lunedì 28 novembre 2011

Cibo per cani, ops per umani

Già in passato ho fatto qualche esempio di come mangiano certi miei colleghi dell' ufficio. Ora aggiungiamo qualche altra chicca. Da un mesetto circa ho una nuova collega tutta minuta e timida, a modo suo simpatica. Non mi attira minimamente ma a pranzo ci si incrocia come orari e si fanno due chiacchiere al volo. Possibile che non la veda MAI con qualcosa di cucinato? Una settimana intera è andata addirittura avanti a panino e scatoletta di tonno. A me ste cose sconvolgono. Sono riuscito a portare di meglio io quando ero a vivere in cantina e senza cucina. Ma dai, su, sei uno squallore! Per lo meno alimentare! Cosa cavolo fai alla sera? Guardi le stelle tutto il tempo? Se un collega che non cucina lo compatisco, una collega proprio perde punti. Ma oggi è arrivata una chicca. Le mie due colleghe cinesi fanno a gara a chi (non) cucina... peggio. Oggi arriva quella più specializzata (quella che in estate impesta la sala con la puzza di cetrioli) e rovescia qualcosa su un piatto. Io ero a lato e la prima cosa che mi è venuta in mente è stata: questa non sa il tedesco e ha preso una scatoletta di cibo per cani al posto di un piatto pronto. Vi lascio immaginare che schifezza aveva cucinato e cosa ho visto su quel piatto... :-P

Foto cortesia Ale_Paiva

mercoledì 23 novembre 2011

Silvien la pulce del mio blog

Silvien é una delle lettrici (credo una delle piú fedeli) che legge il mio Blog e spessissimo lascia commenti piuttosto irritanti. Mi permetti di dirlo, vero? Insomma sei una pulce un pó fastidiosa. Non so se lo fa apposta o perché siamo ai due antipodi della comprensione e dei gusti reciproci ma cosí é. Diciamo che nel male ma anche nel bene apprezzo la sua sinceritá. Questa volta mi ha lasciato una luuunga lista di domande a proposito della mia casa e del mio rapporto con essa. E vabbé, visto il buon suggerimento per accendere il fuoco, mi é venuto il cuore tenero, l'accontento e le rispondo.

1D)Come ti sei sentito nella tua casa nuova i primi giorni?
1R)Mah, un pó nervoso perché se succedeva qualcosa non sapevo chi chiamare. Intendo qualcosa di grave: sapevo e so dove si chiudono acqua, luce e gas, ma non conoscevo i vicini, gli artigiani del luogo, ecc.

2D)Che sensazioni avevi dentro ad una casa nuova, mai vissuta?
2R)Nessuna sensazione particolare se non di tranquillitá perché é la MIA casa. Quando le robe sono mie e me le posso gestire, di solito non ho grandi problemi di confidenza e mi sento a mio agio.

3D)Vivi solo giusto, hai mai avuto paura?
3R)Diciamo che ci potrebbero essere tre differenti paure. Una quando sto male (salute) e non é che possa farci molto. La seconda che mi succeda qualcosa durante qualche lavoretto. Cerco di stare attentissimo e di non fare cose pericolose da solo, non correre per le scale, ecc. Infine se intendevi tipo furti/rapine o simili, qui non dovrebbero esserci grandi pericoli e un pochino conto anche sulla mia dalmata. Di tutte e tre, la prima é quella che mi fa piú paura, la seconda facendo tutto il possibile, che posso fare di piú? E la terza non credo ci sia da preoccuparsi piú di tanto, comunque chiudo sempre tutto.

4D)Ti sei mai sentito spaesato o hai mai pensato di aver fato la scelta sbagliata?
4R)No.Ci ho naturalmente pensato molte volte e sono sempre arrivato alla conclusione che questa era la scelta migliore possibile. Effettivamente sono soddisfattissimo della casa e della posizione, vicini compresi.

5D)Non ti peserà avere i tuoi genitori che vivranno al piano di sopra, visto che da anni ormai sei abituato alla tua vita indipendente e "solitaria"?
5R)La casa ha due ingressi completamente separati,tutto doppio eccetto seminterrato, garage e giardino, quindi in linea di massima me ne posso stare completamente per i fatti miei. Certo c'è la possibilitá che in futuro diventino invadenti. Cercheró di evitare che lo diventino. D'altra parte quando saranno molto anziani qualcuno dovrá aiutarli. Meglio allora averli a fianco casa che a chilometri di distanza.

6D) *A proposito di Apple* comunque sono gli altri che copiano e rubano e vendono a prezzi "bassi" prodotti scarsi, anonimi e già obsoleti .
6R) Io parlo di hardware. Confronto e vedo che il mio Samsung Galaxy S fa tutto quello che fa un Iphone e costa la metá. Non ha la scocca in alluminio? Vero, ma pagare questo extra 400 euro é un pó tanto. Io potrei dire che l'Iphone non é cosí personalizzabile con tante rom come Android. Invece non metto in dubbio che Apple, giocando su chi aveva soldi da buttare, ha aperto nuove strade e introdotto prodotti innovativi. Dire che l'IPod, l'IPhone, l'Ipad siano belle trovate é una cosa. Dire che conviene comprarle é un'altra. Se me le regalate, per caritá, grazie, le accetto volentieri. Altrimenti preferisco investire i miei soldi altrove. Nel caso dei PC poi, la situazione si ribalta. Quando mi costruisco il mio PC ho decine di componenti di diverse marche fra cui scegliere. Un Mac é quello e te lo tieni, i margini sono davvero pochissimi, magari uno o due tipi di versi di scheda video e poco piú.

lunedì 21 novembre 2011

La fornace di Grissino

Quest'anno non solo la casa è stata risistemata ma per motivi economici abbiamo deciso di riscaldare a legna visto che di caldaie ne abbiamo due(gas e legna).Il vantaggio è che dovremmo spendere molto meno. Numerosi sono però anche gli svantaggi: bisogna comprare la legna ma soprattutto portarla in cantina nella legnaia. Dopodiché bisogna ogni sera accendere il fuoco e ogni 2 ore buttare dentro legna. Un impegno non indifferente anche perché pure l' acqua calda è fatta dallo stesso impianto. Quindi quando arrivo alla sera i caloriferi sono freddi e l'acqua  calda tiepida. Quanto al risparmio dovrebbe aggirarsi spero sui 600 euro almeno. Vedremo,il calcolo non è facile perché l'anno scorso dovevo scaldare solo il mio appartamento mentre ora anche quello dei miei. Però l'isolamento non c'era e le finestre erano quelle vecchie. Diciamo che mediamente si perdono circa 20 minuti al giorno e poi ogni tanto bisogna pulire anche il tutto e comunque ogni 3 giorni il cassetto porta cenere. Diciamo che la storia è sempre la stessa: o ci investi tempo o ci devi mettere soldi... Bah!

venerdì 18 novembre 2011

Zucca via, é ora di preparare il Natale!

Programma per il week end: cucinare (devo fare fuori una delle zucche da 15-20 Kg del mio orto) e poi devo mettere via le decorazioni autunnali e di Halloween. E' ora di fare l'albero di Natale e mettere tutte le luci e le decorazioni! La zucca di Halloween é ancora montata sull'ingresso e devo dire che si é tenuta bene, complici anche le basse temperature (l'altro giorno alle 6.30 c'erano -4,5°C). Peró il gelo e le muffe come potete vedere dalla foto fanno il loro lavoro e direi che é meglio che questo week end vada a finire nel Biomüll (rifiuti umidi per il Compost). Poi monteró anche all'ingresso qualcosa di natalizio. Ho giá comprato una ghirlanda: deve solo essere un pó arricchita. Ovviamente non mancheranno le foto. Ah dimenticavo: devo anche pianificare i biscotti di Natale e il Lebkuchen per Krampus. Perché vi ricordate dei Krampus, vero?!

mercoledì 16 novembre 2011

L'Italia di oggi vista da Grissino

Vorrei brevemente continuare il discorso che avevo iniziato nel mio scorso post rispondendo nei commenti a Federica. Vorrei farvi capire, almeno un pochino, com'é per noi emigrati tornare in Italia. Avevo scritto:
[...] sicuramente si vive meglio qui che in Italia. In vacanza l'Italia é bellissima ma piú di pochi giorni non si resiste. E' una sensazione bella e terribile allo stesso tempo. Chi ci vive giornalmente non se ne rende conto. Ma noi che siamo all'estero vediamo l'abisso in cui é sprofondata l'Italia. Non so se riesco a farvi capire ma qui non ho ancora visto uno sciopero del trasporto pubblico, non mi devo preoccupare che il mio treno locale sia un carro bestiame o arrivi in ritardo.
Vorrei sottolineare la frase "E' una sensazione bella e terribile allo stesso tempo". Perché noi italiani all'estero come potremmo non essere contenti di tornare a vedere le cose che abbiamo avuto davanti agli occhi per tanti anni, i parenti e gli amici che abbiamo lasciato, la panetteria sotto casa, il parco del quartiere, il Duomo (per me che sono di Milano), ecc. E' bello leggere e sentire parlare in italiano perché é la nostra lingua originaria e non ci costa fatica. E' bello comprare e assaggiare di nuovo tante cose che in Italia sono normali (es. una fragrante focaccia con le olive, un panzerotto, i fiori di zucca impanati) e che qui non esistono o fanno schifo o sono cari come il fuoco. Ma poi di colpo, dopo i primi entusiasmi, ti scontri con la dura realtá. Perché magari trovi la Posta chiusa per sciopero o una coda chilometrica. Vedi la sporcizia che c'é in giro, l'illegalitá, lo sfascio, i prezzi stellari, la fatica e i disagi che la gente normale deve affrontare ogni giorno. E ti viene voglia di scappare. Di nuovo. Perché siamo scappati (almeno io) proprio per questi motivi. Sono tornato a giugno per la prima volta in Italia dopo quasi tre anni a Vienna e poi uno qui al paesello. Sono stato a Trento, una delle cittá che hanno sicuramente piú soldi e dove non si vive certo male. Ma lo stesso, accanto alla gioia di andare a trovare una mia amica e alle altre cose belle che ho visto e mangiato, mi é venuta una tristezza infinita a vedere il "grigio" della vita italiana che non é cambiato per nulla da quando ne sono sfuggito. Mi é bastato entrare in una posta. Vedere i treni. Sentire quello che la gente racconta. Ho l'impressione che le caste siano sempre piú caste e gli altri, la maggioranza, si divorino fra loro per sopravvivere nello sfascio giornaliero. Qui non é il paradiso ma si vive bene, magari non nel lusso, ma piú che dignitosamente. Invece in Italia mi sembra che tutto piano piano peggiori inesorabilmente. E ho la vaga sensazione che Monti non risolverá nulla (perché, come minimo, avrá le mani legate dai politci attualmente eletti). Quello che mi fa paura é ritornare in Italia e trovare una situazione ancora peggiore di quella giá vista a giugno. Al limite della guerra civile, come in Grecia. Incrocio le dita, spero in un miracolo. Ma la vedo molto brutta e non so quanti italiani se ne rendano davvero conto.

lunedì 14 novembre 2011

Berlusconi in Austria

Sono impegnatissimo a sistemare la casa dopo che i lavori sono praticamente finiti. Seguo sempre le notizie dall' Italia e sono contento che Berlusconi abbia lasciato. Non entro nel merito del suo lavoro dato che questo è sempre stato un blog non politico ma penso avesse fatto il suo tempo. Di politici che meritano di stare al potere per decenni ce ne sono davvero pochi. Se volete sapere come é ricordato qui Berlusconi, guardate la foto del giornale di oggi. Titolo: Prega e lavora anziché Bunga-Bunga come titolo per annunciare l' arrivo di Mario Monti, ricordando appunto Berlusconi. Non capisco perché non si è dimesso dopo lo scandalo. Non è il primo ne sarà l' ultimo politico che ha avuto scandali sessuali ma se si dimetteva si sarebbero già tutti scordati di lui mentre ora per anni dovremo sentire le accoppiate ltalia - Berlusconi - Bunga Bunga. Che noia!

lunedì 7 novembre 2011

Back to work

Dopo 5 giorni di malattia, due di ferie, altri cinque di malattia e altri 14 di ferie (totale 4 settimane), domani torno in ufficio. Lo stress da ufficio é stato smaltito, quello dei lavori in casa manco un pó, visto che ho lavorato a sistemare le cose anziché far vacanza. Qualche esempio: montaggio ripiani, mobili, mobiletti e comodino, pulizie, montaggio di varie cose dai miei, montaggio lampade, acquisto di tutti i pezzi per i vari montaggi sulle diverse superfici (cemento, cartongesso, polistirolo, legno...). I lavori veri e propri per la casa dovrebbero per il 98% finire questa settimana, compreso il mio pezzo di laminato nel corridoio. Ci sono stati alcuni problemi con gli elettricisti che hanno litigato fra loro e non hanno lavorato bene nell'ultima parte. Rimangono poi alcune piccole scocciature e la ringhiera della finestra del tetto. Io ci ho dato dentro con le varie stanze e sono a un punto abbastanza decente. Tanto che ieri mi sono potuto finalmente godere il BluRay di SUCKER PUNCH che mi sono comprato circa due mesi fa (sigh) con proiettore e impianto audio HT. Il film graficamente é spettacolare, la trama semplice ma adatta, gli attori recitano bene, la colonna sonora é ottima, l'azione é per il 100% del film, rimane solo un pó (tanta) amarezza per la fine di Babydoll. Perché é un pó la smentita di una delle frasi cardine del film: "Se non combatti per qualcosa, ti ritroverai con niente". Voto: 7,5

venerdì 4 novembre 2011

Ma qualcuno ha visto...

Ma qualcuno ha visto il film The American? (scheda QUI). Il protagonista é George Clooney ma credo che ormai abbia davvero superato il suo tempo. Imperdibile il suo film The Peacemaker (1997) ma questo, 13 anni dopo, questo é davvero noioso, superficiale, con dialoghi piatti che piú piatti non si puó. E poi monoooootoni, sembrava di avere a che fare con una recita scolastica oppure  un B movie. Allora mi é piaciuto di piú Icarus (scheda QUI) con Dolph Lundgren che sappiamo tutti che attore é... peró almeno il film ha tanta azione, qualche colpo di scena e non ti addormenti nemmeno quando lui parla alla moglie per scusarsi di quello che fa. Questo per dirvi quanto terribile é The American. Sconsigliatissimo. Voto: 4 (non si salva davvero nulla, nemmeno la fotografia).