venerdì 23 gennaio 2009

Leggi uno prendi due

Oggi due post insieme: leggi uno prendi due ^_^

1. Forse l'altro ieri sera non mi ero espresso bene. Se c'é una emergenza, per caritá, si rimane in ufficio. Non é un problema. Ma se il ritardo é dovuto a una manica di incapaci a gestire il proprio tempo, allora mi arrabbio. A partire da prima della DISCUSSIONE DELLA TESI fino al MIO PERIODO DI INSEGNANTE presso un centro di formazione ICT, mi han fatto la testa cosí che bisogna rispettare i tempi stabiliti quando si fa una presentazione. Primo per rispetto dei colleghi (che se no possono parlare meno) e secondo verso gli ascoltatori che magari dopo la tua conferenza hanno un altro appuntamento. Quindi se ti danno 1 ora, tu devi stare dentro quell'ora, anche se nevicano Sacher Torte. OK? :-P

2. Ieri uscita alle 16, comprato l'abbonamento per settimana prossima, poi spesa e ora il racconto di un pezzo della gita aziendale! Siam partiti da Vienna circa alle 14.30 e con due pullmann siamo andati a Velden, lussuosa cittadina sul lago (Wörthersee) in Carinzia. Il viaggio dura circa quattro ore, di cui io ne ho dormite tre. Siam passati davanti all'uscita autostradale di Klagenfurt  e ho pensato a Oscar che vive lí. Dopo aver fatto il check-in all'hotel, han chiesto se qualcuno aveva problemi ad andare in "gondola" (?! Si dice cosí l'ovovia in inglese?) e ci han svelato dove avremmo mangiato alla sera: a Bad Kleinkirchheim, in cima alla montagna con coktail di benvenuto in mezzo alle piste. Tutto bene, se non fosse che:
1) ci volevano 90 minuti di viaggio all'andata e altrettanti al ritorno + il tempo di salita/discesa quindi siam tornati in albergo all'1.30 di notte (=andato a letto alle 2)
2) Il menú era buonino ma mangiabile in qualsiasi posto qui in Austria
3) Faceva freddo (vedi foto sopra! Sí, son proprio io, Grissino!) e quindi non ci si poteva neanche godere il bosco di notte
4) Al cocktail han preso troppo pochi Bretzel e quindi io che mi sono attardato a fare le foto, sono rimasto a bocca asciutta e la cosa mi ha molto irritato
Insomma, secondo me la trovata non é stata buona perché i 10 minuti nel bosco e quella cena banale non valevano certo le tre ore e mezza di viaggio (bus e ovovia). Senza contare la buona parte di mattina dopo (libera) bruciata per recuperare un pó il sonno. Insomma, qualcuno si é esaltato a fare la cena in alto, io avrei preferito una cena... di alto livello. ;-)

 
Da sinistra a destra, dall'alto in basso (cliccare per ingrandire):  Bad Kleinkirchheim parco divertimenti sulla neve, la salita con le ovovie, il rifugio in cima, le ovovie, visione da dentro l'ovovia, rami d'albero ghiacciati, luci e neve nella notte, la pista, il piatto principale ossia crauti, patate knödel, due tipi di carne e un pezzo di wurstel.

15 commenti:

  1. che belle le foto pero'! io lavoro anche domani...voglio dormireeeeeeeeee... ;.)

    RispondiElimina
  2. Uh, é passata tanta gente... o forse non é riuscita a lasciare il commento. Riprovate perché a me sembra tutto OK...

    @Sariti: cavolo, lavori anche di sabato? Brutto ma in fondo mica devi rimanere lí a vita, no? ;-)

    RispondiElimina
  3. M.da R. senti sarà tanto bella l'austria ma la vedo fredda, brrrrrrr....

    RispondiElimina
  4. Eh, si, non si riusciva a lasciare il commento stamattina, a me diceva errore nella visualizzazione della pagina, ho provato un po'. Comunque dai, è una bella esperienza, i posti son belli e suggestivi, soprattutto di notte, forse l'organizzazione dell'evento un po' meno attenta ai tempi, al contesto e anche al clima... eh eh che forte il Grissino tutto bardato e con cappello alla Pluto, non lo avevo mai visto eh!! Ciao. Anny

    RispondiElimina
  5. Ma come "alla Pluto", é un glorioso colbacco dell'Armata Rossa!! :-P
    Ecco, quella era piú o meno la mia divisa fino a una settimana fa quando qui c'era tutto il giorno fra -7°C e -3°C ^_^

    RispondiElimina
  6. @M da R.: il freddo dura due-tre mesi, le cose positive dodici. Fai tu.

    RispondiElimina
  7. Dimenticavo, la ovovia in inglese è la gondola- cableway. Dicendo solo cableway si intende la funivia. La parola gondola resta invariata, non esiste la sua traduzione essendo una imbarcazione tipica, solo in campo aeronautico le gondole-motore sono le c.d. nacelles. Anny

    RispondiElimina
  8. E come la mettiamo con le gondole a Venezia? :-P

    RispondiElimina
  9. Uhm, a Venezia, a parte quanto costa andarci sopra, si chiamano sempre gondole, gli strangers tra di loro le definiscono long-narrow boat.:-P Anny.

    RispondiElimina
  10. mi tocca questa settimana e la prossima, sto facendo piu' ore del dovuto,ma solo queste due settimane...poi si ritorna alla normalita'... ;.)

    RispondiElimina
  11. @Anny: gondole é piú romantico di long-narrow boat! :-P
    @Sariti: coraggio, coraggio ;-)

    RispondiElimina
  12. Così sei veramente una potenza,da inquadrare! Anche io ho un berretto così, ma di castoro.
    Si tratta di un regalo ricevuto da mio padre molti anni fa da una delegazione di donne russe durante un viaggio compiuto per l'appunto in Russia in occasione dell'apertura di un nuovo stabilimento tessile.
    Mio padre me lo cedette come un cimelio prezioso, in tutti i sensi, ed io leggo nel suo volto un certo disappunto di fronte alla mia scelta di non indossarlo in quel della Riviera Ligure.
    A proposito della cena in quota credo sia il marchio di fabbrica dell'accoglienza austriaca!
    Ho trascorso diverse vacanze ad Axams, vicinissimo ad Innsbruck e non c'è stata una sola volta che nel " pacchetto" dell'intrattenimento non fosse compresa una cena tipica preceduta da lunga camminata nel bosco con persone sconosciute e per di più con fiaccole indispensabili per completare l'effetto fiaba.

    RispondiElimina
  13. Cavolo, no, ma dai!! Sono cosí belli. Fa bene tuo papá a guardarti storto!
    :-D
    Quando viene qualche giornata un pó fredda potresti.

    Ah ora ho capito, c'erano colleghi da altri stati, avranno voluto fargli la cena alpina. E vabbé. Rimane il fatto che piú di tre ore per una roba del genere é esagerato.

    RispondiElimina
  14. Anche io ieri non sono risucita a lasciar commenti ! Volevo dirti non lamentarti qui cose del genere mica le organizzano se non raramente a me sarebbe piaciuto tantissimo del cibo poco importa avrei apprezzato l'idea e cenare così in alto in mezzo al bosco probabilmente un'esperienza unica che mica si fa spesso nella vita! Sei giovane anche se perdi qualche ora di sonno mica ti fa male! Su su su non fare il vecchietto

    RispondiElimina
  15. Io ero andato in Italia a una cosa del genere. Ovviamente era una multinazionale. La mentalitá imprenditoriale italiana (salvo i tipi come tuo papá che per esempio lasciano il venerdí pomeriggio libero in estate) é triste e limitata. Ad ogni modo in cima alla montagna ci son stato tante volte in Svizzera e quindi questa volta non mi ha impressionato granché. Invece sul lago son stato poche volte e avrei preferito. Quanto al sonno, io devo dormire tanto se no mi viene mal di testa. E poi se devo farmelo venire, che almeno ne valga la pena.
    :-P

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P