giovedì 30 giugno 2011

Micro Girelle

Quando sono andato in Italia mi son comprato una confezione di Girelle che mangiavo ogni tanto quando ero piccolo. Oltre a non essere piú Motta (ora sono Bistefani), mi sono sembrate piú buone di qualche anno fa ma sempre piú piccole! Fra poco quanto le faranno grandi? Come un bottone da cappotto?

lunedì 27 giugno 2011

L'Italia

Mi avete chiesto le impressioni dopo tanto tempo che son via dall'Italia. Ahimé che vi posso dire? Cominciamo dall'inizio. Il treno da Vienna ha preso 5 minuti all'inizio e li ha tenuti fino a Innsbruck (piú di 5 ore di viaggio). Il treno dalla Germania ne aveva pure lui 5 mantenuti fino al Brennero. In partenza dal Brennero, confine di stato, siamo partiti con 35 minuti di ritardo e, notate bene, che la locomotiva era stata cambiata dopo pochi minuti. Cosa sia successo, al solito, é un mistero. Benvenuti in Italia. I treni austriaci/tedeschi avevano i bagni che funzionavano con sapone e acqua. Quelli italiani, da quel che ricordo siccome questa volta non ne ho usati, quasi mai. Saranno migliorati? Dubito: quelli che ho visto circolare sono gli stessi vecchi e sporchi di una volta, eccetto quelli della provincia autonoma di Bolzano che sono nuovi e elegantissimi. I giardini a Trento, che pure é capoluogo di una regione a statuto speciale, erano tristemente trascurati. Niente a che vedere con quelli di Vienna. Le procedure che ho dovuto fare in Posta per attivare il codice a singolo uso sulla mia Postepay son state tristissime e la fotocopia con le istruzioni sembrava un pezzo di carta igienica. Si poteva fare tutto da casa o quasi senza scomodare le persone a compilare un formulario con tutti i propri dati per poi comunque fare la fotocopia di carta d'identitá e codice fiscale (ma che senso ha?!). E poi va tutto completato con una ulteriore procedura a casa. Credo non sia cambiato nulla negli uffici pubblici anche se devo dire che la Posta in centro mi aveva fatto migliori impressioni (ma c'erano 30 persone in attesa davanti a me... cosa mai vista qui in Austria). La cosa che mi ha scioccato é stato vedere a Trento per strada i bidoni dei rifiuti chiusi a chiavi per evitare che la gente che non vuole pagare la tassa dei rifiuti e i cassonetti la depositi illegalmente. Oppure ci metta schifezze che poi si deve pagare la multa. E sentire che la notte prima la bicicletta del vicino era stata rubata. Ma quello dei rifiuti lo trovo sintomo di un degrado piuttosto profondo. Chiudere a chiave della spazzatura... a chi verrebbe in mente di farlo spontaneamente? E' spazzatura, é da buttare. Purtroppo in Italia é in corso un degrado generalizzato che viene facilitato dall'italico menefreghismo, dallo scarso senso di responsabilitá e rispetto per i beni comuni e dalla cronica legalitá mancante. Basta vedere questo articolo del Corriere e le foto dove si vede bene che non solo certi giovani di oggi non hanno piú alcun rispetto per la storia e le opere d'arte ma soprattutto che l'opera di repressione dello stato é clamorosamente mancante. Qui non é tutto perfetto ma alla ragazza che si era messa a fumare nella sala d'aspetto della stazione (dove é proibito), i poliziotti han subito chiesto i documenti e fatto una ramanzina. Che dire? Il solito triste quadro che giá vedevo a Milano che, a quello che dicono i miei, é ulteriormente peggiorata. Rimane l'Italia per quello che ho sempre apprezzato: la cucina, i prodotti alimentari, il design, i vestiti, la cultura, la natura; un paese dove andare a farsi un giretto per togliersi qualche sfizio. Ma, pensando che quello che ho visto era una parte privilegiata dell'Italia e pensando a quello che ho qui, sono stato contentissimo di tornare al mio paesello. Con la Crema Novi, i Grissini all'Olio d'Oliva e le Gocciole Extra Dark e qualche DVD in italiano in valigia ovviamente. ;-)  Insomma, secondo me niente é cambiato, niente é migliorato. Ditemi voi se sbaglio.

venerdì 24 giugno 2011

Stressati in due

Causa lavori della casa, alla mia dalmata é venuta l'ansia. Mi sta sempre dietro le gambe, ansima e non vuole piú dormire nella cuccia dell'ingresso (dove probabilmente i rumori si sentono di piú) ma va in sala da pranzo e fissa come una scema lo specchio o va sotto il tavolo. Oggi terapia rilassante per entrambi in giardino! Io mi son messo a togliere le erbacce e lei dopo un pó si é rilassata e ha cominciato a giocare con la pallina. Speriamo non peggiori. Perché la sua ansia fa crescere la mia!

P.S.: Sono tornato a casa. Le mie impressioni sull'Italia in uno dei prossimi post.
P.S.2: ordinato doccia e bidet per il bagno.

giovedì 16 giugno 2011

Coccinelle scacciamosche

Visto e comprato in una vetrina di casalinghi. A dire il vero avrò la zanzariera nel wintergarten e in cucina ma era carinissima e poi se faccio un party o colazione in giardino... Ho anche comprato per ben 20 euro due dvd con i cartoni animati di Beep beep e Wile Coyote. Sarebbero quattro ma degli altri due di Sansone e Daffy Duck non mi interessa nulla...

mercoledì 15 giugno 2011

In viaggio verso l'Italia

Sono in viaggio verso l'Italia. Devo sistemare alcune cose burocratiche se no manco sarei tornato. Ma forse un vantaggio ce l'ho: sarò ospite visto che non vado a Milano e per qualche giorno spero di scordarmi tutti i casini e le cose che ho da fare. I lavori nella Casa sono iniziati e bisogna stare dietro a mille cose. E io ho una stanchezza e uno stress paurosi che così non ho mai avuto. E per fortuna che l'ansia non fa troppo spesso capolino. Già fare la valigia è stata una cosa che mi è costato molto sforzo. Allo stato attuale avrei bisogno solo una vacanza nel mezzo del nulla con un robot che si occupi della routine casalinga. E tanto dormire che ogni mattina mi sveglio sempre alle 5.30 a causa della luce che entra. Poi ci saranno le tapparelle ma per ora ciccia e non dormo. La foto presa dal treno è della campagna intorno a Vienna.

venerdì 10 giugno 2011

Gentile sempre, stupido spero non più

Mi confido col mio fedele blog e con voi. È incredibile la faccia tosta di certa gente. Vi ricordate il mio collega indiano? Sì, quello del panino pagato e mai restituito? E poi la storia col mio collega per il pagamento anticipato con la carta di credito? Ebbene oggi passa da me l'indiano e mi chiede: "Hai 2 euro? Devo andare in palestra e l'armadietto prende solo 2 euro". Ora io i due euro li avevo ma perché devo regalarglieli a lui? Così ho rovistato in mezzo alle monetine e ho detto "no, non ho nulla...". Non so se se ne sia accorto ma io, dopo anche l'esperienza col mio collega tedesco, mi sono rotto di prestare e poi dover pure andare a mendicare indietro. Quindi ho concluso: prova a chiedere a Franz (nome di fantasia per il mio collega a 30 cm. da me con cui mangiamo insieme tutti i giorni). Di colpo la cosa non è stata più così importante e se ne é tornato alla sua scrivania dicendo "no no, non fa niente, non fa niente". Secondo me a essere troppo buoni si passa per scemi... O sbaglio?! Che poi a me vengono i rimorsi quando in realtà mi sa che dovrei proprio fregarmene.

mercoledì 8 giugno 2011

Vicini di casa

Per vari motivi che (per privacy) non vi dico, ho avuto modo di visitare i giardini di alcuni vicini di casa e devo dire che alcuni sono davvero notevoli, curati in modo estremo (addirittura troppo). Alcuni di questi hanno l'erba di una varietá che cresce molto velocemente e fa un tappeto erboso foltissimo. Solo che secondo me é una faticaccia perché va tagliata ogni settimana e poi dá un pó l'idea di sintetico mi sa. Io ho invece un'erba che cresce lentamente, la posso tagliare una volta ogni tre settimane ma ha lo svantaggio che ci crescono bene le erbacce (che quindi devi togliere uffa). In definitiva una soluzione ottimale non esiste e sono stato contento di vedere che chi come me ha l'erba a crescita lenta, ha anche lui le erbacce. E io che ogni sera mi metto a strapparle e nel week end spesso mi é capitato di stare qualche ora a strapparle una a una in ginocchio... beh, ho scoperto che il mio giardino con qualche ritocchino non ha nulla da invidiare a quello degli altri! Oltre all'erba, un'altra mania degli austriaci sono le piscine e i laghetti coi pesci. Per cui ho visto delle piscine incredibili curatissime oppure dei laghetti con piante acquatiche, pesci, giochi d'acqua, gradini per entrare come se fossimo in una piscina pubblica. Non ho certo invidia per nessuna delle due cose (la piscinetta che c'era nel mio giardino l'ho fatta togliere dagli ex proprietari) anche perché in inverno diventano due pezzi di giardino desolati e tristissimi ma quando in estate sono fatti bene, tanto di cappello! Uno aveva addirittura sul davanti una vasca per pesci giganteschi di cui non ho potuto non fare il filmato e che vi posto qui sotto.

martedì 7 giugno 2011

Spiagge italiane

Guardate cosa ho trovato nel treno con cui vado al lavoro: la pubblicitá delle spiagge italiane! Devo dire che non é che sia molto bella ed é un peccato, io a Lignano ci sono stato ed é carino!

giovedì 2 giugno 2011

Casa e giardino: speriamo partano i lavori

Speriamo partano a breve i lavori per sistemare casa e (in parte) il giardino dove in pratica c'é solo da sistemare una grondaia e fare un muretto. Oggi non faceva particolarmente freddo o caldo e la mia dalmata era in forma quindi sono andato fuori con lei a giocare con una pallina da tennis. Ne ho anche approfittato per fare qualche foto e un filmino che vi lascio. Buon inizio di settimana ^_^ (i miei sono arrivati quindi tempo ne ho davvero poco...)