giovedì 29 luglio 2010

Cioccolato: ma quanto mi costi?!

Mangio tanto cioccolato, per lo piú fondente, nei dolci e non tal quale. Alle volte peró un quadrettino, anzi una barretta, di cioccolato un pó speciale la mangio volentieri. Qui a Vienna esistono diversi negozi specializzati con decine se non in alcuni casi centinaia di tipi di tavolette disponibili in tutti i gusti. L'unico problema sono i prezzi: 3, 4, 5 anche 7 euro per le tavolette piú belle e originali. E quelle piú economiche son spesso di soli 50 grammi. E poi guardi gli ingredienti, assaggi e l' ingrediente extra lo vedi solo di sfuggita: lamponi essicati o fragole o fave di cacao schiacciate. Cosí ho deciso di fare da me. Il cioccolato buono lo prendo alla Metro, della Callebaut (ditta belga, fornisce solo pasticcerie e infatti il sacco é da 2,5 chili!) e poi da tempo ricercavo uno stampo. Ebbene, anche se un pó a caro prezzo (17 euro), la ricerca é finita. Ho trovato uno stampo di pvc leggero all'interno di un kit (libro piú stampo) e le tavolette vengono davvero uguali a quelle che si comprano. Il prezzo alla fine secondo me non varia molto ma quando faccio una tavoletta coi pistacchi, di pistacchi ce ne sono dentro davvero tanti, non solo qualcuno!! E lo stesso con gli altri ingredienti! Speriamo solo che lo stampo regga a lungo... Qui sotto vi ho messo alcune foto che rendono l'idea. Cliccate sull'immagine per vedere meglio i dettagli. ;-)
Da sinistra a destra, dall'alto in basso: tavoletta commerciale con mirtilli, il kit che ho comprato, la prima tavoletta fatta con cioccolato fondente, cannella, chiodi di garofano e canditi all'arancio, fave di cacao nel loro sacchettino, le tavolette come vengono una volta tolte dallo stampo, cioccolato commerciale alla Cannabis, altro mio test con il cioccolato bianco insieme a fave di cacao schiacciate oppure fragole (liofilizzate) oppure pistacchi, particolare della tavoletta (proprio identica a quella commerciale).

11 commenti:

  1. Sei unico, anche la cioccolata da solo, un vero autarca. Fai benissimo, hai ragione, almeno sai che ingredienti usi e Callebaut è eccezionale, metti il ripieno che più ti piace e la soddisfazione è massima. Ma pure quello alla cannabis ;-)? Sono bellissime le tue tavolette di cioccolato, nulla da dire rispetto a quelle che si vendono. Con gli stampi in policarbonato, che costano un pochino di più rispetto a quelli di silicone, il risultato è davvero professionale. Bravo Grissino, anche maestro cioccolatiere. Anny

    RispondiElimina
  2. pure io sono una cioccolatomane! secondo te si può comperare qualche kit on-line? non ho mai visto nulla di ciò dalle mie parti...

    RispondiElimina
  3. @Anny: troppo gentile :-) Eh, quello alla Cannabis volevo provarlo. Non sa di nulla :-/ Qui c'é anche la bevanda. proveró quella. Ovviamente non c'é nessun altro effetto se non quello di aleggerire il portafoglio ai creduloni ma, appunto, volevo provare una volta se avevano un sapore particolare. In fondo é un vegetale come potrebbe essere il thé e se fatto a infuso come nella bevanda, magari qualche sapore lo ha... nella cioccolata nulla.
    @Roberta: sicuro, il kit lo trovi su Amazon.de che spedisce anche in Italia. :-)

    RispondiElimina
  4. Complimenti per le tue nuove creazioni culinarie.. ho diverse ricette per far i cioccolatini (ho un libro ricette solo per far dolci al cioccolato)..ti dirò che è interessante il sito Amazon.. io prendo diverse cose in internet (anche le scarpe senza pagare spese di spedizioni)è più comodo e veloce..saluti

    RispondiElimina
  5. Noooo!! troppo belle!! però puoi farle vedere anche a noi del forum le tue tavolette di cioccolato! egoista!! un bacio, f.

    RispondiElimina
  6. @Sissi: cioccolatini e tavolette sono diversi. Molto piú difficili i cioccolatini. Per le scarpe, se mai prese in passato, c'é il problema della misura... :-/
    @Fulvia: ma non ho tempo, proprio ZERO. Non ne ho per fare le cose mie... venite voi qui che siete tre! ;-P

    RispondiElimina
  7. Per le scarpe finora mi è andata bene: ordino lo stesso numero che acquisto in negozio.
    Mi piacerebbe far i cioccolatini, almeno un tentativo lo farò... Ho preso pure online un gioco che ti fa produrre ciccolata, praline, ciccolatini, tartufi e che te li fa vendere in giro per il mondo.. Dato che mi piaccion pure a me le Crocs volevo metterle nel mio blog.. ho seguito l'iter consigliato ma non so come inserirlo nella pagina del mio blog.. Mi potresti dar un consiglio? Saluti

    RispondiElimina
  8. Si, si, immaginavo che il cioccolato "fumato" fosse per curiosità, è normale essere attratti da un prodotto che si presenta così, ma penso che nella lavorazione per usi alimentari e sopratutto nella distillazione, le sostanze particolari siano eliminate per cui la canapa diventa un erba come tante. Mi pare che dalle tue parti o in Germania ci sia anche una birra del genere. Ciao!. Anny

    RispondiElimina
  9. @Sissi: eh, non é semplice da spiegare. Quello che devi copiare/incollare per le Crocs é il codice HTML ossia il linguaggio usato per scrivere le pagine web (basta che scegli il colore e clicchi il pulsante generate). Posso dirti che devi andare nel layout e aggiungere nella parte di personalizzazione della pagina un elemento in cui puoi incollare il codice html. Cioccolatini da vendere nel mondo in che senso?!
    @Anny: in Svizzera invece per un certo tempo é stato legale anche venderla per fumarla... ma poi non so se han messo restrizioni o cosa.

    RispondiElimina
  10. Nel gioco ti fan girare virtualmente in lungo e in largo a comprare ingredienti, ricevere ordini e poi consegnarli.. grazie dell'aiuto per le Crocs..

    RispondiElimina
  11. fare le cose da sè dà sempre tanta tanta soddisfazione, anche quando i risultati non sono ottimi.. ma non mi pare questo il tuo caso!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P