giovedì 31 marzo 2011

Sucker Punch

Dunque, dunque, negli ultimi mesi non ho avuto molto tempo per vedere film e devo dire che negli ultimi anni i capolavori si contano sulle dita di una mano. Devo aver giá postato qualcosa ma in ogni caso volevo segnalare questo film che appartiene al mio genere preferito e che deve essere davvero spettacolare guardando i trailer: tanta azione, tanti effetti speciali, tanta fantasia e... vabbé, diciamolo, tante belle ragazze che fanno le maschiacce!
:-P
Ecco a voi... Sucker Punch. Godetevi il trailer e QUI c'é il sito ufficiale.


martedì 29 marzo 2011

Piccole piante crescono... anzi, sono piantate

Con l'avvicinarsi della primavera, ho fatto acquisti al supermercato per arredare un pó il mio giardino. Per 1,50 l'una, ho comprato delle piantine di lamponi (3x), una di uva spina, una di ribes nero (cassis). Per 0.99 centesimi ho comprato poi due piantine di rose a cespuglio e poi mia mamma aveva provveduto a darci piantare i bulbi a Ottobre. Bene, qui é ancora tutto un pó bloccato (alla mattima siamo intorno ai 3-4°C) ma penso, spero, che quando la primavera sboccerá anche le mie piantine germoglieranno. Per ora sono solo nei vasi perché non ho ancora deciso dove metterle. Eccovi, non potevo non presentarvele, compresa la malconcia edera che mi ha accompagnato fin dal mio appartamento a Vienna. Cliccate la foto per ingrandirla, altirmenti si vede ben poco!

domenica 27 marzo 2011

Pericoli del giardino

Non ho ancora finito di ripulire il giardino da chiodi, viti, pezzi di tegole e di cemento che han buttato giú quando han rifatto il tetto. Diciamo che sono a buon punto ma due week end di pioggia non hanno aiutato. Per fortuna questo sabato un bel pezzettino l'ho fatto e poi avevo un pó lavorato durante la settimana dopo il lavoro. Proprio giovedí scorso il fattaccio. Avevo lasciato delle viti che stavano nella terra all'entrata e prima di tornare in casa mi ero detto: vabbé, togliamole che se no QUALCUNO SI POTREBBE PUNGERE E FARE MALE. Ecco... appunto, prendendole, una mi si é infilata sotto l'unghia! Per fortuna di fatto mi ha solo punto ma la paura é stata perché la vite non era pulita e il mio ultimo richiamo per il tetano é stato piú di 10 anni fa (21 per la precisione). Insomma, ho subito disinfettato con la soluzione iodata che é uno dei migliori disinfettanti (ogni tanto i miei corsi universitari ritornano utili!) e peró son stato preoccupatissimo. Sono anche andato dal dottore e mi fa "OK, facciamo il richiamo del tetano con quello di difterite e pertosse". E vabbé, cosí questa settimana dovró andare anche per farmi vaccinare, per fortuna non é lontano da casa (lo fa il mio medico). Intanto ho provveduto a prendere il vaccino: 27,50 euro!!!!! Sono le cose strane di qui in Austria. La cassa malati ti paga il dentista per le visite di controllo, le carie, le pulizie dei denti e non esiste nemmeno il ticket ma non passa il vaccino. Mah...

Immagine cortesia Asolario

lunedì 21 marzo 2011

Non c'é due senza tre... bici.

Come sapete ho comprato poco tempo fa una bici da Trekking molto bella e anche molto comoda. L'ho dotata di borse e di computer di bordo. Peró la larghezza delle ruote é relativamente piccola, ha i parafanghi molto vicini alle ruote e quindi in definitiva é poco adatta ad andare sullo sterrato, peggio che mai sullo sterrato se ha piovuto. Poi ho "la vecchia" che ha il grande vantaggio che mi é costata solo 25 euro fra tutto. Per ora la usavo per andare a far la spesa. Il problema é che é un pó troppo alta per me e faccio fatica a toccare. Il che significa che quando mi fermo devo stare attentissimo a non cadere. Poi ho scoperto altri "problemini". L'altro giorno son tornato a casa dall'ufficio con l'idea di farmi un giretto in bicicletta. Pioviginava. Ho detto: prendo la vecchia, poi la mollo da qualche parte in mezzo ai vigneti e mi faccia una passeggiatina e poi me la riprendo senza preoccupazioni. Bene, dopo una breve sosta al supermarket, ho proseguito versi i vigneti. E la pioggia aumentava. Pazienza, tanto avevo il giacchino impermeabile sopra il casco e i pantaloni pure quelli impermeabili. Vado, proseguo il giro ma a metá mi accorgo che i freni della bici, giá cosí cosí con l'asciutto, con la pioggia (a quel punto piuttosto forte) non funzionano quasi per nulla. Mollo la bici visto che son arrivato, ma dopo 10 minuti mi accorgo che la pioggia é ancora aumentata (e passi) ma si é pure alzato un ventaccio odioso. OK, non é giornata. Torno a prendere la bici, ormai é scuro, decido di passare dalla strada sterrata che é piú diretta che peró a quel punto é un fiume di fango per cui la salita con le ruote nel fango, la dinamo della luce, il vento e  la pioggia torrenziale, sembrano di girare nella colla. :-( Comunque alla fine sono arrivato sulla strada asfaltata. E qui scopro che la luce si é spenta (immagino per la troppa acqua visto che la luce era vecchissima e attaccata con lo sp... ehm, con lo scotch!). E non é stato bello sentire le macchine venire da dietro con il buio, la pioggia, il vento e sapendo di avere le luci spente. Alla fine sono arrivato davanti al cancello di casa e nella fretta di aprirlo, visto che la bici é un pó troppo alta per me, io sono rimasto in piedi in equilibrio ma lei é caduta e nel riflesso per prenderla mi sono pure un pó stortato il braccio. Cosí mi son detto: cosí non puó andare. Io devo avere una bici per la mia altezza, che possa andare sullo sterrato, sulle salite, di cui mi fido e non devo aver paura di cadere e deve avere freni che funzionino pure su c'é pioggia o fango. Dopo aver leggiucchiato un pó le differenze fra le varie mountain bike sui siti di appassionati e mi son chiarito meglio le idee. Volevo prenderne una economicissima dell'Atala per 200 euro ma in serata son capitato sul sito Eybl (Intersport) e ho trovato una offerta di una Mountain Bike da 500 euro a 300 che non ho potuto lasciare. Ha freni a disco anziché a V (cosí non ci sono problemi in caso di acqua o fango) ed é bellissima, nonché era rimasta proprio solo la misura adatta alla mia altezza!! E la vecchia? O la vendo o la tengo giusto per la spesa tipo "lasciala e mollala senza alcun pensiero". La nuova mountain bike arriverá per posta in settimana. Cosí dopo la limousine per le lunghe biciclettate sulle piste ciclabili (qui ce ne sono per chilometri e chilometri), ho anche il fuoristrada per le gite in mezzo ai campi , per arrampicarmi verso il bosco e per andarmi a prendere il gelato con un mezzo essenziale e non troppo ingombrante! ^_^ Per ora eccola nella foto del catalogo (cliccare per ingrandire).


P.S.: La MTB sarebbe come detto per andare in mezzo ai campi e alle vigne come nella foto qui sotto che ho fatto durante una lunga passeggiata. Cliccare x ingrandire. Visto che panorama Roberta? :-)

giovedì 17 marzo 2011

La nuova falciatrice per l'erba

Questa é la nuova falciatrice per l'erba che abbiamo comprato. Non c'é ancora l'erba alta ma verrá: di solito qui quando parte in primavera, cresce  a un ritmo folle! (si vede per recuperare il lungo inverno). Pregi finora riscontrati: comodissimo il maniglione, leggera da trasportare sia sulle ruote che prendendola per il maniglione. Difetti: é tutta di plastica, secondo me bisogna stare attentissimi a non far prendere colpi alle ruote sbattendo contro spigoli o simili. Per fortuna il mio giardino é abbastanza regolare e senza piante nel mezzo. Speriamo duri.


domenica 13 marzo 2011

Troppe troppe cose

E' un periodo davvero pieno questo e quando vengono su i miei si deve pure recuperare le cose che ci son da fare e che non si son potute fare perché loro erano a Milano. Cose da fare tipo comprare la macchina per tagliare l'erba (fatto), quella per tagliare la siepe (da fare), andare a vedere i negozi di piastrelle, quelli per i sanitari, le porte d'ingresso, all'Ikea per discutere le due cucine, con in mezzo qualche cena piú o meno obbligata, un mio forte raffreddore con orecchie tappate, le prove della nuova dog sitter e il giardino da ripulire in alcune parti letteralmente centimetro per centimetro dai chiodi e dai pezzi di legno e cemento di quando hanno riparato il tetto a fine ottobre. Doveva farlo la ditta che aveva fatto i lavori ma anche ora che non c'é piú la neve, cincischiava alla grande. Cosí la proposta: vi diamo 300 euro meno e ce lo puliamo da noi. Ma che lavoro! E infine, come sempre, son contento che i miei son qui ma rompono completamente i miei ritmi e li cambiano in modo che per me é davvero disastroso. Tanto che dopo tre settimane, mi é ritornata un pó di ansia! SIGH.

lunedì 7 marzo 2011

Spese, spesine, spesone

Ahimé, si sa, quando si compra qualcosa, bisogna anche considerare gli accessori. Cosí mi son dato da fare. Dopo aver preso la mia bici da trekking, mi sono preoccupato di comprare la bici per un ospite o da usare se la si deve lasciare in un posto non molto sicuro. la mia collega é stata cosí gentile da darmi la sua gratuitamente e ho pagato solo 18 euro per i copertoni che erano da rifare. Poi ho comprato gli accessori: cestini per davanti e dietro (5,50 + 9 euro), le borse per i lati del portapacchi (35 euro), il computer (16 euro), il casco (55 euro, un pó un salasso ma per la sicurezza...), uno specchietto retrovisore (4 euro), due antifurti per la bici bella (20 + 30 euro). Per questi ultimi ho scelto qualcosa di un pó serio, scoprendo la ditta Trelock che ha anche luci e computer per bici. Mi sembra che abbia davvero prodotti ben fatti e un ottimo sito oltre che prezzi accettabli, paragonati alla qualitá delle cose. Non poteva mancare qualcosa per il giardino: ho trovato tavolino e due sedie usati al prezzo di (quasi) una delle due sedie nuove. 15 euro per il kit, tanto per cominciare e non lasciarsi trovare impreparati dalla primavera incombente (SPERO!). Ah, ma vi ho detto che sono anche andato a chiedere l'aumento al mio capo? Dovrei essere riuscito a spuntare un 100 euro netti in piú al mese dato che ho lo stesso stipendio di 26 mesi fa...