lunedì 30 giugno 2008

Wachau

Ho idea che siate tutti andati in vacanza... a ogni modo, vi ricordate che l'altro lunedí fa vi avevo parlato dell'abbazia di Melk? Ecco, nei dintorni, a circa 70 Km da Vienna, si trova la regione della Wachau. Si tratta di una bellissima regione collinare e le Marillen (albicocche) sono uno dei prodotti tipici. Da quest'ultime si ricava una famosa marmellata fatta di albicocche e liquore (Schnaps = grappa) di albicocche. Il mix che ne risulta é molto gradevole e originale. Esiste una variante commerciale di questa marmellata prodotta dalla Bailoni. Peró, sinceramente, rispetto a quella che fa mia mamma o a quella che potete fare voi, non é un granché. Ci mettono davvero troppo poco liquore. Mia mamma invece abbonda e dopo cottura rimane solo un aroma favoloso! Il mio consiglio é quindi quello di comprare il liquore e farvi la marmellata o alla peggio aggiungerlo alla marmellata giá pronta dopo averla scaldata e resa piuttosta liquida. Provate ;-) La regione é anche famosa per i suoi vini pregiati. E' davvero un bel posto, qualcosa che io sogno da anni anche se purtroppo lí lavoro non ce n'é e poi é un pó troppo lontano da Vienna e io vorrei essere a "portata di cittá" pur stando in campagna. Vi regalo qualche foto presa al volo dopo aver mangiato Gulasch con Servietten Knödel e Palatschinken alla marmellata di albicocche con salsa di cioccolato e nocciole tritate sopra (prossimamente nelle recensioni dei dolci). Per vedere meglio le foto, al solito, cliccateci sopra.



Foto liquore cortesia Bailoni

domenica 29 giugno 2008

Mappa dei dolci viennesi: Nougat Krapfen



NOUGAT KRAPFEN
Prezzo: ?
Descrizione: Una palla di pasta lievitata, fritta, farcita con crema al cioccolato e nocciole (gianduia = nougat) e ricoperta di nocciole tritate.
Comprato da: Panetteria Paticceria "Der Mann", Vienna
Giudizio: Lo avevo assaggiato un annetto fa ma hanno molto migliorato la crema che era il punto debole del tutto perché sapeva di sintetico. Ora finalmente sa di "vero" gianduia ed é davvero un krapfen da non perdere!!
Voto dolce: 8,5

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.

sabato 28 giugno 2008

Appunti sparsi

Finalmente é arrivato il sabato... questa settimana é stata cosí piena che la metá ne bastava. E non é finita. Stamattina ho una commissione da fare, un possibile piccolo lavoretto, andiamo a sentire. Niente di che, sarebbe una sera a settimana, ma niente di troppo impegnativo quindi ben venga. Ieri al corso l'Ungherese si é lasciato sfuggire un "la musica non mi interessa" e quindi son sempre piú curioso di sapere COSA gli interessa. Dal canto suo Andropov appena entrato in aula fa "io con questa puzza di vernice non posso stare, bisogna far qualcosa". Effettivamente avevano verniciato il corridoio ma l'aula era OK... ad ogni modo deve aver capito che aveva dato in vergognosa escandescenza l'altro giorno ed era tutto gentile (anche con me). Cosa faró nel week end? Ah. Allora prima di tutto una torta perché son almeno quattro giorni che sono a secco e non ho avuto tempo di farla. Poi dovrei anche fare la spesa, almeno minima. Non ho piú latte, yoghurt, succhi, frutta... Infine passiamo allo studio. Sto concentrandomi su Linux Ubuntu che é pure bello e, come vi avevo anticipato qualche settimana fa, é un peccato doverlo fare nelle cose base senza approfondire. Ma non ne ho il tempo, poi devo passare subito a SQL e a una infarinatura anche di Powershell. Intanto avró finito il corso di tedesco (primi 10 giorni di luglio) e dopo aver aggiornato il CV mi fionderó all'ufficio collocamento e cominceró a mandare via CV a raffica. Ormai mi sento abbastanza pronto. Certo, non é il periodo ideale, ma tanto non é che ho da annoiarmi. Da studiare ne avrei per anni e anni... E voi? Siete giá tutti o quasi partiti per il week end. Giá immagino... buon divertimento! :-P

P.S.: Non so se avete notato che ho abilitato alcune nuovissime funzionalitá di Blogger. Fatemi sapere se vi piacciono e se si verificano problemi.

venerdì 27 giugno 2008

Vi dichiaro marito e...

L'altra settimana ho visto Io vi dichiaro marito e… marito . Non mi piacciono le commedie, specialmente quando sono lente. Questa non é malaccio. Certo, non vale neppure la pena di considerare l'acquisto del DVD ma per una serata in cui non si é nello spirito di vedere o di impegnarsi in film horror o di azione, questo film puó rappresentare una decente alternativa. Anche per visioni "a pezzi" per chi ha poco tempo. Essendo una semplice e banale commedia, con una trama super lineare, non c'é pericolo di scordarsi cosa é successo nella puntata predente. Scene carine ce ne sono due o tre, insomma, il 6 se lo é guadagnato! Vi segnalo invece che in questi giorni (almeno qui) é diventato disponibile per il noleggio il film RAMBO, l'ultima puntata del grande, mitico, John James Rambo interpretato da Sylvester Stallone. Il sito ufficiale lo trovate all'indirizzo www.ramboisback.it. Vi faró sapere come l'ho trovato. Le critiche non sono malaccio, deve essere una cosa tipo Rambo 2. Peggiore del primo, migliore di Rambo 3. Ovviamente tutti parlano della sequenza finale con lui sul mitraglione che fa fuori centinaia di soldati senza beccarsi un graffio. Ma questo é Rambo, no?! O volevate vedere Rambo morente?! Che genteeeeeeee!!

P.S.: ieri giornata ultra piena come l'altro giorno. Abbiate pazienza che prima o poi recupero con commenti / e-mail ^_^ sono delle giornate parecchio incasinate. Comunque ho notato che passa poca gente dal Blog in questi ultimi giorni... o son tutti mezzi fusi dal caldo, o son tutti in vacanza o son diventato io tremendamente palloso coi miei post. Altri motivi non me ne vengono in mente! :-D

giovedì 26 giugno 2008

Crazy Day

OK, ieri é stato un giorno assolutamento PAZZO. Non so quasi da dove cominciare. Cioé sí, cominciamo dalla mattina. Prima di tutto una svitata di Milano che cercava la figlia ha cominciato a chiamarmi continuamente al telefono chiedendo se ero lei... e io le continuavo a dire "Signora sbagliaaaaaa, non son sua figliaaaaa, deve fare un altro numero, questo é il miooooo". Alla quinta (o sesta?) volta ha capito. OK. Stavo per buttare il cordless dalla finestra. Poi mi ha chiamato amico F di Treviglio. Siam stati un'ora al telefono: abitavamo a 100 metri uno dall'altro, prima che entrambi ci trasferissimo. E' "un collega" nel senso che fa il mio stesso lavoro anche se non abbiamo mai lavorato nella stessa ditta. E poi VAI COI REGALI: mi é arrivato il suo pacco e quello di Colette! Mi sembrava di essere a Natale!! Amico F mi ha fatto un regalone ossia un case (scatola in alluminio) per un hard disk esterno eventualmente anche SATA, quindi per i dischi moderni, con dentro direttamente un hard disk da 160 Gb (incredibilmente arrivato sano malgrado le poste... sulla scatola c'era un gibollone!). Colette invece mi ha regalato un libro sul cioccolato le cui ricette testeró appena possibile visto che oggi é una giornata che si annuncia un pizzico intricata pure lei. Poi dopo tutte queste emozioni, vado a tedesco e il compagno macedone emule di Andropov ha dato un pó i numeri. Il francese parla sempre tanto (troppo, anche se in tedesco) e la prof non lo ferma e in questo fa male perché bisogna tenere il polso delle persone. Stando cosí le cose, io mi son detto: anche se non me ne frega nulla di quel che dice il francese, partecipo anche io cosí faccio esercizio. E il compagno Andropov che non parla quasi mai e ci mette 10 secondi a rispondere alle domande che gli si fa, si é incavolato! Se l'é presa col francese e con me (con la ragazza russa non ha osato) lamentandosi con la prof perché abbiamo parlato a lungo e lui si annoia quando parliamo. Poi mi ha detto che io rispondo sempre quando la prof fa le domande alla classe e lui non puó mai perché arrivo sempre prima io. Ora, é vero che la la prof dovrebbe avere piú polso ma siamo poi a un corso intermedio e sappiamo (anche se malissimo) parlare quindi se facciamo conversazione fa solo bene... se il macedone é scemo che non sa mai cosa dire o rispondere, ci mette una vita a capire cosa fare, che colpa ne ho? La ragazza russa ha chiaramente detto che vuol restare qui e mi sembra una che si integrerá bene. Il ragazzo francese tanto se ne torna a Parigi fra qualche mese; comunque, malgrado la sua "grandeur", é ammirevole come cerca di imparare il tedesco e parlare anche se gli servirá poco nulla il tedesco in Francia o USA. Il macedone invece fa il disinteressato, sta sulle sue, non dice mai niente di sé, peró quando noi parliamo si arrabbia... ma vah vah vah... Ma perché sta gente non se ne torna nei loro tristi paesi? Tipo il macedone dell'altro corso che sembrava si facesse prima di venire a lezione! OK, finito il corso, bello incavolato me ne vado in metró, salgo e... una ragazza mi chiede se ho una dalmata, dove sta, come mai non é con me. O cappero, sí... ho una dalmata. E allora mi sono accorto che l'avevo incontrata qualche mese fa sul metró e si era messa ad accarezzare la mia dalmata! Accidenti, ho fatto una sola fermata, son sceso e non mi son ricordato che potevo chiederle se le interessava fare da Dalmatinerin-sitter quando lavorerá (spero a breve). E ora chi la ripesca piú?! Sono uno strazio con le ragazze sia sentimentalmente che non come in questo caso! :-( Infine arrivo a casa e... tadá, mio papá mi tiene 30 minuti al telefono perché non gli funziona la connessione wireless a Milano. Concludiamo di continuare a sistemare il tutto oggi; metto il guinzaglio alla mia dalmata e... PIOVE A DIROTTO! Temporale micidiale con tuoni e fulmini, tanto che pure l'UPS (quello vecchio ma piú nuovo di quello che si é rotto) é entrato per qualche secondo in funzione . Spero che non si sia rovinato il PC perché comunque ha avuto un bel calo di tensione anche con l'intervento dell'UPS. Ecco, riusciranno oggi i nostri eroi a rilassarsi un attimo? Forse. Oggi si prevede comunque visita dal veterinario e prova di tedesco.

P.S.: Dimenticavo che LINDÖZ mi ha dato un premio! :-) La ringrazio molto e vi invito a fare un salto sul suo Blog. Non ve ne pentirete!! E' sempre molto spontanea e schietta come il sottoscritto e scrive dal Ticino, una terra bella come quella in cui sono io.

mercoledì 25 giugno 2008

Il nuovo rasoio di Grissino

Da qualche settimana sto usando il mio nuovo rasoio Philips HS8020 che mi ha regalato la mia amica di Trento venuta a trovarmi un mesetto fa. L'ho comprato via Amazon.de perché costava solo 75 euro (circa 95 nei negozi). Devo dire che dopo un avvio da panico del tipo che lo provo un attimo e divento rosso come un peperone, il rasoio sta piano piano mantenendo le sue promesse. Certo le cose, almeno nel mio caso, non stanno neanche lontanamente come dice a pubblicitá. Le prime volte l'irritazione c'é, altroché! Acqua, gel, schiuma o qualsiasi cosa ci mettiate fra la pelle e il rasoio. La rasatura a secco manco l'ho provata. Sicuramente é la piú irritante. Ho invece provato quella bagnata sia sotto la doccia che al lavandino, sia con la schiuma da barba che col gel che ti danno. Il grosso vantaggio del gel rispetto alla schiuma é che si vede quando ci si é rasati bene perché il gel é di fatto trasparente. Lo svantaggio é che "impasta" i peli quindi si tolgono via meno facilmente dalle testine che bisogna quindi tenere piú tempo sotto l'acqua. Io ho usato sia quello Nivea in dotazione che quello della Proraso ed entrambi sono OK. In definitiva che faccio? Lo consiglio o non lo consiglio? Secondo me come prezzo, contando un uso sui 2-3 anni, alla fine si va in pari o in perdita visto che le testine di ricambio costano circa metá del prezzo del rasoio (40 euro su Amazon). Diciamo che i valori aggiunti sono l'ecologia (smaltendo la batteria ricaricabile nel modo dovuto) e la possibilitá di farsi la barba anche a secco (leggi: emergenza, in auto, in viaggio, ecc.). E poi in teoria anche il fatto che é impossibile rimanere a corto di lamette sul piú bello. Quindi piú che un vantaggio o uno svantaggio, direi che usare un rasoio elettrico tipo questo é piú che altro una scelta. Io ho voluto provare, ora finché va me lo tengo, sperando di riuscire a migliorare la rasatura sul collo che é il vero incubo di questo tipo di rasoi. Per ora é buona solo sulle guance mentre sul collo necessita di diversi passaggi e ancora non viene perfetta. Pazienza. Al solito, come in molte cose ci vuole tanta tanta pazienza. Se decidete per un rasoio elettrico, mettete in conto anche quella.

martedì 24 giugno 2008

E dopo l'afghano é il turno del...

Proseguiamo con la telenovela "Corso di tedesco"? La prof ce la mette tutta ma non assomiglia neanche lontanamente alla mitica prof dei due corsi passati. Ormai di questo me ne sono fatto una ragione e mi sono rassegnato. Il francese parla parla parla ma non si capisce mai se é solo il solito giro per arrivare a dire che la roba francese é la migliore o cosa; l'eminenza grigia macedone farfuglia e prende il primo premio del "Ma che cavolo stai dicendo, non si parla mentre mangi!" (davvero quasi impossibile capire cosa dice talmente parla a voce bassa mangiando le parole e cambiando le frasi 5 volte nel giro di pochi secondi); la ragazza russa partecipa al gioco collettivo senza entusiasmare ma il NUMBER ONE di questo giro é senza dubbio il ragazzo ungherese! Dopo l'afghano sborone, ecco l'ungherese fessacchiotto. Dopo essere uscito con la grandiosa frase "I film non mi interessano, non li guardo mai, sono cose stupide", ed essersi chiesto cosa siano mai i CARAIBI (Vedi che ti faceva bene vedere qualche film, ho pensato io... magari "Pirati dei Caraibi: La Maledizione della Prima Luna" tanto per cominciare...) oggi ha tirato fuori una perla. Ognuno ha raccontato un problema in cui siamo incappati e che ci ha fatto rimpiangere di non sapere bene il tedesco. Ebbene, lui ha raccontato la sua avventura qui in Austria. Lui abita da sua zia vicino a Baden e una sera ha deciso che voleva venire qui a Vienna. Allora ha pensato di fare l'autostop (!) come era sempre solito fare (!!) nel suo paese in Ungheria. Ha quindi messo fuori il pollicione e un camion si é fermato. Ha detto all'autista che voleva andare a Vienna e poi... si é addormentato!!! Morale della favola, l'autista non lo ha svegliato e lui si é ritrovato la mattina dopo a Salisburgo che é a circa 4-5 ore di macchina da Vienna. :-D Ma non é finita. Il genio oltre al telefonino ha pensato bene di portarsi dietro la stupefacente cifra di CINQUE EURO. Cosí alla fine non ha potuto far altro che telefonare alla zia e implorarla di venirlo a prendere. In gamba, eh? E poi ha avuto pure il coraggio di ridermi dietro e dirmi "buon divertimento a trovare lavoro" quando ha saputo che sto facendo dei colloqui e che sto cercando lavoro. Io non saró un granché ma "da giovane" simili fesserie non le ho mai fatte! ^_^

lunedì 23 giugno 2008

L'abbazia di Melk

Vi ricordate il romanzo Il Nome della Rosa di Umberto Eco? E il giovane monaco Adso da Melk che aiuta Guglielmo da Baskerville a risolvere il mistero che si cela dietro agli omicidi dei monaci? Benissimo, sabato sono stato con i miei nell'abbazia di Adso. Forse molto influenzato dal libro e dal film che mi sono piaciuti tantissimo, mi immaginavo una abbazia medioevale, fredda e cupa. Un pó come quella che si vede nel film. Invece no. L'abbazia costruita circa nell'anno 1000 é andata in parte distrutta in un incendio ed é stata ricostruita fra il 1700 e il 1750. E cosí addio atmosfera cupa e medioevale. Qui a lato ho messo la galleria con le foto che ho fatto. Ma se volete un assaggio di com'é l'abbazia, ecco un collage riassuntivo (al solito, cliccare sulle foto per vederle ingrandite).


Dopo siamo andati a mangiare lí vicino nella Wachau che é una zona specializzata in... Marillen! (albicocche) e siamo stati in un ottimo ristorante. Ma questa é un'altra storia... ;-)

P.S.: Vi lascio la seguente stupenda frase tratta dal film:
-"cosa c'é di tanto terribile nel riso?"
-"il riso uccide la paura e senza la paura non ci puo' essere la fede..."
P.S.2: Ieri sera sono andato a una grigliata in giardino (ve ne parleró) e ho visto solo l'ultima parte della partita. L'Italia ha perso e pazienza non mi interessa granché. Peró, riguardo al secondo sbaglio dal dischetto, si vedeva lontano un miglio che il rigorista partiva ben poco convinto. Ma cavolo, concentrati un attimo e beccati i tuoi 10 secondi. Poi vai e spara. No, macché, é andato come me quando vado ai colloqui... tutto tremolante e timoroso! :-P

domenica 22 giugno 2008

Mappa dei dolci viennesi: Erdbeerstanitzel



ERDBEERSTANITZEL
Prezzo: 4,60 euro
Descrizione: Un grosso cono di biscotto ricoperto di cioccolato contenente una mousse di fragole e decorato con fragole fresche e mandorle a filetti. All'interno, ai lati sul fondo del cono, son presenti dei cilindri di pan di spagna soffice. In occasione dell'Europeo, il cono é stato decorato con un pallone da calcio in cioccolato bianco.
Comprato da: Cafe Landtmann, Vienna
Giudizio: Un dolce spettacolare ma soprattutto davvero buono anche per chi non é amante della frutta. Saporite le fragole, saporita la mousse senza tuttavia essere troppo dolce, delicato il pan di spagna senza essere troppo invasivo. Da provare assolutamente!
Voto dolce: 9

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.

sabato 21 giugno 2008

Fantozzi Vs Grissino

Vi ricordate quando Fantozzi si prepara tutto per benino per vedere la partita? Beh, se non ve lo ricordate, guardate il filmato qui sotto, se no passate a leggere piú in basso.




Ieri sera sono uscito da tedesco e mi é venuta una voglia terrificante di Wiener Schnitzel. Cosí, con la scusa della partita, mi son detto "stasera esageriamo!" Cosí sono andato a prendermi una buonissima Wiener Schnitzel (3 euro) e me la sono mangiata vedendo un pezzo della partita Turchia-Croazia. Non me ne fregava granché ma appunto non volevo impegnarmi, che so, con un film. Ho voluto proprio gustarmi la mia Wiener Schnitzel fin nella sua piú profumata e saporita sfumatura. Solo a metá mi é venuto in mente il confronto con la scena di Fantozzi. Eccovi uno specchietto di Fantozzi Vs Grissino ^_^

Partita
Fantozzi: Italia-Argentina
Grissino: Turchia-Croazia

Posto
Fantozzi: Poltrona
Grissino: Sedia economica da ufficio con le rotelle

Piano
Fantozzi: Tavolinetto
Grissino: Scrivania

Vestito
Fantozzi: Vestaglione di flanella
Grissino: Pantaloncini corti (26°C in casa sigh...)

Piatto:
Fantozzi: Piattone di spaghetti
Grissino: Wiener Schnitzel con abbondante marmellata di mirtilli rossi

Bibita:
Fantozzi: Birrone gelato
Grissino: Bicchierone di acqua gelata

Libertá
Fantozzi: Rutto libero
Grissino: Cioccolato libero

P.S.: La Turchia ha vinto ai rigori e ieri sera qui han fatto un casino fino all'1.30! Grrrrrr!! Spero che la Turchia non vada oltre perché vorrei dormire alla sera. Intanto ieri andando a tedesco ho visto tante croate (bionde e bellissime) che andavano allo stadio mentre di turche non ne ho quasi viste... solo uomini (tanti). Lascio a voi ogni commento.

venerdì 20 giugno 2008

Cose di casa

Ho vissuto a casa coi miei fino a 35 anni e oltre. Poi di colpo ho cambiato cittá e sono andato a vivere da solo. E' vero che son sempre stato abituato a fare le cose di casa autonomamente ma é evidente che farle per una settimana o due volte al mese non é come farle sempre. Riflettendo direi che dopo un anno, grossi problemi non ne ho avuti. I problemi maggiori derivano dallo STIRARE: non so mai da che parte cominciare e poi piegare le cose bene, aiuto! La maggior parte delle cose complicate me le stira mia mamma quando viene su e per il resto mi arrangio. Ma vorrei riuscire a cavarmela anche con le cose non semplici da stirare. Il dipendere da un'altra persona mi scoccia parecchio. Cucina, spesa, gestione provviste come potete immaginare non mi danno il minimo problema. Piú noiosa e un attimo incasinata la parte pulizia, diciamo piú una scocciatura che un problema. La parte di gestione economica non é un problema visto che non ho le mani bucate anche se fare lo shopping mi piace un casino. Per tenere nota delle spese, uso un programma di contabilitá che si chiama Money Manager Ex ed é gratuito (Open Source). E' molto comodo, si riesce a tenere la contabilitá e il budget senza grandi sforzi una volta capito come funziona. Ha poi dei bei grafici per capire dove vanno i (sigh...) soldi. Gestisce inoltre piú conti correnti (io gestico il CC e la carta Postepay). La parte PC pure nessun problema a parte qualche spesuccia per l'hardware vecchio (vedi ventola, cartucce stampante, ecc.). Bollette, affitto e simili son tutte pagate via Home Banking. Banca OK, le spese sono solo il canone trimestrale ci circa 13 euro e Internet pure non é malaccio. Ufficialmente é lenta ma secondo me ha delle prestazioni piú che accettabili. Insomma il tutto gira bene. Sono rimasti solo pochi buchi. Lo stirare, il problema veterinario (uno bravo e vicino non l'ho ancora trovato... quella di cui mi fido é a circa 20 chilometri da Vienna) e vabbé, il lavoro col quale si sistemerá anche il problema assistenza medica (per ora sono solo coperto per il Pronto Soccorso). Posso essere abbastanza contento, no? E per voi quali cose rappresentano una scocciatura a casa?

giovedì 19 giugno 2008

Numero 5

Vi ricordate di NUMERO 5?! Chi ha visto il film Corto circuito non puó esserselo scordato! Quel tenero robottino che continuava a dire "necessito input, necessito input" che a causa di un fulmine era diventato senziente. Ebbene, la Pixar che é poi quella che ha prodotto insieme alla Disney Ratatouille e "Gli Incredibili" ha prodotto WALL-E un cartone-film dove il protagonista é un robottino simpaticissimo che assomiglia incredibilmente a numero 5. Sul sito ho visto il trailer e sembra davvero un bellissimo film!! Guardate anche che carino Wall-E alle prese con un aspirapolvere nella sezione video del suo sito! Credo che sará un altro film imperdibile per me che amo la fantascienza. La Pixar é davvero andata in crescendo: Gli Incredibili erano simpatici ma niente di pazzesco, Ratatouille é bellissimo sia come personaggio che come trama e Wall E si appresta a diventare pure un film cult quanto a qualitá delle animazioni e tenerezza del personaggio che pur é una macchina molto abbozzata dalle sembianze ben poco umane. Ma da quel poco che si vede nel trailer, l'umanitá é tutta data dal suo modo di fare che vi conquisterá subito!! Uscita al cinema: 17 ottobre. Eccovi il tralier in inglese (quello in italiano lo trovate nel sito italiano al link che ho messo sopra):


Ho visto anche che a breve uscirá la seconda parte delle Cronache di Narnia ossia il Principe Caspian. Dopo la prima scadente puntata, vediamo cosa sono riusciti a fare... devo dire che per fortuna questo episodio si presta meglio a fare un buon film.

P.S.: Auguri a Shaindel!! Oggi é il suo compleanno!! E fra poco viene a trovarci (a trovarvi :-P ) in Italia: datele un benvenuto!!

mercoledì 18 giugno 2008

Ospiti viennesi

Dunque, non vi ho ancora raccontato di domenica scorsa quando é venuta a trovarmi quella mia amica con suo marito e la figlia. E' stato molto carino. Ho preparato una crostata ai lamponi e un gugelhopf (specie di ciambella) allo zafferano con salsa di lamponi. La bambina all'inizio aveva una paura terribile della mia dalmata perché nel film i dalmata sono una cosa ma dal vero sono comunque cani di media grandezza. Poi, a differenza di altri, sembrano piú grossi perché sono molto alti. La bambina ha giocato tutto il tempo con il pupazzo animato di Piccolo Chef che adorava e poi con salino e pepino dell'Alessi che mi ha regalato Amica L. Comunque abbiamo parlato in tedesco e poi Amica U ha detto che si interessava anche lei per trovarmi un lavoro e abbiamo parlato di alcune possibilitá. E' stata molto carina e gentile; il marito (colombiano) pure é simpatico. Malgrado i miei preconcetti (sigh, ammetto che un pó li avevo), mi sembra davvero simpatico e uno con cui organizzare qualcosa tipo feste, gite, ecc. Uno pratico come piace a me. Insomma, é proprio vero che non si finisce mai di imparare e di conoscere e di vedere quanto il mondo sia grande. Ora spero di avere dato la stessa piacevole sensazione e quindi speriamo di vederli ancora in futuro. E' stressante stringere nuove amicizie... vi ricordate come era andata a finire con l' "amica brasiliana" e con le ragazze delle conversazioni di tedesco? :-(

P.S.: L'Italia ha vinto: non ho visto la partita ma insomma, diciamocelo, gli é andata bene. O si danno una svegliata o non vanno molto in lá lo stesso.

martedì 17 giugno 2008

E' partito il quinto corso di tedesco

Ed eccoci al quinto corso di tedesco. Durerá solo tre settimane ma sará intenso: tutti i giorni dal lunedí al venerdí. Ieri eravamo in 5. C'é un ragazzo francese, uno ungherse, una ragazza ucraina (credo, comunque ex URSS) e un signore piuttosto in etá dalla Macedonia. Cominciamo dal ragazzo francese che, devo dire, mi sta un pó sulle palle. Ma possibile che tutti i francesi che ho conosciuto alla fine tirino fuori qualcosa per dire che sono i migliori?! Lui é un fighettino che si occupa di Marketing per Air France qui a Vienna. Credo sia in stage o qualcosa del genere. Beh, non ci crederete ma stavamo parlando di lingue, di come sia difficile il tedesco e di come certe lingue siano piú musicali di altre e lui ha piazzato un bel "il francese é la lingua piú bella del mondo". Ora, se anche fosse, CAVOLO TE LA TIRI?! Cosí gli ho risposto che era vero, il francese parlato da una ragazza é una favola MA che i ragazzi forse é meglio che parlino un'altra lingua tipo il tedesco. Deve aver capito che gli stavo dando del gay per cui ha subito detto "ah, ma anche l'italiano é una bellissima lingua" ih ih ih :-D E poi nella pausa per farsi vedere fa "Ma voi lavorate?! Io lavoro dalle 9 del mattino alle 9 di sera: é pesante!" e io "Eh, guadagnerai bene, poi pensa alla carriera!". Non ha potuto che rispondere "giá... son qui per questo". Poi c'é la ragazza russa/ucraina che é simpatica. Magrolina, é programmatrice di SAP, sposata, ha come hobby il giardinaggio. E' quella con cui probabilmente mi intendo meglio, perché secondo me é quella che vuole davvero imparare il tedesco. C'é poi il "direttore di non ho capito bene cosa", ossia la persona piuttosto anziana che viene dalla Macedonia. Per strappargli un sorriso bisogna tirar su e attaccargli i bordi delle labbra con lo scotch: insomma, sembra il tipico burocrate ex sovietico che si legge in tutti i romanzi sulla guerra fredda. Infine c'é il ragazzo ungherese che sembra simpatico ma ho giá capito che non ha gran voglia di studiare il tedesco. Visto che di lavoro in Ungheria non ce n'era, la zia che abita qui in Austria gli ha detto di venire qui. Ma lui secondo me non ha capito che piú tedesco impara e meglio é e che quindi deve farselo piacere con le buone o con le cattive!! E infine... ta-dá... c'é la prof. SIGH. E' viennese ma sigh, sigh, mi sembra un pó... ehm, sigh, argh... BURINA! Magari é solo una mia impressione ma insomma, quella precedente ("l'alternativa") e quella che mi é venuta a trovare domenica (prof anche lei) sono cosí carine, delicate e aggraziate! Insomma, non mi piace molto. Anche la lezione non mi ha molto soddisfatto. Innanzitutto scrive poco alla lavagna, poi tutta conversazione e niente ripasso di grammatica come faceva "l'alternativa". E poi secondo me non ci corregge a sufficienza quando facciamo gli errori nel parlare. No, no, non ci siamo. La ragazza russa deve aver avuto piú o meno le mie idee perché sull'ascensore ha detto che lei vorrebbe piú grammatica e sí, che dovrebbe scrivere di piú. Poi la prof é stata anche lí 15 minuti a disquisire sulla pronuncia delle parole alla viennese, alla tedesca, in dialetto... eh, ma tanto non capiamo niente lo stesso eh eh eh ;-) Infine ieri sera ci saluta e le chiedo "ma i compiti?" e lei "beh, oggi é il primo giorno, niente...". Questa non l'ho capita. Vabbé, cercheró di approfittare che siamo in pochi per parlare e poi studiare studiare studiare. Ormai a questo punto devo solo essere seguito per la conversazione, per grammatica e parole quasi tutto pesa su di me. Peró cavolo, la prof sfigata era meglio non averla! :-(

P.S.: Sigh ieri l'Austria ha perso... andando al corso c'erano un sacco di tifosi e... di tifose! Non pensavo. :-P Ora, io non so in Italia con cosa si vada allo stadio ma qui praticamente tutti avevano la lattina di birra in mano!! E una ragazza si stava bevendo una bottiglia intera di vino bianco! GASP!!!

P.S.2: Ricordatevi di scaricare Firefox 3. Il download ufficiale é possibile dalle 19 di questa sera e la gara ovviamente si prolunga per 24 ore quindi potete partecipare scaricandolo dalle 19 di stasera alle 19 di domani. Buon divertimento. QUI trovate spiegate le migliorie con tanto di immagini.

lunedì 16 giugno 2008

Partite e partitelle, calciatori e calciatrici

Ieri guardando il Corriere della Sera on line ho scoperto che a Vienna si é giocata una partita un pó particolare: quella del Sexy Soccer 2008! :-D Praticamente sulla spiaggia artificiale che c'é di fronte all'isoletta in mezzo al Danubio hanno organizzato una partita fra pornostar tedesche e austriache. Chissá se oltre al loro mestiere sono anche brave a far girare la palla ^-^ Qui trovate delle foto dell'evento, queste invece sono state fatte da uno spettatore e son piú genuine mentre sul sito ufficiale http://www.sexysoccer2008.net potete trovare le foto di tutte le protagoniste. Qui sotto invece c'é il filmato di presentazione. Visto che le ragazze di tutta Italia sbavano per Buffon & Co. nudi e sudaticci (brrr, che impressione mi ha fatto questa foto!!), qualcuno avrá pensato pure a far distrarre noi poveri ragazzi, no?


P.S.: Ieri sera stavo al PC quando ho sentito un gran casino... era la Turchia che nel giro di cinque minuti ha fatto 2 goal e ha eliminato la Repubblica Ceca. Sigh. Io invece speravo che venisse eliminata la Turchia visto che qui ci sono un sacco di turchi e giá son rumorosi e casinisti di default, figurarsi se si gasano per la loro nazionale... :-/

domenica 15 giugno 2008

Mappa dei dolci viennesi: Biedermaier Torte



BIERMAIER TORTE
Prezzo: 2,60 euro
Descrizione: Una base di pan di spagna al cioccolato, strati di panna leggermente aromatizzati alle nocciole e al nougat, inframmezzati da uno strato di marmellata di mirtilli rossi e mela cotogna, il tutto ricoperto da un biscotto bicolore al maraschino e una gelatina trasparente. Lato esterno decorato con codette di cioccolato.
Comprato da: Pasticceria Aida, Vienna
Giudizio: Una delle torte piú complicate che abbia mai mangiato qui a Vienna. Buono e originale il pan di spagna superiore, troppo dolci e troppo poco saporiti gli strati di panna aromatizzata. Niente di speciale la base al cioccolato. Sicuramente si poteva fare di meglio. Peccato.
Voto dolce: 6,5

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.

sabato 14 giugno 2008

Ospiti viennesi

Non so se l'ho giá detto ma domani avró i miei primi ospiti viennesi conosciuti per caso. Si tratta di una ragazza che ho conosciuto dove faccio lezione di tedesco e che é una delle insegnanti (non la mia di cui vi ho giá parlato peró!). Verrá con suo marito (che é colombiano) e il figlio piú piccolo. Son contento, sto predisponendo adeguati vettovagliamenti dolci ^_^ penso di fare una crostata alla marmellata di lamponi e un altro dolce alternativo. In emergenza ho dei knödel dolci alle castagne fatti da me e poi surgelati. Con tre dolci dovrei essere coperto. :-P Da bere thé e succhi di frutta. Poi mi han detto che portano anche loro qualcosa. Beh, vedremo, speriamo che la cosa riesca bene. Sarebbe carino cominciare ad avere amici viennesi e chissá, magari mi trovo meglio che con quelli milanesi. Non é una critica ma una conseguenza di certi modi di fare le cose, certe abitudini e di un certo modo di vedere le cose.

P.S.: Ieri ho visto un pezzetto di partita dell'Italia (gli ultimi 25-30 minuti) e devo dire che l'unico da salvare é Buffon. Non so come faccia a piacere tanto alle ragazze (vero Shaindel?) ma devo dire che oltre a essere effettivamente bravo (parato un rigore) é l'unico che ha avuto la coscienza sporca e di dire che si scusava per l'orribile prestazione con l'Olanda. Insomma, l'unico ad avere un minimo di decenza in mezzo a questi tristi multimilionari. Secondo me comunque non c'era il rigore per la Romania. Si sono spintonati a vicenda e poi puff son caduti.

venerdì 13 giugno 2008

UPS kaputt ist !

Ieri stavo installando Ubuntu server (Linux) per cominciare i miei studi quando a un tratto... SPRAAAT! CIUNF! PC spento. All'inizio mi é venuto un tuffo al cuore. Visto che avevo sentito lo "schiocco elettrico" mi son detto "Sta a vedere che é partita la scheda madre o l'alimentatore e devo pure ricomprare il PC nuovo!!" Poi per fortuna ho scoperto che qualcosa era sí partito ed era il mio vecchio UPS (gruppo di continuitá - batterie) comprato circa 7 anni fa. Tolto quello e collegato il PC direttamente alla corrente, tutto é tornato a posto. Ora con calma vedró di collegarlo al "nuovo" UPS comprato circa tre anni fa che era destinato ad altro. Eh sí, ne avevo due, con gli sbalzi di tensione terrificanti che c'erano a Milano avevo UPS-ato tutto!!. Certo peró che palle quando le cose vecchie si rompono: ventolina, monitor e ora l'UPS! Sempre in tema informatico, segnalo a tutti che la nuova versione di Firefox 3, senza dubbio il miglior browser in circolazione, uscirá il 17 di questo mese e che ci sará una grande festa virtuale dove si cercherá di battere il record mondiale del numero di download giornalieri di un browser. In pratica, se tutti andranno il 17 a scaricarsi Firefox 3 e si raggiungerá un certo numero, tale evento entrerá nel Guinnes dei primati. Hanno creato persino un dominio apposta per l'evento: Spread Firefox. Beh, io partecipo, é un pó che tengo d'occhio l'uscita di Firefox 3 che fra l'altro dovrebbe essere anche molto piú veloce di quello attuale e non vedo l'ora di installarlo (speriamo che funzionino tutte le estensioni che uso). In un'epoca dove le versioni nuove dei software son sempre piú pesanti delle precedenti, non é una cosa da poco avere una versione piú veloce. Quindi, forza, il 17 aggiornate il vostro Firefox e se usate Internet Explorer, provate a scaricarlo per darci un'occhiata: non lo lascerete piú! ;-)


Download Day


P.S.: Ma che sfigato questo europeo! L'altro ieri la Svizzera ha perso 2-1 con la Turchia ed é fuori. Ieri l'Austria ha pareggiato all'ultimissimo e dopo la sconfitta della prima giornata mi sa che andrá fuori anche lei. Ieri ho guardato gli ultimi 5 minuti della partita e cosí ho ammirato le bellissime tifose austriache quando facevano le inquadrature sulle tribune ^_^ Stasera se non sbaglio gioca l'Italia. Speriamo che la sfiga non prosegua :-D anche se i calciatori italiani, con quel che son pagati, non possono tirare in ballo questioni di sfighe. Al massimo di incapacitá. ^_^

giovedì 12 giugno 2008

Non guardatelo

L'altra settimana ho affittato il film piú orribile che mi sia mai capitato di vedere. Di film pietosi ne ho visti diversi ma nessuno, ripeto nessuno, era di qualitá cosí bassa da essere paragonabile alle mie riprese fatte con la videocamera. Qualcuno é riuscito a fare questo capolavoro, a distribuirlo in giro per il mondo, chiamandolo Five Across the Eyes ! In teoria doveva essere un film con protagoniste 5 ragazze che vengono perseguitate da una maniaca. In realtá l'80% del film si svolge in un furgoncino e giá di per sé questo é tristissimo. Ma poi essendo girato di notte, le immagini hanno un rumore di sottofondo terrificante (proprio come con la mia videocamera amatoriale) e, no davvero non ci crederete, in alcune scene la videocamera va completamente fuori fuoco!! E non hanno nemmeno rigirato quelle scene. Manco i miei filmati amatoriali hanno simile porcherie dentro!! Le scene fuori fuoco ho la decenza di tagliarle o rigirarle. Per concludere, la trama non esiste e le protagoniste sono assolutamente... sceme. Possibile che in cinque con la maniaca a terra, a nessuna venga in mente di immobilizzarla?! O farla fuori? (ci penseranno dopo 1:40 di riprese obbrobriose). Non ce l'ho fatta a vederlo tutto in un colpo visto lo schifo che era. Ne ho visto 33 minuti e poi la seconda parte piú tardi perché proprio un film cosí non mi era mai capitato. Ma credo bastino alcuni commenti presi da IMDB da parte di altri spettatori per rendervi conto di che cosa sto DAVVERO parlando:

I think this movie was supposed to be shocking. But the only way in which it is indeed shocking is how shocking badly it's been made ...and simply is. It's one-and-a-half hour of torment. [...] there was two cameras used in the entire film (which was OK) but they seemed like really cheap cameras. [...] My advise: Don't watch this under ANY circumstances.


If you have bought this DVD but not yet unwrapped it Don't, take it back and demand your money back, i've wasted mine don't do the same.


Urghh....... AVOID AT ALL COST!


Less than 10 minutes into this film I wanted it to end as it was painful. [...] Avoid it at all costs.


THE worst film I have ever seen - DO NOT GIVE A PENNY FOR IT! Where do I start??? Utter rubbish. Terrible soundtrack. Terrible acting. Terrible make-up. No plot. Zero suspense. Most intelligent line in the film:- "Don't go out there, or she'll get you! If she gets you, she'll kill you and if she kills you , you're dead!" [...] Avoid AT ALL COSTS!!!!!


It would be a crime against films to call this a film, it is in no way shape or form a film. In what can only be described as an idiot filming some airheads with a video camera, you will require the patience of a million saints to get through the first twenty to thirty minutes of this hideous dross. I don't know who wrote the script but they certainly had no business in doing so and must have to be on magic mushrooms if they think they have any future in the film industry. I won't even waste my time going into the details of the "film" as I would struggle to find any. I turned this thing off after half an hour because it was utter garbage. Unfortunately on the vote out of 10 options, one and awful is the lowest you can vote for and anyone involved in this project should take that as a compliment.


Do not waste your time watching this! Unless you want to study it for all the wrong things you shouldn't do to make a good film. [...] I wasted precious time which they cannot give back. I feel compelled to write this report to warn others not to waste their time watching this crap. If this was a student project, i would have to say not bad, but only for the first 15 min... after that it gets annoying.


This was probably the worst movie ever, seriously. I could actually do better myself, it wasn't even set up properly.


Its *beep* horrible. The acting is *beep* horrible, the sound department is *beep* horrible, the lighting is *beep* terrible. The plot is *beep* terrible. The music is *beep* horrible. The opening credits were *beep* I haven't seen the best part of the *beep* film.....by this I assume the credits are somewhat less *beep* annoying. But I bet they still *beep* suck in some way. I really wish someone would be kind enough to hammer a *beep* nail through both my testicles. I want to pass out with pain.


Ecco, buttati nel cesso circa 1,70 euro di noleggio. Cosí imparo a non leggermi IMDB prima di affittare un film sconosciuto e a fidarmi di quello che dice la rivistina gratuita che danno nella mia videoteca!! :-/

Ad ogni modo, se per caso siete masochisti QUI c'é il sito ufficiale e qui sotto vi metto il trailer. Prendete la sequenza dell'auto con le ragazze che urlano una sopra l'altra e moltiplicatelo per 1 ora e 35 circa e avete il film.


mercoledì 11 giugno 2008

I segreti nascosti della Prof parte seconda

Il mese scorso vi avevo parlato dei segreti della mia Prof di tedesco. L'altra settimana siamo andati tutti insieme fuori a far due chiacchiere per l'ultimo giorno di corso. Purtroppo la Prof mi ha tradito alla grande e si é rimagiata la parola di andare da Tichy. Bella viennese che é! (infatti lei ha detto che non le piace esserlo... insomma, ve la spedisco in Italia, OK?). Dapprima ci siamo parcheggiati nella pasticceria Aida e di seguito han voluto a tutti i costi andare in una birreria. Insomma, poco mancava che facevamo la ronda nei locali di Vienna. Ecco, devo dire che tutti, in particolar modo il ragazzo Afghano mi hanno fatto un gran complimento: mi han detto che son proprio poco italiano e molto austriaco! :-P Alla conclusione ci sono arrivati dopo che:
  1. Ho detto che dell'Europeo non me ne fregava molto e probabilmente nemmeno avrei guardato le partite... magari magari giusto se l'Italia andrá in finale. (italiano tipico = appassionatissimo di calcio)
  2. Si parlava di REGOLE. La Prof (viennese) ha detto che per lei qui sono troppi squadrati. Per esempio si son lamentati per la sua festa di compleanno. Per forza dico io: qui l'ora del silenzio é alle 22.30, lei alle 23.30 faceva ancora casino. E lei: sí ma ci vuole un pó di tolleranza. E io ho pensato "sí ma se uno deve alzarsi alle 5.30 alla mattina per andare a lavorare posso capire che sia poco tollerante!" Insomma, lei ha detto che si sente un pó "alternativa" e io le ho detto che sono invece d'accordissimo con tutte queste regole che ci son qui. Come detto, ve la spedisco, OK? (italiano tipico = poco a suo agio a seguire molte regole)
  3. Praticamente il mio pasto serale é stato una fetta di torta (italiano tipico = pasta!! O comunque qualcosa di salato)
Insomma, mi spiace ma non porto bene la bandiera dell'Italia. Peró, a pensarci bene, in realtá la porto benissimo perché faccio vedere che i luoghi comuni tipici degli italiani, non son veri. Insomma, mi merito un premio sia come italiano che come viennese, no? ;-P

P.S.: Mi son dimenticato di aggiungere che la Prof. che é bassa, magra e di corporatura esile si é scolata 1 litro di birra e mi ha detto che in una serata intera riesce a berne anche 2 litri. Beh, una vera viennese da questo punto di vista!! ^_^

P.S.2: Aggiornata la lista dei Blog che leggo. Cercatevi, magari avrete una piacevole sorpresa. ;-) Se non ci siete, segnalatemelo che al prossimo aggiornamento vi inserisco: ieri ho avuto una giornata un pó incasina e non ero molto sveglio al momento dell'update. :-/

martedì 10 giugno 2008

Colloquio

Ieri ho fatto il colloquio. Non é andato granché bene. Sono stato contento perché ho parlato molto di piú in tedesco rispetto all'altro colloquio ma il problema in questo caso non era il tedesco. Purtroppo io ho delle conoscenze molto verticali, adatte a grandi realtá dove ognuno ha il suo compito molto specializzato e il gruppo punta all'eccellenza con il contributo di alto livello dei singoli. E' tipico per esempio degli States dove ci sono aziende con migliaia di dipendenti e decine di sedi e i gruppi IT lavorano in team, a strettissimo contatto e molto spesso con ruoli molto ben definiti (chi si occupa di reti, chi di software, chi dei server, chi dell'helpdesk, ecc.). Ieri invece mi han chiesto di fare il "tuttofare" solo soletto. Cosa che non posso attualmente fare in quella azienda non perché non voglia ma perché certe conoscenze di alcuni software che loro hanno, non le ho. Posso studiarle senza problemi ma non son cose che si fanno schioccando le dita dall'oggi al domani. Per cui, nei prossimi mesi, i compiti da affrontare saranno diversi:
-tedesco (da migliorare tramite corsi)
-guardare un pó l'argomento script (mi guarderó la Powershell di MS)
-guardare un pochino Linux (giocheró un pó con Ubuntu e/o Red Hat e gli How To)
-guardare un pó SQL (la cosa piú dura delle tre)
Non é necessario che impari chissá cosa di tutti questi argomenti. Oggi mi é stato chiaramente detto. Ma se imparare le basi é quello da fare qui per poter lavorare, é quello che faró. Anche se la cosa violenta il mio io e il mio modo di lavorare che non é quello di privilegiare la quantitá di informazioni rispetto alla qualitá che a mio parere dovrebbe essere la piú alta possibile. Il mondo avanza con le eccellenze nei singoli campi non con i tuttofare. Ma per riuscire a stabilirmi qui, per avere la mia casetta dei sogni, pur a malincuore, son disposto anche a questo. Per il resto, vi segnalo che Grissino dopo il plebiscito anti-papillon (!) é andato al colloquio in CRAVATTA e vestito come nella foto qui sotto. Come vedete, grazie a questo filmato (che Internet sia benedetta!!) dopo una decina di tentativi son riuscito pure a fare un bel nodo alla cravatta che fra l'altro mi é stata regalata da Colette ed é arrivata giusto ieri per il colloquio! Purtroppo il tutto non é servito a molto... :-(

lunedì 9 giugno 2008

Tutto pronto per gli EM 2008

Qui é tutto pronto per gli Europei. Nelle stazioni hanno messo tutte le indicazioni su come recarsi allo stadio e poi le fontanelle e la FAN ZONE. Praticamente si tratta di zone dove é possibile vedere le partite su giganteschi tabelloni. Si potrá entrare solo dopo controllo, tipo allo stadio. Chissá mai che per un micidiale colpo di fortuna il colloquio di oggi vada bene e sia al lavoro quando il tutto funzionerá a pieno regime... altrimenti magari un giretto me lo faccio e vi posto qualche foto! :-P Nel frattempo ecco qui alcune proposte alimentari che é possibile trovare nei negozi viennesi, fatte apposta per l'Europeo. Ovviamente ci sono un sacco di alimenti preconfezionati che omaggiano con gadget tipo bracciali, palloni, trucchi per dipingersi la bandiera austriaca sul viso e i giornali hanno abbondantemente regalato le bandierine austriache da mettere sulle macchine (ne ho vista anche qualcuna croata peró). Qui vi ho selezionato peró le "opere d'arte alimentari" dell'Europeo ;-)

Affettato (che fra l'altro mi piace molto) con calciatore fatto con ripieni diversi
Uova sode col guscio dipinto coi colori austriaci
Donuts decorate coi colori austriaci

domenica 8 giugno 2008

Die Todeskandidaten

Ieri sera ho visto "Die Todeskandidaten" (ossia I Candidati defunti / morti, The Condemned nel titolo originale). Ovviamente si tratta di un film minore senza grandi pretese peró alla fine sono stato soddisfatissimo! Effettivamente anche guardando in giro si nota come la critica lo abbia stroncato ma il pubblico non ne sia poi rimasto cosí deluso. Gli ingredienti giusti ci sono tutti: azione, suspence, trama e naturalmente un finale dove vincono i buoni. :-P Fra i 10 candidati c'é anche un italiano che si distingue per... ehm, guardate il film che poi ci facciamo due risate insieme, non ve lo voglio svelare qui. Inoltre, fateci caso, il film é anche una satira contro i programmi tipo "Grande Fratello" in cui le foto dei protagonisti eliminati vengono contrassegnate da una X. Peccato che qui quando uno é contrassegnato da una X significa che é morto dilaniato da un braccialetto esplosivo. Se volete passare una serata spensierata, ve lo consiglio. Attenzione che ci sono alcune scene non adatte ai bambini o alle persone un attimo "delicate". Voto? Mah, un 7 per l'azione senza un attimo di tregua e il lieto fine ci sta tutto. Ho visto altri film ben piú famosi che sono delle vere schifezze a confronto. Sí, promosso, senza alcun dubbio.

sabato 7 giugno 2008

Pepsi cola... ma chi la vuole?

Ieri, causa un volantino pubblicitario consegnatomi a casa, ho scoperto che la filiale Schnitzelhaus dove vado di solito ha cambiato gestione e marchio. Era immaginabile visto che ce n'erano due appiccicate vicine e mi ero sempre chiesto il motivo di ció. Ad ogni modo era lí lí tentato dal provare menú e qualitá della carne visto che i prezzi erano leggermente piú bassi quando ho visto che nel pacchetto base (Schnitzel + patatine + bibita) danno la Pepsi cola anziché la Coca cola. E visto che io non bevo bibite di solito la Coca la riciclo per gli amici che passano a trovarmi. Ma non ho ancora incontrato una persona in vita mia che abbia detto "io preferisco la Pepsi alla Coca Cola". Ma come fanno a resistere con le vendite? Cosí non so se proveró il locale. Quantomeno non in tempi brevi. Non ho voglia di pagare un extra per avere sul gobbone una Pepsi che nessuno berrá. Ho giá il frigo ingombrato dalle due lattine di bevanda energetica BIO al guaraná che ha regalato mia zia a mia mamma che a sua volta ha scaricato a me. Praticamente una miscela di acqua, zucchero e polverine che probabilmente non vorrá mai bere nessuno!!

venerdì 6 giugno 2008

Incredibile ma vero...

Ogni tanto mi stupisco della stupiditá della gente. So che spesso la stupiditá andrebbe chiamata solamente ignoranza ma non riesco a credere che certa gente faccia davvero certe cose. Leggevo un articolo sull'incidente capitato alla centrale nucleare slovena e cosí di link in link sono passato a una descrizione abbastanza particolareggiata dell'incidente di Three Mile Island (centrale nucleare) fino a quello avvenuto a Goiânia dove, udite udite, dei tizi sono penetrati in un ospedale abbandonato, hanno rubato una capsula contenente una "palla" di sostanza molto radiottiva che emanava una luce azzurrina. Ovviamente non sapevano di cosa si trattasse. L'hanno quindi venduta a uno sfasciacarrozze che ci voleva fare (riudite, riudite!) UN ANELLO PER LA MOGLIE (che é poi morta in seguito per le radiazioni). Due suoi dipendenti sono morti anche loro per le radiazioni subite cercando di aprire il contenitore. Il fratello ha poi pensato ben di spargere un pó di quella bellissima polverina blu fosforescente in giro per la propria casa facendoci anche giocare la figlia di 6 anni (morta ovviamente anche lei). E il secondo fratello dello sfasciacarrozze, non potendo essere da meno, ha pensato bene che sarebbe stato bello dipingersi addosso con quella polvere, a mó di tatuaggio, una bella X... Ora, OK, io capisco che probabilmente erano persone ignorantissime e manco sapevano cose fosse una sostanza radioattiva ma davvero, oltre alla stupiditá di chi gestiva l'ospedale che non ha pensato di segnalare come pericolosa la capsula, questa sembra davvero una storia da film dell'orrore mischiata a incoscienza estrema delle persone!!

giovedì 5 giugno 2008

I furbi non ci sono solo in Italia...

I furbi non ci sono solo in Italia, bensí anche in... Afghanistan! :-D Eh, ovviamente mi riferisco al mio compagno di corso di tedesco. L'altro giorno la prof ci restituisce i compiti di casa corretti. Dice a me e alla mia compagna che vanno molto bene e poi guarda lui e dice: "ma i compiti li fai da solo? Perché sia la ragazza giapponese che Grissino qualche errorino lo fanno sempre mentre i tuoi sono sempre perfetti". Ora, lui giá dalla prima lezione i compiti di tedesco ha detto che non li voleva fare. Poi dopo che la prof glieli ha chiesti un pó brontolando ha cominciato a portarli ogni volta. Sí ma secondo me fatti da qualcun'altro!!! Infatti lui é il piú scarso della classe e mi sembra impossibile che li faccia meglio della mia compagna giapponese e di me. Che tipo, eh?
Domani intanto sará (purtroppo) l'ultimo giorno di corso. Di solito si esce tutti assieme e si va a fare conversazione in un caffé. Io ho oggi proposto l'Eissalon Tichy che sembra uno dei piú buoni, rinomati (e stranamente economici) della cittá. Spero che la mia proposta venga accettata cosí vi potró dire se anche per il problema gelato ho risolto. Infatti, fino ad ora a Vienna non ho ancora trovato gelaterie che mi comvincessero. Mi spiace, son pignolino pure sul gelato!! Ad ogni modo mi porteró la macchina fotografica e ho giá in mente di prendere o una coppa molto cioccolatosa o, piú probabilmente la specialitá del locale ossia i Eis-Marillenknödel. Non ho mai mangiato dei knödel gelati, questi dovrebbero essere delle palle di gelato alla vaniglia con dentro albicocche (voglio vedere messe come) e il tutto ricoperto da nocciole tritate passate in padella (ossia arrostite cosí diventano piú croccanti e profumate). In alternativa potrei comprarmi da portare a casa i Marillenknödel e prendermi:
  • Coup-Ostarrichi (Marillenkompott, Marillenmark, Madeleine, Erdbeereis, Haselnußeis, Schokoladeeis, Schlagobers) ossia una coppa con composta di albicocche, liquore di albicocche, Madeleine, gelato alla fragola, gelato alle noci, gelato al cioccolato, panna montata. Oppure
  • Coup-Praline (Haselnußeis, Pralineneis W. Trüffeleis, Schokosauce, Schlagobers) ossia una coppa con gelato alle noci, gelato alle praline bianche e scure, salsa di cioccolato e panna *sto svenendo*. Oppure
  • Maroni-Eiscreme (franz. Maroni, Schlagobers, Vanilleeis) ossia una coppa con pezzi di marronglacé, gelato alla vaniglia e panna montata.
Stay tuned!!

mercoledì 4 giugno 2008

Ich habe Angst

Ich habe Angst ossia... che angoscia! Ieri hanno risposta a una mia e-mail e mi hanno fissato un colloquio per lunedí prossimo. D'un lato son contentissimo ma dall'altro molto nervoso. Con questo caldo che vestito mi metto?! Penso camicia, farfallino e un giacchino elegante e poi spero di riuscire a capire quello che mi dirá il tipo e soprattutto di spiccicare un discorso sensato. Giá mi emoziono in italiano, figurarsi in tedesco!!! E' tanto che sogno di avere un lavoro. I risparmi sono scesi a un livello molto preoccupante e io sono pure stufo di tirar la cinghia... che nel mio caso vuol dire non concedermi mai uscite (eccetto quelle "obbligate" tipo corso di tedesco), niente torte o cose salate comprate in pasticceria, niente bibite, DVD e cose del genere. E anche col mangiare prendo solo cose poco costose. Niente gamberetti, tonno fresco, selvaggina, formaggi lussuosi, carne o affettati di lusso e via dicendo. Insomma, puó andarmi una volta un pochino bene? Potró finalmente concedermi un Krapfen a settimana? Togliermi la preoccupazione dell'assicurazione malattia? Variare un pó la mia alimentazione? Andare con qualcuno da qualche parte senza l'angoscia di spendere? Speriamo. Grazie.

martedì 3 giugno 2008

Anche i nani devono avere i loro cioccolatini...

Oggi vi presento una pasticceria / cioccolateria molto famosa a Vienna ossia la Confiserie Altmann & Kühne che si trova nel centro della cittá proprio appiccicata a Santo Stefano. La caratteristica di questa cioccolateria é quella di fare delle confezioni contenenti dei cioccolatini microscopici, tutti rigorosamente fatti a mano e di gusti diversi. E' uno dei regali classici che vi puó fare un viennese. Io l'ho ricevuto alcune volte. :-P A prima vista se uno non conosce il negozio viene da chiedersi se chi ci ha fatto il regalo abbia per caso il "braccino corto" (la scatola qui a fianco, tanto per darvi un'idea ha un diametro di dieci centimetri). Tuttaltro, le scatoline hanno prezzi piuttosto salati con cifre che sfiorano, per le piú grosse, i 100 euro. Naturalmente per chi non ha problemi di soldi il negozio vi fará volentieri una confezione personalizzata con tutti i cioccolatini che desiderate. Se non volete o potete passare da Vienna, potete ordinarli sul sito della pasticceria. E il successo di questo negozio dimostra che non sempre quello che é piú grande é piú buono. Insomma, come dire, anche i nani é giusto che abbiano i loro cioccolatini...

Come al solito, doppio clic sulle foto per poterle "gustare" al meglio! ;-)


lunedì 2 giugno 2008

Sondaggio patriottico

Ed oggi un sondaggio patriottico! Festeggiate il 2 giugno?

a) No, per me é solo un giorno di vacanza
b) Sí certamente
c) No, cos'é il 2 giugno?

Grissino ha sostituito il 2 giugno col 26 ottobre. E l'ultima volta si era divertito un casino!

Novitá: venerdí scorso ho incontrato una ragazza che fa l'insegnante nella scuola dove vado e siccome io ho la parlantina facile (pure in tedesco quando lo so poco, immaginate voi in italiano...) ci siamo messi a parlare. Alla fine siamo rimasti che viene uno dei prossimi week end col marito per un thé e una fetta di torta. Dopo i bidoni e gli scappa scappa delle altre ragazze, riusciró ad avere qualcuno da vedere ogni tanto per andarmi a divertire e fare due chiacchiere? I miei primi amici viennesi? (beh, insomma, il marito é colombiano!). Vedremo.

P.S.: risposto anche a tutti i commenti dei giorni precedenti ;-)

domenica 1 giugno 2008

Mappa dei dolci viennesi: Marzipan Kartoffel



MARZIPAN KARTOFFEL (Patata di marzapane)
Prezzo: ?
Descrizione: Una pallina di ripieno al burro e cioccolato ricoperto da uno strato di pan di spagna di pasticceria molto leggero e da uno strato di marzapane colorato e formato in modo da sembrare una patata.
Comprato da: Pasticceria Klement, Vienna
Giudizio: Buono la crema dentro, ottimo il pan di spagna (delicato, sofficissimo, non dolce, uno dei migliori mai assaggiati) e non troppo dolce il marzapane. Credo la migliore "patata di marzapane" mai mangiata finora. Sicuramente da provare anche se é una bomba calorica e riempie subito!
Voto dolce: 8

Nota: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci.