martedì 31 marzo 2009

Regali ai colleghi

Una delle usanze che non ha confini é fare i regali ai colleghi in occasioni particolari. Di fatto quando il collega se ne va, quando si sposa o quando ha un bambino. Sinceramente, il primo motivo lo capisco e aiuta a mantenere un bel ricordo di dove si é lavorato. Ma il secondo e il terzo? Qualcuno mi ha regalato qualcosa quando ho preso la mia dalmata che per me é come una figlia? Ieri mi sono proprio sforzato, altra parola non potrei usarla, di dare 5 euro per un mio collega (nemmeno del mio team anche se lo conosco perché lo vedo spesso a pranzo) che ha avuto un bambino. E piú ci ripenso e piú mi scoccia di averli dati perché non ne vedo la ragione se non quella di evitare che i miei colleghi pensino che io sia tirchio. Che poi un pó pure lo saró. Intendiamoci, 5 euro non cambiano la vita, ma é la destinazione che proprio mi indispone. Se ne devo spendere 10, 20 o 50 per fare un regalo a un amico, lo faccio con tanto piacere. Se spendo 10 euro per avere mal di pancia dopo 3 gigantesche fette di torta, almeno mi son tolto uno sfizio. Ma spendere 5 euro per il figlio di un collega che mai vedró, mi indispone e la cosa mi é rimasta proprio sullo stomaco. La prossima volta che qualcuno gira a raccogliere soldi, mi ricorderó di un bisogno urgente in bagno. Lo so che sbaglio e che vi farete una cattiva idea su di me, ma non potevo non fare questa confidenza a voi e al mio caro Blog che per me é come un diario.

P.S.: L'irritazione deriva anche dal fatto che questo mese fra bolletta luce-gas, occhiali, macchina fotografica e un pó di cose per la casa e la cucina che ho preso, probabilmente non riusciró a mettere via niente dallo stipendio. :-(

domenica 29 marzo 2009

Il mio acquisto da 105 euro

Qui vi avevo parlato del mio acquisto da 105 euro (non 115). Scommetto che qualcuno é curioso di sapere di cosa si tratti. Ebbene, non é qualcosa di cucina come aveva ipotizzato Anny ma é una macchina fotografica digitale. E siccome ne ho giá una, vi spiego anche il perché dell'acquisto che fra l'altro volevo fare da diversi mesi. Infatti la macchina che ho é abbastanza bella (é una Kodak Z512) e ha uno zoom ottico 12x e anche a causa di questo, sebbene grande quanto un grosso pugno, non é facilmente trasportabile. Questa che ho scelto invece é molto meno sofisticata ma ha altre doti che erano quelle che cercavo:
  • piccolissima, quanto un pacchetto di sigarette e spessa la metá. Davvero sottilissima.
  • leggerissima, conseguenza del fatto che é piccolissima: fra macchina, scheda e batteria non credo si superino i 125 g.! Credo un record o quasi...
  • ha il guscio in metallo e un fascia di metallo davanti all'obiettivo che quindi dovrebbe essere anche relativamente resistente a piccoli urti che in una tasca possono sempre capitare. E si dovrebbe evitare ditate e graffi sull'obiettivo.
  • ha un accumulatore proprietario anziché le pile che sono solite lasciarti per strada nei momenti piú critici
  • poco costosa (presa a 89,75 euro su Amazon anche se ora é passata a 102,95!! Che fortuna!!)
  • stilosa con look nero (optional ma non fa mai male)
e vorrei portarmela sempre con me per fare foto a tutto quello che mi ispira e non essere colto alla sprovvista. Date le dimensioni ci sta pure nel marsupio in estate. Giá troppe volte mi son detto "ah se avessi avuto la mia macchina fotografica digitale!". Ovviamente i benefici si vedranno anche qui sul Blog. Potró postarvi molte piú cose che vedo e faccio qui. :-)
Assieme alla macchina fotografica ho preso una micro-SD da 4 Gb. (11,04 euro compreso buono da 10 euro da spendere in stampe fotografiche su Amazon.de ma chissá se sará utilizzabile qui dall'Austria). Ho poi preso una bella custodia per riparare il grosso display sul retro da piccoli urti e dai graffi degli oggetti tipo chiavi e altro con cui verrá in contatto e che ho visto in giro a 4,99 euro. Totale, circa 105 euro.
Come prime impressioni sono molto soddisfatto. Ho provato a fare qualche foto di prova e direi che per quello che intendo fare va benissimo. Certo é piccolissima e si fa fatica a tenerla in mano e il rischio piú grosso mi sa che non sará quello che prenda un colpo ma che la lasci cadere. Unico vero neo che ho trovato finora é che era solo scritto in piccolo nel manuale e non documentato da nessuno, la possibilitá di fare solo 10 secondi di filmati se si usa la risoluzione 640x480. A 320x240 invece non ci sono limiti veri se non quelli della dimensione del filmato (2 Gb.) o della memoria libera. In compenso (almeno quello), i filmati sono molto nitidi e di buona qualitá per cui alla fine mi accontento. Che poi la macchina fotografica mica é fatta nativamente per i filmati, é solo un extra gradito. Speriamo che duri, speriamo di divertirci insieme: io, lei e anche voi! Per ora vi lascio una delle prime foto che ho fatto: la scatola di praline che mi ero aperto ieri ^_^  (qualcuno qui o su Facebook me le aveva chieste  quando avevo preso l'altra scatola e ora ecco la foto!). Cliccare per ingrandire e gustare.

sabato 28 marzo 2009

Birra delle 8.00

Qualcuno mi spiega come si fa a bere UNA BIRRA da 33 cl. alle 8 del mattino tornando dalla panetteria?! Visto fare a un ragazzo poco fa quando ero a spasso con la mia dalmata... Fra poco giro per shopping ma senza comprare nulla salvo occasionissime. Sto cercando dei sottopiatti.
Buon week end a tutti
:-)

venerdì 27 marzo 2009

Zecche piú chiare

Zecche piú chiare, ossia vi rispondo un pó piú estesamente del solito, perché ci son stati dei commenti molto interessanti ieri e penso che questa discussione possa essere utile anche a occasionali visitatori oltre che a noi. :-P
Beh la vaccinazione antizecche è la prima volta che la sento!!(Mario)
Infatti, si dice cosí ma piú correttamente bisognerebbe dire la vaccinazione contro l'encefalite trasmessa dalle zecche. In realtá sono loro stesse infettate da un virus che a loro volta trasmettono. Non tutte le zecche sono infette quindi non é detto che se non fate la vaccinazione e venite punti vi venga l'encefalite. Ma visto che se ne puó morire, é meglio fare la vaccinazione.
possibile che non riescono a eliminare il problema?? bò? particolare tutta st'efficienza (M da R e poi Barbara e Anny)
Non é cosí semplice come sembra. Primo perché non é la zecca in sé il problema a monte bensí il virus che infetta anche gli animali selvatici ad esempio. Quindi é il virus da debellare. Secondo perché, oltre a essere impossibile irrorare di qualsiasi sostanza cosí grandi superfici verdi/boschive (se non altro per i costi!), c'é anche il fatto che il principio attivo dovrebbe essere assunto dalle zecche che se ne stanno magari al riparo nell'erba alta in barba a tutto. Diciamo che il modo per evitare le zecche dalle proprie parti é di tenere l'erba bassa e il prato pulito, che son condizioni che scoraggiano.
Tu sai come mai l'Austria sia così piena di zecche? (Barbara)
In realtá non é solo l'Austria ma anche Svizzera, Germania, Polonia e altri paesi. Io credo si tratti di un problema indigeno. Mi spiego con un esempio: a Milano ci son le zanzare, qui no. Qui ci son le zecche. Che poi, per fortuna, finora non ne ho vista neppure una e speriamo continui. Credo che tutto dipenda anche da dove si vada.
Ma sei sicuro che dopo 15 giorni ci possa ancora essere una reazione di quel tipo? A me sembra strano (Barbara)
Pure a me sembra strano ma i sintomi dell'encefalite trasmessa dalle zecche son quelli. Poi tu ti immagini Grissino che non ha voglia di mangiare nulla ma proprio nulla nemmeno i dolci? :-P La dottoressa comunque ha detto che é normale.
Ho rinunciato ad andare a visitare la riserva Topanga in USA per pericolo Zecche e nessun repellente a portata di mano :( (Lady.Chobin)
In realtá credo ti servissero solo un paio di pantaloni lunghi e un paio di scarpe chiuse, meglio alte. Una delle cose che si dicono in giro e che NON E' VERA é che le zecche "cascano" dagli alberi. Per fortuna non é cosí. Lo pensavo anche io ma poi sia in un documentario, sia nel volantino di qui é scritto che non é vero.
accidenti che organizzati..oppure molto infestati di zecche! (Silvia)
Diamo qualche cifra cosí avete un'idea... a Vienna i casi di encefalite trasmessa dalle zecche negli ultimi anni (2001-2008) si contano sulle dita di 4 mani... 17. Questo anche grazie appunto alla vaccinazione e anche al fatto che effettivamente qui in cittá il pericolo non é molto. Comunque anche nelle zone piú verdi e quindi pericolose (per esempio Tirolo, Stiria, OberÖsterreich...) i casi non superano i 20/25 all'anno. Piuttosto, ripeto, é bene stare attenti a dove si va e vestirsi correttamente. Anche perché purtroppo le zecche non solo possono passare l'encefalite ma anche un'altra malattia per la quale non c'e vaccinazione ossia la Borelliosi o Malattia di Lyme (sigh). In ogni caso io credo che in fondo si trattii di non farsi condizionare troppo e usare il cervello e le precauzioni quando si fanno le cose. Perché se uno dovesse non andare in un posto perché ci sono degli animali pericolosi, starebbe sempre a casa sua. Africa e Asia via. Nord e sud america via. Rimarrebbero i paesi freddi del nord europa (credo) e il polo. Buona vacanza! :-D

giovedì 26 marzo 2009

Zecche: vaccinazione numero due

E anche la seconda vaccinazione contro la febbre trasmesse dalle zecche é fatta. Via anche questo pensiero. Ora ho la terza vaccinazione l'anno prossimo. Poi bisogna fare un richiamo dopo due anni e da quel punto in poi ogni cinque anni. Anche questa volta é venuta la dottoressa in ufficio e me la sono cavata con 19 euro. Speriamo di non avere altri effetti collaterali come l'altra volta. Dopo 15 giorni dalla prima vaccinazione di cui vi avevo raccontato i dettagli qui sul Blog, mi erano venute una nausea e una stanchezza mostruose. Non so se riuscite a immaginarvi Grissino che non mangia... vuol dire che c'é davvero qualcosa che non va! :-D Qui comunque di questo argomento se ne parla parecchio e dal dottore ho trovato anche i volantini della campagna di vaccinazione 2009. Devo dire che fanno parecchio senso perché nella prima pagina c'é mamma (nonna?) e bambina in un prato con erba altissima e poi in basso una schifosissima zecca nera bleah!!!! Era troppo schifoso per non farvelo vedere quindi eccovelo qui a sinistra eh eh eh. C'é anche il sito ufficiale, basta andare all'indirizzo http://www.zecken.at . Il sito é fatto molto bene sia graficamente che come contenuti, purtroppo é solo in tedesco. Comunque un'occhiate potete darla. Tanto il link con la cartina geografica con la zecca nera che ci corre sopra (bleah!!) é fin troppo comprensibile a dove porta. Purtroppo anche Vienna é in parte in una zona piuttosto a rischio zecche. Ecco, c'é da dire che oltre alla vaccinazione (copertura quasi al 100% dopo 3 vaccinazioni), é importante anche andare nei boschi con cervello evitando erba alta, luoghi incolti e vestendosi con pantaloni lunghi e scarpe chiuse. Ovviamente per chi viene qui in cittá senza frequentare boschi o le zone erbose dei grossi parchi, non c'é nessun pericolo.

mercoledì 25 marzo 2009

Shiatsu @ Work

Arrivata ieri:
Meine Lieben,
am Donnerstag den 23. April gibt es die Möglichkeit eine Infoveranstaltung Sesselshiatsu zu besuchen.
Hinweis: Infoveranstaltung und Behandlung ist keine Arbeitszeit - es muss ausgestempelt werden.
Siehe attached nähere Information.
Bei Fragen bitte an die Rezeption (xxx) zu wenden.
Danke und liebe Grüße
ossia per chi non sa il tedesco (sperando di tradurre giusto):
Miei cari,
giovedí 23 aprile ci sará la possibilitá di partecipare a una
sessione informativa sulla sedia shiatsu.
Suggerimento: sessione informativa e massaggio non fanno parte dell'orario di lavoro - si deve timbrare il cartellino.
Vedere foglio allegato per maggiori informazioni.
Per (altre) domande, rivolgersi alla reception (xxx).
Grazie, cordiali saluti

Ecco, malgrado ci sia la possibilitá di un massaggio gratuito di 10 minuti sulla sedia shiatsu, non credo faró nulla perché ho una predisposizione ossia che se mi ci metto, concentrandomi, riesco davvero a rilassarmi. Ma la cosa mi ha fatto ridere. 'ste cose in Italia non le avevo mai sentite (é peró successa una cosa simile a un mio amico negli States).

martedì 24 marzo 2009

Devo dire di no al collega

Ho un problema. Vorrei rifiutare i passaggi in macchina da parte di un collega e non so come fare. Vi spiego. Questo collega lavora nel mio stesso open space e va a pranzo col collega burpone (mio vicino) tutti i giorni. E' simpatico e gentile e quando usciamo per caso alla stessa ora, mi chiede se voglio un passaggio in auto. Ora, vi sembrerá pazzesco, ma io preferisco prendermi i miei tre mezzi anziché andare con lui in auto e poi prendere un metró. PRIMO, motivo principale, perché ci metto meno al massimo uguale se va bene! ^_^ SECONDO, perché su tutti i mezzi pubblici che prendo mi siedo senza problemi e chiudo gli occhi pensando alle mie cose, TERZO perché a me andare in macchina non piace (figurarsi se sono poi io a guidare!!). Soprattutto mi angoscia essere nel traffico del prima-dopo lavoro quando tutti sembrano correre impazziti e li vedo giá accartocciati contro la macchina dove sono io. A essere sinceri qui non é cosí angosciante come sulla tangenziale a Milano nell'ora di punta ma a me dá molto molto fastidio lo stesso. Invece sui mezzi pubblici, cosí come sui treni, uno si siede e pensa a quello che vuole senza badare a quello che lo circonda e dove sta andando il mezzo. In conclusione, devo trovare un modo per dire di no ma é praticamente impossibile. Oggi ho provato con la scusa "Grazie, ma devo fermarmi alla fermata del metró XY cosí vado a fare la spesa". Risultato: mi ha accompagnato al metró e ci ho messo 5 minuti piú che col bus visto che per non fargli fare strani giri, l'ho fatto fermare sulla strada principale e mi son fatto un pezzettino a piedi fino alla stazione del metró. Insomma, non abbiamo praticamente mai gli stessi orari ma non ho voglia di stare sul chi-va-lá per schivare le proposte di passaggio. Non ridete della situazione un pó comica, datemi un'idea invece!! :-P

lunedì 23 marzo 2009

Punto della situazione

Facciamo il punto della situazione. Perché ultimamente ci sono davvero troppe cose in giro. Allora:
1) gli occhi stanno migliorando. Il sinistro é praticamente a posto, il destro se non lo sforzo non mi dá molto fastidio.
2) la dog sitter mi ha detto venerdí scorso che questa settimana era in gita-sci. Poteva ricordarselo prima?! (sigh). Parcheggiata la dalmata da mia sorella il cui ragazzo non lavora e quindi é a casa.
3) tempo: zero. Sabato sera sono andato allo spettacolo, ho fatto tardi e domenica é passata a fare le pulizie. Sabato spesa e alcune commissioni. Il week end é volato. Me ne serve un altrooooooo!!!
4) Acquisti: spesi piú di 115 euro. A breve vi svelo il segreto, appena mi arriva l'oggetto... Anzi, gli oggetti. Voi intanto tirate a indovinare.
5) Blog: sono indietroooooo. Credo che questa settimana verrá saltato un post in qualche giorno. Vediamo cosa riesco a fare.
6) Tempo: continua a oscillare fra gelo (0°C e neve giovedí scorso) e sole ormai caldo (14°C oggi pomeriggio). Allora, come cavolo mi devo vestire? Posso dismettere o no i mutandoni invernalo? :-P

domenica 22 marzo 2009

sveglia alle 6

Visto che di solito mi alzo alle 6, anche oggi mi son svegliato a quest'ora (sigh) ma ora torno a letto! Ieri sera sono andato a uno spettacolo, quello di Andy e Alex, che poi vi racconteró. Oggi poi pulizia casa e visite nel pomeriggio quindi ho idea che non avró molto tempo per scrivere post... quindi buona domenica a tutti!

venerdì 20 marzo 2009

Pasti cinesi

Dopo i deliziosi spaghetti in scatola descrittovi in questo post, nei giorni scorsi ho potuto assistere ad altre incredibili performance gastronomiche da parte dei miei colleghi. Anzi, soprattutto della mia collega cinese. Credo sia un disastro totale in cucina e non capisca una beata MAZZA di cucina e di alimenti. Porta sempre cose semplicissime tipo un cespo di lattuga, un cetriolone o due pomodori che poi lava, taglia e condisce al momento. Piú volte l'ho sorpresa a mangiare i pomodori crudi conditi con sale e olio insieme a... due Krapfen unti e gommosi, tipici delle confezioni da 8 o 12 del supermercato e tenuti lí per piú giorni. Sí avete letto bene, insalata di pomodori e Krapfen! Ieri scatoletta di acciughe e fette di pane gommoso e oggi (ieri per quando leggerete) la sorpresa! Mi annuncia in modo pomposo che ha un cibo italiano! Lasagne. Ma piú che lasagne credo sia stato un cubetto di pomodoro e carne trita con qualche filo di pasta e in cima uno strato di formaggio e besciamella uniti in un unico blocco. Si trattava di un piatto pronto fatto qui e venduto in un hard discount. Una vera delizia da leccarsi i baffi!!! ^_^ E Grissino? Oggi avevo un piattino chic: petto di tacchino con ripieno alle nocciole su un letto di cous cous. Non sempre mi tratto cosí bene, ma se oltre alle ore di lavoro, uno deve pure intristirsi a pranzo, é la fine!!
Credits per la foto

giovedì 19 marzo 2009

Foto panoramiche

Sabato scorso per rilassarmi ho fatto una piccola passeggiata al Dehnepark dove ero giá stato in occasione di una delle mie passeggiate del Grüngürtel. Piú che altro ne ho approfittato per tenere su gli occhiali ma senza fissarmi a fare qualcosa di faticoso anche se in realtá é stato lo stesso impegnativo. Per i miei occhi intendo. Mi sono anche portato dietro la macchina fotografica perché ho intenzione di regalarmi (e regalarvi) qualche bella foto panoramica di Vienna. Si tratta di fare tante foto e poi incollarle in modo da avere una specie di panorama di 360° davvero suggestivo. Questo é carino ma non spettacolare. Vedró di fare di meglio ma come primo esperimento mi ha lasciato molto soddisfatto. Godetevelo anche voi facendovi un doppio click sopra (si aprirá una pagina con la foto a grandezza intera) e cercate la mia dalmata! ;-)
Dehenepark Panorama

Qui invece alcune foto classiche della primavera che sta arrivando (compreso le piogge continue!). Anche qui cliccate per vedere bene le foto ;-)

mercoledì 18 marzo 2009

Rose di muffin doppio cioccolato

I miei ultimi acquisti di pasticceria: porta cakes (4,95 euro) e forme per fare i muffin (8,90 la coppia, a forma di girasole e rosa, ottime forme di silicone prodotte da una importante ditta italiana ossia la Silikomart). Ho subito voluto metterle alla prova con dei muffin doppio cioccolato. Non male i muffin a forma di rosa, eh?
P.S.: Ma in ufficio si son tutti ammalati!! Praticamente del nostro gruppo siam rimasti io e il collega burpone con il nuovissimo collega venuto lunedí. Immaginatevi voi...

martedì 17 marzo 2009

E dopo mesi (anni) una nuova action figure!

Ultimamente ZERO film spettacolari e quindi di conseguenza la mia collezione di Action Figure, oltre che per motivi economici, era ferma anche per mancanza di materiale. Settimana scorsa quando son passato a prendere gli occhiali son passato davanti a un negozio che so avere un sacco di Action Figure carissime ma anche una soffitta con qualche rimasuglio conveniente. Dalla soffitta ho scovato questa statuetta di Frodo, con la fiaschetta di luce di Earendil in mano a 7 euro e cosí l'ho presa. Vi ricordate la scena, no? Frodo si aiuta con la fialetta di luce datagli dalla Regina degli Elfi per combattere Shelob il ragno gigantesco che lo vuole mangiare. La statuetta in sé non é favolosa ma é molto carina la fiaschetta che si illumina (dentro alla mano c'é un led). Per 7 euro direi che si puó fare. Ora il pianale del Signore degli Anelli nella vetrinetta ha una Action Figure in piú!

lunedì 16 marzo 2009

Sono arrivate 10+

Sono arrivate le Crocs che avevo ordinato. Per averle pagato 25 euro sono supersoddisfatto, voto 10+, anche perché il colore marrone é molto scuro e quindi ottimo anche per andare fuori. Se poi si mettono i pantaloni un pó lunghi manco si riconoscono queste qui chiuse. Se le comprate, ricordatevi che:
  • prima di usarle vanno lavate a mano con tanto sapone almeno due volte dopodiché non hanno piú odore sgradevole
  • all'inizio sono un pó strette e rigide e anche plasticose direi. Dopo mezza giornata si adatteranno al vostro piede e ogni giorno che passerá, le troverete piú comode
  • sempre all'inizio sono un pó "collose" finché non le usate per un pó
personalmente penso che piú si usano e piú diventano comode quindi Crocs vecchie fanno buon bro... ehm, buona pantofola. Andrebbero sostituite se la suola diventa liscia. Cosa che a me in piú di un anno e mezzo non é ancora successo...

sabato 14 marzo 2009

Sconto Schnitzel sigh...

Il buono sconto della Wiener Schnitzel nella versione "surschnitzel" (la mia preferita)  che avevo sulla porta é scaduto il 3 marzo... e io non me ne sono accorto sigh.
:-(
Effettivamente sono almeno due mesi che non prendevo una Wiener Schinitzel. Devo recuperare, speriamo ridistribuiscano un qualche buono sconto. ^_^

venerdì 13 marzo 2009

Nuovi occhiali

Ieri sono andato al lavoro coi nuovi occhiali. Sono molto simili a questi. Appena messi mi sembrava di avere una lente di ingrandimento davanti agli occhi e ho vacillato un attimo. Mi sa che l'occhio non é proprio abituato e si sforza pazzescamente. L'altra sensazione negativa che ho giá peró da qualche giorno con gli occhiali vecchi é che l'occhio destro faccia fatica a "lavorare". Puó darsi perché prima proprio non ce la facesse. Boh, speriamo che col tempo vada a posto perché ieri proprio ho fatto tanta fatica. Ieri sera avevo un pó di mal di testa ma occhi non poi rossissimi (comunque piú rossi della mattina). Speriamo in bene. Che strazio... scusate se non rispondo ma faccio giusto in tempo a leggervi, rispondere alle e-mail urgenti e poco altro.

mercoledì 11 marzo 2009

Da inverno a primavera

Era ora di cambiare la decorazione che avevo sulla porta: da due pupazzi di neve e fiori secchi rossi a qualcosa di piú in tema alla stagione che viene: primavera e poi c'é la Pasqua! Ecco il nuovo uscio di casa Grissino...

martedì 10 marzo 2009

Oculista e occhiali

L'oculista ieri ha detto che la pressione dell'occhio é normale, niente infezioni e che sono arrossati solo perché non ho gli occhiali giusti. Speriamo sia vero, la cosa non mi convince al 100%. Ho ordinato un nuovo paio di occhiali carini e le lenti (263 euro = 100 gli occhiali, 160 le lenti, oculista gratis almeno quello!) e li vado a ritirare mercoledí. Gli occhiali sono italiani (ah ah, sí, c'é una famosa ditta italiana che li fa per mezzo mondo) e ne ho preso un paio che mi piace ma senza spendere una esagerazione. Ci sono i nuovi modelli ultra sottili, leggeri, design qui e lá, qualcosa con Berlin nel nome, a 450 euro ossia andiamo oltre i 600 con le lenti, siam pazzi?! Le lenti sono anti riflesso, anti questo e anti quello, se ho capito bene anche leggermente brunate. Speriamo anche anti-sfiga. Poi l'oculista mi ha dato un collirio ma che é molto simile a quello che giá usavo... speriamo abbia ragione che sono solo gli occhiali. Bah.

lunedì 9 marzo 2009

Quasi incubo

Ecco il mio quasi incubo di ieri notte:
Sto guidando (e giá questo é strano). A un certo punto vedo un centro commerciale a forma di grattacielo altissimo che viene inaugurato proprio il giorno stesso. Mi fermo e aspetto perché l'ingresso é solo a invito. Poi comunque riesco a entrare. Passo davanti a una pasticceria e a una piantina dell'edificio con tutti i negozi e mi dico "ora mi faccio TUTTI i negozi e mi compro un sacco di buoni dolci!". Poi guardo l'orologio e... "CAVOLO, le 17.30! Devo andare a prendere l'aereo per l'Italia!" Poi rifletto e dico "beh, mi fermo qui a dormire cosí posso visitare il centro commerciale". E poi ancora "CAVOLO, non posso, il mio visto per gli Stati Uniti scade oggi!!!" E poi mi son svegliato. Cosí niente giro nel gigantesco shopping center negli States.
:-(

domenica 8 marzo 2009

Succede a Vienna...

Per consolarmi dello stato dei miei occhi e di tutti i conseguenti problemi/angosce che mi faccio:

  • 1 Kg di Fragole = 2,08 euro (promozione "sconto a partire da due pacchi da 500 g" + sconto speciale -25% su frutta e verdura questo venerdì e sabato)
  • 1 vasetto 300 g di crema al cacao amaro e caffè = 0,99 euro (sconto speciale 44% sul prodotto)

Così Grissino affoga in economia la sua malinconia.
P.S.: Risposto ai commenti di venerdí ;-)

sabato 7 marzo 2009

Leggo eh! Aggiornamenti...

Leggo tutti i vostri commenti, eh! Accendo il PC 5 minuti di numero mattina, mezzogiorno e sera e quindi leggo i commenti e la posta standard. Purtroppo non riesco a fare altro prima che il tempo scada. Gli occhi vanno meglio ma mooooolto lentamente. Alla mattina poi é piuttosto pesante, mi danno fastidio. Molto meglio al pomeriggio. Forse son piú umidi. Poi pure il tubo che porta l'acqua pulita al lavello si é messo a perdere e ha mezzo allagato l'armadietto sotto che ha tutte le cose di casa tipo detersivi, spugne, ecc. ARGH! Ho salvato il salvabile, asciugato dentro e fuori, chiuso il tubo e messo il silicone... domani mattina riapro e vedo se perde ancora. Non é che mi inquinerá l'acqua? Mah, non credo visto che é fuori sul tubo ed era solo una goccina che si formava ogni tanto. Tempo finito. Peccato perché avrei dei romanzi da raccontarvi. :-( Intanto aspetto con ansia l'oculista lunedí. A presto e buon week end a tutti!!! Io magari cambio la decorazione della porta d'ingresso da inverno a primavera/Pasqua.

venerdì 6 marzo 2009

Morgen, Frühstück!

In ufficio abbiamo un servizio per cui a una certa ora della mattina passa una signora con panini salati o dolci su prenotazione. Praticamente uno vuole avere tutti i giorni un panino senza passare dalla panetteria o muovere un dito, basta che lo ordini e se lo ritrova il giorno dopo consegnato in ufficio. Io non ho mai approfittato del servizio perché non mi convincono molto questi panini avvolti in pellicola trasparente che mi ricordano tanto quelli in vendita una volta sui treni delle FS (sigh). Inoltre mi porto sempre le cose da casa e non voglio spendere soldi inutilmente in una cosa cosí banale. Fosse una torta di alta pasticceria, allora OK, ma per un banale panino... comunque mi informeró meglio perché sono curioso di sapere cosa si puó esattamente ordinare e quanto costa. Da apprezzare in ogni caso la qualitá del servizio che prevede appunto la consegna in ufficio e il trasporto dei panini con contenitori termici della Metro. La signorina passa con un carrello con sopra questo contenitore e entra nell'open space dicendo "Morgen, Frühstück!" (Buongiono, colazione!) cosa che mi fa sempre venire in mente i miei tre vaggi a NY quando dopo una nottata di volo le hostess svegliavano i passeggeri per la colazione con la stessa frase! Ah, che bei ricordi!!!

giovedì 5 marzo 2009

Il collega burpone ha colpito ancora!

Eh eh, oggi non posso non riferirvi la perla del mio collega burpone. Che poi, parliamoci chiaro, a me sta simpatico ed é sempre molto disponibile con me e mi ha tanto aiutato all'inizio la prima settimana di lavoro. Solo che io per il mangiare ho un'attenzione particolare. Comunque l'altro ieri mi son portato da mangiare due wurstel, senape, pane fresco integrale ai semi di girasole (buonoooooo: con tutti i semini sopra!), uno scatolino di formaggio fresco doppia panna con le erbe (basilico, prezzemolo, ecc.) e una fetta della mia torta.
Prima di andare in pausa:
Io: Hai qualcosa o vai fuori?
Burpone: no, vado fuori
Io: Beh, guarda, io ho due wurstel: se vuoi posso offrirtene uno se vuoi!
Burpone: Wurstel? Noooo, son poco salutari!! (me lo aveva giá detto un'altra volta eh eh eh)
Io: OK, a dopo, buon appetito!!
Dopo la pausa pranzo:
Burpone: oggi ah, c'era una buonissima cremeschnitte! (due strati di pastasfoglia con in mezzo la crema pasticcera). L'ho mangiata anche se ero pienissimo.
Io: ah, bene! Cos'hai mangiato prima?
Burpone: c'erano due grossi tranci di pesce fritto con le patate

MIO PENSIERO: alla faccia della cucina poco sana! Io ho mangiato due wurstel 100% suino senza additivi e schifezze; tu mangi il pesce fritto (in quale olio?! riciclato quante volte?) con il dolce per 5,70 euro (quindi la qualitá giá di per se non sará stata grandissima) e dici che il mio mangiare é poco sano?
:-D

mercoledì 4 marzo 2009

Occhi rossi ancora sigh

Ieri son tornato dal lavoro con gli occhi ancopra rossissimi. Un'altra giornata di sofferenza. Tornato a casa, buio, camomilla sugli occhi e dopo 3 ore andava molto meglio e gli occhi non erano piú molto rossi. Ma non riesco a stare davanti al PC e alla luce forte. Quindi ho deciso che oggi vado in ufficio, provo un'altra volta e poi se faccio ancora tremenda fatica, sto a casa. Lunedí ho l'oculista. Che pure spero di aver capito giusto giorno e ora dell'appuntamento, magari domani faccio un salto a chiedere. Anche la dogsitter é malata quindi la mia povera dalmata deve stare tutto il giorno da solo. Ragazzi/e, non voglio stare al PC in questi giorni... ci dovró gißa stare in ufficio. Quindi ho programmato due post, leggeró i vostri commenti, faró i C (chi sa, sa) e basta. Vi leggo e vi rispondo mentalmente. Per iscritto quando i miei occhi vanno meglio. Non prendetevela. :-( Che poi spero di farvi anche una piacevole sorpresa appena mi rimetto in sesto.
P.S. Crocs partite. Con Corriere cavolo... uffa e se sono al lavoro?

**UPDATE**: sono a casa, non me la son sentita di andare al lavoro dopo una notte non passata bene per la tensione e gli occhi giá un pochino rossi alla mattina... :-(

martedì 3 marzo 2009

Nuove Crocs!

Sí, sí, non ci crederete ma mi son comprato un nuovo paio di Crocs e ieri ho pure aggiornato il Crocs-widget in basso a sinistra del Blog. Il tutto é nato dalla mailing list del sito europeo che mi ha comunicato che (incredibile) erano iniziati i saldi! Di Crocs in saldo non ne avevo mai viste in vita mia. Cosí ho approfittato prendendo il modello che volevo comprare da tempo ossia quello chiuso davanti. Non potevo non approfittare del 50% di sconto (20 anziché 40 euro) anche se poi ci ho dovuto aggiungere 10 euro di spese di spedizione. Ho peró "ammortizzato" questi 10 euro prendendo anche un paio di Crocs per mio papá (regalo di compleanno) che cosí le potrá usare come pantofole quando viene qui a Vienna (mia mamma ha giá le sue Crocs-pantofole). Contando che le mie dopo 17 mesi sono ancora quasi nuove, direi che si possono considerare pantofole perfette. Se lo erano poi a 40 euro, non possono non esserlo ancora di piú a 25. Colore desiderato: nero. Colore acquistato: CIOCCOLATO!! Nere purtroppo erano esaurite. Ma cioccolato va bene (potrebbe essere altrimenti per un goloso come me?), le ho viste dal vero e sono piuttosto mimetizzabili anche se dalla foto non sembra. Se volete anche voi approfittare, basta andare sul sito europeo delle Crocs. Ci sono in offerta anche gli stivaletti invernali che piacevano alla mia Glitter-amica e pure gli stivali standard per quando piove o per i lavori in giardino. Ecco, ora spero solo che le mie arrivino e presto... ^_^

lunedì 2 marzo 2009

Secondo stipendio

Oggi é il 2 del mese. Ieri ho controllato il mio conto in banca e saputo a quanto ammonta veramente il mio stipendio visto che il mio primo era basato su tre settimane soltanto. Insomma sí, sono giá passate 7 settimane da quando ho iniziato a lavorare. Ho passato il periodo di prova e anche per questo sono un attimo piú rilassato e anche col mio supervisore ho stabilito un minimo di dialogo. Direi che in generale sono abbastanza contento, piú di tutto son contento che posso concentrarmi sul tedesco con tranquillitá prendendolo come una cosa divertente e non come una cosa urgente e indispensabile e per tal motivo molto stressante. Alla mattina mi leggo sempre il giornale, ogni tanto mi metto a cercare le parole sul mini-vocabolario che porto dietro e appena riesco a organizzarmi ancora un pochino meglio, vorrei ogni tanto vedere un pó di TV alla sera. Amico M. mi ha detto che dopo un anno di lavoro praticamente si ha diritto a assistenza sanitaria "a vita" e poi entra anche in ballo la protezione contro la disoccupazione che spero di non dover sfruttare mai ma che é bello sapere che c'é. :-P Quello che dicevo a Colette l'altra sera é che non ho mai lavorato tanto come qui. Oltre al fatto che sono in un open space dove tutti vedono quello che faccio, tutti ci danno davvero dentro per le 8 ore necessarie e poi se ne vanno. Niente pause caffé, chiacchieratine coi colleghi e tanti cincischi vari come mi era capitato di vedere in Italia nei 10 anni e nei 4 posti di lavoro che ho avuto. D'altra parte ci sará ben un motivo per cui in Italia il costo del lavoro é cosí alto e gli stipendi cosí bassi, no? Sono contento pertché condivido la filosofia: lavora quello che devi e poi vatti a godere la vita fuori dall'ufficio. Anche perché se lavori davvero 8 ore come si deve, poi non ti rimane molto altro da dare...

P.S.: Oggi occhi accettabili anche se ancora un pó rossi quindi domani torno al lavoro. Poi il 9 ho la visita dall'oculista e sicuramente un nuovo fiammante paio di occhiali :-P