martedì 27 gennaio 2009

Gita aziendale part III

Eccoci di nuovo con la terza parte della gita aziendale, spero di non annoiarvi troppo. Siamo rimasti a sabato mattina quando, reduce dalla cena in cima alla montagna e del ritorno alle 2 di notte, mi son svegliato alle 9. Purtroppo sabato non mi sentivo proprio bene e quindi mi sono trascinato a fare una doccia, ho fatto la barba e alle 10 sono andato a far colazione. Bellissima la sala, con un'ampia vetrata, giusto davanti al lago. Si vedono gabbiani, anatre e cigni passare con eleganza davanti ai propri occhi. Ottimo anche il buffet e la cioccolata calda con panna. Non so perché, quando vado in un albergo e alla mattina chiedo la cioccolata calda, vedo sempre una punta di stupore nel/nella cameriere/a. Lo so che la cioccolata non la chiede mai nessuno ma é colpa mia se tutti si accontentano di thé o caffé? Buffet sia dolce che salato, con possibilitá di ordinare anche crepe, pancakes o uova strapazzate fatte al momento, tutto compreso nel prezzo. Buona la selezione di marmellate e di crema cioccolato-nocciole, tutte NON industriali. Ottimo anche la parte pesce (preso un rotolo di aringhe ripieno e del salmone affumicato), quella affettati (tante varietá di ottima qualitá) e quella formaggi. Discreta quella pane e dolci di sfoglia. Unico punto davvero negativo la fetta di torta (Gugelhopf) che era visibilmente stantia. Dopo colazione mi son vestito elegante perché c'era il Meeting aziendale al Casinó ed era obbligatorio giacca e cravatta (che noia: sia il meeting che la giacca e cravatta). Poiché non c'era pranzo, sono stati predisposti due breck con buffet dolce-salato. Avrei volentieri approfittato ma sabato pomeriggio é stato il periodo in cui son stato peggio con i miei poveri polmoni... e quindi alla fine mi son solo bevuto tre thé e mangiato due cosine dolci. Finito il Meeting (meno male!) con un'ora di ritardo (che noiaaaa), ci siamo tutti trasferiti per la cena di gala di cui vi posto le foto. Complessivamente non male, ma lungi dall'essere perfetta. Prima di tutto non mi é piaciuta l'assegnazione obbligatoria dei posti (per fortuna son capitato con una collega indiana simpatica e col mio collega di lavoro) e poi le portate non son state esenti da difetti. La tartare di tonno, era troppo scondita. Un pizzico di sale, pepe e magari una leggerissima vinegrette non avrebbero stonato visto che la salsina allo zafferano era pochissima e insipida. Il brodo col raviolo non mi é piaciuto per nulla visto che i mirtilli rossi nel raviolo (uno solo!) si vedevano solo con la lente d'ingrandimento. Molto tenera l'Entrecote ma, cavolo, era solo scottata qualche secondo e avevo quindi una fetta di 1,5 cm di spessore di carne cruda!! C'é gente che ha giustamente sbuffato visto che giá la Tartare era a base di carne cruda. e quindi alla fine aveva mangiato solo il brodo E poi normalmente si chiede quanto cotta si desidera venga servita l'Entrecote: al sangue, normale, ben cotta... vabbé, per fortuna era tenera. Infine il dolce: gelato alla vaniglia e zafferano (ottimo) dentro a un cono di cioccolato e mini tortino alla ricotta-ciliege + pralina in una presentazione molto ad effetto a forma di faccia. Per finire musica dal vivo e balli ma io son scappato in camera visto che era giá mezzanotte e mezza e io non amo danzare ne la musica rumorosa. Prima di lasciarvi alle immagini, al solito cliccare per ingrandire, vi faccio notare in cima al post la foto dello stranissimo lavandino con fontanelle del bagno dell'Hotel.

Da sinistra a destra, dall'alto in basso: Tartare di tonno con spuma allo zafferano; brodo di cacciagione con raviolo ai mirtilli rossi; Entrecote con puré di patate al Coriandolo e ragú di Chorizo; il salone della cena di gala; gelato alla vaniglia e zafferano (dentro al nasi) + mini tortino alla ricotta-ciliege + pralina; orchestra e cantante dal vivo.

12 commenti:

  1. M.da R. niente male l'hotel,x la carne sn d'accordo con te, mi pare ke si kiami cottura blù quella ke ti hanno servito ho scoperto da poco qsta opzione di cottura me l'ha fatta notare la mia chef/pseudo/donna a me nn convince x nulla praticamente la scottano da una parte e dall'altra. Bò? vado ciao

    RispondiElimina
  2. Sí, sí, scottata e basta. Che a me poi non faceva impazzire ma l'ho mangiata lo stesso volentieri ma dovevi sentire gli altri!
    :-D

    RispondiElimina
  3. Urka sono settimane che non vengo qua e che scopro? Gita Aziendale, ma ... allora ... complimenti Ale!!!

    RispondiElimina
  4. L'albergo è davvero molto bello. Beh, per i cibi capisco il poco condito e la leggerezza, ma avrebbero potuto far meglio. Carino il gelato ma la carne così cruda, almeno well-done, anche se l'entrecote in genere proprio per mantenerla morbida, viene fatta così. Mannaggia, vabbè che non stavi troppo bene ma perchè sei scappato senza fare un balletto?. Ciao. Anny.

    RispondiElimina
  5. Ma le gite aziendali sono così anche in Italia??? Yummi! XD

    RispondiElimina
  6. Bellissimi i lampadari del salone.

    RispondiElimina
  7. ricordami di non invittarti mai a cena!! ;D


    scherzo... almeno la gita è servita per stringerre qualche rapporto?

    RispondiElimina
  8. una cena per così tante persone mettere d'accordo tanti gusti insomma a me non sembra sia stata male io mi sarei mangiata anche solo i dolci e sarei stata più che soddisfatta ( quando mi capitano le cene a menu fisso raramente tra gusti e intolleranze varie riesco a mangiare più di una due portate spero sempre ci sia un dolce che posso assaggiare almeno!)

    PS Mi spiace per i tuoi problemi di salute non erano migliorati vivendo li?

    RispondiElimina
  9. @M.da.R.: Si, bravo, si chiama cottura blu, giusti 30 secondi per lato, senza toccarla e mettendo il sale alla fine, praticamente cruda, mentre al sangue la tengono un paio di minuti. Ciao! Anny

    RispondiElimina
  10. Ciao caro amico...
    Ti dico la verità: la carne la preferisco sul crudo, quindi credo che avrei saltato piu' che altro quel brodo. L'aspetto non è invitantissimo.
    Tutto sommato devo dire che non vi hanno trattato male vero?
    Bacioni
    la volpe

    RispondiElimina
  11. Ti stai facendo una cultura sulle sale da bagno di tutta l'Austria, bella questa con la fontana...peccato non versasse cioccolato!
    Dopo il cappello russo avrei voluto vederti bello ingiacchettato nel tuo tuxedo...pronto a volteggiare sulle arie di un walzer con......beh per essere in linea con lo standard del viaggio come minimo con un collega cinese.
    Ciao caro Grissino, buona serata

    Fabiana

    RispondiElimina
  12. @Mavero: eh eh ciao Mav, grazie!
    @Anny: un balletto? Solo se me lo chiedesse la mia ragazza. E anche lí la vedrei dura.
    @Xalira: beh, c'é stata anche la parte di lavoro ma solo mezza giornata per fortuna.
    @Glitter: ma noooo, io li trovavo orribili!!
    @Federica: sí, sí, ho conosciuto qualche collega. Per la cena sono un pó esigente. Va bene anche pane e salame. Ma buon pane e buon salame. :-P
    @Barbara: solo col dolce svenivi appena fuori dalla porta. Ma era minuscolo! Un cioccolatino, un biscotto e un cornetto di cioccolato con un cucchiaino di gelato. Sará mica un pasto! Dovevi mangiarne almeno 10 di dessert! :-P Sí qui sto bene ma mi sono raffreddato prima di Natale e non sono ancora a posto adesso figurati... :-( Sto guarendo piano piano. Poi sicuramente il freddo di questo mese non ha aiutato.
    @Volpe: no, non era malaccio. Ma ho mangiato molto meglio qui in Austria e senza spendere tantissimo.
    @Cassandrina: seeeeee, se versava cioccolato manco andavo nel salone e non avevate le foto! :-P Ma figurati, ero vestito in normale giacca e cravatta. Che pure mi rompe. Due soli abiti eleganti mi piacciono: le divise militari e quella da chef-pasticcere col cappello alto ;-)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P