giovedì 28 agosto 2008

Il cocco giovane nooooooo

QUI prima di Ferragosto vi avevo parlato del mio desiderio di viziarmi con questa strana, nuova, noce di cocco "giovane" vista in giro per i supermercati (in Italia alla COOP). Ieri son passato da uno dei Merkur piú centrali alla Neubaugasse (fermata U3) e vai, me lo son comprato. Costo: 1,99 euro. Alla sera dopo cena, eccitatissimo, armato di coltello ho proceduto all'inaugurazione. L'esterno é stopposo e si puó tagliuzzare. Ad ogni modo esiste anche un punto in basso dove é possibile forare la noce senza problemi. Comunque scordatevi di mangiare quella roba bianca che vedete fuori perché é stopposissima. OK, fuori niente, proviamo a mangiare dentro. Foro, faccio sgorgare il liquido in un bicchiere e lo assaggio... ACQUA! Anzi, come se avessi mischiato 1 dl di latte di cocco con 9 dl di acqua. Praticamente acqua sporca di latte di cocco. Davvero imbevibile. OK, mi dico, proviamo allora il cocco? Prendo il martello, SBAM!, mando pezzetti di cocco per tutto l'ingresso di casa (PORK!) e poi assaggio un pezzo di polpa bianca che c'é all'interno. Zero sapore, sembra PLASTICA. A quel punto, incavolatissimo per aver buttato via 2 euro, ho buttato tutto. Mio consiglio spassionato: evitate di buttare via i soldi anche voi!!! Compratevi del cocco normalissimo! E ora le foto, al solito cliccate per vedere meglio:

Da sinistra a destra, dall'alto in basso: la confezione (cellophane ed etichetta) e un pezzo della polpa interna, l'aspetto della noce di cocco intera, il liquido che contiene, la noce di cocco sfondata coi vari strati.

17 commenti:

  1. Che delusione, praticamente è immangiabile, mi spiace per le tue attese. Io non l'ho mai visto in vendita, ma la gente nei supermercati lo compera? mah, è un cocco fresco e frescone. Insomma meglio ritornare al normale passato. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  2. sai che non l'avevo mai notato questo tipo di cocco?

    RispondiElimina
  3. @Indolenza: in che senso? :-P
    @Anny: ma davvero, ero mogio mogio la sera che l'ho aperto e ho visto com'era. :-(
    @Sariti: da Merkur all'U3 Neubaugasse, nel banco frigo della frutta fresca a pezzi pronta per il consumo. ;-)
    @Trinity: infatti ^_^

    RispondiElimina
  4. In italia non l'ho mai notato, sinceramente l'aspetto non mi attira per nulla, quindi magari non attratta dall'aspetto l'ho ignorato.
    Magari il cocco "giovane" non si mangia così come il normale cocco al quale siamo abituati. Magari serve per farci qualche piatto particolare, no?

    Beh! Io non lo prenderò.

    RispondiElimina
  5. Dicono che praticamente il suo pregio é il liquido... ma il contenuto non mi é piaciuto per nulla. A questo punto non é che ci sia granché altro da farci...

    In Italia dovresti trovarlo in alcune COOP.

    RispondiElimina
  6. La mia mamina ne ha bevuti a litrate in giro per l'Asia, lì è decisamente meglio, sarà il caldo, sarà l'atmosfera, sarà il caffè :-P
    cmq anche lì non è il massimo come dolcezza e lì lo si beve solo, non lo si mangia.

    Una cosa davvero buona invece è il cocco cotto. In pratica è un cocco che viene cotto ore e ore sotto la cenere, il risultato è una sorta di pallina, con la corteccia ripulita, con all'interno un liquido dolcissimo (credo che gran parte della polpa si sciolga nel liquido). La polpa si riduce ad un sottile strato molliccio, mangiabile, ma un po' troppo sguignolo per i miei gusti.
    Qui in Italia non l'ho mai visto però.

    Certe cose però andrebbero mangiate nel loro luogo di origine, perchè hanno tutto un altro sapore, in tutti i sensi...

    RispondiElimina
  7. pensa che quel merkur e' il mio luogo di spesa abituale...mi sa che d'ora in poi dovro' aprire un po' piu' gli occhi quando mi ci reco... ;.)

    RispondiElimina
  8. E' strano che anche il latte di questa noce non sia buono, normalmente il latte di cocco (quello normale) è ottimo e delizioso fresco e anche la gelatina che viene prodotta con il latte, la "nata" è buona. Io ho mangiato il massuni, una crema di cocco cotta e condita con una salsa di peperoncino ma quanto pizzicava.. Anny.

    RispondiElimina
  9. Adoro il cocco, quello tradizionale però e meglio ancora se già aperto, sgusciato e ripulito. Viziata!

    Che ridere il COCCARO sulla spiaggia di Rimini, quest'anno il ritornello che cantava diceva più o meno così:

    "Cocco, cocco bello,
    cocco, vitamina tropicale, abbronzante,
    rassodante per la gioia del bagnante!"

    Poi ce n'era un'altra che faceva così:

    "Cocco, cocco bello,
    mangiane due fette che ti crescono le tette!"

    A me stava simpatico il coccaro.

    RispondiElimina
  10. @Lulú: ah di certo la frutta nel posto di origine é piú buona ma di questi tempi é giá tanto se posso permettermi di comprarla. :-/
    Interessante il cocco cotto, davvero interessante!
    @Sariti: se vuoi ci andiamo un giorno a fare la spesa insieme. Dovevamo farlo una volta, no? Oppure se vuoi andiamo da Hofer, hai anche quello a poca distanza.
    @Anny: sí, il latte normale é buono. Ma questo essendo giovane secondo me é ancora troppo acquoso.
    @Glitter: mi sa che mi accosteró ai tuoi gusti. Ma oltre al coccaro c'era anche il bombolonaro? E hai mangiato le piadine?

    RispondiElimina
  11. Ma come t'è venuta sta idea ? penso magari lo usino per cucinare ... ai tropici quando te lo vanno a prendere e te lo aprono per porgertelo frerschissino si che è buono , comprato mai non mi fa impazzire (anzi) solo dall'albero aveva un sapore speciale

    RispondiElimina
  12. http://en.wikipedia.org/wiki/Coconut_water

    RispondiElimina
  13. @Barbara: semplice, mi piace provare sempre cose nuove! :-)
    @Anonimo: grazie... sí, praticamente é acqua e sali minerali. Ma non mi é piaciuto. :-(

    RispondiElimina
  14. La piadina de La Casina del Bosco, certamente. Ho anche portato a casa 1,5 Kg di piadine freschissime da congelare. Mmmm! Slurp! Boooone!

    RispondiElimina
  15. Aaaah! Il bombolonaro a porter non c'era, mi sa che non usa più.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P