domenica 26 dicembre 2010

Spirito natalizio passato

Visto che lo spirito natalizio é passato e in piú ho un attimo di tempo voglio farvi vedere a che punto certa gente si abbassa nel fare regali. Prima di Natale avevo organizzato un party, invitato alcuni colleghi. Party significa preparare le decorazioni e cucinare prima, intrattenere gli ospiti durante e infine pulire (anche la casa) e rimettere a posto dopo. Facile a dire, impegnativo da fare. Ora, uno non organizza i party per fare soldi o ricevere regali (davvero poco conveniente vista la fatica da mettere in campo se li si fa bene) ma almeno una piccola ricompensa farebbe piacere. Nell'invito al party avevo di fatto specificato "non portate nulla, a chi vuol contribuire con un pensiero suggerisco un buono regalo di uno dei centri commerciali fai-da-te della zona". Questo perché avendo tante spese per la casa, almeno mi arrivava qualcosa di utile e poi un buono puó partire da 10 euro che é veramente una piccolezza per una serata dove vai a mangiare/bere. Ebbene, qualcuno ha regalato altro e vabbé, scelta sua, ma un mio collega austriaco mi ha portato un pacchettino simil carta-igienica e avevo pensato: vabbé, sará una piccolezza e poi dentro una carta dell'Ikea o simili. Macché, aperto il pacchetto, questo é stato il contenuto:

  • Una (1) tazzina con bordino dorato sbeccata
  • Un (1) piattino spaiato (lo si capisce perché i fiori son diversi e poi la tazza é fatta in Germania e il piattino in Polonia)
  • Una specie di tortina di cera che non é una candela visto che manca lo stoppino
  • Un disco di cera marroncina di cui non riesco a immaginare l'uso
Beh, insomma, facciamola breve, mi ha portato dei rifiuti trovati a qualche mercatino dell'usato. Lascio a voi i commenti. Vediamo se qualcuno posta il solito luogo comune "basta il pensiero"...

26 commenti:

  1. Ah ah ah Grissinoooo,ma cosa ti rifilano?^^
    I mercatini dell´usato vanno molto di moda in questi posti ci vuole buon gusto anche a scegliere...ma io l´ho sempre detto, e´ gente brava sveglia,ma per gusti lasciano un po´ a desiderare.
    E poi quelle freccette "infilza cheneso´" a che servono? secondo me sono proprio oggetti kostenlos :D sai nei mercati dell´usato spesso hanno dei cesti con roba che la gente regala.Io ho comprato nei mercati dell´usato, ad esempio le formine per i biscotti con l´omino li ho comprati li´ a €5 poi vabbe´ li ho visti al negozio €5,8(ma quella e´ un´altra storia :)))))

    RispondiElimina
  2. Beh, che ci devo fare se il mio collega mi regala dei rifiuti? (in altro modo non potrei chiamarli...). Infatti nei mercatini o su willhaben (x qui in Austria) si possono fare grandi affari o prendere grosse fregature... hai una e-mail!

    RispondiElimina
  3. M. da R. povero Griss sei finito in un ufficio di accattoni e ti sei portato l'ufficio a casa io cercherei al più presto di cambiare sede o addirittura lavoro.........auguri di buone feste

    RispondiElimina
  4. No be si trattava di uno solo dei colleghi... gli altri piú o meno vanno.
    :-P

    RispondiElimina
  5. Si certo Grissino sul mio profilo ce´ la mail oppure direttamente dal blog su contattami...^^

    RispondiElimina
  6. Anche a me è capitato di ricevere dei regali davvero inguardabili. Qualche esempio:
    una specie di Pierrot di porcellana con il vestito di seta azzurro (notare che Pierrot è sempre vestito di bianco e non mi piace l'azzurro!);
    una statuetta "simil ballerina di Degas";
    un portacipria con il coperchio a forma di testa di clown (notare che io non amo truccarmi e il circo mi mette tristezza)
    collanine/braccialetti accompagnati dalle parole
    "abbiamo pensato che a te piacciono i gioielli" (ecco, appunto, i gioielli non le bigiotterie)...
    L'elenco potrebbe continuare...
    Ogni volta mi sono chiesta se queste persone davvero pensavano che quel ciarpame mi sarebbe piaciuto o si prendevano gioco di me
    Irma

    RispondiElimina
  7. @Irma: penso che tu abbia dato l'idea di essere una amante del circo e dei clown se ti han fatto quegli (orribili) regali. No, non credo che la gente abbia voluto prendersi gioco di te quando ti ha fatto quei regali ma di sicuro non ha fatto lo sforzo di chiederti/si o di capire cosa davvero tu desiderassi... :-/

    RispondiElimina
  8. Sei riuscito a capire il corretto utilizzo dei due oggettini abbinati alla tazza ed al piattino? Potrebbero essere delle saponette? Il disco marrone mi fa pensare al sapone di Aleppo.
    Chissà, il tuo collega magari pensa di averti regalato una "trouvaille" da Marché aux Puces...

    RispondiElimina
  9. Scusa, ho dimenticato di mettere il nome alla fine del post precendente: Irma

    RispondiElimina
  10. Ciao e Buon Natale in ritardo! ahah, che regali...io purtroppo ho una zia che fa regali di questo tipo. il peggiore è stato un mazzo di girasoli appassiti simil crisantemi per il mio compleanno con le solite scatole di cioccolatini scadute o già aperte! oppure bagnoschiuma scadente acquistato alla LiDl con tanto di prezzo sopra, che puntualmente riutilizzo per lavare l'auto. il punto è che per lei sono regali fatti bene!! certe persone purtroppo sono fatte così (=male!). :-D

    RispondiElimina
  11. @Irma: vabbé, ma al mercato delle pulci si trovano anche cose carine, mica solo rifiuti come questo! :-P Sapone? Ah ecco, magari! Provo! Grazie! :-)
    @Roberta: Ideona! E se tu le regalassi le sue stesse cose l'anno successivo? Cosí forse capisce... ;-)

    RispondiElimina
  12. Nooooo, ma che regali sono questi? scusa ma io mi vergognerei come una ladra, piuttosto preferisco non regalare nulla. Tra l'altro quando si fa una festicciola a casa, solo chi non sa fare nulla o non è abituato a ricevere, si rende conto di quanto lavoro c'è prima, durante e dopo e poi immagino quanto ti sarai dato da fare... Inoltre, premesso che non hai chiesto nulla ma hai solo fatto una festicciola per presentare la tua nuova abitazione, sarebbe stata una buona idea unirsi tra colleghi e con un piccolo contributo ciascuno, farti un regalo utile o più decente per te o la tua casa. Non so, ma io proprio non riuscirei a ricilare o a presentarmi con robe del genere, se proprio fossi in difficoltà o senza idee, ripeto, preferisco non regalare nulla piuttosto che farmi ridere o criticare dietro per figuracce del genere. Nessuno è cretino e le cose riciclate, vecchie, scadute o come nel tuo caso inutilizzabili sappiamo vederle tutti. Ad ogni modo anche queste sono esperienze di vita. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  13. Ti leggo da quando eri in Italia, a Milano, ti lamentavi di come erano le persone , i rifiuti, e tutto il resto, ma come puoi ben vedere tutto il mondo è paese. Comunque sai cosa ti dico, non ti curar di loro, sorridi e vai avanti per la tua strada. Sono queste persone che dovranno sentirsi a disagio vedendoti e non tu. Tu hai fatto una parte che magari spettava a loro fare visto che tu sei l'ospite. Ciao Pina

    RispondiElimina
  14. che dire, io ho avuto un'anteprima e quindi già sai quello che penso. Poi sicuramente il Natale è una occasione ulteriore per avere queste brutte sorprese, perciò tu ne hai avuta qualcuna? io si, dei leggings con gli strass e dei paraorecchie in pelo (sintetico eh!) grigio che non sono proprio il mio genere.

    RispondiElimina
  15. @Anny: guarda non ho parole, é una persona che guadagna piú di me. Ma poi bastava una pianta da 3 euro, eh... una mega tristezza assoluta!
    @Pina: sí, vabbé, lamentarsi per un regalo é normale ed é ovvio che possa capitare ovunque. Ma non hai notato che non mi lamento piú come prima? ;-) Grazie per la fedeltá! :-)
    @Tokyonome85: i paraorecchie in pelo sintetico qui ti potrebbero far comodo, non buttarli, tienili per quando verrai a trovarmi qui per i mercatini! :-P

    RispondiElimina
  16. Lo supponevo, sono sempre quelli che guadagnano di più a fare certe cose e ad essere pidocchiosi nel dna. A parte il fatto che per principio dai capi non ho mai accettato regali perchè tranne rare eccezioni, sono fatti svogliatamente e solo per obbligo, una mia ex capa, non ti dico che stipendio, una volta a natale si è presentata con una scatoletta di plastica piena d'acqua con dentro una specie di cozza da aprire con dentro una perla finta colorata, il tutto acquistato in tv in quelle strasmissioni penose col telefono, manco l'energia di muoversi e andare personalmente a scegliere qualcosa per i suoi collaboratori, lei però vestiva con abiti e accessori da almeno 5 mila euro a botta. Concordo con te, basterebbe una piantina, ce ne tante carine, i ciclamini per esempio costano 3 euro e sono deliziosi, delle buone caramelle o per chi sa fare qualcosa in cucina anche una crostata, un ciambellone toh ! l'importante è fare le cose con cuore sincero, con un po' di rispetto e di considerazione. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  17. Ah cavolo la cozza dentro la scatola d'acqa avrei voluto vederla! :-P E' kitchosamente interessante ;-)

    RispondiElimina
  18. a me l'idea del buono non piace molto, la trovo molto impersonale, anche se riconosco che è comoda per entrambi: non deve sbattersi chi cerca il regalo e chi lo riceve ne fa cosa vuole.

    riguardo a chi ti ha fatto il regalo non mi resta che dire: che figura di m****!!!!

    RispondiElimina
  19. @Tokyo
    Non buttare i paraorecchie come dice Grissin magari dopo Vienna passi da Monaco ^^
    o te ne faccio trovare un paio leo...qui fanno molto chic,e anche dalmatina Gri´ ^^

    RispondiElimina
  20. @Federica: sí effettivamente non é il massimo e infatti di solito dico di prendermi qualcosa dalla lista dei desideri su Amazon. Peró in questa fase della casa i soldi van dirottati il piú possibile sulle cose utile piú che su quelle belle, ecco quindi il perché ti tale scelta.
    @Wanesia: non ho capito cosa faccia chic se i dalmata o i paraorecchi col pelo sintetico tipo dalmata :-P

    RispondiElimina
  21. Ciao Grissino,
    è un pò che ti leggo e mi fai sempre tanto sorridere! è proprio un piacere!
    Non di meno questo post....che tristezza il tuo collega ... ma non si è proprio reso conto?!? ma dico, se fai un regalo del genere non puoi nemmeno pensare che "basta il pensiero" perchè il pensiero è veramente triste in questo caso!
    Se ti va passami a trovare: http://micioabordo.blogspot.com/
    abbiamo varie cose i comune...dall'amore per gli animali all'amore per la cucina...
    Ciao!!!
    Federica

    RispondiElimina
  22. @Federica: grazie :-) Ah ah giusto, il pensiero pure é tristissimo :-P Son passato a trovarti ;-) son rimasto sconvolto dai tuoi regali di compleanno eh eh eh! Scherzo! :-)

    RispondiElimina
  23. impacchettali a modo e riciclaglieli al suo compleanno. ma prima dai un'altra sbeccata alla tazza.

    RispondiElimina
  24. Questa é proprio perfida ma se la meriterebbe. Ma dubito che festeggi il compleanno invitandomi e nemmeno io ci tengo visto le schifezze che porta a pranzo tutti i giorni ;-)

    RispondiElimina
  25. mio dio... 0.o
    guarda, piuttosto poteva presentarsi a mani vuote... :DDD

    sul dischetto marrone... potrebbe essere un profuma ambiente, di quelli che metti dentro un porta incenso (di terracotta o metallo o vetro) accendi sotto una candelina, quello si scioglie e profuma casa... :P

    Ne ho di diverse profumazioni e uno proprio come quello al profumo di cioccolato! ^^

    La tazza/piattino spaiata poi... che tristezza...

    RispondiElimina
  26. L'ho riciclata per buttarci dentro le monetine quando il portafoglio é pieno... :-/
    Credo che i due pezzi siano saponi... speriamo che non mi facciano venire lÄallergia quando li uso :-D

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P