lunedì 16 novembre 2009

Adventskalender - Calendari dell'avvento davvero pazzeschi

Il Natale per me ha un fascino speciale. Non certo come festa religiosa (proprio zero) ma per l'atmosfera, i regali, le luci, le decorazioni e le cose buone da mangiare. Una delle cose che mi é sempre piaciuta, é stato il Calendario dell'avvento. Una volta solo con le finestrelle da aprire o sotto forma di candela, poi con dentro i cioccolatini. Al giorno d'oggi esistono calendari coi cioccolatini a partire da poche decine di centesimi di euro fino a 40 e passa euro per quelli 3D con le praline dentro. Sebbene sia sempre restio a spendere tanti soldi per cosí poco cioccolato (e spesso di cattiva qualitá), penso che quest'anno magari mi prendo qualcosa di decente soprattutto se lo riesco a trovare in saldo i primi di dicembre. Quello che assolutamente non riesco a capire é come si faccia a comprare certi STRANI e OBBRORIOSI calendari che hanno fatto capolino quest'anno. A parte quelli con SPONGE BOB (cosa CAVOLO c'entra Sponge Bob col Natale?!), vorrei guardare in faccia le persone che compreranno il MAKE-UP Calendar (ogni giorno un piccolo trucco per farsi belli... mah!) o, davvero incredibile per il pessimo gusto che non c'entra NULLA con l'atmosfera natalizia, il CALENDARIO DELL'AVVENTO della DUREX con dentro un preservativo ogni giorno. (visto ieri nella vetrina del BIPA) Qualcuno mi spieghi il senso di regalare una roba del genere. Che poi pure i preservativi, se appena é possibile ossia non ci sono rischi di malattie o altri inconvenienti, uno non li usa! Che tristezza...


16 commenti:

  1. eheheheheh
    che strane cose che si inventano!!!
    è vero!
    buon inizio settimana ^_______^

    RispondiElimina
  2. quello della durex è veramente di cattivo gusto... pure io preferisco i temi classici ma sto per mettermi a cercare quello di spongebob: se lo trovo renderò mia sorella la fanciulla più felice dl mondo per almeno 24 giorni!

    RispondiElimina
  3. Beh, il calendario dell'avvento è una cosa tipicamente natalizia e per me sono sempre stati quelli fatti a casetta con le finestrelle o di feltro con le taschine dove ogni giorno trovavi un dolcetto, una poesia, un pupazzetto, in attesa del fatidico 24. Quello della durex è veramente pacchiano, figurati se uno tutti i giorni si mette fisso a ritirare il fatto apposta per far roba... il 25 penso che anche i più goderecci arrivino sfiniti, poi sai, il mondo è bello proprio perchè è vario. Anny

    RispondiElimina
  4. M.da R. io nn sapevo nemmeno dell'esistenza di stì calendari li ho scoperti oggi xkè me li hai fatti conoscere tu bello è ke ho 40 anni N'DIAMO BENE!!vabbè a me l'idea nn spiace magari ne compro uno ciaooooo

    RispondiElimina
  5. M.da R. io nn sapevo nemmeno dell'esistenza di stì calendari li ho scoperti oggi xkè me li hai fatti conoscere tu bello è ke ho 40 anni N'DIAMO BENE!!vabbè a me l'idea nn spiace magari ne compro uno ciaooooo

    RispondiElimina
  6. :) un calendario della prevenzione non il massimo come gusto ma visto il costo dei preservativi regalarli a natale non sarebbe una cattiva idea ( magari tanti sperando siano di buon augurio :PPPP)

    RispondiElimina
  7. francamente non capisco lo stupore.
    una volta eliminato lo spirito religioso della festa, il Natale rimane un'ottima occasione consumistica: acquistare regali, cibi, luci e addobbi.
    e così anche l'avvento: se non è più il periodo in cui aspettare e far posto a Gesù nel nostro cuore, ma una serie di 24 giorni in cui si trovano piccole sorprese, che differenza fa, ontologicamente, un cioccolatino od un preservativo?

    RispondiElimina
  8. @Pupottina: non mi dire che tu lo compreresti?!
    @Federica: no sponge bob noooooooooo!!
    @Anny: perché c'é gente avariata, non varia ;-)
    @MdaR: ma dai!!!!!!!
    @Barbara: qui non li regali a Natale ma prima, quindi non ne trovo il senso. Se uno regala preservativi a Natale ancora ancora potrei capirlo anche se lo trovo triste.
    @Auryn: ma hai mai sentito parlare di BABBO NATALE?! Non é consumismo, é una festa dove tutti dovrebbero essere buoni e gentili. Vogliamo chiamarla "Festa della gentilezza e della generositá"?! Una cosa non religiosa non vuol dire per forza consumistica!!

    RispondiElimina
  9. anch'io non ci vedo nulla di cosi strano...ricordati che il mondo e' bello perche'e' vario... ;-)

    RispondiElimina
  10. Si infatti il mondo è tanto avariato più che altro. Natale è una festa speciale, è qualcosa di dolce, di sereno, di magico e anche se i preservativi sono cose che per fortuna esistono vista la tanta promiscuità, la facilità e i pericoli, non li vedo proprio adatti nè pertinenti allo spirito del Natale, anzi proprio di pessimo ma tanto pessimo gusto, almeno in queste occasioni, poi la prevenzione ben venga sempre... ma davvero costano così tanto ? e se un uomo o chiunque fosse, anche per scherzo mi regalasse un calendario del genere, ma sai dove glielo tirererei. Anny

    RispondiElimina
  11. con tutti i casanova di periferia che ci sono qui il calendario dell'avvento durex andrá a ruba heheheheh

    RispondiElimina
  12. ops, volevo scrivere un ps:

    credo che nel mondo ci siano probemi mooooooolto piú grossi

    RispondiElimina
  13. Il calendario dell'avvento, come per altro tutto il resto, è parte dell'aspetto commerciale del Natale, normale che si sfruttino tutti i margini utilizzabili, compresi quelli meno poetici ed eleganti.......comunque anche quello proposto dalla Durex potrebbe essere un regalino beneaugurante per un amico o un suggerimento per un fidanzato focoso e spiritoso!!
    ...........d'altro canto sei tu che hai escluso a priori il coinvolgimento religioso dell'evento, quindi....spazio alle idee!!!
    A proposito, non sei tu che un anno fa mi hai suggerito di eliminare l'anti spam???

    RispondiElimina
  14. quello della durex mi sembra adeguato giusto per uno di quei regali da addio al nubilato/celibato che tra l'altro io trovo squallidissimi ma tutti i gusti son gusti (però spero vivamente che se un giorno mi sposerò a nessuno venga in mente di regalarmi niente di simile!!!)
    quelli classici invece sono molto carini...

    RispondiElimina
  15. @Sariti: ma scusa, eh, sará mica da atmosfera di Natale.. é come invitare una ragazza fuori a cena e portarla in un McDonalds... anzi, no, in un clone che costa meno.
    @Anny: eh eh vorrei vedere la tua faccia! :-D
    @Laura: casanova di periferia?!
    @Il calendario NON E' COMMERCIALE visto che ci sono un sacco di modi per farselo anche da soli. Poi ci sono quelli di legno o stoffa che ricicli mettendo diverse cose buone dentro. Stai confondendo USANZA con COMMERCIALE. L'antispam va messo quando serve e tolto quando non serve. In questo periodo sono fioriti commenti di spam e quindi l'ho messo. L'avevo scritto qualche giorno fa in un mio post! ;-) Vedilo come le catene per l'auto: servono solo quando c'é un problema (di neve). O tu giri con le catene tutto l'anno?
    @Lunga: Giá. Sarei curioso di vedere le statistiche di vendita... e l'etá media degli acquirenti.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P