martedì 31 gennaio 2012

Cielo scuro per la greca

Vi ricordate la mia collega greca, quella che vi avevo detto vestirsi sempre tiratissima e elegantissima? Ebbene, che lavorativamente parlando di lei i capi non ne siano contenti me lo hanno detto chiaramente e secondo me prima o poi la manderanno pure via, almeno dal nostro reparto, sempre più vicino al fondo! Nel frattempo, pur non parlando mai con nessuno se non per piccole cose di lavoro, non andando mai ne in pausa pranzo ne ai nostri break, lei continua a vestirsi come se partecipasse a chissà quali eventi importanti. L'altro giorno è venuta vestita davvero in modo esagerato, tanto che io ho per lei inaugurato la definizione "Bitchy-Style": tailleur rosso sangue tipo quello di Milla Jovovich nel film Resident Evil (il primo), gilet nero, calze a rete larghissima nere, stivaloni sempre neri con tacco alto. Il tutto unito alla sua chioma bionda da leonessa e a un golfino viola elettrico, faceva di sicuro un certo effetto, magari da sbavare a certi miei colleghi, proprio penoso per me. Per favore in ufficio per il mio compleanno, regalatemi una collega tecnicamente preparata, simpatica, comunicativa, insomma SMART come si dice, e magari pure un po maschiaccio, e andrebbe bene anche un po' dark-cyberpunk, single, e toglietemi dalle scatole questa scema!

=> Casomai qualcuno si chiedesse come mai invece di aiutarla, nessuno fa nulla, la risposta è molto semplice: lei non vuole farsi aiutare. Quando le parli, il massimo che fa è sorridere come una Barbie e dire sì o no. Sa parlare benissimo intendiamoci, quando è costretta a chiederti qualcosa di lavoro lo sa fare salvo poi cercare di importi il suo punto di vista fino a sfinirti; il mio collega indiano ha anche cercato di parlarle, di invitarla alle nostre pause, ecc. NULLA. Un muro di gomma. E nemmeno la timidezza può essere più una scusa visto che è in azienda da almeno un annetto. Abbiamo provato di tutto. Il problema é che non sai proprio cosa fare. Se la coinvolgi, non partecipa. Se le parli, ti risponde quasi solo si o no (e comunque in un inglese che non si capisce niente perché probabilmente lo sa male, ma MOLTO male visto che io che lo so maluccio non ho mai problemi coi colleghi). Non fa pausa pranzo ne pause caffé (é magra come un chiodo) e interrompe un attimo solo per andare in bagno e quindi boh... vedremo.

Immagine cortesia Nodrog7

sabato 28 gennaio 2012

Nuovo Blog

Ho aperto un nuovo blog. Ma sará un blog "verticale", uno spazio extra, dove posteró saltuariamente argomenti e foto a tema. Insomma, nulla cambia, ci ritroviamo sempre in queste pagine come al solito. Il nuovo blog lo trovate QUI. Di cosa parla? Sorpresa! ^_^ Buon week end a tutti.

mercoledì 25 gennaio 2012

Alla faccia della gentilezza

Ultimamente la tensione per tutte le cose che girano intorno alla casa sta per fortuna diminuendo (l'altra settimana hanno montato anche la ringhiera della vetrata sul tetto) e sto cercando di recuperare me stesso. Esatto, proprio recuperare i cocci di due anni infernali. Questo fa sí che tirando le somme, mi rimane ancora una grossa fatica da fare: trovare l'anima gemella. Devo dedicarci piú tempo, metterci piú buona volontá e forse anche essere piú spietato. Ieri in treno una delle poche colleghe che stimo (giá sposata e di diversi anni piú grande di me) si lamentava che aveva tutto da fare a casa, benché sposata e con figli. le ho detto "ma dovresti farti aiutare" e lei ha detto che certe volte é deprimente, lei ci prova ma sbatte contro un muro di gomma. Il marito, i figli... cosí alla fine per non vedere la casa sporca o il resto, fa lei. E io le ho detto "beh, io purtroppo faccio tutto da solo perché sono single". E cosí siamo partiti a parlare della mia singletudine. E lei che non parla mai a vanvera, magari dice cose con cui non concordo ma sempre molto ragionevoli, mi dice "forse dovresti essere meno gentile e piú macho". Le ragazze guardano quello. Da quando la gentilezza e la disponibilitá é un difetto? E macho esattamente cosa vuol dire? No ditemi perché non me ne vado certo in giro vestito da gay! Di certo sono di modi di fare "delicati" e gentili, non rozzi ma se so cucinare, lavare, cucire e badare alla casa, so anche fare i lavori tipicamente maschili (giardino, piccoli lavori di elettricitá, idraulica, fai da te, imbiancatura, ecc.) oltre che PC e High Tech, quindi che cavolo vuol dire che dovrei essere piú macho? Accetto suggerimenti. Che tutto d'un pezzo, in divisa mimetica e anfibi in ufficio ci andrei pure se potessi... ma non so se risolverebbe la questione ^_^

P.S.: E la mia collega cinese ha toccato il fondo. Dopo che sono stato in passato sempre gentile, le ho portato i biscotti a Natale (insieme agli altri) e dopo (solo a lei, perché le piacevano e me li ha chiesti), l'ho aiutata diverse volte sul lavoro avendo una pazienza mistica, l'altro giorno se l'é presa a morte perché a pranzo le ho detto scherzosamente che il piattone gigantesco di insalata (dovevate vederlo) che aveva davanti  a sé era una cosa per le capre e non per le persone. Ah fai l'offesa perché uno ti ha fatto una battuta scherzosa e vuole fare due chiacchiere con te? Bene, ha ragione l'altra mia collega, sono troppo gentile. Quindi VAFF****LO e d'ora in avanti anziché aiutare te e starti dietro, mi vado a prendere un thé coi colleghi. La mia pazienza é FINITA. E oggi gliel'ho detto in faccia e poi era lí a dirmi che le stavo facendo dei ricatti... No, nessun ricatto, sei una stronza che se ne approfitta perché col fatto che sei una ragazza pensi di porterti permettere tutto. Invece non é cosí. Io volevo solo essere gentile e carino. Ma non sono un idiota. E non parlatemi di mentalitá diversa, carattere e stupidate varie visto che é qui in Europa da anni e quando le fa comodo fa tutto come si fa qui. Piuttosto Grissino, ripetitelo 100 volte che cosí impari: A ESSERE COSI' GENTILE, DAI SOLO LE PERLE AI PORCI E PER DI PIÙ RIMANI SINGLE A VITA. Due fregature al costo di una. Complimenti. Vedi di smetterla una buona volta.
Immagine cortesia Anewv

lunedì 23 gennaio 2012

Horror e horror (con la h minuscola)

Mi hanno prestato il DVD del film "Non si deve profanare il sonno dei morti" che é un film horror, penso pure di serie B, ma che ho voluto vedere per pura curiositá. E ho fatto bene perché mi ha fatto nettamente vedere che c'é un abisso fra i film attuali e quelli di una volta. Mi spiego: i film horror che fanno al giorno d'oggi sono davvero spaventevoli. Questi qui, sebbene con certe scene un pó crude, non fanno proprio senso. Sanno cosí di vecchio e gli effetti sono cosí semplici che uno non si impressiona per nulla. E' buffo come tutto sia relativo e come in 40 anni un film da horror possa essere classificato come... boh... non saprei nemmeno io, forse... orribile?
;-)
Voto... mumble, mumble... facciamo 5 per rispetto all'anzianitá? ^_^

QUI trovate la recensione del film e del DVD. Checché ne dica il critico, secondo me fra questo e "La notte dei morti viventi" di Romero c'é una bella differenza di stile. A partire dal protagonista che qui quando lo vedi guidare ti chiedi "ma sará tarantolato?" che se lo beccava la Polizia gli ritirava al volo la patente!! Lei invece, bambascionissima, che cade nelle braccia di lui come una pera malgrado lui sia uno stronzo colossale. Finale piuttosto banale e scontato ma accettabile ma davvero non paragonabile col classico di Romero.

mercoledì 18 gennaio 2012

Il Grissino nascosto

Per una volta facciamo un post non troppo serioso. Che altrimenti una mia amica mi tira le orecchie dicendo che sono sempre troppo serio, pessimista, ecc. ecc. Oggi vorrei parlarvi di un lato nascosto del classico, noioso (!) e routinario Grissino che conoscete. Il sottoscritto per certi versi é sempre stato troppo adulto (sigh) mi riferisco al modo di fare le cose, al lavoro, niente pazzie, niente droga, alcool, ecc. Questo aspetto ovviamente rimane anche ora e credo sia normale. Gli anni intanto avanzano e l'altro mio lato, quello giovanile che bilancia il primo e dovrebbe via via andare diminuendo, fatica a staccarmisi di dosso anzi, alle volte prende il sopravvento. Certe cose tipicamente giovanili mi piace sempre terribilmente farle: lo sport, lo shopping nei centri commerciali, i party (se solo avessi piú tempo...), i videogiochi, la passione per le tecnologie e per tutto quello che é nuovo o futuristico. E questo vale anche le ragazze ovviamente. E Grissino, visto che é ancora single, su questo aspetto é particolarmente sensibile. L'altro giorno non so cosa stessi guardando in YouTube ma sono capitato su uno slideshow di ragazze Cyberpunk! Ebbene, se mi facevate vedere delle ragazze nude mi sarebbero interessate meno! ;-) Accidenti che look favoloso. Davvero sembravano appena uscite da un film di fantascienza, di quelli che adoro, dove tutto é ipertecnologico. Ho visto che on-line ci sono diversi negozi che vendono il necessario e su youtube una valanga di tutorial per le ragazze su come truccarsi (certo che peró che palle deve essere... che poi una persona con troppo trucco a me fa un pó senso, non oso quasi nemmeno avvicinarmi, mi sembra una mummia oppure ho paura di rovinarle il trucco!!). Comunque, lo ammetto, mi farebbe piacere organizzare o andare a un party con una ragazza vestita cosí! Mi attirerebbe tantissimo basta che poi non tiri fuori un Nokia di 5 anni fa come cellulare se no tutta l'aura ipertecnologica va a farsi friggere ah ah ah!!. E io? Eh, dovrei pensare a qualcosa anche io. Grissino, quello che odia mettersi in giacca e cravatta ma che per una serata del genere perderebbe volentieri un bel pó di tempo a vestirsi in modo originale. Perché a farlo tutti i giorni é una rottura di scatole, ma divertirsi ogni tanto a travestirsi lo trovo una cosa dvertentissima. A qualcun'altro piace lo stile di queste ragazze?



lunedì 16 gennaio 2012

Attualitá italiana

Qui é caduta la prima neve come potete vedere dalla foto che ho fatto. Io sono a casa in convalescenza visto che venerdí sera mi ha cominciato a gocciare il naso come una fontana e sono stato a vegetare a letto tutta la domenica. oggi va meglio ma il dottore guardandomi la gola mi fa "Aaaaaaaah!!! Le dó l'antibiotico!". "Facciamo un'altra volta" gli ho risposto dato che oggi mi sentivo nettamente meglio e meno antibiotici si prendono, meglio é (ovviamente se é davvero necessario, li si prende). Che quello che ho bisogno é solo di starmene a casa un pó di giorni al caldo senza preoccupazioni e senza correre come un matto come faccio sempre. Quindi fino a mercoledí incluso me ne staró a casina, magari dandoci dentro col Kindle e stando al caldo nel mio lettone. La mia dalmata va meglio ma non é ancora al 100% guarita e spero che la ghiandola per questo non si ri-infetti di nuovo. Ci manca solo quello. Anche in Italia ho visto che ci sono "belle" novitá. Come possa una nave come la Costa Concordia fare una simile fine é davvero un mistero, soprattutto alla luce della tecnologia e della modernitá della nave. Ovviamente di errore umano si tratta, il resto dei commenti a questo proposito, li lascio a voi (io le mie idee me le sono ovviamente giá fatte). Qui peró circolano ancora i volantini con la vacanza prenotabile. Questo l'ho ricevuto oggi:

sabato 14 gennaio 2012

Facebook se lo conosci...

Sono parecchio preso con casa, lavoro e la mia dalmata che non é ancora guarita dal problema ghiandola. Accidenti alla veterinaria che poteva darle 2 giorni in piú di antibiotico che avrebbe velocizzato la cosa. Volevo segnalarvi questo e-book:


che contiene una serie di racconti su facebook che trovo davvero ben fatti. Non l'ho letto tutto ma i primi sono davvero ben fatti. Per la serie "Facebook, se lo conosci... lo eviti!" ;-)
Non é necessario che abbiate un Kindle o un lettore di e-book per leggerlo, potete semplicemente scaricare Calibre QUI che contiene al suo interno un lettore di e-book per il PC. Buona lettura e... occhio a quello che fate su Facebook.

P.S.: Da ieri sera mi é anche venuto un fortissimo raffreddore che mi sembra di essere una fontana... e i miei fastidi (doloretti) all'intestino son tornati. Devo proprio farmi vedere, il check up annuale era da fare a settembre ma rinvia rinvia...

martedì 10 gennaio 2012

Buon compleanno cara!

Cara dalmatina mia, tanti tanti auguri per il tuo 15° compleanno. Faccio sempre del mio meglio per farti contenta (spero) e tu sei sempre un tesoro, potrei chiedere di piú? Questa ciotola con crocchette, pollo, ricotta, pane croccante e cioccolatini per cani é tutta per te! SMACK!


P.S.: Poverina, da mercoledí scorso ha la solita ghiandola che si é infiammata e quindi si é dovuta beccare puntura e antibiotico e non é ancora a posto. E io per queste cose mi stresso e ieri non volendola lasciare da sola a casa col collare elisabettiano, ho preso un giorno di ferie... tanto ho cosí tanto da fare in casa che non ho certo guardato il soffitto. Che stanchezza che ho... domenica notte non ho dormito e stamattina mi son svegliato alle 5.30 per andare presto in ufficio e poi tornare prima. Non vedo l'ora che il week end sia qui. Ma si puó faticare a questo modo per tirare avanti la baracca?!