lunedì 27 ottobre 2008

Seconda degustazione

Dopo la degustazione molto soddisfacente del mese scorso, con un pizzico di stanchezza ma con curiositá sono andato alla degustazione prevista per questo mese ossia quella sul Cioccolato Belga. C'era molta piú gente rispetto all'altra volta quando l'appuntamento era capitato in una giornata dove pioveva a dirotto. Anche questa volta é stato simpatico e ho un pochino (pochissimo) parlato. Giusto qualche commento coi vicini di degustazione ma meglio di niente. Uno mi ha anche riconosciuto, quindi magari la prossima volta mi metto in un posto piú strategico per fare due chiacchiere. L'intrattenitore era lo stesso dell'altra volta e, sigh, ha parlato in tedesco ugualmente male e con voce bassa. Quindi ho capito poco, diciamo il 30% quando parlava del piú e del meno e l'80-90% quando parlava della degustazione vera e propria. Ad ogni modo anche questa volta, gnam gnam, ho assaggiato un bel pó di cioccolato e all'inizio quando si aspettava "il via" mi é venuta un'acquolina a sentire il profumo del cioccolato che avevo davanti!! E questa per me é una grande conquista visto che a Milano la mia allergia alle polveri a causa dell'inquinamento era diventata fortissima e per 6 mesi ero rimasto addirittura senza sapore (oltre che non sentire nessun profumo). Non sono guarito al 100% e il naso mi cola ancora ma almeno riesco a gustare i cibi e sentire i profumi molto spesso, magari con una soffiata di naso in piú. Ma partiamo con la degustazione. Questa volta ho anche una parte di cioccolatini da farvi vedere perché erano avanzati e li abbiamo portati via. Ecco il primo foglio (cliccare per ingrandire).

I primi tre quadretti sono prodotti da Galler. Sono un cioccolato fondente con nocciole (1 nella foto sotto) buono ma niente di speciale e con la nocciola che secondo me non era freschissima, sapeva leggermente di vecchio. Nettamente migliori il 2, un cioccolato fondente con un ripieno somigliante al croccante quindi con un sapore di caramello, molto piacevole in bocca sebbene un pó dolce e il cubetto 3 con un ripieno di crema di cioccolato aromatizzato da un vino dolce francese, il Maury appunto. Non male davvero ma il vino si sentiva davvero pochissimo!! Il secondo trio di cioccolati era quello prodotto da Manon. Se devo essere sincero, salvo il 5, i restanti due cubetti mi han fatto una pessima impressione. Non so quanto costino le relative tavolette ma il cioccolato sembrava da Hard Discount!! In pratica, il 4 era un banalissimo cioccolato fondente con nocciole intere mentre per fortuna il 5, l'unico buono, conteneva una crema Praliné con un gusto molto spiccato di nocciole e miele, davvero piacevole. L'ultimo cubetto (non presente in foto perché non me lo sono portato a casa) era invece terrificante. In teoria doveva essere alla vaniglia ma aveva un ripieno bianco davvero immangiabile, con un sapore molto sintetico. Quasi tutti l'hanno lasciato sul vassoietto quindi non é stata una impressione solo mia.
Infine ci hanno fatto assaggiare sei cioccolati fondenti aromatizzati all'Anice, Earl Grey, Cardamomo, Liquirizia, Chiodo di garofano e Pepe.
Devo dire che non mi sono piaciuti granché. Vabbé, l'Anice non mi piace giá di per sé ma in generale non erano granché piacevoli a parte forse il pepe che non sapeva di pepe!! Anice e Chiodo di garofano erano talmente forti che coprivano completamente il cioccolato. Pollice verso. Liquirizia non si sentiva granché e se non sapevo che c'era un tipo alla Liquirizia, non avrei mai indovinato. Quindi pollice verso anche qui. Cardamomo (che non conosco molto bene come spezia), Pepe e Earl Grey non erano male anche se difficili da distinguere e quindi non li ho indovinati. Salvati in corner. Certo che il pepe da indovinare era impossibile: aveva un gusto piacevole ma non di pepe e neppure piccante. Boh! In definitiva questi aromatizzati non mi hanno convinto. Senza contare che siccome contengono la spezia tritata, hanno una consistenza un pó sabbiosa e ruvida per nulla piacevole. Il prossimo appuntamento é a novembre con i frutti a guscio (nocciole, pistacchi, mandorle...) e credo che mi piacerá molto di piú. :-P

12 commenti:

  1. Che strani gusti, eppure si dice che la qualità e la produzione del cioccolato belga sia una delle migliori al mondo. Sai che in Belgio ogni anno fanno una grande fiera del cioccolato con tantissimi produttori, anche italiani. Il cardamomo (cinnammon)è una bacca verde o nera a seconda della provenienza, grande come un chicco di caffè che contiene dei piccoli semini molto profumati che si utilizzano sia nei dolci (anche nel gingerbread) che per aromatizzare le carni. Dopo lo zenzero, la cannella e la vaniglia è una delle spezie più pregiate e care. Sono sicura che alla prossima degustazione, tra mandorle e nocciole sarà tutto più buono. Buona giornata. Anny

    RispondiElimina
  2. M.da R.io adoro quella fondente ...dai che ti rifarai a novembre .ciao

    RispondiElimina
  3. Dai su la prossima volta attacca bottone sicuramente queste persone amano i dolci :) Buona base di conversazione per te no?

    RispondiElimina
  4. Mi sono mancati molto i tuoi post ... golosi :)

    RispondiElimina
  5. OT.
    Gris caro hai la ricetta dei pretzel?

    RispondiElimina
  6. @Anny: mmmh, cannella e vaniglia son le mie preferite!
    @M da R: eh eh...
    @Barbara: sí devo mettermi in una posizione migliore...
    @PoPale: eh eh, grazie! Non ti immergere troppo nelle riunioni eh!
    @Glitter: sí ma sono lunghi e non vengono come quelli di panetteria. Li vende buoni surgelati la BoFrost con consegna a domicilio ;-)

    RispondiElimina
  7. Scusami Griss, ho scritto cinnamon per il cardamomo ma è la cannella, si vede che è lunedì. Anny

    RispondiElimina
  8. Si era capito, non ti preoccupare.
    ;-)
    Sí, accidenti, é lunedí... quanti contrattempi oggi. :-(

    RispondiElimina
  9. penso che dovresti abituarti anche a scrivere in tedesco...magari partendo dalle cose che ti sembrano banali, come i giudizi sui tipi di cioccolata che ti fanno assaggiare. Sarà un consiglio scontato ma devi abituarti a pensare già in tedesco altrimenti farai sempre fatica ad esprimerti con scioltezza

    RispondiElimina
  10. E' una buona idea... voglio provare a metterla in pratica. Grazie. :-)

    RispondiElimina
  11. prego, figurati!
    mi dispiace leggere nell'ultimo post che hai pubblicato che un po' ti senti abbattuto per la mancanza di lavoro. Purtroppo è la realtà dei fatti e l'unica cosa che da qui posso dirti è non mollare, stringi i denti perchè penso che molti di coloro che ti leggono fanno il tifo per te, compresa la sottoscritta!!! Incrocio le dita x te, buona fortuna!

    RispondiElimina
  12. Grazie!
    :-)
    Sí devo proprio tenere duro... anche se dopo un anno e mezzo uno comincia a essere un pó stanco. ;-)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P