domenica 21 settembre 2008

La pratica del pane

Ho a malincuore notato che anche qui, almeno nel mio quartiere, c'é ancora molta gente che butta il pane vecchio. Vuoi nel sacchetto dei rifiuti, vuoi nei parchi per darlo ai piccioni (maledetti voi piccioni e pure chi vi dá il pane!). Ora, capisco benissimo che non tutti sappiano farsi la torta di pane o abbiano un cane a cui dare il pane secco come premio ma possibile che non riusciate a fare una stima di quanto pane consumerete? Io vedo gente uscire dalle panetterie con 2-3 pagnotte giganti... cosa che io e i miei, insieme, mangeremmo in 2-3 settimane!! E a Milano vedevo gente che ordinava UN CHILO DI BOCCONCINI. Un chilo? Senza poi contare che in Italia molti mangiano la pasta ad ogni pasto e con la pasta non si dovrebbe mangiare molto pane. Mah...

P.S.: Vorrei segnalarvi l'ennesima gaffe giornalistica. Sugli argomenti tecnici i giornalisti, salvo casi rari, sono impreparatissimi. Leggo sul sito del Corriere:
Per operare la riparazione l'acceleratore dovrà essere portato a temperature superiori allo zero assoluto.
Ora, lo zero assoluto é la temperatura piú bassa raggiungibile e qui probabilmente andava scritto "dovrà essere portato a temperature superiori allo zero". Tutte le temperature sono superiori allo zero assoluto. Se no che zero assoluto sarebbe? :-(

20 commenti:

  1. Hai ragione la gente compera e butta via tanto pane ed è un vero peccato. Anche la pasta, molti la mangiano due volte al giorno ma è questione di abitudini. Il pane secco si può utilizzare in tanti modi, anche per farne il pangrattato, le polpette, la torta e via dicendo. Quello che a volte mi resta io lo dò agli uccellini e ai merli che ci sono in giardino, i piccioni fortunatamente non ci sono, però comunque non mi sembra una cattiva azione, soprattutto in inverno quando non trovano niente da mangiare, anche gli uccelli sono utili alla natura e al bioequilibrio, per quello che ancora resta. Per lo zero assoluto, è quello che bisognerebbe dare a chi scrive certe cose. Ciao*, buona domenica. Anny.

    RispondiElimina
  2. non solo non butto via il pane ma ho avvertito i vicini di casa che Nelson ne va ghiotto e quindi piuttosto che buttarlo....
    Devo dire che la cosa funziona parecchio!
    :D

    PS: bella l'osservazione sullo zero assoluto! Bravo!

    RispondiElimina
  3. Sei un fisico? E sei sicuro che la tua nota di biasimo sui giornalisti sia fondata? Prova a leggere le informazione sul sito del CERN: http://public.web.cern.ch/Public/en/Spotlight/SpotlightCool-en.html.
    Non so, ma ho l'impressione che il gionalista avesse ragione e che se l'acceleratore fosse portato a temperature superiori a zero, ce lo giocheremmo per sempre. Una lettrice

    RispondiElimina
  4. Concordo in pieno, sprecare e gettare via alimenti ancora buoni solo per cattiva gestione familiare è uno sfregio a chi non ha niente. Ancora peggio le tonnellate di cibo buttate via a fine giornata dai negozi ... bocconi amari ...

    RispondiElimina
  5. @Anny: vero, anche pangrattato e altre cose!! Non ci avevo pensato! ;-)
    @Nelson: bene, bravissima! :-) E in piú Nelson é contento. :-P
    @Anonima lettrice: comunque il giornalista ha sbagliato perché lo 0 assoluto non é fisicamente raggiungibile (é un valore teorico) per cui l'LHC sará SEMPRE (di qualche grado) superiore allo zero assoluto. Inoltre, io qui
    http://press.web.cern.ch/press/PressReleases/Releases2008/PR09.08E.html
    leggo:
    but it is already clear that the sector will have to be warmed up for repairs to take place.
    Ossia non solo normalmente non é allo zero assoluto in quanto impossibile, ma pure verrá portato a temperature (di molto, ipotizzo io) superiori per le riparazioni se non altro perché ci dovranno lavorare degli uomini. Cosa li fai lavorare? A -50°C? A -100°C?!
    :-D
    Guarda non c'é molto da girare intorno, il giornalista ha scritto una stupidata scrivendo che verrá portato a temperature superiori allo zero assoluto perché l'LHC lo é sempre stato. Al massimo va chiarito a quali temperature superiori e, ipotizzando degli interventi di riparazione fatti dagli uomini, una temperatura sopra i 0°C non mi sembra assurda. Da qui anche i due mesi di tempo che servirebbero a riportare la temperatura di nuovo vicino allo zero assoluto. Quindi mi sa che la tua impressione é comunque sbagliata.

    RispondiElimina
  6. Qui non mangiamo proprio pane tranne rare volte lo compro (poco) per MisterN , io non lo amo preferisco quando capita i cracker ( biologici senza grassi lievitati naturalmente etc etc) se vogliamo palre di gente che butta via roba basti pensare ai villaggi vacanze dove ho trascorso tanti agosti con i miei ... il buffet è il principe dello spreco ( e dell'abbuffata) piatti stra pieni mollati in ogni dove bah

    RispondiElimina
  7. vuoi nei parchi per darlo ai piccioni (maledetti voi piccioni e pure chi vi dá il pane!)

    oddio mi hai fatto morire :D

    RispondiElimina
  8. M.da R.i giornalisti sono una casta sarà il solito raccomandato figurati se legge ciò ke scrive ha buttato lì due righe e via a un aperitivo in compagnia di un'amiketta...il pane giusto la punta di diamante i miei clienti si lamentano del caro libri e poi i figli e i nipoti vanno in giro con l'ultimo modello di cellulare...odio i piccioni sono una piaga favoriamo la nascita di rapaci

    RispondiElimina
  9. M. da R. come stà tuo papà ?

    RispondiElimina
  10. Le mie sono impressioni... e continuo ad averle. Le certezze e i giudizi li lascio a chi è infinitamente competente in materia. Comunque su pane e piccioni concordo! Una lettrice

    RispondiElimina
  11. M.da R.piccola ricerca sul giornalista scientifico autore(se si può dire)DEL TESTO SI KIAMA, GIOVANNI CAPRARA visto la montagna di cose ke presiede tipo presidente fondatore..ecc...(hanno dato il suo nome a una meteora x premiarlo)...figurati se scrive ancora gli articoli sarà stato un suo nipote o figlioccio un raccomandato di ferro

    RispondiElimina
  12. beh ma darlo ai piccioni non è un'idea malvagia... io lo dò ai miei cani, anzi molto spesso vado a comprare le borsate di pane vecchio ma quando son a torino e magari mangio su una panchina qualche briciola gliela dò.. porelli mica possiamo farli morire di fame come vogliono fare a venezia

    RispondiElimina
  13. ops mi ero dimenticata dui dire che io di pane ne mangio un amcello... sarà anche perchè mio nonno faceva il panettiere e forse mi è rimasta una passione enl sangue... am io senza pane (con la pasta e pure con la polenta) muio!

    RispondiElimina
  14. odio anch'io buttar via il cibo, quando purtroppo mi capita e' una cosa che mi fa davvero star male...dovremo far tutti un esame di coscienza prima...concordp al 100% sui piccioni... ;.)

    RispondiElimina
  15. @M.da R.: Bravo, quel giornalista non scrive quasi più, se non in casi mooooolto particolari e se ne vale la "penna", ha ben altro di più mondano da fare per aziende, società ed organismi vari che lo strapagano come garanzia di bontà, insomma si è fatto una nomea. Anny.

    RispondiElimina
  16. in Italia, con quello che è arrivato a costare... non solo non lo si butta, ma a mala pena lo si compra... se non è prettamente necessario... cioè si fa più attenzione a quanto se ne consuma per evitare gli sprechi..... in 2 mesi l'aumento è stato davvero tanto... speriamo riescano ad abbassarne il prezzo... altrimenti sarà quasi un bene di lusso se continua così...

    RispondiElimina
  17. M. da R.SEI UN FISICO? x parlare di fisica? e io mi kiedo allora solo le puttane possono parlare di puttane?insomma x fare un'obbiezzione devi essere del campo?nn credo se è pertinente

    RispondiElimina
  18. M.da R. si può scrivere obbiezzione? oppure obbiezione? bò!!

    RispondiElimina
  19. @Barbara: beh sí effettivamente nei buffet la gente prende piú di quello che mangia...
    @La Lunga: ;-)
    @M da R.: Giá, mi sa che hai ragione ^_^ Grazie, grazie sei davvero gentile, mio papá sta un pochino meglio. ha cominciato la fisioterapia e la ginnastica. Speriamo che faccia dei progressi veloci.
    @Federica: veramente i piccioni fanno piú danni a case e monumenti che altro. Non dico di sterminarli ma di tenerli sotto stretto controllo sí. Pane con la pasta? ARGH!
    @Sariti: eh eh, piccioni bleah.
    @Pupottina: sí mi ricordo che a Milano il pane era carissimo giá un anno fa...
    @Anonimo: no, per fare un appunto su un articolo di giornale non bisogna essere fisici. Bisogna solo leggere con attenzione, far funzionare il cervello e leggere la definizione di zero assoluto. Non stiamo parlando di un articolo tecnico ma di uno molto ma molto discorsivo. Obiezione ( http://www.demauroparavia.it/75107 )

    RispondiElimina
  20. Io il pane secco lo uso come descritto sopra, pan grattato, pappa a Newton, ma me ne avanza sempre talmente tanto che lo accumolo per portarlo al canile :D

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P