lunedì 11 gennaio 2010

Update casa


L'altra settimana, il 31 per essere precisi, sono stato coi miei a visitare i dintorni della casa di cui vi parlavo qui. La caldaia, abbiamo scoperto nel frattempo, non é nuova e andrá cambiata ma, con opportuni lavori questo permetterá di recuperare una ulteriore stanza (che non fa mai male). Ad ogni modo la visita di questa volta era per gli esterni, non per la casa. Abbiamo fatto un giro per i negozi intorno e guardato un attimo le vie confinanti in modo da avere un'idea di come possa essere la vita giornaliera con le cose intorno. Il piccolo supermercatino nei pressi é fornito e permette di far fronte a qualsiasi emergenza ma soprattutto, a due passi dalla casa (3-5 minuti) c'é una zona molto tranquilla dove andare a spasso alla mattina con la mia dalmata. Camminando un pochino di piú (circa 10 minuti) si arriva poi in periferia a due passi dai campi, dalle vigne e dal bosco. Questo significa che anche tornando tardi a casa in estate ossia verso le 18, non é un problema farsi una rilassante passeggiata nel bosco. Oltre ai controlli sulla regolaritá della casa e a un dubbio sull'impianto dell'acqua (pozzo o acquedotto?!), l'unico neo davvero un pó rilevante é il rumore nelle ore di punta. Alla mattina del 31 un pó di rumore c'era: non come nelle ore di punta ma avvertibile. Poi verso le 12.30 tutto si é calmato. Contando che sono proprio a 10 minuti dal bosco direi che si puó un attimo soprassedere. In pratica il problema é solo la strada principale dove sta la casa. D'altra parte se stessi dove c'é il bosco, sarebbero 15 minuti a piedi dai mezzi pubblici (piú circa 50 per andare al lavoro) e 10 dal supermercatino. Insomma, se si migliora da un lato, si peggiora dall'alto... Cosí questa casa rimane la candidata all'acquisto, sempre che non saltino fuori problemi nel frattempo o non salti fuori qualcosa di meglio in giro. La foto sopra é del bosco a 10 minuti da casa. ;-)

4 commenti:

  1. Fidati del tuo istinto dopo aver valutato tutti i pro e contro e decidi '' col cuore '' alla fine nella propria casa prima di tutto ci si deve trovare bene :)

    RispondiElimina
  2. Hai fatto bene a fare un giro anche nei dintorni, è importante prendere confidenza con la zona ove eventualmente risiedere che, anche con la vicinanza del bosco, mi sembra carina e con molte possibilità di verdi passeggiate e aria buona. Una caldaia da cambiare non è un problema, anche quelle dopo qualche anno è bene sostituirle e magari cambiandola puoi anche sistemarla diversamente a guadagno di altro spazio. Invece verificherei bene la questione dell'acqua, se viene dall'acquedotto è decisamente meglio rispetto a chissà quale falda acquifera di un pozzo, anche dal punto di vista sanitario e dei controlli. Non so, ma i pro mi sembrano comunque maggiori rispetto a pochi, superabili, contro, come quello di un po' di normale rumore / vitalità della strada. Spero tanto che tutto possa sistemarsi e chiarirsi al meglio e che presto tu possa avere una casa tutta per te. Anny.

    RispondiElimina
  3. Attenzione a non sottovalutare il rumore. Anche in questa mia casa a Vienna ho lo stesso "piccolo" problema. Meglio fare qualche minuto a piedi in piu'per raggiungere i mezzi.
    La pace e il silenzio non hanno prezzo.
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. @Barbara: eh. l'istinto fino a un certo punto. I soldi li puoi usare una sola volta...
    @Anny: sí, speriamo ci sia l'acquedotto...
    @Anonimo: beh, dentro casa non si sente nulla. Penso anche nei festivi e quindi sabato e domenica. Poi avendo vissuto a Milano, ci si abitua. Guarda, devo fare giá un'ora di strada per andare al lavoro, i 5 minuti in piú sarebbero davvero troppi. Senza contare che la casa bisogna anche trovarla, non basta dire "farei 5 minuti in piú per...". Purtroppo.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P