lunedì 25 ottobre 2010

Avró l'invidia di tutti i pendolari italiani

Nuova casa, nuovi mezzi pubblici per andare al lavoro. :-P Ho giusto un attimo per raccontarvi due cose della mia vita di pendolare. Quando ero a Vienna dovevo prendere due metró e un bus e fare un pezzo a piedi per andare al lavoro. Grazie all'ottima efficienza dei mezzi pubblici e alla frequenza del metró, ce la facevo in circa 45-55 minuti. Qui sono molto piú distante e devo prendere un treno, un bus e fare il solito pezzo a piedi. Diciamo che il punto debole é il bus. Il treno é sempre puntualissimo mentre il bus a causa del traffico sempre in ritardo da 2 a piú di 10 minuti (e avendo una frequenza di 20 minuti... fate un pó voi...). Il problema é soprattutto al ritorno quando rischio di perdere il treno del ritorno e dover aspettare quello dopo (30 o 60 minuti). Cosí soprattutto in estate, cercheró di bypassare il bus facendomi i 2 Km a piedi. Sará piú una tranquillitá per me che un risparmio dato che ho fatto l'abbonamento annuale (2 zone, 600 euro). Non pagando la zona di Vienna (quella piú cara), me la son cavata con poco :-P Ma quello che susciterá l'invidia di molti pendolari italiani é lo stato dei mezzi pubblici. Il treno al mattino é semivuoto alle 6.30 mentre alle 7.30 ci sono un pó di scolari ma niente di pazzesco, il posto per sedersi lo si trova sempre. Al ritorno idem. Ho fatto una foto che vi ho postato in alto cosí avete un'idea. Il treno é di quelli "vecchi" senza aria condizionata ma in ottime condizioni per il resto. E contando che qui di settimane calde non ce ne sono tantissime, non é un problema. Ci sono anche i nuovi treni per pendolari, bellissimi i "Wiesel" di cui vi avevo giá parlato ma fan solo le fermate principali e io sono in un piccolo paesino. Per quanto riguarda il bus, sono tutti nuovi e diversi hanno l'aria condizionata. Quanto al sedersi... alla mattina siamo in 4 (quattro) in tutto il bus. E' evidente che, scolari a parte, la maggior parte della gente va a lavorare in auto o in bicicletta (chi puó, io no, son troppo lontano). In definitiva, stress per i ritardi del bus al ritorno a parte, sono contento che mi posso sempre sedere e fare una mini-dormitina o pensare ai fatti miei. L'unico svantaggio é che non é possibile conoscere ne fare amicizia con nessuno visto che siamo quattro gatti sparsi (e io ho orari diversi ogni settimana e a causa dei ritardi del bus, salgo in stazioni differenti all'andata e al ritorno). Pazienza non si puó avere tutto... Ah, il tempo per andare al lavoro é rimasto piú o meno lo stesso, sui 50 minuti.

P.S.: Dimenticavo, il controllore sul treno passa spesso e han tutti l'abbonamento...

6 commenti:

  1. I mezzi di trasporto costano in Germania una cifra pero` sono puntualissimi..(Tranne i bus)Anche i controllori sono piu` determinati secondo me da quelli italiani,ne salgono tre a volta in un tram bloccando tutte le tre uscite,non come quelli italiani che i controllori salgono davanti e di dietro i viaggiatori sprovvisati di biglietto fanno il fuggi fuggi.Piccole differenze che fanno la differenza;)

    RispondiElimina
  2. Grissino 600 euro all' anno e' l'abbonamento
    del treno?
    A Vienna se andassi in macchina ci sarebbe
    molto traffico?
    Il bus quanto costa?
    Perdona tutte le domande ma la quotidianita'
    di Vienna mi interessa molto ciao

    RispondiElimina
  3. @Wanesia: Credo che qui sia lo stesso
    ;-)
    Comunque qui di controllori ne ho visti diversi (quasi sempre in borghese) e di persone senza un valido biglietto poche...
    @Sergio: No, non é l'abbonamento del treno. Qui funziona cosí: A Vienna e nel Land vicino (niederösterreich) ma anche negli altri, ci sono delle zone ben definite. Tu paghi in base alla zona e, all'interno di quella zona puoi prendere tutti i mezzi che vuoi. La zona piú cara é quella di Vienna (sono 450 euro all'anno), poi tutte le altre intorno costano uguale, circa 300. Io non lavoro a Vienna quindi non devo avere la carta annuale di Vienna ma solo quella di due zone che sono quelle che attraverso per andare al lavoro. Ogni zona costa 300 euro, 2x300 = 600. Poi posso prendere tutti i mezzi (bus, tram, treno, ecc.) all'interno di questa zona a tutte le ore.
    Le info complete le trovi qui: www.vor.at

    RispondiElimina
  4. @Sergio: dimenticavo le altre domande:
    -sí ci sarebbe parecchio traffico se andassi in ufficio o a Vienna in auto, soprattutto se facessi l'autostrada.
    -un biglietto singolo del bus o del metró costa 1,80. L'abbonamento giornaliero (a pacchetti di 8 giornalieri) costa 3,60 x 8 = 28,80. Il mensile costa, la settimanale 14 euro, la mensile 49,50 (Sempre di Vienna sto parlando, settimanali, mensili e annuali fuori Vienna costano meno come detto). E' evidente che fanno di tutto per farti prendere con costanza i mezzi, il che alla fine fa si che costino poco. Ma il biglietto singolo é caro.

    RispondiElimina
  5. Beh, almeno il tuo treno è puntualissimo e dalla foto, anche se dici che è vecchio, mi pare ben tenuto e pulito, magari ce ne fossero qui. Poche sere fa in tv hanno dato un servizio sulle condizioni pietose di alcuni treni italiani e di pendolari stressati dai ritardi e dalle varie incognite di viaggio, che scendendo si ritrovano con macchie e chewing-gum attaccate agli abiti. Qua i bus partono carichi come carri bestiame già dal capolinea e i posti a sedere, che sono sempre un miraggio, per la maggior parte sono occupati da ragazzini già stanchi dal primo mattino. Quanto ai controllori, è vero, salgono davanti mentre i portoghesi se la svignano da dietro, insieme ai vari borseggiatori e ai soliti palpeggiatori. Pendolare così è molto meglio che penzolare appesi al mezzi come accade qui. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  6. Bè almeno hai tempo per leggere :)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P