domenica 27 marzo 2011

Pericoli del giardino

Non ho ancora finito di ripulire il giardino da chiodi, viti, pezzi di tegole e di cemento che han buttato giú quando han rifatto il tetto. Diciamo che sono a buon punto ma due week end di pioggia non hanno aiutato. Per fortuna questo sabato un bel pezzettino l'ho fatto e poi avevo un pó lavorato durante la settimana dopo il lavoro. Proprio giovedí scorso il fattaccio. Avevo lasciato delle viti che stavano nella terra all'entrata e prima di tornare in casa mi ero detto: vabbé, togliamole che se no QUALCUNO SI POTREBBE PUNGERE E FARE MALE. Ecco... appunto, prendendole, una mi si é infilata sotto l'unghia! Per fortuna di fatto mi ha solo punto ma la paura é stata perché la vite non era pulita e il mio ultimo richiamo per il tetano é stato piú di 10 anni fa (21 per la precisione). Insomma, ho subito disinfettato con la soluzione iodata che é uno dei migliori disinfettanti (ogni tanto i miei corsi universitari ritornano utili!) e peró son stato preoccupatissimo. Sono anche andato dal dottore e mi fa "OK, facciamo il richiamo del tetano con quello di difterite e pertosse". E vabbé, cosí questa settimana dovró andare anche per farmi vaccinare, per fortuna non é lontano da casa (lo fa il mio medico). Intanto ho provveduto a prendere il vaccino: 27,50 euro!!!!! Sono le cose strane di qui in Austria. La cassa malati ti paga il dentista per le visite di controllo, le carie, le pulizie dei denti e non esiste nemmeno il ticket ma non passa il vaccino. Mah...

Immagine cortesia Asolario

10 commenti:

  1. ipocondriaco...

    Silvien

    RispondiElimina
  2. Toh chi si rilegge :-P

    Io la chiamerei PREVENZIONE. E comunque il tetano non é una malattia con cui scherzare. Trovo stupido giocare al "la prendo o non la prendo" come a una lotteria quando ci si puó fare una vaccinazione e scordarsi il problema.

    RispondiElimina
  3. Il vaccino contro il tetano o per lo meno un richiamo ogni tanto è sempre utile, soprattutto quando si lavora in giardino, con gli attrezzi, anche maneggiando la terra si possono prendere malattie della pelle, soprattutto funghi. Ad ogni modo, mah, se la vite ti ha solo punto, una bella disinfettata così come hai fatto, penso che potesse bastare. Se così ti senti più tranquillo, hai fatto bene. Buona settimana. Anny.

    RispondiElimina
  4. Potevi mettere i guanti Griss,ma anche per evitare che con il freddo e lavori di giardinaggio potessero rovinarti la pelle,comunque ormai e´ andata,fai il richiamo del vaccino^^.

    RispondiElimina
  5. @Anny: mah, prevenire é meglio che curare. I soldi spesi in salute non sono mai mal spesi.
    @Wanesia: Ma avevo finito coi lavori! E comunque per questo lavoro era impossibile lavorare coi guanti perché devi infilare le dita fra i ciuffi dell'erba e afferrare le scagliette e con i guanti, per quanto aderenti non hai presa. E se c'é un chiodo, i guanti sottili non servono a nulla purtroppo.

    RispondiElimina
  6. Pensa che quest'estate camminando sul prato a piedi nudi(l'ho sempre fatto è troppo bello e ...sennò a che serve il prato?!!) mi si è piantato, proprio piantato un chiodo sotto un piede, un chiodo lunghissimo, di quelli che si usano per le travi di legno, gigante e pure arrugginito!! E' stata mezza giornata di panico, poi ho cambiato abitudini....per quanto si controlli basta che il terreno sia stato smosso o bagnato e può affiorare qualsiasi cosa...infatti!!!

    Bacetti Grissi e stai attento!

    RispondiElimina
  7. Accidenti mi hai fatto impressione!!! Devo dire che sto passando il giardino a ginocchioni e spero non mi siano passati davanti al naso troppo chiodi senza vederli. Comunque hai ragione, é bello andare a piedi nudi nel giardino ma non é consigliato. Io di solito ho su le Crocs :-P

    RispondiElimina
  8. E se provassi a passarci sopra con un grosso magnete?

    RispondiElimina
  9. ...hai rinverdito il mio panico di aver fatto l'ultimo richiamo del tetano in prima superiore...finora (toccando ferro) nei lavori di giardinaggio o nei miei viaggi in paesi non sempre civilizzatissimi non mi sono mai fatta nulla. però brrrrr!!
    non c'è il ticket in austria, sul serio?

    RispondiElimina
  10. @Anonimo: sí, giá suggerito da molti amici ma il problema é: dove lo prendo il magnete gigante? O dove affitto il cercametalli? (a prezzo economico).
    @Roberta: su su, vallo a fare il vaccino su su, non fare il mio sbaglio!. No, qui il ticket non esiste. O non si paga nulla o si paga tutto. Per le medicine esiste il ticket di 5,05 euro a pezzo. L'esenzione c'é dopo un certo numero di ricette che si basa sul reddito (se non ricordo male comunque le prime 30 te le paghi comunque a meno che tu sia disoccupato, una volta avevo preso il volantino in farmacia che spiegava bene il tutto).

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P