martedì 4 novembre 2008

Der Grüngürtel 03 Häuserl am Roan – Marswiese

Domenica scorsa ho fatto un altro pezzo di "Anello verde". Visto che la mia dalmata zoppicava tantissimo, me lo sono fatto da solo. Devo dire che fra questa preoccupazione e fra altre cose che son successe, questa volta mi son divertito sí ma non come le altre due volte. Innanzitutto, arrivato alla fermata del terzo mezzo pubblico (mi sto allontanando dai pezzi di anello vicini a casa mia) ho scoperto che in inverno il 43B passa una volta ogni ora. E' normale visto che fa il giro di una parte delle colline intorno a Vienna ma che noia, 50 minuti di attesa nella piazzola!! Poi l'inizio della passeggiata é stato traumatico avendo sbagliato due volte la strada (non capivo dove iniziasse il sentiero visto che il piazzale é un crocevia di un sacco di passeggiate. Infine il sentiero era secondo me per molti pezzi una mulattiera o una ex strada con pezzi di pietra e cemento dappertutto, non certo l'ideale visto che mi faceva giá male un pó la caviglia e poi che dire del regalo di un uccello o un piccione sul mio giaccone, cammin facendo? Ah... ma cominciamo e cliccate sulle foto per ingrandirle! :-) Questo é il piazzale dove ho aspettato 50 minuti:
In cima vengo lasciato qui dal bus:
 
E attraversata la strada si arriva su questo marciapiede. Ora ATTENTI a non sbagliare strada come ho fatto io per ben DUE volte perché non si capisce dove si debba andare. Seguite il marciapiede fino al ristorante che si vede in fondo e poi, NON GIRATE A DESTRA come sarebbe spontaneo fare ma andate DAVANTI al Ristorante. Lì trovere il vero inizio di passeggiata.
 
Alcune cose carine: funghi del legno, colori autunnali di una foglia, un cippo lungo il sentiro (penso una ex strada), la stradina in mezzo al bosco, questa foto non c'entra ma era bella: é un altro ristorante a cui si arriva SBAGLIANDO STRADA ossia girando a destra anziché a sinistra in fondo al marciapiede, come vi dicevo poco sopra. E poi ancora la strada in mezzo al bosco in parte fatta da sassi e in parte da pezzi di cemento, un fungo, un ponte in mezzo al bosco.
 
Arrivati piuttosto in alto si puó godere di un bellissimo panorama che non sembra proprio appartenere a una capitale europea. Peccato per la giornata nebbiosa... 
 
E dopo un pó di arriva a questa strana casa... vuota! C'é solo dentro la cartina della passeggiata. Mah! 
 
Da qui in poi si scende piuttosto ripidamente verso il Parco, destinazione finale. 
 
Poi il bosco si fa stretto e sembra di essere in una gola:
E alla fine si arriva nel parco (Schwarzenbergpark) 
 
Dove SEMBRA che la passeggiata sia quasi finita ma, come dice il GPS, manca ancora un bel pó, piú di 2,5 Km!
Infatti dopo poco parte un vialone infinito pieno di gente che si faceva la passeggiata domenicale al parco.
 
Dopo essere passati sotto la strada principale...
E aver ammirato una solitaria statua che si rilassa nel mezzo del parco...
Si passa la Marswiese e si arriva in un posto che giá avevamo visto nella passeggiata precedente: quelle che io ho chiamato "Colonne di Ercole" che ovviamente qui si passano in senso inverso.
Dopodiché la via per uscire dal parco é (relativamente) breve e si arriva alla fine alla piazzola del bus da cui si era partiti (a sinistra).
Ed ora qualche altro incontro fatto lungo la passeggiata: un curioso resto di tronco, un ponte in mezzo al bosco, AIUTOOOO! Un verme gigante del bosco!!!, una composizione Natalizia creata dalla natura (o quasi), tavolini per riposarsi e mangiare qualcosa di buono in mezzo ai colori dell'autunno, la carta che spiega la passeggiata, l'immancabile laghetto con le papere e le indicazioni per le escursioni pensate appositamente per chi gira con la Mountain Bike.Non ho approfondito ma sembra ci siano dettagliatissimi piani  dei percorsi per gli appassionati.
In conclusione, devo segnalare soprattutto la pessima segnaletica. Intendiamoci, non ci si perde mai, il peggio che puó capitare é di doversi fare un bel pó di chilometri in piú. Peró questo pezzo di Grüngürtel é segnato proprio malissimo. Facendo altre passeggiate ovviamente non ci sono problemi. Altra cosa che non mi é piaciuta é stato il percorso sulla ex strada piena di sassi. Fastidiosissimo e a rischio inciampo, soprattutto per me che cammino guardando in giro per trovare le cose belle da fotografare. Infine anche l'ultima parte nel parco é un pó noiosetta, tutta sulla strada.

8 commenti:

  1. che bello questo parco in versione autunnale... mi sorge spontanea una domanda: lì ci stanno le cimici?

    RispondiElimina
  2. No, cimici proprio no. Non ne ho mai viste qui. Forse fa troppo freddo. Invece in primavera e in estate bisogna stare attenti alle zecche.

    RispondiElimina
  3. Stupende le tue foto, rendono tutta l'atmosfera e la unicità dei bellissimi e caldi colori autunnali. Immagino che aria frizzante e pulita a quell'altezza. Sei anche un'ottima guida, con il tuo racconto sembra proprio di esser li. Ciao e buona giornata. Anny

    RispondiElimina
  4. e bravo grissi...belle foto... compliments!

    RispondiElimina
  5. Bellissima escursione. Per quanto riguarda le indicazioni che hai fornito sei meglio dei sentieri CAI!
    Prometto di fare un salto da quelle parti, ma con scarponi da alta montagna così da evitare i sassi scivolosi.
    A presto
    Franz

    RispondiElimina
  6. Si dice che i "regali" di piccione portino fortuna...:)

    RispondiElimina
  7. wow che bei posti romantici. Sarebbero perfetti per una bella passeggiata mano nella mano con qualcuno no? vedo che anche da te il tempo è umidiccio a dire poco. qui diluvia e sta tuonando però sempre i suoi solito 23° sono a accoglierci tutto il giorno.
    Certo che hai proprio tanta voglia di camminare anche per lunghi tragitti eh? bravo vuol dire che la tua salute è moooooltooooo migliorata, come sono contenta!
    Silvia

    RispondiElimina
  8. @Anny: aria frizzante no, fa caldo qui in questi giorni. Ci sarn stati piú di 16°C! Per fortuna aggiungo :-P
    @Butterfly: grazie!
    @Franz: eh eh, troppo gentile. Terribili quei sassi, scivolosi e fastidiosi!!
    @Pipez: vedremo ma dubito.
    @Silvia: sí un pó di nebbia ma null'altro. Non piove come in Italia adesso. Sí, infatti sto molto meglio rispetto a un anno fa!! :-)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P