giovedì 22 gennaio 2009

Grrrrr

Grrrrr, odio la gente che non ha rispetto per gli altri. Ieri sera le conferenze dovevano finire alle 18,30 mentre i relatori han fatto a gara a chi perdeva piú tempo e a chi tirava piú in lungo. Sono uscito alle 20.10!!! Spero che all'ultimo relatore gli si siano bucate due ruote della macchina e che abbia dovuto aspettare per un'ora il carro atrezzi. Cosí impara cosa vuol dire arrivare a casa dopo le 21... io mica abito a 10 minuti dall'ufficio, ma a circa 1 ora - 1 ora e venti a seconda delle coincidenze. Che poi se tu vuoi lavorare fino alle 11 di sera, sei liberissimo di farlo, ma non rompere le scatole a chi ha ben altro da fare e non vive solo per il lavoro!!! Visto che ieri son stato in ufficio la bellezza di 11 ore e 40, oggi e domani si va con comodo e si esce alle 16.

11 commenti:

  1. :-D non iniziare con le arrabbiature che lavorando sono sempre dietro l'angolo, lo so che fa rabbia ma purtroppo ho imparato che nella vita molte poche cose ci vengono esattamente come previsto..le altre le vivi bene solo se le accetti e ti vanno bene così..dai che non è un grande ritardo! coraggio pensa che bello che dopo un anno hai trovato finalmente un lavoro! sono contenta per Grissino che finalmente inizia un capitolo nuovo della sua vita!

    RispondiElimina
  2. sottoscrivo ogni singola parola...

    RispondiElimina
  3. Chissà la tua povera dalmata!

    RispondiElimina
  4. Dai, non prendertela, lo so che è fastidioso, ma sono situazioni che capitano e sicuramente ne capiteranno altre per altri motivi, vuoi un'urgenza, una riunione, un periodo di lavoro particolare ecc., In ogni lavoro è così, ci vuole anche un po' di elasticità e per certi tipi di lavoro, ancora di più e molto oltre e spesso non è neanche retribuita... e poi almeno riesci a recuperare il ritardo uscendo prima. Conosco bene capi e gente che non ha interessi, un affetto, nè altro al di fuori del lavoro e che si trastulla in ufficio fino a tardi, spesso mettendo in cattiva luce gli altri che sono li a fare le proprie 8 ore piene e lavorate... Comunque sei all'inizio, hai trovato finalmente un lavoro e non è cosa facile, dopo mesi di pena e di dispiaceri, porta un po' di pazienza e vai avanti, poi le cose si stabilizzano, si mediano, la vita è tutta uno slalom tra momenti più o meno facili o piacevoli, tra i quali riuscire a convivere. In bocca al lupo. Anny.

    RispondiElimina
  5. Tu sei stato a Milano, no? Qui è così tutti i giorni...

    RispondiElimina
  6. Ma dai, lo fanno anche lì? Un altro elemento che li rende meno tedeschi e più italiani...

    RispondiElimina
  7. Capita Grissino il lavoro è lavoro , MisterN una volta ha fatto le due di notte per un'emergenza su su su pensa che almeno hai un lavoro dopo tanto tempo non cominciare a lamentarti!

    RispondiElimina
  8. secondo me hai scritto questo post mentre la cosa era ancora fresca...oggi scriveresti diversamente... ;-))

    RispondiElimina
  9. Almeno puoi usufruire del Zeitausgleich ed uscire prima. In agenzia di viaggio, qui a Vienna, mi capitava tutti i giorni di fare minimo minimo mezz´ora in piú senza recuperarla.
    Credo che la precisione sia tedesca, ma non austriaca!
    Buona giornata!
    Paola

    RispondiElimina
  10. dai guarda il lato positivo: 2 giorni da uscire presto.... anche se capisco benissimoo i tuo nervoso!!

    RispondiElimina
  11. E la tua bella cagnolona dove l'hai lasciata fino a quell'ora? Lei mi sa che non è tanto contenta che tu hai trovato lavoro.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P