lunedì 19 ottobre 2009

Riparliamo di ansia, casa e amianto

E' un pó che non vi aggiorno... il mio problema ansia in generale va meglio rispetto a 1 mesetto fa ma ogni tanto ritorna prepotentemente alla ribalta. OK, sul lavoro posso capire che ogni tanto ci siano dei momenti un pó cosí. Non tanto per i colleghi del mio team, uno migliore dell'altro, ma per gli altri, specialmente alcuni manager che secondo me, oltre a essere incapaci, sono per questo anche un pó prepotenti. Incapaci sul lavoro magari, sicuramente lo sono con le persone e questo a mio parere é una grossa lacuna per un manager. Ad ogni modo questo sabato l'ansia mi é tornata e non son stato granché bene ma nel week end il lavoro non puó centrare. Cosa sará stato? La casa? Esatto. Stavo tutto tranquillo (si fa per dire) guardando le inserzioni quando vedo una casa (classe 1963) che potrebbe andare. Scarico la piantina e comincio a guardare su e giú tutti i particolari. Finché vedo "Eternit Dach" e... mi é venuta l'ansia. Ora, la Eternit é una ditta austriaca che esiste ancora oggi (sito: QUI), non so in base a quale regola: con tutti i casini che ha fatto dovrebbe essere giá fallita da decenni. Ormai ovviamente le tegole e i rivestimenti non le produce piú con l'amianto ma la sola parola, almeno a me, evoca brutti ricordi. Ripeto, non capisco come il marchio sia potuto rimanere in vita. Io almeno l'avrei cambiato: sa tanto di porta-sfiga. Comunque sto divagando: la cosa che mi ha di nuovo fatto venire un attacco di ansia é stato che, oltre alla struttura in generale e 10.000 altri particolari, bisogna stare attenti anche a sta faccenda di non comprare una casa con tetto o altre parti contenenti amianto. E se il classico tetto ondulato é ormai famosissimo e puó far venire dei dubbi solo a vederlo, chi penserebbe che queste piastrelle di facciata, qui comunissime, potrebbero essere anche loro pericolosissime? Insomma, oltre alla difficoltá di trovare una casetta bifamigliare, ci sono anche tutte queste "grane" e questo mi demoralizza troppo. Cosí settimana prossima quando vengono i miei qui, andremo anche a parlare con Marles che é una ditta che si occupa di costruire casa prefabbricate e si possono scegliere diversi modelli e adattarli alle proprie esigenze che, nel nostro caso, sono in effetti un pó particolari. Infatti la casa, se si potesse sceglierla, la vorremmo su un solo piano di circa 2x 80mq, con due entrate separate e con la possibilitá di uscire direttamente in giardino (porta-finestra). Visto che tutto ció non é facile, vediamo cosa verrebbe a costare a farla nuova. Certo l'investimento sarebbe superiore, magari il giardino piú piccolo (ma messo meglio) ma sicuramente ci sarebbero molte preoccupazioni in meno, vedi appunto l'amianto, fregature nascoste e via dicendo. Vi terró aggiornati.
Foto (modello Larissa 146 che sarebbe ok per noi): cortesia Marles

14 commenti:

  1. Eternit! la conosco bene! sono di Casale monferrato e ho vissuto tutta la mia infanzia e giovinezza lì, e ho conosciuto amici purtroppo colpipi dal famigerato tumore, l'epitelioma pleurico.A Casale lo stabilimento non esiste più, è stato raso al suolo e suolo e sottosuolo bonificati. Credo però che l'amianto sia ormai bandito da tutta europa e l'Eternit si sia riconvertita a produzioni ecocompatibili. Certo che quel marchio (ed è lo stesso di allora) fa ancora paura.

    Ma la ricerca di una casa è una cosa bella Gris, bella. Non deve dar ansia, certo sul nuovo si va sul sicuro e poi puoi adattarla meglio alle tue esigenze.
    un abbraccio
    mario

    RispondiElimina
  2. Eccome se conosco l'eternit, purtroppo ci sono ancora molti vecchi manufatti, casette, capannoni ecc., fatti così e diventano ancora più pericolosi proprio quando debbono essere rimossi con l'autorizzazione delle autorità sanitarie preposte e costosissimo smaltire in sicurezza l'eternit. Mi sembra strano che abbiano mantenuto il marchio, ben sapendo che evoca tristi e dolorose vicende e cause ancora pendenti su tante aziende. In ogni caso non perdere il coraggo e non spaventarti, fa parte delle tante cose da valutare quando ci si imbarca nella ricerca di una casa, ti ho detto, ci vogliono mille occhi ben aperti e comunque dopo queste esperienze si diventa sicuramente più scaltri e pronti in tutto. Per questo, alla fine, penso che valutare anche una nuova costruzione, secondo le vostre esigenze, sia un'idea da tenere in considerazione. Per lo meno la casa sarà nuova e saprai esattamente cosa avrai attorno e sulla testa, chi spende prima spende una sola volta.
    Per quanto riguarda il lavoro, beh, lasciamo perdere, certi manager arrivati chissà come a quella posizone, oltre all'incompetenza hanno delle grosse lacune a livello umano, di relazione. Si può essere anche dei geni, degli ottimi e capaci manager ma se non si sa gestire il personale, comunicare e far lavorare bene e crescere la propria squadra, si può esser solo un solista, incapace di insegnare qualcosa agli altri e un danno per l'azienda. In bocca al lupo. Anny.

    RispondiElimina
  3. Mi fa piacere che tu abbia deciso di considerare il settore prefabbricato, come ti avevo consigliato mesi fa.
    Onestamente penso che ci sia tutto da guadagnare: anche se l'investimento iniziale sembrerebbe a prima vista maggiore (i terreni edificabili costano!), in effetti non lo è, visto che è ripagato dalla qualità, dai nuovi materiali, dalle possibili personalizzazioni ecc. ecc.
    Cose che in case datate non troverai mai, tralasciando poi altri problemi (vedi amianto).

    E a questo punto non mi resta che augurarti buona ricerca di terreni!

    RispondiElimina
  4. non sono convinta, non credo che sarebbe poi superiore l'investimento.
    L'unica cosa è che bisogna trovare il terreno.

    RispondiElimina
  5. L´idea del prefrabbricato mi sembra ottima, perché cosí potrai esaudire la maggiorparte dei tuoi desideri...ma avere a che fare diretamente con i costruttori non so quanto potrá fare bene all´ansia. Perché non cerchi qualcosa in costruzione attraverso un agenzia:piú garanzie meno stress, e in Austria paghi solo in base allo stato avanzamento lavori, e questo garantisce che rispettino i termini di consegna.
    In bocca al lupo
    Laura SK

    RispondiElimina
  6. Accidenti dai Grissino cerca di star tranquillo capirei se ti accorgessi che vivi adesso in una casa con dei rischi ma ne stai cercando una vivila con meno stress , c'è gente che per trovare una casa come vuole lui ci mette veramente tanto tempo . Cerca di star tranquillo e soprattutto fai dell'attività fisica che scarica lo stress

    RispondiElimina
  7. @Mario: ah cavolo non sapevo che eri di lí!! No, no, la ricera é una cosa brutta e angosciante. DOPO, quando hai trovato, sará bello fare il trasloco, mettere a posto tutto eccetera eccetera...
    @Anny: ah, un'altra delle 10.000 cose di cui tener conto. SIGH.
    @NewYorkino: a me non era dispiaciuta l'idea fin dall'inizio. E' mio papá che é scettico...
    @Lady.Chobin: beh, sicuramente l'investimento é un pó superiore perché si tratta di cose nuove..
    @Laura SK: cosa intendi per "Agenzia" tipo?
    @Barbara: mi spieghi come faccio a rilassarmi? Tu non conti che in pratica son 10 anni che la cerco. Anzi, che la desidero. Capirai che uno non vede l'ora e questo aspettare e queste visite pietose sono uno strazio...

    RispondiElimina
  8. Ciao Gris, capisco che sia tutto stressante perché davvero anch'io a cercare una casa nuova avrei paura di avere brutte sorprese (vedi appunto le tue ricerche)e comunque, di una casa di ditta con quel nome francamente non riuscirei a fidarmi.
    A questo punto, visto che la cosa diventa pesante per l'angoscia, meglio davvero vedere queste case Marles, che fra l'altro a vederle sono anche belline!
    Può anche darsi che l'investimento sia un po' maggiore, ma non penso tu ti debba preoccupare molto di avere esigenze particolari, se loro stessi dicono che possono adattare le case secondo i bisogni del cliente!
    Personalmente, mi piacciono.
    Chissà che non sia la volta..?
    In bocca al lupo, dai...

    RispondiElimina
  9. Guarda, costruire una casa nuova normale, da zero, è una spesa che sai da dove inizi, nel senso che ti dai un budget ma poi in corso d'opera ti rendi conto che c'è la rifinitura più carina e la vuoi mettere, il pavimento più bello e resitente e quindi lo prendi, gli infissi più belli, i sanitari più eleganti ecc. e spesso si può andare ben oltre la somma programmata ed anche oltre i tempi previsti. Tieni conto che avrai a che fare con una ditta, degli operai, degli artigiani e necessariamente per non avere sorprese, bisogna controllare, essere presenti andare a vedere come procede, stargli dietro se non sono più che seri e precisi e quindi non è proprio una passeggiata di serenità prima di potersi sedere in pace in casa propria. Con le case prefabbricate, penso che una volta deciso il modello, le esigenze abitative, la divisione interna ecc. le cose sono molto più veloci e al giorno d'oggi ci sono ditte davvero eccezionali e serie che una volta definito il contratto montano e in un paio di mesi immagino possano concludere tutto. In entrambi i casi c'è da cercare ed acquistare un terreno che ti piace, verificare tante cose, trovare una zona adatta, un buon prezzo e, se non ci sono, bisognerà realizzare le opere per portarci tutti i servizi (acqua, elettricità, ecc.) e tutto quanto serve per la vita ed il funzionamento di una casa. Sono scelte abbastanza impegnative e assolutamente personali e comunque anche se fosse non devi spaventarti, ci si arma di santa pazienza e piano piano si farà, come hanno fatto tanti. Un'altra buona soluzione se proprio tra gli annunci non si trova una casa adeguata, penso sia orientarsi verso qualcosa in costruzione presso nuovi cantieri, nuove zone, non so villette, per lo meno si evitano tante cose, tanti impegni, rogne e tempi d'attesa. Tuttavia, non scoraggiarti, io ci sono passata e ti dico le cose come stanno affinchè tu sappia, ma tu continua a cercare e ad andare a vedere, sono certa che prima o poi una buona soluzione verrà fuori. Anny.

    RispondiElimina
  10. E' buona norma, prima di comprare una casa, fare un sopralluogo con un bravo ingegnere edile. Lui ti dirà, prima di comprare, se c'è ethernet oltre a verificate tutte le altre possibili irregolarità o situazioni pericolose. Megli pagare una parcella una tantum che spendere un patrimonio per comprare un immobile con problemi occulti.

    RispondiElimina
  11. @rds: speriamo!!
    @Anny: mah, guarda, non sono tanto il tipo che si fa prendere dalle cose chic... a meno che non significhi scegliere tra una cosa fatta in qualche modo e una ben fatta. Ma se, esempio, si tratta di avere laminato anziché vero parquet... non ho problemi. Altra cosa se parliamo di un forno o di una lavatrice.
    @Walter: infatti, dovremo provvedere e un amico architetto é giá stato coinvolto.

    RispondiElimina
  12. l'investimento è superiore se prendo in considerazione vecchio e nuovo. Se valuti tra nuovo e nuovo no, ma soprattutto, voui mettere il riparmio energetico futuro?
    Vuoi mettere la figata dell'avere una casa che hai "costruito" tu?
    E poi le garantiscono 30 anni :D
    Ah ma forse in Austria tutte.

    RispondiElimina
  13. CIAO GRISSINO! torno a leggerti dopo 4 settimane di assenza da casa e dal mio pc! :) un abbraccio
    Grazia.cuocapercaso
    (se ti va ci sentiamo poi per mail)

    baci

    RispondiElimina
  14. OK! :-)
    4 settimane di vacanza?

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P