata. Ogni bagno é separato dal corridoio da una porta. Quando si entra c'é il lavabo grande di fronte, poi un piccolo muretto che nasconde dove si fa la pipí e poi una porta per il WC vero e proprio. Una cosa di cui diverse volte ho discusso coi miei colleghi, é la funzione della porta. Poiché:
1) i bagni sono separati
2) il WC ha la sua porta
3) dove si fa la pipí c'é il muretto che ripara
che necessitá c'é di chiudere la porta proprio per bene tipo "teniamo fuori il maniaco"?!
Che poi a me fa schifo doverla riaprire toccando la maniglia dopo essermi lavato le mani perché SO COME LA GENTE SI LAVA LE MANI DOPO ESSERE ANDATA IN BAGNO (sempre se se le lava, of course!). Ora, quando andate a lavorare, magari siete al WC, fate caso all'andirivieni di gente e alla pratica "lavaggio mani". C'é chi la salta (poi viene alla vostra scrivania a usare il vostro mouse per spiegarvi o farvi vedere una cosa), c'é chi si rinfresca le mani (il sapone é considerato "optional"), c'é chi se le lava in fretta (e questo direi che é la pratica standard) e praticamente nessuno che se le lava come si dovrebbe (é una palla, lo so... se non sbaglio dovete fregarvi le mani col sapone per due minuti, sí, dicasi 120 secondi!). Ora mi spiegate perché mi chiudete la porta per... educazione? paura di essere visti? e peró non vi lavate le mani e schifezzate la maniglia? Forse non lo sapete ma a me toccare quella maniglia fa veramente SCHIFO. Brutta cosa l'ignoranza. Rimango dell'idea che un corso di igiene dovrebbero farlo tutti. Ovviamente igiene personale e in cucina.

Foto cortesia Sirimot

mercoledì 4 luglio 2012

Epidemia di... vacanze?

Fatemi capire: stazioni deserte, paesello deserto, mezzi pubblici deserti... siete tutti andati in vacanza?! Io ho il mio naso che mi fa dannare... ho ormai il raffreddore (non allergico perché prendo la pastiglia) da 40 giorni. Devo proprio andare dal medico. :(

P.S.: Sono latitante perché sti cercando di finire gli ultimi lavori dentro casa e godermi poi l'estate. ;-)
P.S.: I miei post sulla saga Hunger Games non hanno riscosso gran successo: nessun'altro li ha letti (o ha visto il film) a parte chi ha lasciato commenti?!