martedì 27 maggio 2008

E via con giugno (forse)

Ieri mi sono iscritto anche al corso di giugno. Per ora siam solo in due e perché il corso si faccia dovremmo essere in cinque. Speriamo che gli altri tre si facciano vivi. Intanto altri 250 euro andati. Comunque diciamo che li spendo volentieri perché lavoro (quindi soldi), divertimento, amici passano tutti per la conoscenza del tedesco. Ieri ho anche pagato l'affitto e ho guardato il conto in banca che ormai langue piuttosto malconcio. Mi sa che non se trovo lavoro a breve devo smuovere qualcosa dai risparmi per la casa. Non pensavo ci avrei messo cosí tanto ma in fondo era immaginabile... il tedesco non é una lingua facile. A luglio o agosto daró l'esame per l'ÖSD ( Österreichische Sprachdiplom Deutsch ). Non sará la chiave di apertura del paradiso ma almeno certificherá sul curriculum che una base di tedesco ce l'ho e che un minimo lo parlo. Peccato che non esista un "esame di integrazione culturale": penso l'avrei passato con buoni voti. Per esame culturale intendo un esame dove uno deve dimostrare di essersi integrato, almeno un minimo, con le usanze, la cultura e la lingua del posto. Facendo il paragone con i miei compagni di corso, posso senza dubbio dire con orgoglio che sono il "piú viennese" di tutti. Un tedesco decente sará un altro passo avanti cosí che magari un giorno potró orgogliosamente dire a tutti "Ich bin wiener" senza che abbiano nulla da ridire.

P.S.: Non posso non aggiornarvi sul compagno di corso afghano che ieri con orgoglio ha detto che "é giusto che le donne cucinino mentre gli uomini se ne stanno in panciolle a guardare" e che "qui ci sono un sacco di problemi; ce ne sono meno in Italia", per finire con "Da quando son qui mi fanno impazzire". Qualcuno vuole adottarlo?

24 commenti:

  1. Buongiorno! :-D ma l'afgano spia a casa mia allora? :-D schezo ho un marito che è un tesoro e mentre io cucinavo lui ha pulito il bagno!
    Non ti arrabbiare..ti ho invitato ad un meme ma solo perchè è veramente veloce..vedi l'ho fatto io! e mi piacerebbe sapere qualcosa di più su di te!
    Per il corso bravo! per i soldi non ti preoccupare quando ci saranno problemi qualcosa inventeremo :-P
    Silvia

    RispondiElimina
  2. @Silvia: Provvederó per il meme. Eh, ma i soldi mica posso stamparmeli! :-P
    @Nelsoncocker: forse non hai capito che anche se fosse il piú carino di questa terra, ti tratterebbe comunque come una poveretta inferiore / la sua serva e tu non mi sembri la tipa che si fa mettere i piedi in testa.

    RispondiElimina
  3. Ma si, sicuramente anche a giugno farai il corso e poi l'esame per il diploma che è sempre un buon biglietto da visita ed un punto in più per la ricerca del lavoro.
    Eh, immagino i pensieri... ma cerca di star sereno, le finanze scendono ma salgono anche, vedrai che presto qualcosa si risolve, arriverà prima o poi questo benedetto lavoro e un po' di ossigeno anche sul conto.
    L'afgano con le sue perle da consumato troglodita è un soggetto da museo di Sevrès... per carità, non lo mandare in Italia, digli che se viene qui ci giochiamo a Buzkashi (il gioco della capra al suo paese), magari qualcun altro decente, beh, esaminiamo anche proposte... e per quanto mi riguarda ho già rischiato di finire in un harem una volta e non per scherzo. Ciao. buona giornata. Anny

    RispondiElimina
  4. no non l'adotto sicuro .... ho già uno simile!!!
    il tedesco è sempre stato una lingua che mi affascina.... sono soldi spesi bene.... la cultura, la possibilità di comunicare non hanno prezzo...per il resto c'è... tanta pubblicità...
    buon martedì

    RispondiElimina
  5. ma che tipi conosci?!? hihihi...

    RispondiElimina
  6. brrrrrrrrrrrrrrr brividi.

    che sia meglio l'afgano o ascella?

    Mah ;))

    RispondiElimina
  7. digli pure che venga da me... che lo metto io a cucinare e io sto lì a guardare! grgrgrgr

    RispondiElimina
  8. Bè Grissino non serve prendere un afghano a Vienna per sentire che l'uomo deve stare a guardare mentre la donna pulisce, cucina e stira ...

    RispondiElimina
  9. proprio un simpaticone quel tipo li'...chissa' cosa direbbe di me allora che non cucino affatto... ;.)...sto pensando anch'io di fare un altro corso di tedesco durante l'estate,tra luglio e agosto...non sai come ti capisco per il discorso finanziario in questo momento..

    RispondiElimina
  10. Caspita sei lanciatissimo, complimenti.
    Qui ci vuole proprio un doppio giro di walter. :)

    RispondiElimina
  11. Accidenti che studente modello, e poi il tedesco mi sembra piuttosto impegnativo ...

    RispondiElimina
  12. @Anny: va bene un impiegato dell'ambasciata rumena? Uno studente macedone? :-D Entrambi un pó pelati peró! 8-O
    @Pupottina: come uno simile? Povera te! :-/
    @Butterfly.23: questi mi son capitati!
    @Clio: Ascella.
    @Irene: sí, ma devi munirti di frusta o forse é meglio una pistola...
    @Barbara: é vero, ma questo lo dice perché lo pensa, non perché gli fa comodo.
    @Sariti: dipende se vuoi stare qui o no...
    @Mirtilla: aaaaaah!
    @Glitter: adoro i tuoi giri di Valzer e li ricambio volentieri!
    @2Stella: modello non saprei... faccio del mio meglio ma non sempre ci riesco. :-(

    RispondiElimina
  13. Oh, un talebano e due con la fronte moooooolto ma moooolto alta ?... eh, peccato, tre vere chicche, ma al momento ho altri impegni. Ciao. Anny

    RispondiElimina
  14. davvero esiste questo esame?ma è obbligatorio o facoltativo?

    RispondiElimina
  15. @Anny: eh eh eh. :-P
    @Kekkasino: nooooo, non esiste ma sarebbe bello se esistesse...

    RispondiElimina
  16. Ciao grissino, non ti arrabbiare, davvero, per quello che sto per scrivere: apprezzo molto il tuo coraggio per esserti trasferito a Vienna, io stesso ho lasciato l' "amata" patria per Germania prima e USA dopo, ci accomuna l'odio per Milano.
    Però, da informatico ad informatico, senza polemiche né insinuazioni né cattiverie, se dopo tutti questi mesi non hai ancora trovato un lavoretto c'è qualcosa che non va. Credimi, il tedesco non risolverà assolutamente niente a livello di lavoro. Secondo me devi cambiare qualcosa: il CV, l'atteggiamento, le conoscenze, non so, ma così non va.
    Credimi, è più facile illudersi che non trovi perchè non parli bene tedesco, ma non è così. Scusami se ti parlo con troppa franchezza, e scusami se abbiamo opinioni diverse. Faccio riferimento solo alla mia esperienza passata.
    Detto questo, un enorme in bocca al lupo, perchè vivere senza entrate non è facile.

    RispondiElimina
  17. Ciao! Non son d'accordo con te. Qui non puoi fare tutto in inglese. Magari all'universitá, all'ONU e all'AIEA. Ma in tutti gli altri posti no. Anzi, su molte offerte di lavoro c'é scritto a chiare lettere: buon tedesco... cosa che normalmente mica succede in italia che ti scrivano "buon italiano"!! E poi, scusa, permettimi... se hai da lavorare con un cliente, non puoi pretendere che parli in inglese. Ma secondo te se un americano venisse a lavorare in Italia, potrebbe andare dal cliente parlandogli solo inglese? (o francese o tedesco, cambia tu la lingua a piacere). No. Fra l'altro il mio lavoro spesso prevede una parte di helpdesk magari non direttamente col cliente ma con colleghi. E qui l'inglese é sempre gradito ma é il tedesco che é obbligatorio.

    RispondiElimina
  18. Sarà, ma io ho lavorato in HP a Stoccarda, Vienna e Zurigo e non parlo tedesco, se non qualche frase basilare.

    RispondiElimina
  19. Comunque, secondo me scrivono del tedesco per frenare l'invasione di ingegneri indiani o est europei che arriverebbe altrimenti a far domanda.
    Tu fai il sistemista, vero? Forse come sviluppatore avresti più chances. In ogni caso nei lavori dove c'è il contatto con il cliente locale sarà molto difficile anche quando saprai benissimo il tedesco.

    RispondiElimina
  20. Newyorkino: sviluppatore?! No! A parte che vedo piú inserzioni come sistemista che come sviluppatore ma il fatto che ci siano qui lavori dove tu puoi anche non parlare un'H di tedesco, non significa che TUTTI i lavori siano cosí. HP é come Microsoft, l'ONU e l'AIEA. Ma tu devi anche pensare alle piccole aziende o anche a quelle grosse che peró si rivolgono alle piccole. E lí l'inglese non serve a niente, se non al tuo lavoro quando consulti il sito MS. ?? In che senso é difficile quando sapró bene il tedesco? E per qual motivo?!

    RispondiElimina
  21. Perche' per certi lavori a contatto col cliente bisogna avere lo stesso background del cliente, nel senso di parlarne la stessa lingua ma da madrelingua.
    E come sistemista UNIX?

    RispondiElimina
  22. Stesso background cosa vuol dire?! Se devi pianificare un dominio e le OU o installare i server che background devi avere?! Le esigenze dell'azienda le devi discutere col cliente, ecco perché infatti serve il tedesco. Io non so che lavoro tu facessi in HP ma non il mio ^_^ Io ho lavorato con italiani, francesi e americani senza problemi di alcun tipo se non quelli delle persone in sé stesse. Ma ognuno é fatto a modo suo nel bene e nel male (me compreso!). Io qui vedo solo due problemi: la lingua e poi devo darmi da fare a imparare un pó di gestione server con script. Idealmente anche un pó di SQL :-( Per il resto le inserzioni le vedo.

    Sistemista Unix? Dalla mia esperienza io so che chi é esperto Unix non lo é Microsoft a meno di avere conoscenze generiche poco utili. O essere un genio. Preferisco avere conoscenze solide di Microsoft.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P