mercoledì 31 dicembre 2008

Lista preparazioni

Tronchetto alle castagne:-biscotto FATTO
-crema alle castagne
-assemblaggio

Cupolette alla mousse di lamponi:
-base al cioccolato FATTO
-mousse ai lamponi FATTO
-glassa a specchio al cacao FATTO
-decorazioni di cioccolato bianco col trasferello FATTO
-assemblaggio

Pizza (per mezzogiorno):
-impasto
-stesura, guarnizione  e cottura

Come vedete ho ancora parecchio lavoro da fare oggi! Della cena se ne preoccupa mia mamma. Il catarro e l'infreddatura sembrano migliorare (per fortuna). La ragazza dog-sitter si é presentata ieri puntualissima per il secondo appuntamento per vedere cosa fare nei particolari. Ora manca solo la "prova su strada" di settimana prossima. Stasera festeggeró il Capodanno coi miei. In realtá a me il Capodanno non piace per nulla e quello che mi fará piacere é stare insieme ai miei dopo i diversi mesi di lontananza a causa dell'Ictus di mio papá. Stare di nuovo tutti insieme é molto bello. Ecco, sará bello per quello perché a me il Capodanno fa solo venire in mente che presto avró un anno in piú. Bleah... In ogni caso, buone mangiate a tutti! :-P

martedì 30 dicembre 2008

Fuochi d'artificio

Qui ci han dato dentro a pubblicizzare tonnellate di fuochi d'artificio... guardate il depliant che mi é arrivato! Devo dire che a me piacciono molto ma in cittá secondo me non hanno molto senso. Invece in montagna, senza case che bloccano la visuale, sono bellissimi e quando andavo in Svizzera per il 1° di Agosto (Festa Nazionale) li sparavo anche io. Spero di tornare a spararli anche io quando avró la mia casetta col giardino fuori Vienna! :-)

lunedì 29 dicembre 2008

Non mi piacciono i giorni caotici

Non mi piacciono i giorni caotici e questi sono giorni caotici. Non come prima del Natale che erano da esaurimento ma comunque fra pulizie e incombenze varie, sto avendo parecchie cose da fare quando mi piacerebbe stare tutto il giorno a far nulla. Beh, no, peró fare un pó le cose senza pensieri. Oggi anche secondo test con la (futura) dog-sitter della mia dalmata. Speriamo che venga, non ha risposto alla mia e-mail... Ah, potessi portarmela in ufficio la mia dalmata. Intanto ho caricato gli mp3 con le lezioni di tedesco sul mio IPod. ;-)

P.S.: ho risposto ai commenti lasciati arretrati! Scusate... ma alla fine arriva sera e la giornata é passata in un attimo e non ho il tempo che vorrei per il Blog. :-/

domenica 28 dicembre 2008

Il freddo é arrivato anche qui

Temperatura ufficiale qui in questo momento -4,4°C. Il freddo é arrivato anche qui. Sono ancora alle prese col mio simil raffreddore che peró sta migliorando. Il problema é ancora il catarro nei miei polmoni. Ho fatto le grosse pulizie di casa e ho riordinato armadio, comodino e scrivania. Sto pensando a una torta particolare per capodanno. Vedremo. Per il resto sto cercando di stare riguardato, di riposarmi, di mettere a posto la casa in vista poi dell'inizio del lavoro quando avró poco tempo. Salute e tempo permettendo vorrei pure andarmi a tagliare i capelli, cosa che odio ma é necessaria, prima di Capodanno. Ma in fondo anche dopo. L'importante é farlo.

P.S.: Ho tolto i giudizi perché ho visto che non riescono a essere utili a capire qualcosa.

sabato 27 dicembre 2008

Praline allo zafferano

Vi posto la foto delle praline di zafferano che ho regalato il giorno di Natale. Le ultime che avevo regalato, le avevo comprate da Peck a Milano e la confezione da 10 mi era costata corca 15 euro! Quelle che ho fatto io contengono cioccolato bianco (150 g), panna (50 g), zafferano (1 bustina) e sono ricoperte di cioccolato fondente (150 g ma ne avanzerá un pó alla fine della glassatura). Infine ho confezionato il tutto con un sacchettino trasparente e ho fatto la banda superiore stampando l'etichetta con gli ingredienti con la stampante insieme all'omino di panspezie (attaccato dopo) e al sigillo "[Nome della mia dalmata] GEPRÜFT" ossia "APPROVATO DA...". Quest'ultimo attaccato con lo scotch ma potete far di meglio usando quel nastro sottile trasparente biadesivo che si distribuisce con quei dispenser a chiocciola... non so se avete presente. Ci si mette un sacco di tempo a fare queste cose ma il risultato é carino, no?
(cliccare per vedere piú grande)

venerdì 26 dicembre 2008

Natale uff

Quest'anno non ho passato un buon Natale, almeno dal punto di vista della salute: un gran mal di testa si é sommato al mal di gola, naso colante e catarro che avevo giá da qualche giorno. Secondo me é la conferma che le situazioni stressanti indeboliscono l'organismo e quando ci si ferma un attimo dopo lo sforzo (leggi ricerca del lavoro, colloqui e corsa per i regali di Natale), si crolla. Ad ogni modo ora sembra andare un pochino meglio. Per il resto tutto bene. Ho ricevuto da mia sorella uno dei due libri sul Marzapane che avevo chiesto (quello piú piccolo e semplice anche perché l'altro costava 70 euro) e cosí ho proceduto a ordinarmi i tool per modellare il marzapane. Quelli professionali costano un occhio della testa, dai 35 euro in su per dei pezzetti di pllastica! Io ho scelto quelli economici visto che non sará uno dei miei hobby principali ma serviranno solo per decorare il marzapane da mettere sulle torte. Bene, se poi lavoro, potró di nuovo dedicarmi alle mie torte con un pizzico di spensieratezza in piú e comprando ogni tanto qualche libro o attrezzo. E voi come avete passato il Natale? :-)

giovedì 25 dicembre 2008

I biscotti di Natale 2008

Oggi é Natale!!! Chissá se qualcuno mi leggerá. :-P Io in ogni caso vi faccio gli auguri di passare una piacevole giornata e vi offro i biscotti che ho fatto quest'anno. Ve li descrivo uno a uno cosí scegliete quelli che vi piacciono di piú ;-)
Mailänderli (detti anche Milanesini in Ticino)
Tipici biscotti SVIZZERI (qui a Vienna non esistono) e contengono molti rossi d'uovo ossia 6 per l'impasto e 1 per spennellarli.
Haselnuss-Aranzini Makronen
A base di bianco d'uovo con nocciole (Haselnuss) e canditi all'arancia (Aranzini). La new entry di quest'anno. Sono buoni, penso li rifaró.
Schoko Stengerl (Bastonicini di cioccolato)
Fra i miei biscotti preferiti, fatti senza uova, solo tanto burro, cioccolato, nocciole e un pó di zucchero.
Pfeffernüsse (Noci al pepe)
Altra New Entry di cui sono abbastanza soddisfatto. Nell'impasto ci sono tante spezie fra cui pepe bianco, cannella, chiodo di garofano, noce moscata. Dall'impasto si fanno delle palline che devono "seccare" a temperatura ambiente tutta la notte. Vengono quindi cosparse di zucchero a velo e cotte.
Vanille kipferl (Cornetti alla vaniglia)
Sono il classico piú gettonato e si trova ovunque qui a Vienna sia di produzione industriale che artigianale. Impasto senza uova a base di burro, farina e mandorle con bacche di vaniglia. Dopo cottura son cosparsi di zucchero a velo. Dimenticavo, anche la mia dalmata vuole farvi gli auguri:

mercoledì 24 dicembre 2008

Luminarie natalizie

Chi di voi mi aveva chiesto di fotografare le luminarie di Vienna? Ecco, ho provveduto. Non ovviamente a tutte visto che cambiano e son tutte diverse. Per esempio poco piú in lá nella mia zona ci sono le palle luminose, in altre poste le ondine e cosí via. Io ho fotografato le ALI nei pressi della fermata U3 Johanstraße, quelle A FIOCCHI E DISEGNI nei pressi della fermata U3 Zieglergasse (Mariahilferstraße) e quelle a PENDENTE vicino a Stephansplatz (molto suggestive). Mi spiace per la qualitá ma due foto su tre son state fatte col cellulare e il mio vecchio Nokia 3220 ha una fotocamera molto scadente.
Qui invece un filmato dei giochi di luce proiettati sulla facciata del Museums Quartier:




martedì 23 dicembre 2008

Segnaposti per la cena di Natale

Ho provveduto a fare i segnaposto per la tavola di Natale. Con l'aiuto di Zia Martha ho trovato un segnaposto davvero carino e abbastanza semplice economico da fare. Si tratta di Angioletti fatti coi piatti di carta. Essenzialmente vi servono solo dei piccoli piattini di carta bianca, un taglierino per ritagliare i piatti, una stampante per adattare il modello che scaricate dal sito e mettere i cartellini coi nomi e, se volete fare le cose piú carine, una forbice speciale con i bordi seghettati o uno di quegli attrezzi per fare i buchi nelle cinture. Io consiglio peró la forbice: si fa prima ed é piú bello. Costo totale stimato: circa 2 euro di piattini. Tempo: circa 10 minuti a figura, contate poi di stampare il template tante volte quanti sono i template. Questi sono i miei angioletti prima di incollare il cartellino personalizzato col nome sopra le mani:

lunedì 22 dicembre 2008

Il Mercatino di Natale nella Maria-Theresien Platz

Come vi avevo promesso, vi metto qualche foto che ho fatto girando uno dei numerosi mercatini che ci sono qui a Vienna e in cui non sono stato l'anno scorso. Diciamo che, di base, tutti i mercatini hanno piú o meno le stesse cose anche se poi ci sono una o due bancarelle speciali che vale davvero la pena di visitare. Molto bello é il Mercatino al Freyung (a lato le foto dell'anno scorso) ma vi consiglio anche per la comoditá (Metró fermata U2/U3 Volkstheater o U2 Museums Quartier) e l'atmosfera, quello che ho visitato io l'altro giorno e che é situato nel bel mezzo della piazza dedicata a Maria Teresa (Maria-Theresien Platz) a due passi dalla Hofburg. Vi lascio alle foto, cliccate sopra per vederle meglio:
Da sinistra a destra , dall'alto in basso: l'ingresso lato Museums Quartier, uno dei cartelli all'ingresso, stand pieno di ricci, Lebkuchen glassato di cioccolato in un altro stand, Biscotti di Natale e cornetti alla vaniglia (li fatti anche io), Insegna dello stand delle frittelle, le frittelle e sullo sfondo gli impasti crudi, uno stand dedicato al cioccolato con infinite varianti, frittelle con cottura, tavolette di cioccolato con fiori.

domenica 21 dicembre 2008

Corri corri uff...

Ecco, sto correndo. Mi diverto, eh, ma sto correndo a destra e a manca per mercatini, negozi e centri commerciali per comprare i regali (pochi) e per vedere cosa c'é in giro (molto) visto che sono reduce da mesi di clausura. Mamma mia quante cose ci sarebbero da comprare ma per fortuna mi trattengo e, regali a parte, per me ho speso solo 1,50 euro... poi vi faró vedere per cosa. Ho fatto anche diverse foto delle luminarie e un filmino. Poi vi posto tutto. Non ho ancora scaricato nulla! Intanto sono all'opera anche per i segnaposti di Natale e un progettino di praline. Domani ultimo impasto biscotti e poi li ho fatti tutti. Domani poi sono invitato anche un rinfresco natalizio e quindi metá giornata andrá via. Ma penso ci saranno cose buone da mangiare quindi... yum yum! :-P Lunedí poi c'é in programma un giro alla Metro, visto che un mio amico mi ha prestato la tessera. Certo che cavolo, ci metteró piú di un'ora solo ad andarci... in compenso cercheró di portarmi a casa due chicche: il saccone da 2,5 Kg di cioccolato bianco della Callebaut e il succo di frutto della passione pastorizzato. Ma non la miscela acquosa che sbolognano per succo a tutti: vero succo di frutto della passione puro al 98% (+2% zucchero) con cui é possibile anche fare dei dolci particolari. E voi? Anche voi alle prese coi preparativi? Cosa state facendo? :-)

venerdì 19 dicembre 2008

Iniziano le vacanze

Oggi dovrebbero iniziare le mie vacanze. Dopo la pulizia della casa, argh, mi manca solo la seconda infornata di biscotti di Natale e fare un pó la polvere nelle parti alte della casa (sopra gli armadi). Ieri intanto son venuti anche i miei da Milano cosí festeggeremo insieme il Natale. Dall'ufficio mi hanno scritto per chiedermi se voglio partecipare al loro meeting annuale nel mese di gennaio. Al che ho detto "Certo!" (previa telefonata a mia sorella per essere sicuro che mi terrá la mia dalmata). Eh, sono i vantaggi di una multinazionale ^_^ Fighissima la frase alla fine dell'e-mail coi dettagli base: Food: [Nome Azienda] will provide vegetarian food or other diet food for those requiring this based on health or religious reasons. Io comunque non ho particolari esigenze ma credo sia un importante segno di rispetto della persona anche considerare cosa mangia. Tornando alle vacanze, da oggi voglio girarmi un pó di mercatini per cui state pronti che arrivano le foto! ;-) Per ora vi lascio il filmato della prima infornata di biscotti di Natale: Cornetti alla vaniglia, Palline al pepe (ma ci son anche molte altre spezie dentro), Makronen di nocciola ai canditi (sono a base di bianco d'uovo montato a neve).


giovedì 18 dicembre 2008

Il lavoro di Grissino

Oggi vi racconto qualcosa del lavoro che ho trovato. Ieri ho spedito l'e-mail di conferma che accettavo il posto. Si tratta di un posto nel mio campo, ossia informatica. Il primo giorno di lavoro sará il 7 di gennaio quando dovró andare portando con me copie di passaporto, permesso di soggiorno e dati del conto in banca. Ho giá tutto ovviamente. Il posto di lavoro non é vicino a casa e comporta il cambio di 3 mezzi pubblici (sigh) che, se anche sono veloci, portano la durata del viaggio a piú di 1 ora. E vabbé. Se tutto va bene, traslocheró nelle vicinanze del posto di lavoro dopo un pó di mesi. Si tratta di avere un attimo di pazienza. Vorrá dire che mi porteró l'Ipod con le lezioni di tedesco. Lo stipendio dovrebbe essere piú o meno uguale a quello che prendevo a Milano. Considerato che qui il costo della vita é nettamente minore, direi che sono contento. Un ultimo aspetto che ho letto nel fac-simile del contratto, é che ho 25 giorni di ferie all'anno ma soprattutto, che la settimana lavorativa é di 38,5 ore ossia il venerdí si esce prima!! La cosa sarebbe favolosa perché permette di fare la spesa e qualche pulizia cosí sabato e domenica sono a completa disposizione per rilassarsi. Per il resto, vi diró di piú dopo il primo giorno di lavoro. Per ora mi concentreró sui mercatini di Natale e sul divertirmi un pó. E devo anche trovare una dog-sitter per la mia dalmata accidenti. Sará una bella spesa.

mercoledì 17 dicembre 2008

Non credo ancora ai miei occhi

Dunque, non so se ultimamente ve ne siete accorti, ma ho un pó trascurato il Blog: per dirla breve, ero chiuso in casa 24h/24h a studiare. Ebbene, un motivo c'era... ve lo dico sottovoce perché ancora non credo ai miei occhi, non mi sembra vero dopo piú di un anno e mezzo di incubo. Ieri sera ho ricevuto ufficialmente un'offerta di lavoro. Oggi rispondo. Sí perché Grissinen senza un lavoro era come un bacherozzo che non riusciva a trasformarsi in farfalla. Ditemi che finalmente posso librarmi in volo nel limpidissimo azzurro cielo viennese...

P.S.: Sono in arretrato pauroso coi biscotti di Natale! Oggi full immersion!

martedì 16 dicembre 2008

Ritrovamenti

Trovata ieri:

lunedì 15 dicembre 2008

E' da un pó che uso Facebook...

E' da un pó che uso Facebook... e mi ha stufato. Non mi piace per nulla e penso che prima o poi chiuderó l'account. Ora vi spiego in due parole perché non mi piace. Prima di tutto lo trovo poco originale. OK, ti metti la foto o l'immaginetta che vuoi, riempi il tuo profilo di cavolatine e oggettini (che peró sono decisi da qualcun'altro) e poi aggiorni cosa stai facendo in quel momento. Poi tutto mi sembra limitatissimo, senza possibilitá di fare chissá che modifiche di layout. Le foto sono piccole, a bassa risoluzione, i commenti poco comodi e neanche lontamenente puliti e semplici come per esempio quelli di Flickr (tanto per citare un servizio ben fatto per le foto). In aggiunta a questo hai la chat. Ma senza faccine, senza voce o videochat. Cosí che in fondo mi sembra di essere tornato alle chat di 10 anni fa. Anzi alla chat di Telecom o Virgilio ( C6, qualcuno se la ricorda?) che era perfino migliore!! E per terminare le notifiche. Sí perché Facebook con un click permette di mandare ogni cavolata a tutti e cosí ho delle paginate piene di notifiche una piú stupida dell'altra. E la gestione degli amici? Mi piace meno di 0 (zero). Una sera chatto con una persona pensando che fosse una che ogni tanto legge e commenta qui, sicuro di aver autorizzato solo persone del Blog. Poi scopro che é una che ha visto la foto del mio Krapfen e che le é piaciuto e quindi mi ha messo fra gli amici. facendosi passare da una del Blog (avevano nome uguale). Ma mi dice "no, i Blog personali non li leggo non mi piacciono". Eh? Ciao! Sí OK, dovevo stare piú attento, c'é la richiesta di autorizzazione, ma non va, non va, non c'é una gestione che mi piace, non la sento sulla punta delle dita come vorrei. Insomma, l'unica cosa carina é la possibilitá di dire quello che uno sta facendo. Ma si rimedia in fretta: metto qui Twitter o un modulo chat. E per concludere, la privacy. Ma avete letto le condizioni di uso? Ne ha parlato di nuovo l'altro giorno Punto Informatico. E poi c'é chi protesta perché gli hanno chiuso l'account senza spiegazioni. E non ditemi che sono contro le novitá o i social network. YouTube é comunque fatto in modo da girare centralmente sull'utente che si fa la propria casetta con i filmati e i commenti, insomma il materiale del suo sacco é al centro di tutto. Certo, si fa piú fatica, ci vuole piú impegno ma il risultato é ben altro. Ma con Facebook che casa ti fai? Mi sembra di essere in un albergo dove non puoi far nulla, solo usare, con cautela, guardare e non modificare niente in modo radicale. Questi sono i motivi per cui a me non va, poi ovviamente i gusti son gusti. Ma a voi perché piace cosí tanto?!

domenica 14 dicembre 2008

5 euro da IKEA!

Ho la carta IKEA. Mi é arrivato un buono da 5 euro di spesa senza limite minimo. Scadenza: 24 dicembre. Se ce la faccio voglio proprio andare a spenderlo. Se avete la carta fedeltá anche voi, controllate nella vostra casella postale ;-) Purtroppo il buono é nominativo con il numero di carta quindi non posso condividerlo con voi. :-/ Voi cosa ci comprereste? Avevo pensato a un completo copripiumino/copricuscino...

sabato 13 dicembre 2008

Mappa dei dolci viennesi: Schoko-Kirschen Roulade





SCHOKO-KIRSCHEN ROULADE
Prezzo: ?
Descrizione: Pan di spagna arrotolato con un ripieno di panna al cioccolato e amarene. Copertura con panna e cioccolato grattugiato.
Comprato da: Heurigen ad Altlenghbach
Giudizio: Una torta semplice, economica, ma tutto sommato gustosa da mangiare ogni tanto.
Voto dolce: 6,5

venerdì 12 dicembre 2008

Le decorazioni di Natale di casa Grissino

Vi posto la foto della mia porta d'ingresso. Purtroppo nella mia casa non ci sono quasi porte addobbate (invece c'é qualche finestra che si vede dal lato strada). Sará che ci son pochi inquilini ma anche gente che purtroppo non ci tiene molto oppure é solo "di passaggio" (tipo studenti e simili). Ci sono case in cui quasi tutte le porte hanno una decorazione, non dico fatta a mano, ma sempre e comunque una decorazione della porta in tema con la stagione quindi almeno una per Natale/primavera-Pasqua/estate/autunno. Non credo nemmeno sia una questione di soldi, sebbene l'equazione "case in quartieri piú ricchi = case con piú decorazioni" sia vera: una decorazione fatta da sé o comprata parte da 3-4 euro e ovviamente si ricicla con piccoli cambiamenti e aggiunte per diversi anni. Chissá... voi avete qualche idea in merito?
P.S.: Ho aggiunto in fondo ai post la possibilitá di esprimere un giudizio sul post giornaliero. Non so quanto possa essere utile. Vedremo. Per ora é una feature sperimentale. Se vi va, votate, cosí magari mi aiutate meglio a capire se qualche volta son noioso! :-D

giovedì 11 dicembre 2008

Mappa dei dolci viennesi: Schoko-Himbeeren Würfel






SCHOKO-HIMBEEREN WÜRFEL (cubetto cioccolato-lamponi)
Prezzo: ?
Descrizione: cubetto a strati formato da uno strato di pan di spagna al cioccolato, uno di panna al cacao, uno di panna ai lamponi, un altro strato di pan di spagna al cacao e lamponi freschi ricoperti da uno strato di gelatina.
Comprato da: Caffé Diglas, Vienna.
Giudizio: Un dolce non troppo pesante per terminare adeguatamente un pranzo o fare una piccola merenda. Ma l'originalitá non é molta.
Voto dolce: 7

mercoledì 10 dicembre 2008

Il Kranz

Oggi volevo farvi vedere il bellissimo Kranz che ho comprato per la modica cifra di 5,99 euro e che quest'anno sostituirá l'albero di Natale. Effettivamente qui in casa non ho molto posto, al massimo per un piccolissimo alberello, penso che quindi sia stato un buon compromesso. In realtá il Kranz ha una sua storia e significato religioso ma per me é semplicemente una bellissima corona di pino decorata con pigne dorate e candele. Le candele sono 4 e andrebbero accese una per ogni settimana di dicembre in modo da arrivare a Natale con le 4 candele accese. Qui si usano anche le candele dell'avvento, ossia delle candele con i numeri da 1 a 25 che si accendono ogni mattina di dicembre per il tempo necessario a consumare la cera del giorno. E poi naturalmente i calendari dell'Avvento con dentro i cioccolatini. A partire da meno di 80 centesimi fino a cifre di 40-50 euro e oltre per quelli super belli con figure 3D, paesaggi da fiaba o di una volta. Vi segnalo il calendario Zotter che, seppur bruttino, per circa 30 euro vi regala 25 tavolette (da 20g eh... non pensate a chissá cosa!) di ottima cioccolata con ripieni diversi e originalissimi il che non é poco visto che di solito il punto debole dei calendari natalizi é appunto la qualitá del cioccolato. Per la cronaca Zotter é un famoso (e costoso) produttore di cioccolato autriaco. Il nuovo sito ha anche le pagine in italiano, fateci un salto: troverete tavolette di cioccolato davvero strane come quella alla canapa e caffé o quella chiamata Volo d'Angelo (cioccolato scuro con un ripieno di confettura al limone piccante e sale marino su una crema di polenta, arricchita con distillato di vinaccia e mandorle). Dopo questa dolce pausa, vi lascio la foto della mia tavola col Kranz e la baita natalizia di Lebkuchen. Mi sembra che l'insieme non sia malaccio, no?

Foto calendario da Zotter.at

martedì 9 dicembre 2008

E' arrivata una dalmata renna!

Sotto Natale incredibili incontri avvengono a casa Grissino...




... e mi raccomando, non perdete il seguito delle avventure della dalmata-renna! :-P

lunedì 8 dicembre 2008

Süße Krampus...

Mi spiace annoiarvi ancora con Krampus, sará l'ultima volta, ma non potevo non farvi vedere il bellissimo Lebkuchen con frutta secca che mi hanno regalato sabato:

Carino, eh? Ho recuperato la testa e l'ho anche fotografata cosí l'anno prossimo eventualmente posso dar via alla produzione casalinga. La testa infatti, magari ritoccata e duplicata con Gimp, puó essere tranquillamente stampata in esemplari multipli. In tanto gnam gnam mi gusto questo ottimo Lebkuchen con un thé arancia-cannella.

P.S.: dei due Castagnacci, é piaciuto di piú il mio cioccolatoso.

P.S.2: Ma oggi non dovrebbe essere festa? Qui é tutto aperto, negozi, supermercati, come un giorno qualsiasi! Boh! Intanto c'é pioggia-nevischio da stamattina... 4°C (ma con la pioggia sembra piú freddo).

domenica 7 dicembre 2008

W i giornalisti...

Leggo sul Corriere on line dell'altro ieri:
"Metà delle famiglie a rischio default"
Qualcuno mi spiega bene che cavolo vuol dire? (e la frase é ripetuta all'interno dell'articolo). Ora, io conosco questa definizione:
Un valore preimpostato o che viene utilizzato quando non vengono specificati altri valori dall'utente. Es: di default un nuovo file di excel contiene 3 fogli. A meno che l'utente non specifichi un altro valore, ogni volta che si crea un nuovo file, excel userà il valore preimpostato. (credit)
poi cercando ho trovato questa:
E' la probabilità che la controparte non sia in grado di ottemperare alle obbligazioni derivanti dal rapporto di credito, e la perdita subita in caso di default (solitamente denominata loss given default).(credit)
beh, mi sembra tutto chiaro, no? (frase ironica se non si era capito). Che tristezza i giornalisti. A parte Beppe (che é grillo senza esserlo di cognome :-P ), quasi tutti gli altri sono davvero da buttare. Ma non hanno imparato che gli articoli vanno scritti tenendo conto di chi li legge? E non credo che il 95% della gente sappia quel significato di "default"

sabato 6 dicembre 2008

Appetitoso Krampus

Oggi sono stato invitato a pranzo per festeggiare Krampus che in realtá era ieri ma visto che era un giorno lavorativo, tutto é stato rimandato a oggi. Anziché i sacchettini per i quali non ho avuto tempo, ho deciso di portare un dolce a tema. Ho cosí scelto di portare un castagnaccio un pó particolare ossia bicolore: marrone chiaro (castagnaccio classico con uvette, pinoli e rosmarino) e marrone scuro (castagnaccio al cacao, uvette, cioccolato e arancia candita). Poiché le persone che mi hanno invitato probabilmente non conoscono questo dolce tipico italiano mi é sembrata una buona idea fornire la versione classica e quella mia personale. A livello di sapore la differenza é notevole e il mio risulta piú ricco, profumato e morbido rispetto al classico. Ovviamente é anche molto piú calorico. Ma a questo non badiamo nei giorni di festa, vero? Il castagnaccio coi colori invertiti (marrone scuro e marrone chiaro nel mezzo) se lo papperá invece solo il sottoscritto :-P La realizzazione é banale: fate i due castagnacci e con la formina ritagliate le due sagome all'interno. Quindi le invertite. Et voilá il risultato:

venerdì 5 dicembre 2008

Puffff sparizioni e riapparizioni... e oggi é Krampus!

Non son sparito eh... solo che fra la torta per l'invito di domani a pranzo (Krampus in ritardo perché sarebbe oggi, domani é San Nikolaus :-P ) poi spesa, ritiro del regalo di mia mamma in posta, studio di una cosa che dovevo finire entro questa settimana e altre cosette il tempo vola! Ma nel week end dovrei riuscire a rimettermi in pari. Se festeggiate, mi raccomando fate i "bravi" Krampus e regalate tante fruste con appesi i dolcetti agli amici. Perché, diciamocelo, Krampus dovrebbe essere il cattivo, il demone, il diavolo, ma in fondo ha l'animo buono perché fa tanta scena ma poi non ti frusta per farti male, e sulla frusta che ricevono i bambini ci sono solo i dolcetti. San Nikolaus francamente mi fa invece pensare solo allo stare passivi, fermi immobili come dovevano stare a scuola i bambini di una volta, a penitenze e castighi divini, insomma mi viene da dire che é lo specchio della chiesa vecchia di secoli che non si rinnova. Io invece sono sempre per guardare al futuro. Quindi buon Krampus a tutti! :-)
P.S.: Oscar che abita a Klagenfurt ha fatto un buon resoconto della festa che si é tenuta lá: non mancate di leggervelo e guardare le foto. Oscar lo trovate qui.

mercoledì 3 dicembre 2008

Il canale You Tube di Grissino

E' nato su You Tube il canale ufficiale del Blog di Grissino! Lo trovate a questo indirizzo. Tutti i video che verranno pubblicati qui, li potrete facilmente ritrovare su You Tube e forse ne troverete anche qualcuno di piú, giá da oggi avrete una sorpresina ;-) Le foto invece rimangono disponibili negli album che trovate qui nella colonna di sinistra. Se avete un account su You Tube potete inserirmi fra gli amici cosí da vedere in automatico gli aggiornamenti o semplicemente portare piú traffico al vostro canale visto che verrete anche voi inseriti fra gli amici. Visto che ci avviciniamo al Natale, cercheró di postarvi qualche video qui di Vienna con la sua particolare atmosfera: un film vale piú di... mille foto! ;-)
P.S.: Se trovate errori nella traduzione inglese/tedesca (sicuramente ne troverete perché ho fatto tutto un pó di fretta in questi giorni), magari lasciatemi qui un commento o scrivetemi una e-mail. Grazie! :-P

martedì 2 dicembre 2008

Castagnaccio A

A, conoscendo la mia passione sfrenata per le castagne, mi ha gentilmente regalato 1 Kg di ottima farina. Cosí prendendo come base la ricetta che c'era sulla confezione e modificandola in senso cioccolatoso ho con successo realizzato un ottimo castagnaccio con un aroma arancia-cioccolato molto gradevole. Ecco la ricetta del Castagnaccio A in onore appunto di A. che mi ha regalato la farina.

CASTAGNACCIO A


Ingredienti:
1 dl succo di arancia
15 g cacao amaro
150 g farina di castagne
1 pizzico di sale
50 g di zucchero
1 cucchiaio abbondante di canditi all'arancio (qui si chiamano Aranzini)
1 cucchiaio di uvette ammollate nell'acqua bollente (o nel liquore per chi preferisce)
1 cucchiaio di gocce di cioccolato o pezzetti di cioccolato
1 cucchiaio di olio
Acqua (quanto basta)

Procedimento:
Accendere il forno con la ventola a 180°C. Mettere il succo con i canditi in un contenitore che servirá poi per fare l'impasto e le uvette in una ciotolina con l'acqua calda. Pesare e mischiare farina, cacao, sale, zucchero e setacciarne una piccola parte sopra il succo di arancio. Mescolare e gradatamente aggiungere il resto della farina (sempre setacciandola) e contemporaneamente un pó di acqua in modo da mantenere l'impasto un minimo mescolabile. Cosí facendo si evita la formazione dei grumi. Aggiungere le uvette e quindi a questo punto si deve portare l'impasto alla consistenza giusta aggiungendo acqua a sufficienza. La quantitá dipende dalla capacitá di assorbimento della farina di castagne. Ad ogni modo alla fine la miscela deve essere liquida in modo da non rimanere attaccata al frustino ma non cosí liquida da non lasciare nessun residuo. Orientativamente direi come un passato di verdura. Versare in una forma da 22 cm di diametro, spargere un cucchiaio di olio e cospargere coi pezzetti di cioccolato. Cuocere quindi nel forno per 25 minuti.

lunedì 1 dicembre 2008

Tu Uebbi? Io no, troppo caro...

Telecom Italia ha fatto uscire un oggettino molto carino. Anzi, no, diciamo per ora un oggettino e basta. Si tratta di Uebbi di cui potete vedere qualche foto QUI e avere un pó di notizie ufficiali QUI. E' in pratica un minischermo che fa da sveglia, vi dice l'oroscopo, le previsioni meteo, vi fa ascoltare le radio che ci sono su Internet, vi fa sentire la musica  o vedere le foto (niente film) che gli infilate su nel testone tramite penna USB e poco altro. Insomma, un gadget comodo per darci un'occhiata quando si entra in casa e che vi consiglierei caldamente se non fosse che costa... 169 euro! Ebbene sí, nell'era dei NetPC (PC ultraportatili tipo l'eeePC e compagnia bella che stanno in una mano come niente e che fanno queste e una marea di altre cose) che costano anche meno di 200 euro (visto qui a Vienna alla Metro) c'é qualcuno che vorrebbe vendere un aggeggino cosí a 169 euro. Prevedo poco successo. Ma se per caso crollasse di prezzo, diciamo tipo 30 euro, accattatavillo... :-P (diceva cosí l'antipaticona? Fuzz, aiutami tu col napoletano!) perché per quel prezzo é davvero carinissimo.
Foto cortesia Fabrizio Sinopoli