mercoledì 30 settembre 2009

Non sono sparito

Non sono sparito. Sono solo stato in giro a visitare una casa (bocciata) e a cercare di dormire a sufficienza... perché alla sera son stanchissimo. Sará l'ansia che si é rifatta viva in questi giorni? Il problema, lo vedo, é sia la casa che le tante (troppe) cose da fare e la responsabilitá che sento sul lavoro. Responsabilitá di lavorare bene, eh, mica ho chissá che responsabilitá. E i miei colleghi son sempre gentili ma io mi ansio lo stesso e questo mi fa pure innervosire. Giá perché non ci sono grossi motivi di ansiarmi. E il mio collega mi dice "prendi le cose piú semplicemente". E ha ragione. Ma per ora non ci riesco. E la mia lotta con l'ansia continua. Ah, per lo psicologo/psichiatra-omeopata: prenotazione della visita dal 5/10 e tempi di attesa di 1-2 mesi. Ma ha risposto alla mia e-mail il giorno seguente, anche essendo in vacanza. Consolante... ;-)

P.S.: Per la casa, continuano i dubbi. Non é semplice trovare un paese dove le case costino accettabilmente, sia vicino a Vienna (inteso come tempi di arrivo coi mezzi pubblici) e a dove lavoro e che la casa sia OK. :-/ Per certe cose le idee si schiariscono, per altre si annebbiano. E questo non aiuta ne la ricerca ne l'ansia.
P.S.2: é iniziata la stagione delle zucche, ho cambiato decorazione alla porta d'ingresso!

6 commenti:

  1. perchè usare le zucche come decorazione, quando puoi sfruttale per squisiti piatti? :-)

    RispondiElimina
  2. Che vita complicata ....o te la complichi tu???
    Hai fatto strabene a cambiare decoro alla tua porta, vedi che hai voglia di fare, di inventare, di provare...perchè non lo fai anche con la tua vita!?
    Ricordo i decori dell'anno passato, aspetto di vedere quelli attuali...il fatto che qualcuno aspetti di sentirti, vedere le tue cose, capire le tue passioni non è per te fonte di sicurezza e tranquillità?!.......per me sì, molto, mi fa sentire circondata d'attenzioni e di calore, esattamente quello che cerco e quello che voglio.
    Bacio Grissi

    RispondiElimina
  3. Non è semplice e poi ogniuno ha il suo carattere, però davvero dovresti cercare di prendere il lavoro con più tranquillità, cioè fai le tue cose, quello che ti richiedono, ovviamente con professionalità e serietà che non ti mancano e basta, renditi disponibile quando comprendi che proprio non si può dire di no, che ci sono emergenze, ma non caricarti di stress, tensione ed ansie da responsabilità od obiettivi che penso tu non abbia sul collo. I responsabili mi pare di aver capito che sono altri e spetta a loro, che immagino siano ben pagati e con benefit vari, gestire il team e rispondere al vertice dei risultati. Lo so che ci tieni tanto a mantenere il lavoro e che per te è lo strumento, il mezzo per andare avanti, il futuro, per la casa ecc., ma proprio per questo non deve essere una fonte di malessere, di autocarica stressante ed ansiosa da star male. Ti assicuro che il lavoro ideale non esiste da nessuna parte, ovvero è una rarità ed un privilegio di pochi, quindi tranquillamente svolgi le tue attività ed usa, come le aziende, le società, usano tutti noi, pensando che passate quelle ore, hai tante cose fuori da realizzare, i bellissimi decori, la cucina, la dalmatina che ti aspetta, te stesso, la casa che verrà, i tuoi affetti... e per tutto questo occorre tener ben cara la salute che abbiamo e la serenità. Mi raccomando!. Baci. Anny.

    RispondiElimina
  4. Dai Grissino cerca di prendere veramente le cose con più leggerezza , soprattutto al lavoro e per la casa non aver fretta dovrebbe essere una cosa piacevole non un'angoscia !! Cerca di rilassarti un po' veramente Grissino fatti qualche passeggiata con la dalmatina ...

    RispondiElimina
  5. @Auryn: perché anche l'occhio vuole la sua parte!
    @Cassandrina: eh ok, io me la complico lo so. :-P La tranquillitá peró deriva da altre cose piú fndamentali: salute, soldi (intesi come quelli essenziali per vivere) e certo, anche le persone che ti stanno intorno, ma gli amici soprattutto.
    @Anny: speriamo a gennaio di rilassarmi di piú col fatto che son coperto con l'indennitá di disoccupazione.
    @Chobin: ?!
    @Barbara: la casa stressa perché non solo devi trovarne una che ti piace coi soldi che hai ma anche stare attento alle fregature visibili e a quelle nascoste!!! Altro che divertimento!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P