venerdì 21 ottobre 2011

Le pazzie di chi ha il potere

Divagazioni a mente libera. Ieri hanno preso e ucciso Gheddafi. Ora mi chiedo, ma come hai potuto dopo 40 anni di dittatura e vedendo la fine dei "colleghi" dei paesi vicini, pensare di cavartela dopo che la gente voleva spedirti via? E soprattutto cavartela con la NATO che ti dava contro? Come é possibile che gente del genere che proprio stupida non é se ha raggiunto certe posizioni, continui a cercare il potere anziché scappare in qualche paradiso protetto? Perché la stessa storia si é ripetuta con Ceaușescu, Saddam e ora Gheddafi. Non é coraggio, non é onore: é stupiditá. Si erano rimbambiti con la vecchiaia? Forse il potere acceca chi ce l'ha? Sarebbe un pó come per certi politici italiani... e piú guardo a cosa succede in Grecia, piú penso che alla fine succederá lo stesso in Italia.

8 commenti:

  1. M.da R.scelgono come vivere e come morire mica male cmq la libia lo rimpiangerà come del resto è successo per gli altri che hai citato,l'italia lascia senza parole vale la pena rimanere solo per vedere come ne esce fuori .. se ne esce fuori hi hi hi

    RispondiElimina
  2. Beh, tutti personaggi molto particolari. Si, possono scegliere come vivere come pure ad un certo punto di morire ma penso che siano anche abbagliati e storditi dal loro stesso potere, dalla convinzione di essere onnipotenti, invincibili, eterni, quando invece è bastato un ragazzotto. Quanto a chi ha già potere e non si accontenta, poveretti che pena, che brutto vivere, non hanno altro che le poltrone di pelle umana, i bottoni da spingere, malgrado tutti i loro benefit e il danaro, in verità non godono mai di nulla in attesa di altro ancora, è raro che qualcuno di questi resti lucido e consapevole fino in fondo tanto da uscire di scena con le sue stesse gambe. Anny

    RispondiElimina
  3. Ho fatto lo stesso discorso più volte con amici: con i soldi che aveva il leader libico, poteva scappare dove voleva, e fare la bella vita in eterno, invece si è fatto ammazzare. Forse ha ragione Anny, quando parla di come il potere e la ricchezza accechi queste persone. Sono d'accordo con lei anche sul fatto che tanta di quella gente non si gode la vita. Se io avessi un millesimo o anche meno dei soldi di Berlusconi, probabilmente smetterei di lavorare e passerei la vita a viaggiare per il mondo.

    RispondiElimina
  4. http://gadaffifanclub.blogspot.com/

    Ghedaffi e' un eroe per me! RIP

    RispondiElimina
  5. Ciaoo, ma non ti viene in mente che un leader per quanto dittatore, possa desiderare di morire nella sua terra? Una terra usurpata dagli americani e dalla Nato per depredare il petrolio libico.
    Ah già adesso senza di lui staranno meglio i libici perchè hanno subito instaurato la Sharia come stanno bene gli iracheni con gli americani che li hanno liberati vero? i paladini della giustizia nel mondo americani perchè non intervengono nello yemen dove la gente è massacrata dal regime e sono poverissimi? sono la rovina del mondo gli yankees

    RispondiElimina
  6. @Oscar: esatto era pure il mio pensiero...
    @Anonimo: come sempre, tutto dipende dai punti di vista
    @Sergio: sí vabbé, allora diciamo che una parte della Libia non stava male ma altre parti erano sottomesse. In ogni caso un dittatore é sempre un dittatore. Quanto alla politica americana, vabbé, é un altro discorso ma non ti scordare che i primi missili sono stati francesi,non americani.

    RispondiElimina
  7. Nessuno avrebbe il diritto di interferire nelle questioni nazionali in libia ho visto un documentario della bbc non hai idea di che opere stava facendo Gheddafi e poi la gente non stava male, dietro a tutto ci sono gli USA i francesi da soli non avrebbero mai agito, quanto a Saddam sai cosa era Bagdad prima dell' intervento dei paladini della libertà americani? era una città meravigliosa dove la gente usciva alla sera dove il tenore di vita era decente, dove potevi professare qualunque culto religioso c'erano anche parecchie chiese cristiane. Vero non potevi parlare male del regime o esprimere idee politiche diverse e questo è un male, ma ora se vai a fare la spesa salti per aria al mercato quindi....

    RispondiElimina
  8. Il problema non é cosí semplice. Prova a dire la stessa cosa a coloro che sono stati torturati o hanno avuto parenti uccisi in un regime dittatoriale. Comunque concordo che purtroppo non é mai possibile trovare qualcosa di perfetto, nemmeno in democrazia.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P