domenica 25 marzo 2012

Arretrati invernali

Causa conigli di Alice nel paese delle meraviglie (noti anche come "Gianconigli") => non vi preoccupate se non capite, c'é qui qualcuno che legge e capisce, non ho fatto in tempo a postarvi alcune foto che sono sul PC/cellulare ormai da tempo immemore. Approfittiamone ora. Nell'ordine vi presento: simpatica campagna per promuovere il movimento e le passeggiate: "procedete oltre, ogni passo conta e fa bene!" E un sacco di impronte incollate in giro per le stazioni e i marciapiedi! (un pezzo di piedone si vede in basso). Poi vi presento il vetro di Bossi adottato su alcuni treni austriaci. Vabbé c'é un errore di stumpa, anziché celoduro, deloduro. Ma é uguale, no? ;-) Infine (e questa é vecchia vecchia scusatemi), dopo i vari calendari dell'avvento con i cioccolatini, le sorpresine, le bottiglie di birra, i profilattici... il salame calendario dell'avvento! Davvero la fantasia non ha limiti! :-P  Separatamente qui a lato aggiungo una foto di un marciapiede di quest'inverno: non so se notate come ci vanno pesanti col sale qui... quella ai lati é neve, quello in mezzo sale!!! Quale foto vi é piaciuta di piú? ^_^



giovedì 22 marzo 2012

Una buona pizza

Trovare una buona pizza non è semplice in Italia, figuriamoci in un paesello dell'Austria. A dire il vero un posto che fa una simil-pizza non male c'è, ma non si possono scegliere i gusti e le pizze sono quadrate! Così, già da anni per la verità, mi sono attrezzato per fare la pizza in casa. Ho la macchina del pane per fare la pasta, la pietra refrattaria per cuocerla e ora anche un buon forno. Questa è quella fatta domenica sera insieme a tre calzoni da surgelare e poi portare in ufficio. Cosa c'è sopra? Formaggio (tipo fontina dolce che purtroppo è il formaggio tipico di qui), fettine di mele, parmigiano e prosciutto cotto! Oggi nel frattempo in ifficio il solito gruppo di colleghi sono andati a mangiare fuori insieme. Di solito vanno al cinese e tornano tutti soddisfatti dopo essersi rimpinzati di riso cantonese, involtini primavera surgelati e germogli di bambú in lattina. Oggi hanno voluto cambiare e sono andati al greco. Tutti a lamentarsi delle porzioni minuscole. Certo, il junk food del ristorante cinese da due soldi sazia e costa poco ma la qualitá é quella che é. Ovviamente non si puó pretendere di mangiare abbondanti piatti di pesce o carne di buona qualitá a prezzi bassi. Se il prezzo é simile e la qualitá migliore, non si puó che tagliare sulle quantitá. Perché non vado mai con questi colleghi? Perché il junk food del cinese da due soldi non mi piace ma soprattutto perché se faccio la pausa lunga, poi mi devo fermare fino a tardi e non mi va per nulla di stare in ufficio fino a tardi. Cosí, anche se mi é dispiaciuto perché i piatti greci mi piacciono, ho mangiato col mio collega austriaco come faccio sempre e proposto di uscire con calma qualche volta dopo il lavoro.
 

giovedì 15 marzo 2012

Vuoi venire si o no?

Certo che la gente è strana. Già vi ho parlato sia del mio ex collega austriaco che se ne è andato sia della mia collega cinese. Ora, in passato ho invitato entrambi non so quante volte per una pizza fatta da me + magari un film. Lui è sempre stato impegnatissimo e mi rispondeva che aveva i week end già tutti occupati e ora si rifà vivo per la pizza dopo un anno e mezzo o due che ne abbiamo parlato; lei dopo essere stata invitata due volte a due party e aver disdetto all'ultimo perché "stava male" e avermi fatto la scenata perché l'ho presa in giro un giorno per un gigantesco piatto di insalata che stava mangiando, è da qualche settimana che più o meno esplicitamente cerca di autoinvitarsi. A lui ho proposto il 21 aprile perché prima ho da finire i preparativi per il mio progetto cyber e vedere altri amici che sono più disponibili e poi c'è Pasqua, il mio compleanno, il cyberprogetto effettivo... E lui ha avuto il coraggio di rispondermi che lui programmi così lontani li fa solo per andare in vacanza. Ma a fanculo vuoi che ti ci mandi ora o programmandoti anche questo? Lei proprio mi ha rotto (che dopo tre anni che sei gentile e la inviti piú volte sentendo le scuse piú strane, la pazienza finisce...) per cui ieri quando ieri ha detto "anche io voglio mangiare la pizza" intendendo che voleva essere invitata e io dovevo fargliela, ho fatto finta di nulla e le ho risposto "vuoi che ti dia la ricetta?". ^_^ Io mi faccio volentieri in quattro per la gente che se lo merita ma non mi piace essere considerato un ripiego e rispolverato come ristorante quando non hai niente di meglio da fare. Se ti invito e ti interessa davvero, il tempo lo trovi. Senza contare che questo mio collega al lavoro quando volevo fare due chiacchiere spesso mi rispondeva "ho da fare". Hai da fare?! E io cosa sono qui a fare in ufficio?! A girarmi i pollici?! Ma che risposta é? Poi appena il supervisore si allontanava, era subito disponibile o se ne andava a chiacchierare o a prendere il caffé coi colleghi. Coda di paglia. Dopo 12 anni che lavori lí, fai ancora così?! Io avrò pure i difetti che qualcuno qui sul Blog mi rifaccia ma almeno sono GENUINO! E lei, come detto, si era offesa quasi mortalmente perché avevo fatto una battuta sulla sua insalata: ma come, uno che si presuppone tuo amico e non solo collega, ti fa una battuta e tu reagisci cosí?! Basta, Grissino si é rotto di fare lo stupido al servizio degli altri secondo i comodi degli altri. Meglio pochi amici ma almeno "seri". Saranno tutti invitati alla Cyber-cena prima della cyber-serata, devo anche mandare l'e-mail accidenti!. :-)

P.S.: in ufficio é arrivata una nuova collega (molto carina ma secondo me piuttosto giovane) dal Pakistan :-) Del collega israeliano mi sembra di avervene giá parlato, é originale ma simpatico e alla mano. Settimana prossima dovrebbe arrivare un altro collega ancora, ma sará uno piuttosto "maturo". Speriamo non marcio. ^_^ (perdonatemi la battuta ma penso che in un ambiente informatico, indipendentemente dall'etá anagrafica che tu hai, devi essere giovane...).

martedì 13 marzo 2012

Ora si inizia col giardino

Ultimamente, col progetto Cyber, non ho davvero piú un attimo libero. Oggi poi é stato allucinante. Corri qui e corri lá, rimango dell'idea che a stare in ufficio sia piú riposante che a casa... almeno finché non riesco a far prendere alle varie cose un andazzo di routine. Fra poco fra l'altro dovró darmi parecchio da fare in giardino visto che iniza la stagione e il giardino é uscito un pó malmesso dalla ristrutturazione della casa. Oggi ho preso una "lumaca" per le erbe aromatiche da Hofer. Speriamo che funzioni bene, con quel che costa! (80 euro) Per il resto, a parte un incidente successo alla mia dalmata (che sembra risolto ma mi ha fatto venire un colpo!), oltre che a essere stanchissimo, ho anche una buona notizia: mi hanno dato 100 euro lordi di aumento di stipendio. Li han dati praticamente a tutti i colleghi eccetto i nuovi, ma é stata comunque una piacevole sorpresa. :-)


Foto cortesia Hofer

lunedì 5 marzo 2012

La Grissi-auto

Grissino a breve (anche se non so esattamente quando) dovrebbe avere la sua prima vera auto. La userò poco per cui non avrà molta importanza il fatto che sarà non nuova e che probabilmente consumerà un po'. Sarà un fuoristrada che ho deciso di comprare di terza mano da amici visto che è in ottime condizioni e il prezzo assolutamente invitante. È incredibile come le auto si deprezzino solo in base al passare del tempo quando poi magari sono in ottime condizioni. Non ho mai avuto davvero la necessità di avere un'auto se non quando ho lavorato per due anni in una stramaledettissima schifosa azienda fuori Milano. A Milano ho sempre girato con i mezzi pubblici e a Vienna pure. Anche ora vado in ufficio con il treno. Però stando al paesello ogni tanto l'auto serve anche se le connessioni con i mezzi pubblici sono ottime. Inoltre con la mia dalmata sono sempre sul "chi va la" perché se devo portarla dal veterinario con i mezzi pubblici é impossibile. Per il resto il mio tempo continua a essere pochissimo anche perché ci sto dando dentro col mio cyber progetto che deve essere pronto per il mio compleanno. Chi mi segue su Facebook sa di cosa parlo perché ho messo tanti piccoli post e chi non mi segue lí, lo sa perché sta in contatto con me per e-mail. E vedendo i commenti di certa gente, la voglia di scrivere dopo una giornata di lavoro (ultimamente c'é molto da fare a causa di diversi colleghi che se ne stanno andando) passa proprio, ve lo confesso. Mi riferisco al post di qualche settimana fa. So che c'é tanta gente felicissima di leggermi che ringrazio per i gentili commenti che mi ha lasciato (a proposito, siete stati chiamati "pecore" da Pulce, ma non é un insulto... loro dicono cosí... chissá cosa pensano sia un insulto! ^_^) ma, perdonatemi, di questi tempi postare qualcosa mi costa uno sforzo perché devo togliere il tempo a qualcos'altro di importante per ricevere magari commenti "simpatici". Ad ogni modo, non ho certo intenzione di smettere di postare, solo non saró cosí regolare come al solito finché il mio cyber progetto é terminato. Se volete piccoli aggiornamenti giornalieri, ci sono su Facebook. Vi regalo infine la foto di un'auto davvero speciale. Che se non compro il fuoristrada, vado a chiedere se me la vendono ^_^ (sarebbe una delle auto della catena di pasticceria Oberlaa).