lunedì 26 settembre 2011

Il giardino delle rose di Baden

Oggi niente fatti miei ma vi parlo di una gitarella che ho fatto qualche settimana fa. A Baden, a circa 20 chilometri da Vienna e facilmente raggiungibile con diversi mezzi pubblici, c'è un giardino famosissimo che ospita centinaia di rose diverse. Non solo per colore ma anche per tipo: quelle a alberello, quelle striscianti, quelle a parete, quelle a cespuglio e pure ne ho vista una tipo rampicante! Ovviamente il periodo migliore per andare è a fine aprile inizio maggio quando tutto è in fiore. Tutto il giardino è curato dai giardinieri della città ed essendo quindi un parco cittadino, l'ingresso è gratuito (ci mandiamo un po' di amministrazioni comunali italiane a imparare queste cose?). C'è anche un laghetto dove è possibile fare una gitarella. Intendiamoci, niente di ché ma è simpatico. Quanto alla cittadina, è piccola ma simpatica e rinomata non solo per il giardino delle rose ma anche per le Terme e come punto di partenza per gite in bicicletta (le piste ciclabili abbondano, se non sbaglio si può arrivare fino a Vienna, anche qui mandiamo gli amministratori italiani a imparare?). Come al solito un po' di foto valgono più di mille parole e quindi ti lascio quelle che ho fatto io.



venerdì 23 settembre 2011

Le meraviglie del giardino di Grissino

Inauguriamo la serie "Le meraviglie del giardino di Grissino". Per l'inaugurazione, qualcosa di importante. Il primo piano di un insetto che non avevo mai visto dal vero in vita mia: una mantide religiosa!


lunedì 19 settembre 2011

Quadro elettrico nuovo

E dopo due giorni (giovedí e venerdí) di inferno:
  • la cucina é stata montata (mancano peró ancora alcuni aggiustamenti, ve la presenteró quando é finita)
  • gli scarichi e i tubi del bagno sono stati finalmente finiti e il bagno ora ha almeno pavimento e pareti pronte per essere piastrellate e pure un soffitto!
  • pure l'impianto del gas é stato completato dopo discussione con gli idraulici che avevano fatto passare il tubo in mezzo al soffitto (ma siete scemi?) che poi é stato spostato di lato.
  • dopo una giornata di passione (per il frigo-freezer spento) anche il quadro elettrico é stato sostituito con un altro gigantesco che in parte deve essere ancora sistemato (anche questo ve lo presento un'altra volta).
  • la facciata continua ad andare avanti speditamente, dovrebbero avere finito per settimana prossima. A me il colore giallo sembra troppo chiaro ma i miei hanno voluto cosí! (che poi qui non essendoci inquinamento difficilmente si scurirá piú di tanto).
Rimane ancora molto da fare, speriamo di finire in una settimana o dieci giorni al massimo. Buona visione con i resti del quadro elettrico di almeno 60 (?) anni fa!


giovedì 15 settembre 2011

Io pendolo in orario e tu?

Ormai è quasi un anno che pendolo fra il paesello e la periferia di Vienna e posso raccontarvi come è la vita del pendolare :-P Vivendo al paesello non posso che prendere i famosi treni che sono seguiti alla fine dell' annuncio in Italia da "ferma in tutte le stazioni" e un bus. Del bus parliamo un' altra volta, il servizio è accettabile ma non un granché. Oggi parliamo dei treni per pendolari. Prima di tutto ne esistono due: le s-bahn e i regionali. Le prime fermano in tutte le stazioni, i secondi solo in quelle più importanti. Inoltre il sistema è pensato per facilitare lo scambio fra i due treni. Arriva il locale, arriva il regionale, parte il regionale, parte il locale. Il tutto in cinque minuti. Devo dire che nel 95% dei casi o forse più, tutto va alla meraviglia. E la cosa più incredibile è la perfetta sincronia. Il regionale, ho cronometrato, si ferma per meno di 1 minuto. Ovviamente è di quelli a pianale ribassato e con aria condizionata. La s-bahn invece è vecchia, ossia senza aria condizionata e con i gradini (uno strazio se si gira con la bici) ma sempre piuttosto vuota e con i sedili in buone condizioni. Per farvi un' idea, meglio di quei vecchi intercity rimodernati per essere chiamati intercity plus! Ogni tanto si vedono i nuovi modelli, speriamo arrivino presto in buon numero. Quanto alla puntualità, direi che è buona, penso che il mio treno abbia 1 o 2 volte al mese al massimo 4-5 minuti di ritardo. Altrimenti viaggia in perfetto orario. A casa, visto che ho un abbonamento annuale, mi era poi arrivato il modulo da ritornare alle ferrovie indicando il percorso che faccio sempre. Loro poi calcolano i ritardi sulla tratta e mi danno indietro i soldi, dovessero esserci troppi ritardi. Quindi che dire? Non posso proprio lamentarmi. :-) Ah Dimenticavo quanto pago (penso parecchio di più che in Italia) ossia per il transito in due zone 596 euro. Due zone mi sembra siano circa 25 chilometri di biglietto chilometrico ma ovviamente si puó andare ovunque con tutti i mezzi all'interno delle due zone. I vantaggi della tessera annuale sono che puoi portare un cane o una bici gratis con te. L'abbonamento vale come detto non solo sui treni ma anche su tutti i trasporti all' interno delle zone pagate. Quando vado a Vienna per esempio pago solo la zona di Vienna, le altre due sono comprese nell' annuale. Questa una foto della S-Bahn che prendo tutti i giorni:

domenica 11 settembre 2011

La cucina del diavolo

Di solito si parla della "cucina del diavolo", qui invece é molto semplice: la cucina non c'é proprio. Spero di averla per il prossimo fine settimana. I pezzi dall'Ikea sono arrivati, si spera me la montino giovedí (devono chiamarmi e confermare). Venerdí gli allacciamenti e nel week end pulizia, trasporto delle cose, pulizia dalla polvere e breve test ;-)
Per intanto mi son ridotto a cucinare ravioli surgelati per tutta la settimana sul fornello a induzione comprato da Hofer qualche settimana fa. Per terra. Giá perché l'unica altra alternativa disponibile é il letto che non mi sembra il posto adatto. Comunque oggi, dopo molte, TROPPE settimane, sono riuscito a rilassarmi un attimo: colazione, giro in bici (12 Km.), pranzo (pizza surgelata riscaldata nel fornetto) con film, riposino (2 ore) e stasera mi concedo un gelatone. Nella foto: pizza surgelata con spinaci e fiori di aglio (non male per essere pronta e surgelata, io ci aggiungo poi sempre un pó di formaggio extra), il mio fornello a induzione che trovo molto carino (35 euro...) e lo stato della mia cucina: le piastrelle sono quasi finite, le pareti stanno asciugando, poi domani probabilmente verranno pitturate e dopodomani verrá data la seconda mano insieme all'ultimo pezzo di piastrelle. Speriamo non ci siano contrattempi.

P.S.: Risposto ai commenti del post precedente ;-)


domenica 4 settembre 2011

I lavori proseguono...

I lavori proseguono, il week end dovrebbe chiamarsi fine settimana di lavori forzati: acquisto piastrelle e decorazione per l'entrata (solo quello 2 ore per scegliere qualcosa di simile con le piastrelle giá presenti e una decorazione per fare un ingresso un pó piú carino), pulizie varie, controlli, foto, pianificazione di diverse cose per la settimana dopo, e-mail e pagamenti fatture intermedie, ecc. ecc. ecc. Direi che tutto piú o meno va, eccetto la ditta delle finestre che é uno strazio. le finestre sono state consegnate ma ci stanno mettendo una vita a installarle, ne avevano misurata una sbagliata (una del bagno) e ne hanno installata una sbagliata (quella della cucina). Speriamo che questa settimana sia quella definitiva e poi si debbano fare solo i ritocchi e la facciata. Intanto l'Ikea non mi ha ancora consegnato i pezzi della cucina e io sono sulle spine. Foto sotto: acqua e scarico cucina che passano dal bagno. Ancora il bagno, il nuovo muro e finestra della mia camera da letto e una delle due nuove finestre del bagno.


giovedì 1 settembre 2011

Notizie dal cantiere

Con grande fatica e stanchezza sto conciliando lavoro e supervisione dei lavori e normale routine che in una cantina é impossibile. Eccovi un bel collage della mia casa ora: cucina, corridoio, bagno, wintergarten... Potessi poi prendere 2 mesi di ferie...