martedì 7 luglio 2009

Differenti concetti d'igiene

L'azienda dove lavoro non dá servizio mensa e nemmeno buono pasto (sigh). Quindi, o mangio la minestra o salto la finestra... ossia o vado a mangiare al self service o mi porto la roba da casa e la mangio in sala ristoro dove ci son due microonde, un frigone e piatti, posate, tazze e bicchieri. Purtroppo per deformazione (quasi) professionale (visto che non lavoro piú nel campo da quasi una decina d'anni), sono molto attento a come vengono manipolati i cibi, agli ingredienti e anche all'igiene in cucina. Vi potete presentare come volete, con la macchina che va a pezzi, con una magliettazza da 2 soldi ma, in cucina per favore non mi fate vedere certe cose. Grazie. Tanto per cominciare le cose in frigo vanno tenute tutte coperte e gli utensili e le stoviglie, prima di metterli in lavapiatti, vanno sciacquati. Non solo per evitare di avere puzze micidiali ma soprattutto perché la lavapiatti lava e pure bene, ma non se il cibo é tutto incrostato e di due giorni prima. Ergo, sebbene piatti, bicchieri e posate che offre l'ufficio sono lavati in lavapiatti e sembrano, ripeto sembrano, puliti, a me fanno tremendamente SCHIFO visto che molti colleghi non sciacquano i piatti (e tazze e bicchieri) prima di metterli nella lavapiatti. I coltelli poi non tagliano e questo mi fa incavolare! Cosí mi porto tutto da casa. Ho una specie di Termos con su la mia dalmata per bere, la vaschetta dove porto la roba viene usata come piatto e le posate me le portavo in un sacchettino di plastica. Ma la cosa era scomodissima cosí avevo preso un astuccio per penne in metallo. Ebbene, lo sapete che trovare posate piccole é una impresa incredibile? Il cucchiaio non é un problema. La forchetta giá di piú ma si puó prendere una da dessert. Ma il coltello?! Ormai anche i servizi di posate piú costosi non prevedono piú il coltello da frutta e quindi disperavo di dover sprecare il mio bel astuccio di metallo porta posate (da ben 0,50 euro! ^_^). Invece per fortuna all'Ikea hanno in vendita forchettine e, soprattutto, coltellini da frutta a un prezzo decente! Grazie Ikea. :-) Ora posso finalmente andare in ufficio col mio Kit completo.

P.S.: Ieri diluvio universale e ho dovuto aspettare il bus per 30 minuti sotto la pensilina senza ne giacchino ne niente. Alla mattina faceva un caldo... qui bisogna sempre avere un mini K-way di scorta.
P.S.2: Risposto a tutti i commenti arretrati ;-)

13 commenti:

  1. Hai ragione, il concetto d'igiene non è uguale per tutti. Le stoviglie vanno sciacquate bene prima di essere messe in lavaggio sia per l'igiene, per evitare gli odoracci che per non danneggiare irreparabilmente scarichi e quant'altro e poi spesso è anche bene fare un lavaggio a vuoto con prodotti specifici per disinfettare a fondo tutto. In certe mense purtroppo, per via dei tempi ridotti, non si bada a tante cose, non si va per il sottile, soprattutto nelle cucine, dove non si butta niente e molti piatti si preparano velocemente con le mani... Comunque concordo con te, in cucina c'è bisogno di pulizia, ordine ed attenzione, anche per conservare i cibi. Si possono comprendere molte cose su una persona, sul carattere ecc., vedendo come tiene la cucina, il bagno ed il balcone di casa che è il primo biglietto da visita. Anny.

    RispondiElimina
  2. Su questo ti do ragione anche io mi porterei posate e stoviglie da casa , l'igiene è importante :)

    RispondiElimina
  3. Ti consiglio un bento.. :) Io sto per comprarne uno. :P

    RispondiElimina
  4. io per fortuna in questi casi avevo il kit (e ce l'ho ancora) che usavo agli scout, che era proprio fatto apposta, con cucchiaio fochetta e coltello e come non citare il coltellino svizzero!

    RispondiElimina
  5. mmm già a me avere una sala ristoro sembrerebbe un lusso...non parliamo del frigorifero e del microonde...

    RispondiElimina
  6. io vengo sempre insultata da mia sorella perchè dice che non so cosa sia l'igiene... ma io rispondo che quel che non uccide fortifica!

    per esempio a lei schifa tantissimo che al mattino mi mangi sul treno uno yogurt con un cucchiaino di plastica dura che riuso il giorno dopo... solo che figurarsi se alla sera mi ricordo di sciacquarlo, quindi il giorno dopo riuso il cucchiaio usato 3-4 giorni prima e che ha vagato libero nella borsa tra quaderni appoggiati ovunque, penne cascate per terra fazzoletti ecc...


    io però sto sempre bene ^___^

    RispondiElimina
  7. @Nonhovoglia: in che senso?!
    @Anny: infatti, al ristorante o nelle mense é meglio non provare nemmeno a sbirciare! :-D
    @Barbara: eh eh!
    @Nemuriko: giá ho qualcosa di simile. Ti eri perso il post sui Bento mi sa :-P
    @LaLunga: ah beh... pronta a tutto allora!!
    @Elisa: messa cosí male?!
    @Federica: dico solo una cosa: CONCORDO CON TUA SORELLA
    :-D
    Posso consigliarti un corso di microbiologia e uno che tratta le intossicazioni alimentari? :-P

    RispondiElimina
  8. Concordo con te sulla questione dell'igiene e della gestione delle stoviglie. O almeno come dovrebbe essere. Mi hanno anche definita maniaca della pulizia ma sinceramente non credo, insomma per così poco?

    RispondiElimina
  9. M.da R. sn in piena sintonia a roma gli er zelletta si sprecano io sn peggio di te preferisco il digiuno ke mangiare in condizioni igienike sospette.ciao

    RispondiElimina
  10. @MdaR: er zelletta? Ossia? :-P
    @Tokyonome85: finora non me lo hanno detto. Diciamo che sono molto attento in cucina, per il resto normale....

    RispondiElimina
  11. M.da R. er zelletta viene da una frase di Gabriela Ferri a proposito di un tizio che nn teneva alla propria igiene personale e nemmeno a quella degli altri diciamo che dagli anni 60 si usa titolare er zelletta chi sporca o si comporta da sudicio.ciao

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P