martedì 26 giugno 2012

Mockingjay, spilla della Ghiandaia imitatrice

Visto come mi é piaciuta la trilogia Hunger Games, ho deciso di comprare per il mio archivio cinematografico, la spilla della Ghiandaia imitatrice (Mockingjay nella versione originale). La cosa che mi ha stupito é vedere che su Amazon.at era venduta a 11,50 e su Amazon.it a 45,67 euro! Ovviamente su E-bay si trova piú o meno allo stesso prezzo a cui l'ho trovata io. Oltre al prezzo, state anche attenti che sia una imitazione ben fatta. Basta prendere la copertina del primo libro e si vede benissimo come sono messi il becco, le ali, ecc. Era bellissima anche la riproduzione dei paracaduti usati nell'arena ma 35 euro per un ciondolo del genere mi sembravano un pó troppi. Metteró la spilla sullo zaino che uso per andare al lavoro. Vedremo se uscirá qualche altro gadget interessante a un prezzo decente. Le Action Figures ho giá visto che sono penose...

Cliccare per ingrandire e vedere meglio la spilla (e i prezzi :-D  )


giovedì 21 giugno 2012

Hunger Games il finale de "Il canto della rivolta" ve lo riscrivo io!!

Mi sono appassionato alla saga "Hunger Games"! Intendo i libri. Ho preso tutti e tre in formato Kindle e, approfittando delle ferie, mi sono letto il primo e il secondo. E ieri ho finito il terzo. Davvero niente male e il trailer del film sembra molto bello e fedele al primo libro, magari mi prendo il BluRay. I libri scorrono via facilmente. Non vi aspettate niente di profondo, niente descrizioni o pagine di canzoni alla "Signore degli Anelli" ma solo tanta tanta azione. Effettivamente era da un pó che mancava qualcosa di davvero ben fatto e appassionante sulla scena. Dopo LOTR sono usciti sí altri  film interessanti ma niente di davvero spettacolare, anzi, alle volte vere e proprie delusioni come "The Book of Eli" (Codice Genesi in italiano). Per dirvi quanto mi sono appassionato, mi sono portato addirittura il Kindle dietro in ufficio in modo da sfruttare tutte le pause in stazione e sui mezzi pubblici per leggere il terzo libro. Dei tre libri, i migliori sono il primo e il terzo. Il secondo langue un pochino nella prima parte per decollare di nuovo alla grande nella seconda metá. In definitiva sono davvero tre libri che si leggono con passione dall'inizio alla fine. Appunto, la fine. Una nota davvero dolente. Il terzo libro é fino a circa l'85% spettacolare e poi di colpo sembra che l'autrice sia stata sostituita da un'altra persona e davvero tutto crolla con un finale banalissimo e assolutamente ridicolo. Un vero peccato chiudere in modo pietoso dopo 1000 pagine di epiche gesta. Dopo aver letto l'ultima pagina non credevo ai miei occhi ed ero furioso. Ma come, tre libri con tutte queste storie epiche sulla grande Ghiandaia Imitatrice (ma a tratti é anche una grande stronza, la Collins non é che le fa un gran favore a metterle in bocca certe cose) e poi un finale da italica telenovela super-economica? Se cercate sul web vedrete che molta gente é del mio stesso parere. Per cui ho deciso di scordare la spazzatura presente nel 15% del terzo libro e sostituirla con questo: 

**ATTENZIONE PICCOLI SPOILER** (ma non viene rivelato praticamente nulla del vero finale)

In mezzo al casino della battaglia nel cortile della villa presidenziale, il presidente Snow tenta di fuggire su un hovercraft. Ma la nostra Ghiandaia non é una fessa e si é nascosta dietro una sepie. Incocca una freccia esplosiva e... bummm! Addio hovercraft e Mr. President! Con la morte del presidente, i rimanenti paracaduti esplosivi si disattivano automaticamente. Dopodiché i ribelli hanno la meglio e atterra un loro hovercraft che scarica i medici del distretto 13 e sia la Ghiandaia che sua sorella si occupano dei feriti; il tutto mandato in Panem-visione dalla TV!. Sul piú bello anche Peeta spunta dal retro della villa e si unisce ai soccorritori non prima di aver abbracciato e baciato la sua prediletta. La scena si sposta quindi nel distretto 13 dove la Ghiandaia, acclamata da tutti, fa pubblicamente le pulci alla Coin per aver mandato Peeta (che confessa pubblicamente il retroscena) come sicario ad accompagnarla nella missione a Capitol City e per aver messo in pericolo la vita stessa di Peeta. La Coin é processata e condannata a morte ma, per i suoi meriti, graziata e condannata all'ergastolo. Evvai, ciao Coin, fuori dalle scatole per sempre. La Ghiandaia rifiuta quindi di fare la presidente di Panem ("sono una Ghiandaia Imitatrice e non ce la faró mai a vivere rinchiusa in un palazzo" confessa) e torna nel distretto 12 dove continua ad andare a caccia con Peeta e a sovraintendere alla ricostruzione della cittá. E' Gale che quindi diventa presidente di Panem. Il libro si chiude con Peeta che apre una pasticceria e continua a fare opere d'arte (sia quadri che torte!), la madre di Katniss e Prim che girano i distretti a raccontare e cantare le gesta della Ghiandaia Imitatrice e Katniss che va a fare da istruttrice di caccia e tiro con l'arco ai suoi concittadini. Alla sera Katniss e Peta si ritrovano a casa a festeggiare la ritrovata libertá e il nuovo benessere nonché a scrivere il libro delle loro gesta. E vissero tutti felici e contenti ;-)

QUESTO E' UN FINALE. Non lo schifo di cui vi dicevo prima. Spero solo che il terzo film faccia un finale di questo tipo lasciando perdere quello del libro tipo "nonnina 90enne all'etá di 20 anni".

venerdì 15 giugno 2012

Vacanze italiane

Sono tornato dalle mie vacanze italiane a Trento. Sono stato da una mia amica altrimenti non sarei proprio sceso. Sono andato solo per stare con lei qualche giorno in più e staccare dalla routine. Ma possibile che quando vado in Italia mi sembra sia tutto più verde e curato in Austria? Ecco no, mi correggo, sulla parte alimentare e sul packaging l'Italia è ancora avanti, purtroppo anche per i prezzi. Particolarmente sui ristoranti. Ok, se si va a mangiare una pizza è ancora ok ma le altre cose! Sono stato a Valeggio. A mezzogiorno, due piatti di ravioli e una minerale 25 euro? TROPPO. In Austria a mezzogiorno in un paesino si può scendere anche a 8-9 euro per un menù di due o tre portate (ovviamente ridotte). A Vienna siamo sui 13. In Italia sono rimasti indietro, con 'sti prezzi la gente andrà al massimo al ristorante nel week end. Lo trovo stupido quando caricano a questo modo. Un pasto deve essere curato ma allo stesso tempo avere un prezzo decente. Francamente i ravioli assaggiati a Valeggio li trovo anche a Milano a quel prezzo lì. Mia mamma li compra in un negozio dove vengono fatti a mano, costano uguale, sono sottili e saporiti uguale ma non devi andare fino a Valeggio. Non parliamo se ce li si fa da soli... avessi il tempo... fra l'altro i ravioli si surgelano senza problemi. Il gelato invece è anni luce avanti rispetto a quello mediocre che si trova qui in Austria e costa più o meno uguale. Almeno qui ci siamo. Insomma, la qualità c'è senza alcun dubbio
ma i prezzi sono alti, davvero poco attraenti. Penso che in Italia si mangi troppo e non lo sto dicendo in senso stretto: la filiera è troppo lunga, i trasporti costano sempre di più e tutti ci ricaricano sopra. Volete avere un esempio? COOP, un litro di latte fresco dalle latterie di Salisburgo in promozione veniva venduto a 95 Cents anziché 1,11 euro quando il mezzo litro nostrano era sul banco a 85 centesimi. Ma vi rendete conto? Completamente fuori mercato anche senza promozione. E non mi venite a dire che in Trentino Alto Adige o in pianura padana non ci sono latterie. L'Italia si sta buttando nella fossa da sola: avrebbe di quelle potenzialità incredibili ma tutto è bloccato dai vari magna magna, vecchie leggi che regolano un mercato che è ormai globale, interessi di pochi che bloccano tutta la categoria. Ok, parliamo di cose positive: ho per la prima volta giocato a bowling! A parte la faccenda delle scarpette (non usa e getta) che mi fa di uno schifo, ho trovato il gioco davvero interessante sebbene alla lunga mi rendo conto possa annoiare. Ho fatto due partite e mi sono divertito davvero tanto e già nella seconda sono migliorato moltissimo facendo anche qualche Strike. A Valeggio sono stato a visitare il giardino Sigurtà. Vale sicuramente la pena di farlo almeno una volta malgrado i salatissimi prezzi d'ingresso e per il noleggio delle bici o delle macchinine elettriche. Da scegliere accuratamente il periodo perché ovviamente i fiori non vengono a comando. Bello il tappeto erboso anche se ovviamente quello di casa Grissino non è molto diverso ;-) Per chi passa da Vienna una esperienza simile può essere fatta (almeno in parte gratis) visitando il giardino di Schönbrunn (per le rose e i fori) e il per gli animali selvatici e le lunghe passeggiate il Lainzer Tiergarten. Tornato, mi sono dato da fare a finire i lavori di casa rimasti in sospeso. E ora le ferie sono finite... da lunedí si ricomincia a lavorare. A pensare che debba aspettare Natale per fare ancora un pó di giorni di ferie, mi sento male... ^_^  L'unica consolazione é che, avendo praticamente finito coi grossi lavori in casa e giardino, avró i week end molto piú liberi e da dedicare a me stesso.

Foto sotto: i giardini Sigurtá a Valeggio sul Mincio e la serata del bowling con pizza super farcita!


domenica 3 giugno 2012

Müsli agli 8 cioccolati

Il tempo stringe. E' tardi, non avete voglia di cucinare e tantomeno di spentolare. I piatti pronti vi danno la nausea, ad andare al ristorante si farebbe troppo tardi, la pizza l'avete giá mangiata ieri, il panino invece era il vostro pranzo di mezzogiorno. E avete FAME. Fatevi allora un MÜSLI AGLI 8 CIOCCOLATI, la creazione di Grissino. Prendete una miscela per Müsli al cioccolato giá pronta o fatevela voi (fiocchi d'avena, cornflackes ricoperti di cioccolato, riso soffiato al cioccolato, un pó di cacao amaro, cioccolato fondente, al latte, bianco grattugiati grossolanamente), aggiungete qualche lenticchia di cioccolato (la trovate alla Metro, in pasticceria o in qualche cioccolateria lussuosa), una manciata di croccantini al cioccolato o fagottini croccanti ripieni di crema al cioccolato (nel banco cereali al Supermercato), aggiungete latte a piacere e chiudete con un cucchiaio di liquore al cioccolato. Dove stanno gli 8 cioccolati? Nel mio caso qui:

1) pezzetti di cioccolato fondente (Miscela Müsli al cioccolato del Hofer)
2) pezzetti di cioccolato al latte (Miscela Müsli al cioccolato del Hofer)
3) riso soffiato al cacao (Miscela Müsli al cioccolato del Hofer)
4) corn-flackes ricoperti al cioccolato (Miscela Müsli al cioccolato del Hofer)
5) polvere di cacao (Miscela Müsli al cioccolato del Hofer)
6) Gocce di cioccolato fondente belga selezionato, 80% di cacao (Callebaut)
7) Fagottini ripieni di crema cacao (Billa)
8) Liquore al cioccolato e mandorle (Hofer, ma potete prendere per esempio il liquore di Mozart qui in Austria)

Buon appetito ;-)

=> finalmente sono in ferie. :-) Per una settimana non voglio fare nulla. (si fa per dire ovviamente, intendo solo cose piacevoli).