lunedì 13 luglio 2009

Pizzeria Il Sestante

Venerdí sera sono stato alla pizzeria Il Sestante. E' una delle poche pizzerie davvero italiane qui a Vienna. La maggior parte sono invece gestite da turchi. Coem riconoscerle? Guardate il menu... se é pieno di errori di ortografia, non é italiano originale. Inoltre avevo sentito buone critiche a proposito di questa pizzeria. Ma prima di tutto: cosa ci sono andato a fare? Ebbene, ci sono andato perché lí era stato organizzato il primo incontro fra persone italiane e di Vienna che volevano fare esercizio di italiano/tedesco. La serata devo dire é stata nettamente meglio di quello che pensavo. Eravambo in 8. Pensavo fossero tutte persone giovanissime visto che gli annunci erano stati messi nella bacheca dell'Universitá e invece, a parte due ragazze italiane, tutti gli altri erano sopra i 30-35 anni! La ragazza che ha organizzato la cosa ha detto che vuole organizzare ancora fra due settimane facendo un'altra cosa, forse un grill party. Bene. Vi terró informato. Quanto al mio tedesco, mi sembra vada abbastanza. Di certo non lo parlo in scioltezza ma riesco a farmi capire. C'era anche una ragazza giapponese molto simpatica che mi sembra abbastanza bravina in cucina. Fa la musicista / cantante qui a Vienna. Ma parliamo della Pizzeria. E' situata a due passi dal Rathaus (municipio) ed é facilmente raggiungibile coi mezzi. Ha diversi tavoli all'aperto sotto gli alberi ed é in una via tranquilla per cui si puó stare comodamente fuori in estate. Noi siamo andati dentro visto che qui le temperature alla mattina e alla sera sono freschine (circa 17°C). Dentro l'ambiente é abbastanza spartano e, causa alti soffitti, abbastanza rumoroso pure se le persone parlano a voce normale. Bagni sufficienti: messi cosí cosí ma abbastanza puliti e con carta per asciugarsi le mani e il sapone a posto. Il servizio dipende un pó dal cameriere, direi abbastanza base, senza punte particolari di accuratezza e gentilezza. Mi sembra che quasi tutti parlino italiano. Anche la cameriera bionda, davvero carina e gentile che, ovviamente, non ha servito al nostro tavolo ^_^ Veniamo alla carta del menu. Praticamente ci sono solo antipasti all'italiana, le pizze (buona scelta) e qualche dolce. Da segnalare che c'e anche una parte di pizze tutte fatte con mozzarella di bufala (un pó care ma lo sono anche in Italia). Fra i dolci in particolare, non mi sento di consigliare nulla eccetto la focaccina con la Nutella. Prezzi ovviamente piú alti che in Italia ma accettabili. Avendo preso solo un bicchiere di acqua e una pizza ho speso 10 euro, mancia compresa. Ah, giá dimenticavo, la pizza! Fatta in forno a legna, direi che non era male, in linea con una normale pizza italiana. Buoni ingredienti, non bruciacchiata, forse un pó piccolina. C'é di meglio (in Italia) ma qui a Vienna anche di molto molto peggio quindi direi che possiamo mettere alla pizzeria il bollino "Approvato e consigliato da Grissino" ;-) Per la cronaca, io ho preso la "Gustosa": pomodoro, mozzarella, spinaci e speck. Ah, dimenticavo, ultima cosa: attenzione che l'olio che vi portano, nel caso lo voleste mettere sulla pizza, é al peperoncino!!!

16 commenti:

  1. Slurp!
    Adesso devi provare pizza Marí nel secondo distretto.
    Paola

    RispondiElimina
  2. ti dirò 10 euro nella norma se la mozzarella è di bufala.

    Poi vabbè io da turista (che è così che vengo in austria) manco sotto tortura mangerei la pizza, più che altro perchè quando vado fuori casa mi piace mangiare le cose del posto...

    Se fossi stanziale invece mi sa che una buona pizza ogni tanto si che ci sta ^^

    RispondiElimina
  3. @paola: io da mari vado spesso con i colleghi di lavoro e ci siam trovati sempre bene... :.)
    @grissino: il sestante mi piace, ma hai mai provato "i carusi" o "i ragazzi" nel settimo? le preferisco entrambe come pizzerie...

    RispondiElimina
  4. E' un buon prezzo per una pizza farcita come quella che hai preso tu. Sono contenta che esci e fai amicizie. Anny

    RispondiElimina
  5. "Francesco" nel 19. secondo me é ottimo, ho letto un sacco di pizzerie che non avevo mai sentito grazie...

    RispondiElimina
  6. Mah rapportato a una buona pizzeria di Milano secondo me hai speso poco ormai la margherita viaggia almeno sulle 9 euro ... mi segnerò il posto io potendo mangiare poca roba alla fine anche all'estero finisco sempre per mangiare la pizza ( senza formaggio) con cui mi salvo in ogni parte del mondo :D

    RispondiElimina
  7. Sono d'accordo con Paola e Satiri;
    devi provare pizza Marì nel secondo distretto. Ho mangiato una pizza così buona raramente anche in Italia e i prezzi sono ottimi.
    Da I ragazzi il locale è più carino ma la pizza non è così buona.
    Laura (ormai non più a Vienna)

    RispondiElimina
  8. @Paola: non mi covince molto l'elenco delle pizze...
    @Damia/Elisa: bravissima, allora avrai seguito con cura le recensioni degli altri locali viennesi ;-)
    @Sariti: non ho gli indirizzi... :-P
    @Anny: certo che se penso che la Wiener Schnitzel da favola costa 18 euro, non c'é paragone. la pizza é costosissima. :-(
    @Laura: anche per te come per Sara: e l'indirizzo?!
    @Barbara: mamma mia son cosí aumentate?! Quando sono andato via io erano sui 7 euro... Allora ti dico pure che ha anche le pizze vegetariane, quelle bianche (che vabbé, non van bene per te) e qualcuno anche senza formaggio mi sembra. Ma parlano italiano e glielo puoi dire. Oppure Ohne Käse Bitte! :-P
    @Laura: ma fa anche pizze farcite come si deve?!

    RispondiElimina
  9. M da W : concordo al sestante, io prendo sempre la pizza giovane, da provare!
    ma anche "dai terroni" ho mangiato una buona pizza (al settimo).
    l importante, se si vuole mangiare una vera pizza italiana, è controllare il menu.Come dici tu, se ci errori grammaticali, meglio cambiare pizzeria : )

    RispondiElimina
  10. PS Vorrei far notare che gli errori grammaticali purtroppo si trovano pure sui menu italiani :P Non è che uno per essere un bravo pizzaiolo deve aver frequentato l'università eh?

    RispondiElimina
  11. M da W : no io dico che per mangiare una VERA pizza (italiana) bisogna andare nei ristoranti italiani e non dagli arabi / turchi / tunisini che si scambiano per tali..
    anche se a volte le pizze sono buone lo stesso :P
    é grave se gli italiani scrivono errori grammaticali nel loro menu...

    RispondiElimina
  12. @M da W:Dai, c'é una pizzeria che si chiama "dai terroni" ed é italiana? Perché io un locale "I Terroni" l'ho visto davvero... sará mica quello?!
    @Barbara: un conto é un errore di stampa, un conto sono gli strafalcioni tipo vittello, amattriciana, raggú e Santo Marco. In ogni caso, visto che la carta é il biglietto da visita, il pizzaiolo dovrebbe farsela correggere da qualcuno se é cosí ignorante da non saper scrivere un menú. Quindi concordo con MdaW: é grave se gli italiani fanno simili strafalcioni.

    RispondiElimina
  13. Grissino ovviamente scherzavo era per dire che il buon italiano scarseggia anche in alcuni posti italiani dove fanno buona pizza

    RispondiElimina
  14. Io sono un pizzaiolo Italiano, e purtroppo non sono mai andato a Vienna, ma forse la fame o l'amore per la patria che a volte le fà "sentire" buone, le pizze ovviamente.
    Ho 35 anni di mestiere e forse riesco a scrivere ancora abbastanza bene in Italiano.
    P.s. non sono laureato.Ma la "carte" è il biglietto da visita di un locale.

    RispondiElimina
  15. Sí, il problema di noi emigrati é che parlando tutte le lingue eccetto l'italiano, lo perdiamo inevitabilmente. Per cui per gente che non scrive mai, e pensa e parla in un'altra lingua, gli errori vengano piú facilmente.

    => Un salto a Vienna te lo consiglio. Con poche decine di euro ci puoi venire in aereo.

    RispondiElimina
  16. se volete mangiare una buona pizza italiana dovete andare da peppino ce un pizzaiolo italiano sinpatico e bravo poi potete giudicare la vera pizza italiana bravo antonio salva litalia nel nome della pizza

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P