venerdì 30 gennaio 2009

Il sogno di tutti...

Il sogno di tutti (o quasi) i possessori di un cane (o, penso, anche di un gatto):
Una coppia miliardaria si fa un regalo: ha fatto clonare uno dei suoi cani
Qui potete leggere l'articolo completo sul Corriere on-line. L'idea non é nuova e giá nel film "Il 6° Giorno", un film di quasi 10 anni fa con Schwarzenegger, si parlava di clonazione e della Re-per, una ditta in grado di clonare i nostri cari "Pet" che purtroppo hanno una vita molto piú breve della nostra. Questo lo spot della Re-pet che c'era nel film con Schwarzy:





Mia mamma non vuol sentire parlare di queste cose ma, se fosse possibile realizzare una cosa del genere a un prezzo onesto (che so, 1000-2000 euro al max) io correrei subito a far prelevare il DNA della mia dalmatina...

P.S.: Anche Adriana ha scritto a tal proposito. ;-)

14 commenti:

  1. noo!! è una roba orribile... io quando è morta frifri ad aprile ho sofferto veramente tanto, poi è arrivata meringa che non ha occupato il suo posto, ma ne ha solo preso un altro.
    e mi sta regalando tanta gioia.

    e poi ste cose mi fanno paura... chi assicura che dopo la dalmata non ti clonino appunto la mamma?

    è la vita. che piaccia o no le cose è giusto che vadano così!

    RispondiElimina
  2. Sarebbe interessante vedere se quel cane avrà lo stesso carattere di quello morto. Sarà che sono della fazione "tabula rasa alla nascita", ma sono molto scettica sul fatto che il DNA possa contenere qualcosa di più della forma fisica di un essere vivente. E non dimentichiamo che Dolly è morta di vecchiaia molto prima del normale...

    RispondiElimina
  3. M. da R.clonare il mio cane? un sogno ???? forse un incubo!!!!!! pensaci meglio prof.frankenstein junior

    RispondiElimina
  4. A me ste cose fanno un po' paura ... certo si soffre per la perdita di un fedele amico come un cane , ne ho persi diversi lungo il cammino ma quello che viene dopo non è certamente uguale ma non è detto che sia ''peggio'' anzi ... anche se della stessa razza non ci sono due cani uguali e credo che il bello sia anche questo , i miei due cuccioli sono diversissimi ma sanno farsi amare ognuno a modo suo

    RispondiElimina
  5. Nooooo! Io non lo farei mai, anche se il dna fosse lo stesso il cuore e l'anima no.

    Io sono contraria a questo genere di "sperimentazioni", le assolvo esclusivamente a scopo terapeutico nella ricerca e cura contro i tumori.

    Naturalmente se potessi prolungare la vita del mio cane lo farei senza remore, chi non lo farebbe? Di clonarla non se ne parla.

    RispondiElimina
  6. Gris, scrivimi l'indirizzo della tua pizzeria di Vienna preferito.

    Thanks!

    RispondiElimina
  7. Eh, sarebbe bellissimo poterli avere sempre con noi, se potessero vivere più a lungo e se le cose fossero davvero uguali. Ho scritto quello che penso da Nelson. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  8. Ci sono cose che non competono al genere umano. Il flusso vita/morte è uno di questi.
    Buona giornata Grisstein Jr!!!!

    RispondiElimina
  9. Griss, comprendo benissimo cosa vuol dire, so quanto siano importanti e come diventino parte della famiglia, di noi stessi avendoli sempre vicini giorno e notte, parlandoci, condividendo con loro i nostri pensieri, l'umore, la solitudine, il bene, il male, ma anche con le stesse macchie mi mancherebbe comunque il cuore, la sua, e solo sua, presenza piena dei suoi modi di essere e di fare cresciuti insieme a me negli anni. Ogniuno di noi ha una sua vibrazione, un "contorno", non credo che basti sostituire soltanto l'abito o un aspetto. Purtroppo è il limite della vita per ogni cosa. Anny.

    RispondiElimina
  10. uhm... non saprei. Piuttosto sono più a favore del clone umano (vedi "The Island").
    ciao Griss buon week-end!

    RispondiElimina
  11. Dal punto di vista scientifico è interessante, dal punto di vista umano è inquietante!
    Soggenti replicanti dei quali si da garanzia a scatola chiusa, manca proprio la parte bella del rapporto....costruirselo e scoprirlo ogni giorno diverso.
    Chissà se Sir Lancelot encore potendo scegliere farebbe replicare il suo padrone o lo lascerebbe seranamente andare alla sua sorte per scodinzolare con lo stesso affetto a qualcun altro?!!

    RispondiElimina
  12. e poi ho pensato una cosa perchè sto post mi ha proprio colpita... sarebbe così eticamente corretto per una persona di questo mondo ricco spendere 1000 euro per un cane (per quanto bene gli si voglia) quando ci sono bambini che con molto meno potrebbero avere da mangiare o medicine?

    RispondiElimina
  13. @Tutti: sigh, ma quale Grissinstein... :-(
    @Cassandrina: sicuramente lo frarebbe clonare. I cani sono affezionatissimi ai padroni! ^_^
    @Federica: ma hai mai pensato quante migliaia di euro la gente spende in macchine costose? E nessuno dice nulla. ;-) Certo che sarebbe corretto perché altrimenti tutti dovremmo andare missionari e dar via i nostri risparmi.

    RispondiElimina
  14. io sinceramente tanti soldi per una macchina non li spenderei...

    però per quanto io ami gli animali (tanto che son vegetariana da anni) secondo me è importante ricordare che prima vengono le persone, poi cani gatti uccellini e pesciolini rossi in ordine sparso ;D

    spendere tanti soldi per un cane e non interessarsi delle persone mi sembra veramente la conseguenza estrema di una società che ha perso un po' di vista le cose importanti

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P