mercoledì 30 dicembre 2009

I saldi son giá qui


Qui per i saldi non sono cosí rigidi come in Italia. Non so se esiste un vero e proprio regolamento ma io ho visto negozi con promozioni giá PRIMA DI NATALE. Ad ogni modo la catena di caffetterie Tschibo/Eduscho fa ogni tanto dei saldi e oggi ne ho approfittato. Ma andiamo con ordine, prima vi faccio vedere l'acquisto di settimana scorsa a prezzo intero (5,99 euro) ossia delle specie di letterine con cui comporre dei nomi e timbrare i biscotti. Non so quanto spesso le useró ma era una cosa che desideravo da un pó. L'altra che ho invece comprato in saldo oggi, l'avevo vista tempo fa. Eduscho é infatti una catena di caffetterie con uno shop di prodotti a proprio marchio. I prezzi spesso sono buoni e le cose di buona qualitá. Ovviamente non é un negozio dove vai, guardi, scegli e compri. Ogni settimana i prodotti cambiano quindi si compra quando c'é quello che interessa e spesso bisogna aspettare pazientemente. Ebbene oggi mi son comprato un altro giaccone invernale. L'attuale Nike, l'avevo preso in saldo non so se 6-8 anni fa e l'ho messo parecchio. Ancora regge ma in alcuni punti non é piú molto in forma. E' un giaccone da snowboard, quindi molto particolare, ma io li trovo comodissimi. Oggi ho visto quello di Eduscho, quasi identico al mio eccetto il colore, a 39 euro e miracolsamente la taglia L era presente. Cosí non ci ho pensato molto. Ho chiesto di provarlo (nell'Eduscho vicino a casa mia c'é addirittura un camerino!) e l'ho comprato. Ecco le caratteristiche:
  • Giaccone imbottito impermeabile, traspirante, trattato antimacchia Tefal/Dupont
  • Collo interno imbottito e morbido
  • Tasca interna per lettore mp3 (fondamentale, di solita la uso per il portafoglio)
  • Ripetitore Recco antivalanghe (vabbé, era compreso)
  • Tasca interna in neoprene per il cellulare
  • Tasca interna per occhiali con salviettina pulisci occhiali asportabile
  • Confortevole imbottitura che arriva fino ai polsi (notate che dove finisce il giaccone ci son due specie di polsi extra)
  • Cappello imbottito, staccabile e aggiustabile (c'é una specie di fibbia sul retro in modo che non cada sugli occhi)
  • Fascia antineve staccabile a livello della cintola (pensate sempre che era un giaccone da snowboard originariamente)
  • Doppia tasca con zip a sinistra e tasca semplice a destra in alto
  • Doppie tasche con zip in basso a destra e sinistra
  • Tasca con zip e anello interno sulla manica (sarebbe per lo skipass)
  • Le tasche con zip sono tutte coperte da saldature in plastica in modo da essere impermeabili al 100%
  • Colore arancio super visibile (tenete conto che esco per la passeggiata alla mattina che é ancora buio e comunque a me l'arancio piace!)
Prezzo: 39 euro! (69,90 prezzo intero, sconto 44%)


Foto cortesia Eduscho

P.S.: Colgo l'occasione per fare a tutti gli auguri dii buon anno. Io odio il Capodanno... non solo é la finestra del periodo piú brutto dell'anno, freddo e grigio, ma mi pesa quasi piú del compleanno, questo anno in piú da aggiungere... Unico aspetto positivo é che mi é tornato un pó il gusto e che il catarro se ne sta andando via...

lunedì 28 dicembre 2009

Regali di Natale

Un piccolo aggiornamento: il catarro finalmente si sta un pó scogliendo il che signifia che respiro molto meglio. In compenso fra le medicine e la prolunganza permanenza a casa, mi sento debolissimo. Per fortuna ho ancora una settimanetta prima di tornare al lavoro. Quest'anno come vi dicevo, ho ricevuto tantissimi bei regali, grazie anche alla "Lista dei Desideri" che é possibile fare su Amazon. Mia sorella mi ha regalato il tanto desiderato cofanetto con tutti e cinque i film di Don Camillo. Spiegatemi perché le stesse edizioni restaurate da Mediaset costano in Italia 20 euro l'una (OK, c'é un DVD con gli extra di cui non mi interessava nulla...) e qui il cofanetto costa meno di 30 euro: sbaglio o son 70 euro in piú?! Lo dico sempre che in Italia i DVD hanno prezzi da Lobby. Poi ho ricevuto una bellissima pallina per l'albero di Natale con su un dalmata. Dai miei un libro (C'era una volta la DDR, QUI potete leggerne alcuni passaggi), una tovaglia, il DVD di Io & Marley e dovrebbero arrivare anche un paio di (carissime, sigh...) Nike Shox per andare a correre questa primavera (mai avuto scarpe piú comode). Ho poi ricevuto da alcuni invitati al pranzo di Natale, anche delle formine per il budino e una forma per lo Stollen, che erano entrambi presenti nella lista su Amazon. Infine Colette mi ha mandato un pacco pieno di sorprese con dentro tante buone cose da mangiare oltre a una Caffettiera dalmata, un libro sui Bento, una decorazione fatta da lei, uno spargi zucchero a velo, un timer per la cucina e un biglietto d'auguri musicale. Insomma, quest'anno ho avuto davvero dei bellissimi regali!!! :-)

sabato 26 dicembre 2009

Natale con i tuoi...

Natale é passato. Non é stato malaccio: tutti i regali sono stati bellissimi e apprezzati, (post a parte) grazie anche alla funzionalitá di Amazon che permette di fare una lista di desideri che poi gli altri possono vedere. Certo quando vengono qui i miei, mia mamma prende possesso (in tutti i sensi) della casa e francamente questo aspetto mi pesa un pó. Invitano gente, mangiano, fanno tutto agli orari che fan comodo a loro (ma non a me...) e alla mattina é impossibile che mi svegli "naturalmente". Sí perché tutto l'anno mi sveglio alle 5.50, vorrei almeno in vacanza svegliarmi quando il sonno finisce naturalmente il suo corso senza che sia interrotto da persiane alzate, parlottii e i rumori della colazione. Per il riposino pomeridiano é ancora peggio, praticamente é impossibile farlo come vorrei io. Alla sera alle 22.30 suona il riposo. Per il PC sono ammessi giochi silenziosi e musica secondo il gradimento di mia mamma (niente colonne sonore tipo Rambo o simili...). Poi in questo periodo un pó difficile per me, il cambiarmi cosí completamente le abitudini mi dá ansia. Questi sono molti dei motivi per cui non vedo l'ora di avere la mia casa. Cosí loro stanno a casa loro e si fanno le cose secondo i loro ritmi e io le mie coi miei. Quello che si condivide, lo si fa volentieri concordandolo insieme. Piú che altro Mia mamma dovrebbe capire che queste sono ANCHE anche le mie di vacanze e che, a differenza di loro che sono in pensione, finite queste non ne ho altre. Vabbé, speriamo sia solo una questione temporanea. Io son sempre contento quando vengono i miei ma la casa piccola é davvero un problema.

venerdì 25 dicembre 2009

Buon Natale 2009!

Ed eccoci a Natale. Arrivato un pó troppo in fretta e soprattutto con me che non sono proprio in forma. Ho ancora qualche problemino coi miei polmoni, speriamo si risolva. Dopo il freddo (-12°C) e la neve dei giorni scorsi, stamattina c'erano 13°C e faceva piú caldo fuori che sul mio pianerottolo! Ringrazio tutti quelli che mi han mandato gli auguri nelle piú svariate forme (e-mail, commento lasciato qui, Facebook, ecc.) e ricambio di cuore. Spero possiate passare un Natale tranquillo e, sí diciamocelo, GODERECCIO. :-P
Per me sará un Natale un pó strano. Non voglio dire brutto perché non ci sono davvero cose brutte ma é un Natale incerto, questo sí. Quando son venuto qui, pensavo di sistemarmi piú velocemente e sono ancora in questo appartamento che, pur con molti vantaggi, non é la mia casa ne ha il giardino. Speriamo che l'anno prossimo sia l'anno della sistemazione: avrei tanto bisogno di stabilitá finalmente... negli ultimi 10 anni ho completamente rivoluzionato il mio lavoro due volte e pesantemente la mia vita. Sarebbe un bel regalo per me. Vi lascio la foto di una Vienna sotto la neve con l'albero decorato e gli auguri del settore Parchi & Giardini della cittá.

P.S.: Per chi non l'avesse ricomosciuta, é la "solita aiuola" che vi avevo fatto vedere con tanti fiori diversi a Pasqua, in primavera e in estate. Ora la vedete anche in inverno! :-P

**AGGIORNAMENTO**
Un saluto e tanti auguri anche dalla mia dalmata-renna!


mercoledì 23 dicembre 2009

Mi hanno nominato

Ieri Christian di kuriosando.blogspot.com mi ha mandato una e-mail dicendo che il mio Blog é stato citato nella rivista Zappi Edizione dei Bresciani edita in 15.000 copie quindicinali. Beh, lo ringrazio e mando tanti saluti viennesi agli eventuali lettori che metteranno qui il naso! Nel frattempo oggi vado alla Metro (sí, esiste anche qui!) a prendermi il cioccolato. Prenderó come al solito il saccone da 2,5 Kg. di lenticchie al 75% della Callebaut con cui mi trovo molto bene a fare i dolci e le torte. L'ultimo sacco l'avevo preso in aprile e l'ho finito a dicembre. Statisticamente parlando ho fatto fuori 2,5 Kg in 8 mesi ossia 3 etti al mese. Mia mamma dice che sono un pó tanti. Io non credo... in fondo per alcune torte molto cioccolatose ci vogliono due etti e, facendo minimo 3-4 torte al mese, 3 etti sono normali, no?




P.S.: Ho la casa che entrando sembra la fabbrica di cioccolato: si sente un profumo di cioccolato! Ho infatti fatto le ultime porzioni di biscotti natalizi.

martedì 22 dicembre 2009

Una nuova figliola

Come sapete uno dei miei progetti una volta avuta la nuova casa, sará quello di prendere un secondo, anzi una seconda, dalmata. Non é facile crescere un cane, richiede tanta pazienza anche se poi questa pazienza é ripagata negli anni a venire. Ho dato un'occhiata al canile qui a Vienna e non ci son dalmata. Inoltre molti cani sono traumatizzati e io vivendo da solo ho bisogno di un cane che non mi dia troppi problemi (leggi: possa stare a casa da solo senza problemi se devo rimanere in ufficio piú a lungo, me lo possa portare in auto/treno/hotel in vacanza e cose simili). Ho visto che in Austria ci son tre allevamenti. Di questi, due sono molto "spinti" e fan gran sfoggio di titoli, premi, concorsi e cag... [censura] simili. E fra l'altro, proprio per questo, mi sa che hanno prezzi alti. Siccome a me di queste cose non frega nulla, sono rimasto molto ben impressionato dal terzo allevamento che mi sembra molto piú incentrato sull'amore degli animali che allo sfoggio dei titoli. L'allevamento si chiama OF SPOTTED JOY e nel Blog appena aperto ha messo le foto dei cuccioli! Inoltre ho trovato una paginetta dove spiegano un pó come li crescono e mi ha fatto ottima impressione. Ora vediamo, essendo anche abbastanza vicini a Vienna (1 oretta di auto) si potrebbe anche poi farci un salto a vedere. Ah, quante cose che devo fare...

domenica 20 dicembre 2009

Home Cinema part II

Visto che il post sul mio impianto Home Cinema ha avuto molti commenti (quindi interesse), vi faccio vedere come dovrebbe essere il mio soggiorno, sempre che si prenda la casa di cui vi parlai ormai un mesetto fa. Il mio collega appassionato di musica si é fatto prendere la mano e mi ha fatto un preventivo per l'impianto audio di 2000 euro! Io gli ho detto: bellissime casse ma forse meno della metá, tutto compreso (ccasse, cavi, spedizione, amplificatore), é meglio!! Vedremo, ci sono ancora diversi mesi. Ad ogni modo la saletta dovrebbe poi essere circa cosí (il proiettore andrebbe appeso al soffitto o alla parete opposta, le colonne sarebbero le colonne con le casse anteriori e posteriori, l'idea del mio collega, quella un pó piú economica, era di prendere un kit tipo QUESTO):


sabato 19 dicembre 2009

Ma proprio oggi...

Ma proprio oggi doveva nevicare fine e fittissimo quando devono venire su i miei?! Mi han detto che la strada in Italia (Tarvisio) é tutta gelata.... una vergogna, ma sapete cos'é il sale lí in Italia?! GRRR. Qui si circola... piano ma si circola (catene o gomme da neve sono obbligatorie dai primi di novembre). Sto facendo l'albero di Natale e ho fatto qualche foto con la neve mentre andavo da Hornbach a cercare una lastra di plexiglas per il mio PC. E ci ho trovato pure l'alberello di Natale che cercavo... in svendita a 1 euro. ^_^

P.S.: Vado a rispondere a tutti i commenti arretrati... ;-)

giovedì 17 dicembre 2009

Proiettore: un bilancio...


Mi sono un pó guardato in giro e ho visto che con l'approssimarsi del Natale i prezzi dei BluRay (lettori e dischi) son parecchio scesi! Da Mediamarkt (Mediaworld) ho visto un BD Player (Bluray Disc Player) della Philips a 125 euro mentre io stesso mi son preso il BD di "The Island", uno dei miei film preferiti, per 10 euro e con traccia in italiano anche se per ora non so posso riprodurlo. Insomma credo che il prossimo anno sará quello del cambio del sistema Home Theater per passare all'alta definizione. Ho anche controllato quante ore di funzionamento ha il mio proiettore attuale: 759 ore. Rispetto alla TV sono ore molto piú significative perché magari la TV la si accende e la si lascia lí. Il proiettore se lo si accende é perché ci si guarda un film. Quindi contando una media di 120 minuti a film (comprendendo qualche pausa, la visione degli extra e cose simili), risulta che da quando l'ho comprato ho visto la bellezza di 380 film! Contando che non vado mai al cinema proprio perché avevo fatto la scelta del proiettore (e non me ne sono minimamente pentito!), faccio anche due conti a questo proposito: supponendo di pagare mediamente 6 euro a biglietto, ma mi pare costi di piú, sarebbero 380 film x 6 euro = 2280 euro. Il proiettore l'ho pagato 1000 euro, il sistema audio 350 (mi sembra) e per il lettore contiamoci 150 euro. Poi ci aggiungiamo i DVD che ho comprato (ma che rimangono) e quelli noleggiati (piú simile al cinema visto che poi non rimangono) direi che alla peggio sono andato in pari. Ma secondo me, visto che son stato super abbondante nei calcoli, ci ho guadagnato e vi assicuro che il proiettore in casa rende eccome. Una tele, per quanto grande, fa sempre effetto TV in ogni caso. Fosse anche 80" ! Ma il proiettore fa proprio cinema e vi assicuro che per me non fa nessuna differenza... anzi! In casa é piú comodo perché si puó mettere in pausa per lo spuntino e vedere il film all'ora che ci pare. E poi nessuno starnuto, bisbiglio e risata cretina, gente che ti passa davanti, posti sfigati o audio tristissimo. E se pensate che per un impianto home theater ci voglia chissá che sala, vi sbagliate. Il mio soggiorno é piccolo (sono in un appartamento di 35 mq!) ma basta pensare fin dall'inizio in un'ottica di spassarsela guardando film e sacrificare una parete. Tutto lí. le altre son scuse. E non mi dite che al cinema c'é atmosfera, qui e lá se non avete mai provato a vedere un film con un proiettore. Prima fate una prova da qualche amico: non potete immaginare quanto le due esperienze siano simili. In conclusione, credo che procederó con l'esperienza Home Cinema e l'anno prossimo spero di allestire nella mia nuova casa il mio cinemino ad alta definizione. Speriamo i prezzi scendano ancora parecchio ^_^ Non credo molto i lettori di BD ma soprattutto i proiettori e gli impianti audio anche se pensavo per l'inizio di tenermi il mio anche se devo verificare se é sufficientemente potente per un locale grandino. 2010 l'anno dell'alta definizione!!

martedì 15 dicembre 2009

Sick

Oggi proprio non ce l'ho fatta a trascinarmi in ufficio... fra temperature gelide (ufficiale -3.2°C qui in centro a Vienna e -5/-7°C fuori) proprio non ho avuto le forze. Giá ieri mi ero trascinato in ufficio con grande sforzo... ora me ne vado un pó a letto... uff, speriamo di migliorare: é piú di una settimana che ho il naso chiusissimo e dal week end ho anche qualche problemino coi polmoni. Prima che peggiori troppo uno stop era d'obbligo. Settimana prossima vorrei fare le ferie, non stare a letto!

lunedì 14 dicembre 2009

Trenitalia

Io adoro viaggiare in treno ma mi sto accorgendo che in Italia anche il treno riesce a essere una cosa terribilmente piú complicata che all'estero. Oltre:
  • ai prezzi spaziali degli Eurostar (ieri ho fatto due conti e mi costa meno prendere l'aereo del treno sia per Milano-Roma che per Vienna-Milano)
  • ai ritardi cronici nei regionali
  • ai disagi che soffrono i pendolari con treni sporchi e sgangherati
  • ai rimborsi che vengono dati con tempi record (un rimborso per un Eurostar arrivato da Lamezia a Roma in ritardo ci ha messo qualcosa tipo 2 anni ad arrivarmi!)
leggetevi QUESTO articolo. In pratica, riassumendo, Trenitalia ha soppresso le corse diurne da Venezia a Vienna (comodissime per chi veniva da Milano per esempio...) e non ha voluto sentir ragioni, anche quando le ferrovie austriache si sono offerte di prendere in carico la tratta (che per loro era in attivo e, stranamente, per Trenitalia no...). Cosí ora le ferrovie austriache hanno fatto dei bus che dall'Italia vanno fino al confine e poi da lí si sale sul solito treno. Trovata intelligente per offrire un servizio alle persone di una parte d'Italia che, forse, ogni tanto, sarebbero piú contente di essere austriache anziche italiane visto come girano le cose... e qualcuno si stupisce che non sono ancora tornato in Italia. Per stressarmi giá solo a organizzare il viaggio? No grazie.

domenica 13 dicembre 2009

Neve

Qui ha cominciato a nevicare! Niente di eccezionale, solo qualche fiocco ma nevica! Temperatura: circa 1°C!
Oggi ultimo tipo di biscotto e poi pulizia casa, super riposino in vista della serata dove ci sará il Christmas Party dell'ufficio. Tre cose smorzano il mio entusiasmo: si fará tardi e domani comunque sveglia alle 6 e giornata di lavoro, il mio naso fa ancora i capricci e sento davvero poco, obbligatorio l'abbigliamento elegante... sigh. Eccheppalle.

sabato 12 dicembre 2009

Grissino braccino corto parte I

Molte volte son proprio di braccino corto e me ne accorgo solo a guaio fatto. Tanto per dirne una, oggi ho finito il cioccolato fondente belga a lenticchie che avevo preso ad aprile. 2,5 Kg. sono durati 8 mesi... e proprio oggi dovevano finire? Per fortuna avevo un vecchio coniglio pasquale di fondente. Perché, se non ve ne siete accorti, il momento dei biscotti é arrivato. Oggi per gli impasti (2 dosi Vanillekipferl + 2 dosi Schokostängerl ossia Cornetti alla vaniglia e bastoncini al cioccolato) ho usato:

  • 1200 g di farina
  • 900 g di burro
  • 200 g nocciole
  • 200 g mandorle
  • 360 g zucchero a velo
  • 300 g di cioccolato belga fondente 70% 
  • qualche pizzico di sale e vaniglia a volontá!

giovedì 10 dicembre 2009

Ristorante Aux Gazelles

Oggi vi parlo brevemente del ristorante Aux Gazelles in cui ho mangiato qualche settimana fa (ma sapete meglio di me com'é tiranno il tempo...). Il ristorante é a due passi dalla fermata Neubaugasse della metró U3. Praticaente é alla fine della Mariahilferstrasse a ridosso del Museum Quartier. Il ristorante é elegante e si presenta bene. Dopo esserci seduti, veniamo serviti da un cameriere che parla anche italiano. Prima della cena, passaggio in bagno obbligatorio per lavarsi le mani. E qui la prima nota negativa: il lavandino é tutto crepato e con addirittura un buco da un lato come se qualcuno ci avesse dato dentro delle martellate. In una birreria potrei (forse) capire ma in un ristorante di tale livello no. Per le bevande, dopo qualche perplessitá optiamo per un thé alla menta (giá zuccherato che per me non é un problema ma non so se per tutti é ugualmente gradito) che arriva in una bella teiera d'argento. Dopodiché la casa offre un piattino (in piú posti sbeccato! ahi ahi... date un'occhiata alla foto!!) con un antipasto della casa. Optiamo poi per un

“Cous Cous Royal“  für 2 Personen mit Garnelenspiess, Huhn, Lamm und Gemüse
(“Cous Cous Reale” per 2 persone con spiedino di gamberi, pollo, agnello e verdure)

alla "modica" cifra di 38 euro. Giudizio: cosí cosí. I gamberi erano quattro: due su ogni spiedino e per il resto il cous cous era senza infamia e senza lode (ne ho mangiato di migliore). Infine il cameriere ci consiglia la "Tarte au Chocolat" che si rivela (sigh) una mousse... non che fosse cattiva, ma se era una TARTE (torta) perché mi arriva una mousse? Regalino finale nel conto: c'é anche la voce "coperto". Che bello, son tornato in Italia... qui il coperto non esiste normalmente. In conclusione, se non avete problemi di soldi, siete nei paraggi e non sapete dove andare, potete pure farci un salto perché il mangiare non era cattivo e l'ambiente carino ma tenete conto che pagate per la posizione e il ristorante "etnico". A Vienna per lo stesso prezzo si trovano ristoranti con un rapporto prezzo/qualitá di gran lunga migliore. Passi poi i prezzi alti, ma il bagno e il servizio da tavola sbeccato nonché il coperto nel conto proprio sono stati a mio parere una caduta di stile incredibile per un ristorante che ambisce ad essere di un certo livello.

Pro: 
  • ambiente (sala da pranzo)
  • servizio
  • antipastino offerto
Contro:
  • coperto separato nel conto
  • coperto con pezzi sbeccati
  • prezzi
  • bagno in condizioni tragiche
Voto finale: 5 

Ci tornerai? No


martedì 8 dicembre 2009

Tempo di biscotti


Oggi é andata via la mia ospite e ho appena cominciato a fare i biscotti, per ora quelli con semi di zucca tritati. Ho decorato la porta d'entrata e fatto un pó di giri ai mercatini. Ma c'é davvero troppa gente in giro e la cosa é molto stancante. A meno di non sapere dove andare e cosa comprare, ci si esaurisce solo a girare! Regalo mio e di mia sorella per i miei, giá preso: QUESTO TomTom (peró l'edizione con le mappe di "solo" 19 paesi). Qualcuno sa quando escono le nuove mappe del TomTom? Visto che ci son 30 giorni di upgrade gratuito, volevo evitare di aggiornarle poco prima dell'uscita delle nuove! Eccovi intanto la porta di Grissino (cliccare per ingrandire). Foto di mercatini, luci e biscotti nei prossimi giorni (sono in ferie ancora domani). Voi come siete messi coi preparativi per il Natale?

P.S.: Dimenticavo di dirvi che Lebkuchen e Castagne sono arrivati, poi vi racconto!  ;-)


mercoledì 2 dicembre 2009

Riassumendo

Riassumendo:
  • da stasera sono in ferie per una settimana
  • ho ospite una mia amica con cui andremo per mercatini e shopping tutto il tempo (malgrado le previsioni di pioggia)
  • hanno spedito il pacco (anzi due) con le mie preziose cose a base di castagne ^_^
  • la dog sitter é da due giorni a casa con l'influenza (ecco cosa serve vaccinarsi... a non perdere giorni di scuola/lavoro e a non provocare problemi agli altri!!)
E voi?!

martedì 1 dicembre 2009

ITunes: ci sono cascato anche io...


Ebbene sí, ho cominciato a dare anche io i soldi ad Apple. Non lo avrei mai voluto fare ma ITunes é una tentazione irresistibile visto che ci sono brani di musica un pó particolare (colonne sonore per esempio...) che non é mai facile trovare nei negozi e, alle volte, neppure scaricare. Cosí, ricordo di quando avevo la collezione completa in audiocassette, mi sono preso questa compilation di RONDO VENEZIANO che mi é sempre piaciuto moltissimo. 60 brani per 19,90 euro. Ci puó stare, no? Ha ragione la mia amica che verrá su settimana prossima a trovarmi che mi dice sempre: "spendili quei soldi" :-P Non dico di buttarli via ma ogni tanto qualcosa di questo tipo ci puó stare. E' una cosa che aiuta lo spirito (ossia toglie ansia ;-) ) e rimane nel tempo. Scommetto che qualcuno mi dirá "Ma potevi scaricarli da Torrent!". Penso di sí. Ma: primo non voglio correre nessun rischio visto che ascolto cosí poca musica e non so cosa preveda la legge autriaca in questi casi e poi non ho voglia di andarmi a installare programmi vari e sbattermi a cercare. Per chi non ha mai usato ITunes, ecco secondo me i pro e i contro:

PRO
  • vastissimo catalogo "clicca e compra" con anche brani davvero strani e introvabili in CD
  • comoditá di acquisto 24h su 24h
  • brani non protetti da vincoli
  • si possono comprare i singoli brani, cosa che alle volte puó essere molto utile per evitare di comprare anche cose che non ci piacciono
CONTRO
  • che cavolo di formato é l'm4a?! Non potevano metterlo in mp3? (comunque viene letto senza problemi sia da Foobar, che é il lettore che uso, che dal Media Player di Windows 7)
  • bisogna installare l'odioso QuickTime e il software ITunes
  • si puó solo pagare con carta di credito
  • i brani scaricati sono gestiti da ITunes e se non si é un pó smaliziati col PC é un pó un casino farne il backup, spostarli, ecc.
  • bisogna avere una connessione a banda larga (i 60 brani che ho comprato occupano circa 425 Mb.)
  • bisogna farsi il backup e stare attenti perché é un acquisto digitale (leggi: farsi una o piú copie di backup nel caso si rompa l'hard disk)