mercoledì 27 gennaio 2010

Meeting Story: la cena del venerdí


Venerdí sera siamo quindi usciti per andare a mangiare in un ristorante vicino all'hotel (ma giá in Croazia se non sbaglio). Meglio dell'anno scorso quando il genio organizzatore aveva pensato di farci fare un viaggio di un'ora (andata e un'altra ritorno) e 15 minuti di seggiovia per mangiare cose banali in un pidocchioso rifugio di montagna. Questa volta tragitto piú breve e cena non malaccio anche se tutto sommato su livelli abbastanza standard. Antipasti misti di pesce e con due fette di prosciutto crudo, anelli fritti e pesce sconosciuto alla griglia (quanto costa stampare un menu con una stampante laser?!) e tris di dessert. Nel mezzo, spettacolo di musica popolare (mah... forse se ne poteva far a meno visto il casino che giá c'era). Alla fine posso dire che son stato abbastanza soddisfatto di quello che ho mangiato. I piatti infatti non avevano grandi pecche anche se ovviamente era ben lontani dall'essere qualcosa di indimenticabile. Dopodiché a causa dei signorini che si son voluti fare una sigaretta prima di salire sul bus (sigh) siam tornati in Hotel all'alba delle 24.30. Al solito, cliccate la foto per vederla meglio.

8 commenti:

  1. Sai che c'è? da quelle parti, che conosco molto bene per via del lavoro, sono fatti così, nel senso che magari ti danno tanta roba e pure buona, però sono molto naif, ad esempio molti ristoranti non hanno il menu stampato, la carta dei vini ecc, e ti dicono le cose così al tavolo, ogni giorno hanno dolci diversi che spesso fanno anche in casa le donne del posto, pesci locali che dipendono dal pescato. Gli arredi nei ristoranti anche quelli un po' più carini, sono comunque un po' kitch in tutto e un'accozzaglia di stili a gusto loro. Devi considerare che in Croazia, per quanto a tre km. da Trieste, fino al 2006 mi pare, la gente ci andava passando la frontiera con tanto di controlli perchè tutto costava due lire davvero, benzina compresa e si mangiava pesce prelibato a prezzi incredibilmente popolari. Ora si sono un po' uniformati, prendono pure le carte di credito che prima manco a parlarne, ma restano comunque ancora un po' chiusi quanto a gusti, tradizioni e modo di fare molto semplice. Noi non metteremmo mai fette di prosciutto con del pesce, limone, arancio e via discorrendo. I dolci però, come la Ghibaniza che mi pare quella quadrata nel piatto non sono affatto male. Grazie per quest'altra puntata. Anny

    RispondiElimina
  2. E ti pareva che non ti dovevi lamentare ... ok lo scorso anno ancora capisco per la scarpinata ma si tratta di cene aziendali non hai idea di come sono quelle di tante tantissime aziende ( una pizza e via a volte) su Grissino meno critico più positivo

    RispondiElimina
  3. La cena rispetto è più invitante dell'albergo.. essendo un provetto cuoco è ovvio che una cena così pare "normale".. pure io che modestamente in cucina son bravina.. Un piatto così lo posso far ogni giorno... questo incontro lavorativo mi pare davvero un'avventura ogni anno..

    RispondiElimina
  4. La cena rispetto è più invitante dell'albergo.. essendo un provetto cuoco è ovvio che una cena così pare "normale".. pure io che modestamente in cucina son bravina.. Un piatto così lo posso far ogni giorno... questo incontro lavorativo mi pare davvero un'avventura ogni anno..

    RispondiElimina
  5. non mi sconfinfera pesce e prosciutto... ma sarà che io non amo molto il mare&monti... o mare o monte!

    RispondiElimina
  6. @Anny: sí infatti, la roba direi che era fatta bene anche se piú a livello "casalingo" che di ristorante curato. Diciamo che era OK. Quel quadrato potrebbe essere la Ghibaniza ma non c'era il papavero. E' possibile?
    @Barbara: e tu invece trascuri troppo queste cose. Ma ti sembra che io debba mangiare meglio a casa mia che in un ristorante a pagamento? E poi, ci mancherebbe che mi offrano qualcosa di un pó decente a questi meeting visto che sono durante GIORNI NON LAVORATIVI.
    @Sissi: sí, guarda, non é che il Meeting sia nel complesso da buttare, ma é un peccato perché fatto cosí sbattono via un sacco di soldi per avere la gente insoddisfatta.
    @Lunga + @Anny: mah, sí, comunque il prosciutto non ha disturbato piú di tanto. Effettivamente andrebbe servito coi salumi e non con il pesce.

    RispondiElimina
  7. Io concordo con Pixel, però il piatto con quel pesce "lesso" fa veramente tristezza!

    RispondiElimina
  8. era alla griglia e anche un pó secchino ma non era male. Quello che é giusto é giusto. :-P

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P