venerdì 6 giugno 2008

Incredibile ma vero...

Ogni tanto mi stupisco della stupiditá della gente. So che spesso la stupiditá andrebbe chiamata solamente ignoranza ma non riesco a credere che certa gente faccia davvero certe cose. Leggevo un articolo sull'incidente capitato alla centrale nucleare slovena e cosí di link in link sono passato a una descrizione abbastanza particolareggiata dell'incidente di Three Mile Island (centrale nucleare) fino a quello avvenuto a Goiânia dove, udite udite, dei tizi sono penetrati in un ospedale abbandonato, hanno rubato una capsula contenente una "palla" di sostanza molto radiottiva che emanava una luce azzurrina. Ovviamente non sapevano di cosa si trattasse. L'hanno quindi venduta a uno sfasciacarrozze che ci voleva fare (riudite, riudite!) UN ANELLO PER LA MOGLIE (che é poi morta in seguito per le radiazioni). Due suoi dipendenti sono morti anche loro per le radiazioni subite cercando di aprire il contenitore. Il fratello ha poi pensato ben di spargere un pó di quella bellissima polverina blu fosforescente in giro per la propria casa facendoci anche giocare la figlia di 6 anni (morta ovviamente anche lei). E il secondo fratello dello sfasciacarrozze, non potendo essere da meno, ha pensato bene che sarebbe stato bello dipingersi addosso con quella polvere, a mó di tatuaggio, una bella X... Ora, OK, io capisco che probabilmente erano persone ignorantissime e manco sapevano cose fosse una sostanza radioattiva ma davvero, oltre alla stupiditá di chi gestiva l'ospedale che non ha pensato di segnalare come pericolosa la capsula, questa sembra davvero una storia da film dell'orrore mischiata a incoscienza estrema delle persone!!

18 commenti:

  1. ecco, l´hai detto tu stesso: si tratta di ignoranza non di stupiditá.

    RispondiElimina
  2. e anche incoscienza peró!! Cosa vai a rubare delle cose che non conosci in un ospedale. Io capirei in una casa o in una banca... ma in un ospedale!!

    RispondiElimina
  3. Io (a parte la povera bimba) la definirei selezione naturale.

    LCL

    RispondiElimina
  4. OMG :-( Scusa ma mi sembrano proprio quelli di Scemo & piu' Scemo!. Anny

    RispondiElimina
  5. Speriamo che non abbiamo voluto mandarne pezzettini in regalo in giro via posta o_O

    RispondiElimina
  6. pensa agli imbecilli che non per ignoranza ma per far soldi smaltiscono scorrettamente i rifiuti pericolosi, li interrano inquinando le falde acquifere, oppure li bruciano sprigionando diossina ...per colpa di questi idioti stiamo morendo tutti! che tristezza!

    RispondiElimina
  7. Insomma...4 poveri defcienti!!!

    RispondiElimina
  8. no ma davvero l'ignoranza non ha confini!!!

    RispondiElimina
  9. Ma è una barzelletta o una leggenda metropolitana??? Non posso davvero credere che sia successa realmente, oddio, è anche vero che alla stupidità non c'è mai fine....bho? Rimango basita...
    Ciao e buon week end!
    :-)

    RispondiElimina
  10. @LCL: sí ma hanno contaminato pure gente che andava su un bus e roba del genere.
    @Anny: Davvero la versione horror di Scemo e piú Scemo...
    @Popale: se non hai amici in Brasile puoi stare tranquillo ;-)
    @Kekkasino: eh, lo so benissimo. E la frutta innaffiato con l'acqua delle fogne? Beh, a paragone di quello che hai detto non é niente...
    @Andrea: sí ma ne sono morti parecchi e contaminati non so quanti. E tutto per due stupidi ladri.
    @Lindöz: beh, era in Brasile... si spera che in Italia) non succeda.
    @Lilith: Successo davvero, c'é il link a wikipedia fra gli incidenti nucleari.

    RispondiElimina
  11. anche gli anelli per le mogli diventano pericolosi.....dovrò smettere di chiederne uno nuovo a mio marito perché, di questi tempi non si sa mai cosa può succedere... anche gli anelli radiattivi... come se il resto va bene!!!! incredibile!!!
    un saluto speciale al mio grissino preferito.... smack smack

    RispondiElimina
  12. Mi é venuta la pelle d'oca! Ma mi chiedo perché diavolo uno dovrebbe intrufolarsi in un ospedale per rubare una sostanza non meglio identificata!?!

    RispondiElimina
  13. @Pupottina: ah ah, sí sí, occhio agli anelli... magari sono fatti con oro radioattivo proveniente dall'ex URSS!
    :-P
    Meglio che tu faccia con tuo marito una vacanza romantica.
    ;-)
    @2stella: si vede che erano proprio dei poveracci... anche io non credevo ai miei occhi quando ho letto ma sembra che nei paesi molto poveri sia prassi normale andare a raccattare roba anche nelle discariche.

    RispondiElimina
  14. Siccome questa cosa dell'anello mi è sembrata troppo stupida per essere vera, sono andata a cercare la versione ufficiale dell'incidente, e dopo un po' ce l'ho fatta, l'ho trovata... Sono morte quattro persone compresi un ragazzo di 18 anni e la bimba figlia dello sfasciacarrozze, che poi è diventata un simbolo della tragedia di Goiânia. È stata proprio la moglie ad avvertire le autorità sanitarie (ndr: un veterinario!) dopo che si è resa conto che c'era qualcosa che non andava con quella polvere dalla luce azzurrina.. Lo sfasciacarrozze, stupito dalla bellezza della polvere, l'ha regalata agli amici e ai parenti.. All'epoca c'erano 800.000 abitanti a Goiânia e centinaia di persone hanno subito gli effetti della radiazione. Hanno dovuto abbattere delle case per via degli alti livelli di radiazione.. l'elemento chimico in questione è il cesio (Cs-137) utilizzato per radioterapia. L'ospedale era stato chiuso nel 1985 e la capsula è rimasta abbandonata fino al 1987 quando quei due tizi (si pensa siano stati due ragazzi) l'hanno rubata e l'hanno venduta allo sfasciacarrozze.. La peggiore tragedia nucleare in una zona urbana nella storia dell'umanità.. Ho letto poi da un'altra parte, che la bimba è morta perché ha mangiato un panino e aveva le mani piene della polvere radioattiva.. Quando lei e la moglie dello sfasciacarrozze son morte, la gente ha scagliato delle pietre contro le loro bare perché tutti avevano paura delle conseguenze.. Insomma, una popolazione ignorante (mica colpa loro), un Brasile poco preparato, ed ecco il risultato: vittime innocenti e milioni di dollari spesi per cercare di riparare i danni (che ancor oggi son presenti)...

    RispondiElimina
  15. sembra una storia assurda... proprio come la mente umana che raggiunge dei limiti davvero incredibili...

    RispondiElimina
  16. @Shaindel: giá... l'ignoranza/la stupiditá di pochi puó fare danni enormi.
    @Laubel: eh, purtroppo é terribilmente vera! :-/

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P