lunedì 26 dicembre 2011

Biscotti di Natale

Rieccomi. Non ho fatto in tempo a postare a Natale dato che é stata una giornata un pó piena. Ho ricevuto diversi regali, praticamente tutti belli/utili anche se il Kindle non é arrivato causa influenza di mia sorella (che é rimasta a casa sua). Vabbé, arriverá con gli ultimi giri di renna. Ieri e l'altro ieri sono andato in giro con la mia dalmata  (poco visto che c'era vento e i miei occhi non sono ancora al 100% guariti) con il cappello da Babbo Natale io e lei col mantellino rosso e le corna da renna e tutti in paese si voltavano, sorridevano e ci facevano i complimenti... Vi posto la foto qui a fianco. Ho anche dato i miei biscotti di Natale a tutti i vicini. Qui é tradizione farli e regalarli. Eventualmente comprarli e regalarli. Abbiamo ricevuto un regalino da quasi tutti i vicini (eccetto uno) e due di questi ci hanno  dato anche i biscotti. Altri biscotti mi sono arrivati da mia mamma e ho assaggiato quelli che han fatto le sue amiche. Di solito si sprecano i "questo é molto buono, questo non é un granché" e si discute un pó quali siano i migliori o piú innovativi. Uno dei vicini (di quelli che stanno un pó per le sue) quando gli ho portato il pacchettino parlando del piú e del meno ha detto "eh sí anche noi abbiamo fatto ben 10 Kg di biscotti". Ho subito pensato "vabbé, che ti dai le arie a fare? Anche io se non lavoravo o avevo una ragazza, ne avrei fatti di piú" ma ho fatto finta di nulla. Poi mi ha dato il suo pacchetto. Effettivamente le varietá erano 2-3 piú delle mie ma al primo assaggio abbiamo anche capito che era stata messa davanti la quantitá alla qualitá. Glasse poco curate, forme non perfette, cioccolato che sapeva di zucchero e, soprattutto MARGARINA AL POSTO DEL BURRO. Praticamente i biscotti non sapevano di nulla se non di zucchero visto che la margarino non ha sapore, o meglio, conferisce un sapore grasso molto neutro che a me dá molto fastidio, soprattutto nella pasta frolla. Stimo perció che abbia usato degli ingredienti pronti per fare tutto, dalle paste alle glasse, sia per fare piú in fretta che per spendere meno. Che il burro, accidenti, costa circa 1,50 al panetto! (250 grammi). Per 50 cents o 1 euro di piú trovi il blocco di pasta per biscotti giá fatto... ma con la margarina. Caro vicino, la prossima volta sii meno sbruffone e dammi solo 4 biscotti di numero anziché un bel pacchettone, usa degli ingredienti decenti e fai tutto da te. Che la qualitá, uno che le cose le fa da sé, la riconosce subito!!!

Questo é il pacchettino "tipo" che ho fatto questo Natale e dato ad amici e vicini: sacchetto trasparente chiuso con un nastro che tiene un cuore di Lebkuchen e due cartellini, uno con la foto e i gusti dei biscotti e uno di auguri con la mia dalmata vestita natalizia.


11 commenti:

  1. assolutamente la margarina mai usata.Burro tedesco e purtroppo anche olio d´oliva tedesco.Non posso portarmi l´olio dall´Italia,e qui come tu sai quello italiano costa un boato.
    Auguri di Buon Natale da me e Phelipe

    RispondiElimina
  2. Complimenti per i biscotti e per la confezione del pacchettino con la tua bella dalmatina. Hai ragione, è inutile, ma farlo capire a certi faciloni è impossibile. Per fare i dolci buoni ci vogliono gli ingredienti buoni e non le robe o le miscele già pronte che si trovano in giro, sbatti in forno e via e poi mangi quintali di roba che sa di cartone. La mia vicina famosa, a parte che non fa mai dolci perchè dice che costano, comunque fa la pasta frolla con l'olio di semi e un uovo, penso sia peggio del tuo vicino alla margarina. Io per i dolci uso solo burro tedesco che quando non sta in offerta costa 2,49 euri per 250 gr. e burro speciale che prendo al metro per le paste sfoglie o i croissants. Auguri!!. Anny

    RispondiElimina
  3. beh ma a caval donato non si guardaa in bocca no? :)

    RispondiElimina
  4. wooow che forteee! qua non si fa queste cose però anche io i biscotti li ho fatti da me e ho fatto la pasta frolla con il burro! sono venuti una deliza passa a visitare il mio blog :-) mi farebbe molto piacere ^_^ http://danielainrosa.wordpress.com <--- quello è il mio blog

    RispondiElimina
  5. @Wanesia: ma non fanno ogni tanto qualche offerta sull'olio italiano? O per tedesco intendi comprato lí?
    @Anny: pasta frolla con l'olio di semi? Ma che schifo é?! Arivo,ti scrivo presto,ci sono stati un sacco di imprevisti.
    @Federica: invece sí. Perché se ti regalano qualcosa di schifoso, non é che lo ingurgiti comunque.
    @Daniela: ogni tanto quando ho tempo passo.

    RispondiElimina
  6. Ciao Grissino, Buon Natale in ritardo (ero influenzata pure io) e Buon 2012!

    Caspita, che bella l'usanza che i vicini di casa si debbano fare i regalini. Tu come al solito hai belle idee nel confezionare dolcetti. Io mi sono limitata al classico panettone per parenti(uno con i canditi e l'altro uvetta e gocce di cioccolato, tante ore di lievitazione, ma il risultato vale la pena) e brownies per colleghe. La botta di calorie di certo non è mancata...

    Un salutone!

    RispondiElimina
  7. Ma li hai fatti tu?! Bravissima! Mi mandi qualche foto per e-mail?

    RispondiElimina
  8. i biscotti di grissino sono strepitosi, li ho provati personalmente :P
    auguroni grì, la tua dolciona è sempre bellissima :) ti aspetto presto, a febbraio dovrei scendere a roma, ma a marzo organizziamo :) ti porto il regalino per pasqua, ricetta veg squisita, anche gli onnivori ne vanno matti, provato e assicurato!
    bacioni!
    F.

    RispondiElimina
  9. Apprezzo molto l'idea del sacchetto di biscotti.
    Anch'io in questo Natale di austerity ho preferito regalare cose di questo tipo. Ho fatto qualche cestino di pochi ma buoni prodotti di qualità presi da Eataly: pasta di Gragnano, farine speciali, riso Acquerello, olio evo di qualità, vino, grissini di Alfieri, cioccolata torrone e i miei biscotti.
    Io però non li metto tutti in un sacchetto perchè ogni biscotto ha la sua particolare umidità che va ad intaccare quella di quelli piu secchi, ma soprattutto per non mischiare odori ed aromi. Quindi il tuo sacchettino che ha un grande valore sentimentale, mi perde un pò in qualità. Perdona la dovuta schiettezza. Io ho fatto: cantuccini, Tresor, Taralli di Afragola, Pavesini, frollini al cioccolato del cuoco Santin, Biscotti tipo Macine di Montersino ed i Chocolate chips qualcosa che non ricordo. Molto apprezzati.
    Auguri di buon anno...

    Silvien la pulce

    RispondiElimina
  10. @Brusch: grazie! OK, allora organizziamo e mi fai assaggiare la delizia! :-)
    @Pulce: ma questi sacchettini sono "standard" qui, nel senso che uno fa i biscotti e li tiene nelle scatole (separati e con la corretta umiditá come hai detto tu) e prima di regalarli (da qualche ora prima al giorno prima) li mette nei sacchetti che poi decora. Poi si immagina che il destinatario li mangi nel giro di 1-2 giorni quindi non ci sono problemi di conservazione, scambio sapori, ecc. Inoltre praticamente tutti sono biscotti al burro e quindi con simili requisiti di umiditá. Giusto i cantucci (che ho messo a pochissime persone) sono di tipo diverso. Comunque hai ragione, per cui di solito io quando li ricevo li mangio la sera stessa oppure apro completamente il sacchettino e li metto in una scatola cosí non sono troppo vicini.

    RispondiElimina
  11. ciao, ti ho mandato un dépliant del panettone :-))

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P