giovedì 30 luglio 2009

Puff

Puff: Grissino sparito? No, semplicemente dopo il lavoro sto cercando full time la casa, non solo nelle inserzioni ma anche con visite e selezionando i paesini intorno a Vienna. Alcuni hanno prezzi inarrivabili, altri sono migliori. Una casetta mi é stata soffiata sotto il naso, una era la rovina a 200 metri dall'autostrada di cui vi ho giá parlato e la terza, quella piú promettente, l'abbiamo lasciata perché era molto opprimente, piena di legno e con un sacco di piccoli restauri e sistemazioni da fare. Insomma, la ricerca continua!
P.S.: Ieri prelievo del sangue con tre buchi nelle braccia: non riuscivano a trovarmi le vene. Uff! E lunedí pneumologo.

lunedì 27 luglio 2009

Qando

Qando arriva il tram? Non c'é errore, il nuovo software che hanno fatto le Wiener Linien e i trasporti pubblici intorno a Vienna (VOR) si chiama proprio cosí. Secondo me con la mania che "Italiano é chic" hanno preso la parola "Quando" e l'hanno adattata alla tedesca. Ad ogni modo nel week end ho provato il software, disponibile per tutti i cellulari, ed é molto ben fatto. Io l'ho provato sul mio palmare che, non essendo un telefonino, ha avuto qualche problema ma nel complesso ho potuto provare le diverse parti. Oltre a poter selezionare la via di partenza (tramite lista fermate, indirizzo, GPS e lista delle linee circolanti o con l'ausilio di una cartina), ho trovato utilissima la funzione che vi dice in tempo reale gli eventi nella cittá con tanto di orari e indirizzi. Utilissima poi la funzione "acquisti alla domenica" dove potete trovare le panetterie aperte con relativi orari e indirizzi. E sono tante: il pane qui a Vienna non conviene certo prenderlo il giorno prima.!Il software é gratuito e disponibile anche in inglese (basta cambiare la lingua nelle opzioni). Unico requisito per usarlo: un cellulare dotato di connessione Internet. Attenzione che se usate una sim italiana, andate in roaming e quindi controllate i costi prima. Il software é comunque fatto in modo intelligente e una volta fatta la richiesta, non continua a aggiornare i dati a meno che richiesto. Per evitare sorprese, consiglio l'acquisto di una sim card voce/dati austriaca prepagata del provider YESSS a 10 euro compresi 512 Mb di traffico. Disponibile alle casse di tutti i supermercati Hofer.

Il bancomat che FLAPPA

Non sono molto presente qui perché sto facendo orari piuttosto pesanti in ufficio e poi arrivato a casa guardo le inserzioni per le case... con risultati piuttosto deprimenti. Intanto venerdí tornando a casa avevo deciso di passare al bancomat per prendere i soldi per l'abbonamento di agosto. Arrivo davanti al bancomat e sento che fa FLAP-FLAP. Guardo sotto e vedo che svolazzano 4 banconote da 10 euro... le prendo, il bancomat mi saluta con un "Aufwiedersehen" (arrivederci) e a questo punto rimango lí come uno stupido aspettando che qualcuno mi dica "ah sono le mie!". Invece arrivano solo due persone in coda per ritirare i soldi. A questo punto ho ritirato altri 60 euro (40 erano troppo pochi) e me ne sono venuto a casa! Il mese scorso 100 euro, questo 40, non male, eh? Peró di solito si dice "Fortunato coi soldi... sfortunato in amore" (questo giá sapevo di esserlo). Speriamo che questi fortunati ritrovamenti poi non li debba ripagare in altri modi.
P.S.: Cosa faccio? Compro un biglietto del Gratta e vinci? Cosí se vinco, non devo piú preoccuparmi dei soldi per la casa! :-D
P.S.: oggi e domani li ho presi di ferie cosí faccio un giretto e sto un pó coi miei.

giovedì 23 luglio 2009

Casa sigh sob part II

L'altro ieri siamo andati comunque a vedere la casa e mi son consolato. Autostrada a parte, era in condizioni davvero pietose. Ma come fa la gente a conciare cosí una casa? A parte un bagno color marroncino giallastro quella-cosa-che-potete-benissimo-immaginare la casa aveva diverse crepe, il pavimento nel corridoio d'ingresso aveva ceduto di qualcosa come 2-3 cm e globalmente ci sarebbe stato da rifare... tutto. Infatti anche l'agente che doveva vendere alla fine ha ammesso che il valore vero era dato dal terreno e non dalla casa. Ah, il giardino... era un giardino meditativo visto che era cosí pieno di alberi e cespugli che il mio gazebo avrei potuto costruirlo solo sul tetto! Cosí siam tutti tornati a casa senza rimorsi per il fatto che fosse a due passi dall'autostrada. :-P Alla sera mi son messo con mia mamma a cercare un pó ma i risultati non sono stati granché incoraggianti. C'era una casa carina ma a 1/2 di treno da Vienna e a 1 ora dal mio lavoro. Un pó troppo. Che poi le cose, col fatto che ci sono i miei insieme quindi c'é bisogno di una casa grossa che peró vogliamo su un solo piano, si complicano tremendamente. Comunque ho detto a mio papá anche che se non si trova nulla in un tempo ragionevole (6-8 mesi) sarebbe il caso di valutare anche l'acquisto di un terreno e la costruzione di una di quelle belle case prefabbricate. Ne ho viste di bellissime e con una buona coibentazione. Beh, vedremo... avrá mai fine questa ricerca? :-/

martedì 21 luglio 2009

Casa sigh sob

Nel week end avevo adocchiato coi miei una casa favolosa. Diciamo che rispondeva al 90% delle specifiche che avevamo io e i miei. Compreso un bel giardino grande grande (1000m²). E pure bagno e WC insieme, cosa rara: qui di solito sono separati in due stanze. L'unica cosa che non era il massimo era la cucina di soli 9 m². Io ne vorrei una graaaande e, perché no, magari unita al soggiorno come si vede spesso qui. Ma ero disposto a passarci sopra. Insomma, tutto bello bellissimo, compreso supermercato nelle vicinanze e prezzo accettabile. Peccato che quando ho saputo l'indirizzo esatto, ho scoperto che la casa é a 200 metri dall'autostrada. Protetta da due file di alberi e tre file di altre villette ma sempre a 200 metri in linea d'aria dall'autostrada. E io coi miei polmoni non voglio respirare smog ne avere le mie zucche aromatizzate alle polveri sottili. :-(

Imitando Adriana: sigh sob Grissi-depresso-mortificato-tristissimo. Ieri mattina quando ho scoperto la cosa stavo quasi per mettermi a piangere in ufficio. :-(

Foto cortesia mzacha

domenica 19 luglio 2009

Oggi colazione con...

Oggi colazione con Powidltascherln ossia triangoli di pasta brioche con dentro passata di prugne aspre. Il Powidl é una specie di marmellata di prugne, poco zuccherata e passata fine. Buonissima. Poi si aggiunge Rhum e un pizzico di cannella, si foderano i quadrati di pasta e poi si mette in forno per 15 minuti. Prima peró si spennellano con un rosso d'uovo diluito con un pó di latte e si cosparge di nocciole a pezzettoni (grazie a Colette che me le ha mandate!). La pasta ovviamente comprata perché se no mi dovevo alzare alle 5 a farla... ^_^ Buona domenica a tutti.

giovedì 16 luglio 2009

Panorama dalla Gloriette

Il post di oggi prende spunto da quello di Barbara. Qui a Vienna a pochi minuti da casa mia e raggiungibile coi mezzi pubblici in meno di 40 minuti c'é una bellissima collina con un bel panorama. Non sto parlando di 40 minuti di tragitto di mezzi pubblici. Ma tutto compreso:  anche la salita in cima e i tempi di attesa dei mezzi. Il che, a mio parere, é davvero notevole : quanto ci mettete a prendere il latte sotto casa? Provate a farci caso... Inoltre é possibile fare merenda (colazione, pranzo, ecc.) nel fresco giardino (bosco) ai lati, con gli scoiattoli che saltellano e gli uccelli che cinguettano. Di cosa sto parlando? Del panorama che si vede dalla Gloriette: CLICCATE QUI per vederlo. Aspettate, prima non perdetevi nemmeno queste foto di Schönbrunn; la residenza imperiale una volta fuori cittá, ora una delle mete turistiche piú frequentate. La Gloriette é il monumento che domina tutto il giardino dalla cima della collina. Al solito, cliccate per ingrandire e vedere come si deve le foto. Da sinistra a destra dall'alto in basso: viale delle rose, galleria delle rose (vista da fuori), l'aquila imperiale, vista dall'alto dei giardini con le decorazioni floreali, la gallerie con le pareti e il soffitto di rose in fiore, anatroccoli, ancora due foto dei giardini.

mercoledì 15 luglio 2009

Dentista part II

Ieri sono andato dal dentista. Sembra decente e parla anche inglese. Ho scoperto perché il mio medico di base me lo ha consigliato: perché ci va anche lei. Prima di tutto mi han fatto copilare il solito foglietto con le informazioni e in piú anche domande tipo "hai poca/tanta/per nulla ansia quando vai dal dentista" e dopo una panoramica completa della bocca (viva le radiazioni sigh... 8 "colpi" per 8 pezzetti della bocca), mi sono accomodato sulla sedia della tortura che fra l'altro, é fatta in Italia. Ma ecco i dettagli della visita, casomai foste curiosi ^_ ^ Allora:
  1. La capsula me l'ha rimessa su ma mi ha detto che durerá solo qualche settimana. Vabbé, vediamo di non mangiarci troppo sopra. Mi ha consigliato quindi un impianto o un ponte. Piú approfonditamente, ha detto "meglio il ponte" perché c'é poco osso. E vabbé. Quanto? 1500 euro! Ora, é vero che per quella ca**o di capsula avevo speso a Milano quasi 1000 euro (due anni e mezzo fa) ma CAVOLO, 1500 euro sono circa un mese del mio stipendio!! OK, lo faró. Tiriamo fuori questi 1500 euro. Ma dopo le sue ferie (ossia metá agosto) perché mica che me lo fa in fretta adesso e poi se ho un casino ad agosto, lui é in ferie. A proposito, secondo voi é caro? Quanto avete pagato il vostro ultimo bel ponticello, se ne avete fatti?
  2. Mi ha trovato due grosse carie. Me le ha messe a posto. Prima mi fa: anestesia o no? Son 15 euro.  OK. Bem! Due siringate di anestesia!!! Beh, peró francamente questi 15 euro li ho spesi abbastanza volentieri...
  3. Ho un dente da latte che non cade e fa un sacco di casino nella mia parte sinistra. con accavallamenti e sorpassi fra i denti "veri". E tutti mi vogliono far mettere l'apparecchio. Oppure oggi mi ha proposto un altro impianto. Ora, di spendere XX mila euro in un apparecchio sinceramente non mi va e neppure l'impianto (per ora). Che poi se anche sorrido perfetto, nessuno mi cucca e rimango single lo stesso. :-/
In conclusione, ieri ho speso solo 15 euro di anestesia perché il resto (sistemazione della capsula, sistemazione di due carie, radiografie e visita di controllo) é stato pagato dalla cassa malati. Piccola consolazione. :-/
Foto cortesia Bjearwicke

martedì 14 luglio 2009

Urli

Se oggi sentite urlare all'ora di pranzo, é Grissino che é dal dentista. Mi han dato appuntamento per oggi alle 13.30. Speriamo non sia un macellaio, speriamo non sia esoso e speriamo di cavarmela in poche sedute. Cosa volete che vi dica di piú? Incrocio le dita.

lunedì 13 luglio 2009

Pizzeria Il Sestante

Venerdí sera sono stato alla pizzeria Il Sestante. E' una delle poche pizzerie davvero italiane qui a Vienna. La maggior parte sono invece gestite da turchi. Coem riconoscerle? Guardate il menu... se é pieno di errori di ortografia, non é italiano originale. Inoltre avevo sentito buone critiche a proposito di questa pizzeria. Ma prima di tutto: cosa ci sono andato a fare? Ebbene, ci sono andato perché lí era stato organizzato il primo incontro fra persone italiane e di Vienna che volevano fare esercizio di italiano/tedesco. La serata devo dire é stata nettamente meglio di quello che pensavo. Eravambo in 8. Pensavo fossero tutte persone giovanissime visto che gli annunci erano stati messi nella bacheca dell'Universitá e invece, a parte due ragazze italiane, tutti gli altri erano sopra i 30-35 anni! La ragazza che ha organizzato la cosa ha detto che vuole organizzare ancora fra due settimane facendo un'altra cosa, forse un grill party. Bene. Vi terró informato. Quanto al mio tedesco, mi sembra vada abbastanza. Di certo non lo parlo in scioltezza ma riesco a farmi capire. C'era anche una ragazza giapponese molto simpatica che mi sembra abbastanza bravina in cucina. Fa la musicista / cantante qui a Vienna. Ma parliamo della Pizzeria. E' situata a due passi dal Rathaus (municipio) ed é facilmente raggiungibile coi mezzi. Ha diversi tavoli all'aperto sotto gli alberi ed é in una via tranquilla per cui si puó stare comodamente fuori in estate. Noi siamo andati dentro visto che qui le temperature alla mattina e alla sera sono freschine (circa 17°C). Dentro l'ambiente é abbastanza spartano e, causa alti soffitti, abbastanza rumoroso pure se le persone parlano a voce normale. Bagni sufficienti: messi cosí cosí ma abbastanza puliti e con carta per asciugarsi le mani e il sapone a posto. Il servizio dipende un pó dal cameriere, direi abbastanza base, senza punte particolari di accuratezza e gentilezza. Mi sembra che quasi tutti parlino italiano. Anche la cameriera bionda, davvero carina e gentile che, ovviamente, non ha servito al nostro tavolo ^_^ Veniamo alla carta del menu. Praticamente ci sono solo antipasti all'italiana, le pizze (buona scelta) e qualche dolce. Da segnalare che c'e anche una parte di pizze tutte fatte con mozzarella di bufala (un pó care ma lo sono anche in Italia). Fra i dolci in particolare, non mi sento di consigliare nulla eccetto la focaccina con la Nutella. Prezzi ovviamente piú alti che in Italia ma accettabili. Avendo preso solo un bicchiere di acqua e una pizza ho speso 10 euro, mancia compresa. Ah, giá dimenticavo, la pizza! Fatta in forno a legna, direi che non era male, in linea con una normale pizza italiana. Buoni ingredienti, non bruciacchiata, forse un pó piccolina. C'é di meglio (in Italia) ma qui a Vienna anche di molto molto peggio quindi direi che possiamo mettere alla pizzeria il bollino "Approvato e consigliato da Grissino" ;-) Per la cronaca, io ho preso la "Gustosa": pomodoro, mozzarella, spinaci e speck. Ah, dimenticavo, ultima cosa: attenzione che l'olio che vi portano, nel caso lo voleste mettere sulla pizza, é al peperoncino!!!

domenica 12 luglio 2009

Oh no... la corona!

Ieri sera avevo preparato tutto per bene: petto di tacchino farcito con salsiccia, castagne e prugne, patatine frittte, dessert al pistacchio (tutto fatto da me), filmone di fantascienza (Mutant Chronicles => trailer qui sotto) e nel bel mezzo del film e del tacchino... crack! Mi si é rotto il dente, un molare, su cui il dentista di Milano due anni e mezzo fa aveva messo una corona. Prezzo: 1000 euro di allora. Ora non so cosa fará il dentista di qui per rimettermi a posto la parte destra della mia bocca. Spero non sia un cane (non lo ho ancora incontrato, me lo ha consigliato il mio medico di base qui) , spero non debba spendere chissá cosa, spero non mi faccia male, spero vada tutto bene... sigh sigh e ancora sigh, che tristezza.
:-(


sabato 11 luglio 2009

Obama e consorte

Alle ultime elezioni ho "tifato" Obama. E devo dire che finora ha mostrato un modo di fare davvero convincente. E anche la moglie, riesce sempre a distinguersi in positivo e ad essere moderna e non la classica babbionazza del presidente o del primo ministro (come nel caso di altri paesi). Il Corriere ha fatto un confronto fra i vari abbigliamenti delle First Lady (QUI ) e ovviamente é stato molto diplomatico. Ma il vestito non é solo una questione di eleganza ma anche ci dice qualcosa di chi lo porta. A parte la First Lady francese, elegante ma in un certo senso anche anonima, quella che salta subito all'occhio é la moglie di Obama. Pur con un abito semplicissimo, riesce a essere elegante, moderna, grintosa e simpatica. Una vera leonessa! Voto per Obama e consorte: 10+ !!!
P.S.: Non perdetevi peró nemmeno le chicche delle altre... certe sono davvero un perfetto esempio di tristezza, zero senso estetico e, appunto, babbionaggine...

P.S.: Risposto a tutti i commenti precedenti ;-)

venerdì 10 luglio 2009

Mappa dei dolci viennesi: Himbeereisknödel

Himbeereisknödel (Knödel di gelato al lampone)

Prezzo: ?
Descrizione: Un tartufo di gelato al fiordilatte con un cuore di lampone. Il tartufo é poi cosparso di semi di papavero.
Comprato da: Eissalon Tichy,Vienna
Giudizio: Uno dei dolci tradizionali di questa gelateria. Malgrado la buona idea che ne sta alla base, il risultato non é stato all'atezza delle aspettative. Troppo dolce, troppo poco il lampone, difficile da digerire. Peccato.
Voto dolce: 5

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.

mercoledì 8 luglio 2009

Le storia di Grissinen

Come sapete, ho iniziato a scrivere in questo Blog per tenere un pó un diario di quello che facevo ogni giorno. Dopo essere diventato Grissinen (ossia dopo essermi trasferito qui), vorrei mettere su carta i miei pensieri, le mie impressioni, i miei ricordi e le angosce prima che il tempo le cancelli o le annebbi. Non sará facile, ma ho intenzione di dedicare 30 minuti ogni giorno per scrivere giú i miei ricordi e le mie esperienze di "emigrante". Non voglio fare una guida turistica o dare consigli a nessuno ma solo fare un veloce affresco di quello che ho passato e, come bonus, anche qualche piccolo segreto per chi verrá qui come turista a Vienna. Poi penso che metteró il librettino a disposizione di tutti i lettori del Blog, pubblici e anonimi, su Lulu. Se quindi il progetto andrá a buon fine, potrete leggervi cosa si prova a emigrare in una cittá che non si conosce, senza un lavoro e senza conoscere la lingua. Gioie e dolori. Sono impressioni e riflessioni che non ho fatto sul Blog per motivi di spazio e tempo. Ma mi spiacerebbe perderle e penso che possano essere anche interessanti per chi ha pensato piú di una volta nella propria vita di andarsene dall'Italia in un altro paese. Se ordinerete il libro su Lulu vi farete due risate (giá perché non ho intenzione di perdermi in discussioni filosofiche, non sono il tipo!) e, non da ultimo, darete una ulteriore mano a Grissino a sistemarsi qui. Se la cosa non interesserà a nessuno, pazienza, perché come per il Blog, saró riuscito a fissare nel tempo i miei ricordi che é la cosa piú importante di tutte. A questo punto, non puó che farmi piacere sentire cosa pensate a riguardo di questo mio progetto...
Foto cortesia bloodylery

martedì 7 luglio 2009

Differenti concetti d'igiene

L'azienda dove lavoro non dá servizio mensa e nemmeno buono pasto (sigh). Quindi, o mangio la minestra o salto la finestra... ossia o vado a mangiare al self service o mi porto la roba da casa e la mangio in sala ristoro dove ci son due microonde, un frigone e piatti, posate, tazze e bicchieri. Purtroppo per deformazione (quasi) professionale (visto che non lavoro piú nel campo da quasi una decina d'anni), sono molto attento a come vengono manipolati i cibi, agli ingredienti e anche all'igiene in cucina. Vi potete presentare come volete, con la macchina che va a pezzi, con una magliettazza da 2 soldi ma, in cucina per favore non mi fate vedere certe cose. Grazie. Tanto per cominciare le cose in frigo vanno tenute tutte coperte e gli utensili e le stoviglie, prima di metterli in lavapiatti, vanno sciacquati. Non solo per evitare di avere puzze micidiali ma soprattutto perché la lavapiatti lava e pure bene, ma non se il cibo é tutto incrostato e di due giorni prima. Ergo, sebbene piatti, bicchieri e posate che offre l'ufficio sono lavati in lavapiatti e sembrano, ripeto sembrano, puliti, a me fanno tremendamente SCHIFO visto che molti colleghi non sciacquano i piatti (e tazze e bicchieri) prima di metterli nella lavapiatti. I coltelli poi non tagliano e questo mi fa incavolare! Cosí mi porto tutto da casa. Ho una specie di Termos con su la mia dalmata per bere, la vaschetta dove porto la roba viene usata come piatto e le posate me le portavo in un sacchettino di plastica. Ma la cosa era scomodissima cosí avevo preso un astuccio per penne in metallo. Ebbene, lo sapete che trovare posate piccole é una impresa incredibile? Il cucchiaio non é un problema. La forchetta giá di piú ma si puó prendere una da dessert. Ma il coltello?! Ormai anche i servizi di posate piú costosi non prevedono piú il coltello da frutta e quindi disperavo di dover sprecare il mio bel astuccio di metallo porta posate (da ben 0,50 euro! ^_^). Invece per fortuna all'Ikea hanno in vendita forchettine e, soprattutto, coltellini da frutta a un prezzo decente! Grazie Ikea. :-) Ora posso finalmente andare in ufficio col mio Kit completo.

P.S.: Ieri diluvio universale e ho dovuto aspettare il bus per 30 minuti sotto la pensilina senza ne giacchino ne niente. Alla mattina faceva un caldo... qui bisogna sempre avere un mini K-way di scorta.
P.S.2: Risposto a tutti i commenti arretrati ;-)

lunedì 6 luglio 2009

Saldi saldissimi...

Sabato come vi avevo detto sono andato al Shopping City Süd, un grossissimo centro commerciale alle porte di Vienna. Avevo una lista di cose che dovevo comprare da tempo e poi ho aggiunto qualche altra cosa. Mi ha accompagnato amica L. che mi ha anche regalato una borsa termica per il mio kit da picnic e un bellissimo libro sulla pasticceria viennese, non intesa come libro di ricette ma come storia dei locali, con tante bellissime foto. Di tutte le cose che ho preso, una sola manca all'appello ossia il paio di Nike Shox che non ho trovato in saldo. Se giá 100 euro non li spendo volentieri, figurarsi 145! Ad ogni modo, dopo una intensissima mattinata e una parte del pomeriggio passando da un negozio all'altro, eccovi le foto dei miei acquisti (cliccare per ingrandire la foto e vedere meglio):
 
1. Blocco di legno per coltelli. Avevo nel cassetto tre bellissimi coltelli semi-professionali che non usavo mai perché erano nelle relative custodie e scomodi da prendere e rimettere al loro posto. Ora sono sempre a portata di mano. E non fate arrabbiare Grissino quando é in cucina. E' meglio. ;-) (Ikea, 7,99 euro)
2. La bottiglietta di alluminio da usarsi come borraccia (Hofer, 2,99 euro). Parte del kit per picnic.  Il termos giá l'avevo preso l'altra volta all'Ikea per 0,99 euro. Vicino potete anche vedere la borsa termica che mi ha regalato amica L. (ancora super grazie, era l'unica cosa che mi mancava per finire il mio kit per picnic!).
3. 6 bicchieri di plastica per kit picnic (Ikea, 1,50 euro)
4. 6 piatti di plastica per kit picnic (Ikea, 1,50 euro)
5. 6 cucchiai 6 forchette 6 coltelli per kit picnic (Ikea, 1,99 euro)
6. Formine per biscotti con scoiattolo, alce, lumaca, volpe, orso, porcospino (Ikea, 3,99 euro) Ho preso anche un secondo kit da regalare a mia mamma.
7. 3 piatti piani 3 piattini 3 fondine del mio servizio. In questi due anni ho sbeccato un piatto e una fondina e i piatti comprati due anni fa erano 10 per tipo per non spendere troppo. Ora ho rimpiazzato i pezzi sbeccati (che rimangono in uso) e ho portato il mio servizio a 12 pezzi. Tutti ospiti di Grissino! ;-) (Ikea, 17,91 euro)
8. Contenitore (made in italy) per gli affettati. E' bellissimo con pure una valvolina se si usa per scongelare nel microonde i cibi. Io lo useró per i salumi aperti che metto in frigo. (Ikea, 0,99 euro in offerta)
9. 6 cotellini da frutta. Me ne serviva uno solo (domani vi spiego perché) ma c'era solo il kit da 6. Pazienza. Ma lo sapete che i coltelli da frutta non si usano piú ed é pazzescamente difficile trovarli? (Ikea, 5,99 euro)
10. Scarpe estive. Volevo comprarmi un paio di scarpe estive molto "arieggiate". Queste son leggerissime e bucherellate oppure con la retina traspirante. Niente di che, ma comode (piú del modello simile da 50 euro)  e a un ottimo prezzo anche se non in saldo. (Vögele, 19,90 euro)
11. Kit spray pulisci lenti e panno in microfibra. Omaggio ricevuto da Ottica Pearle. E infine (foto sotto):
12. Giubbino impermeabile, leggero ma allo stesso tempo con cappuccio e collo alto, tante belle e comode tasche come piace a me. Spero non tenga troppo caldo, é pensato in sostituzione del Kway che non tiene piú l'acqua e che mi ha fatto tornare bagnatissimo a casa dal mio giro alla Donau Insel Fest. (C&A, 29,90 euro)
Spesa totale (compreso un piccolo pensiero per amica L.), circa 115 euro!   o.O   AAAAAAARGH!

sabato 4 luglio 2009

La gente é strana

Qualcuno mi sa dire perché quando prendo il bus al capolinea alla mattina, tutta la gente sale nel mezzo e va a sedersi DIETRO?! Che poi per me é meglio perché non solo la parte davanti del bus é mediamente piú pulita ma posso tranquillamente spapparanzarmi sui 4 sedili messi uno di fronte all'altro senza che nessuno rompa. :-P

P.S.: Oggi credo inizino i saldi anche qui e quindi ho deciso che faccio un giretto al Shopping City Süd, un gigantesco centro commerciale a sud di Vienna (esattamente a Vösendorf). Acquisti potenziali: un paio di scarpe estive, posate e scodelle in plastica da inserire nello zaino per picnic, feltrini per evitare che la porta sbatta sulla lavatrice e in ultimo daró un'occhiata da Footlocker se per caso hanno in saldo a un prezzo decente un paio di Shox perché, non c'é proprio nulla da fare, le Adidas che ho preso sono bellissime, fatte bene e anche abbastanza comode. Ma non ho trovato nulla di cosí comodo quanto le mie due paio di Nike Shox, entrambe prese a New York rispettivamente 4 e 5 anni fa e ormai quasi distrutte. Ma 145 euro non li spendo. Se le trovo a 90-100 e un modello decente sí.

venerdì 3 luglio 2009

Mappa dei dolci viennesi: Streusel Taler

Streusel Taler (Tallero con gli Streusel)

Prezzo: 1,19 euro
Descrizione: Un disco di pasta lievitata dolce ricoperto di streusel (granuli croccanti fatti con burro, farina, zucchero) e decorato con qualche striscia di glassa di zucchero.
Comprato da: Backwerk
Giudizio: Un dolce in teoria molto buono. Questo non mi ha soddisfatto granché perché gli streusel erano evidentemente fatti con margarina e non con burro, non erano croccantissimi e il tutto era troppo dolce. Meglio farlo da me.
Voto dolce: 5

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.

giovedì 2 luglio 2009

The Hunt of Gollum

Gollum é tornato! Come (forse) sapete, sono un grande fan del Signore degli Anelli. Ho scoperto per caso su You Tube che un produttore indipendente ha fatto un piccolo extra ai tre film del Signore degli Anelli. Non l'ho ancora guardato ma sembra davvero ben fatto. Ho invece scaricato dal sito e ascoltato la colonna sonora: ottima! La trovate QUI. Per ogni dettaglio vi rimando al sito: http://www.thehuntforgollum.com. Ovviamente stiamo parlando di cose gratuite (sí avete leto bene, tutto gratis, dal film alla colonna sonora!) e con budget limitati, ma non si puó avere tutto gratis e pretendere costi da Colossal. QUI potete vedere in streaming in HighDefinition su YouTube l'intero film della durata di circa 40 minuti. Non pensiate sia una schifezza, basta dare un'occhiata qui sotto all'inizio e vi ricrederete. :-) Il film é completo ma se andate su You Tube potete vederlo in HD e oscurando il resto dello schermo (fate click sulla lampadina in alto a destra). Buona visione. Ah, e fategli pubblicitá mi raccomando: queste iniziative meritano di essere pubblicizzate: pensate a quante porcherie ci propinano certi produttori e ce le fanno pure pagare!! Sul sito trovate banner, locandine e tutto il materiale necessario. ;-)

mercoledì 1 luglio 2009

Volevo ma non potevo

Certo che qui stanno facendo delle offerte assurde per andare negli Stati Uniti. E' vero che non ci vorrá andare nessuno perché c'é ancora l'influenza suina ma 666 euro per 5 giorni a NY compreso il viaggio di A/R su un aereo di linea é davvero nulla. E con 200 euro in piú si puó persino alloggiare all'Astoria, un hotel per VIP a due passi da Central Park. Mi sarebbe piaciuto approfittare dell'occasione ma l'influenza suina mi fa paura (lí non é come qui che ci son stati 10 casi in tutto!) e in piú non ho i soldi... o meglio, li avrei ma devo recuperare quelli spesi nell'anno e mezzo di trasferimento. Poi li devo mettere via per la casa. E per finire... ma chi é il genio del marketing che ha messo come prezzo di UN PACCHETTO CON VIAGGIO IN AEREO la cifra di 666 euro?! Ma non si é reso conto che é IL NUMERO DELL'ANTICRISTO?! Ma metti 669,90 o 665,90... proprio 666? Non mi meraviglio se non hanno venduto molti di questi pacchetti :-P