lunedì 12 maggio 2008

Col naso a per aria

Chi é stato a New York sa cosa vuol dire girare col naso a per aria. Si rimane senza fiato e stupiti davanti a tanti grattacieli altissimi, alcuni pure artistici. Anche qui a Vienna si gira un pochino col naso all'insú! Ci sono un sacco di palazzi con stucchi, decorazioni e scritte in oro, statue e non ci si stanca mai di guardarli. Rispetto a Milano c'é un abisso: qui palazzoni, case tristi e grige sono una eccezione, non la regola. Magari dentro non sono belle come fuori visto che sono spesso case molto vecchie ma le facciate sono davvero uno spettacolo. Guardate un pó qui:





E nella prime due foto avete visto com'é il cielo qui nelle belle giornate? Di un blu pazzesco!

22 commenti:

  1. Beato te che hai il cielo blu! Qui anche ieri nuvoloso..oggi non voglio esprimermi tanto forse mi porto sfiga da sola :-D
    ti sento di buon umore oggi :-D meno male dai ...che il sereno arriva anche nella tua vita .
    un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Ti ho lasciato un commentone sul tuo Blog ^_^. Confermo, oggi é giornata tipo "blu pazzesco" con temperatura perfetta. Ai tuoi clienti consiglio matrimonio a Vienna a maggio. :-)

    RispondiElimina
  3. Buon inizio settimana!!!!!! Baci

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia e che gusto, che decori! io potrei inciampare decine di volte o mi verrebbe il torcicollo! Sai che a Vienna, Graz ecc., ci sono dei viaggi organizzati apposta per gli architetti per ammirare sia le costruzioni del passato che quelle contemporanee? lo ha fatto una mia amica qualche tempo fa. Grazie per le foto e per il bel cielo blu. Buona giornata. Anny.

    RispondiElimina
  5. Sono stata a vienna visitandola Frettolosamente, mi sa che dovrò tornarci :D

    RispondiElimina
  6. il cielo è stupendo! l' architettura è simile a quella di praga...

    RispondiElimina
  7. spezzo una lancia a favore di milano: se guardi verso l'alto, dimenticando le vie sudicie, milano è tutt'ora zeppa di splendidi palazzi. ad esempio, tra c.so buenos aires e viale piave ci sono splendidi palazzi art nouveau, così come in via settembrini. qndo abitavo a milano uno dei passatempi che amavo di più era proprio riscoprire qs palazzi. esiste uno splendido libro sui palazzi milanesi, di cui non ricordo il titolo, ma che si trova in feltrinelli. magari un giorno te lo regalo, oppure ti RIPORTO a milano per un giorno a mostrarti questi bei palazzi, dimenticati dalla frenesia cittadina.
    ciò che ha rovinato milano sono soprattutto i palazzi costruiti in fretta e furia durante le ondate di immigrazione del dopoguerra. ma questo è un fenomeno che si vede un po' ovunque (vedi stoccolma con il suo "million programmet", e così la finlandia). in germania, e soprattutto in aeree come quella dove vivo io - letteralmente rasa al suolo dai bombardamenti - l'architettura dà i brividi: pochissimi edifici recuperati, la gran parte ricostruiti in fretta e furia, parallelepipedi tutti uguali, senza balconi né tantomeno stucchi. poche città tedesche vantano (pochi) edifici preservati e veramente belli.
    geniess die Sonne und den Feiertag!

    RispondiElimina
  8. @Mirtilla: eh sí!!
    @Morettina: grazie anche a te!
    @Anny: no, non lo sapevo... ma effettivamente é incredibile.
    @lady.chobin: sí, Vienna non si scopre subito ma col tempo. ;-)
    @kekkasino: anche Praga é molto bella, vero!
    @kuhflecken: sí ma per darti un'idea, le prime tre foto le ho fatte nel mio quartiere che non é certo uno di quelli centrali!!! Questa é la grande differenza. Poi a Milano case con stucchi se ne vedono proprio poche. Qui sono quasi una dietro l'altra. Mi vuoi RIPORTARE a Milano per un giorno?
    :-D
    Ah ah, OK, giusto cosí mi prendo le ultime cose che ho lasciato, mi mangio un gelato da Bastianello e non ci torno piú! :-P
    Piú il tempo passa e meno motivi trovo per tornare a Milano. Per esempio, spiegami perché dovrei tornare a Milano per vedere due palazzi in croce quando, per esempio, non ho mai visto Berlino. E ora che un pó so il tedesco e se poi lo so ancora meglio, me la godrei ancora di piú. Secondo me ci sono italiani che a stare all'estero si immalinconiscono e vengono presi dalla nostalgia. Poi ci sono altri che stando all'estero gli viene l'angoscia solo al pensiero di doversene tornare in Italia. Secondo te io di quale gruppo faccio parte? :-P

    Danke, Ich backe einen Himbeeren-topfen-strudel, dann gehe ich spazieren mit meiner Hündin.
    ;-)
    Heute kommt eine Freundin von mir. Sie kommt aus Italien (Trento).
    :-P

    RispondiElimina
  9. io sono contenta di ritornare qui, dopo ogni viaggio a milano. nonostante qs posto non sia propriamente bello. però riesco ad apprezzare di più le cose belle di milano, qndo ci vado di tanto in tanto.
    la malinconia anche quando c'è (e qui parlo di me), dopo un po' passa.

    prima o poi vengo a vienna a farti un pep-talk

    RispondiElimina
  10. Infatti ho detto che sarei passato a prendermi un gelato da Bastianello e magari una pizza nella pizzeria vicino a casa. Son le due sole cose piacevoli (oltre a un paio di amici) che troverei a Milano.
    ;-)

    Dictionary: pep talk
    n. Informal.
    A speech of exhortation, as to a team or staff, meant to instill enthusiasm or bolster morale.

    RispondiElimina
  11. Grazie delle foto... a Vienna ci sono stata a luglio dello scorso anno e il cielo era proprio così. E' stato un bel tuffo nei ricordi della vacanza trascorsa e vista la stanchezza mi ha fatto proprio bene pensare a quel periodo tranquillo! ciao ciao

    RispondiElimina
  12. Eccola! Mi hai cercata?

    E' stato un weekend teribbbbile!
    Sono passata da casa solo per dormire (poco!), lavarmi e vestirmi. Sono stanchissima.

    RispondiElimina
  13. Beh, con queste bellezze è scontato ritrovarsi col naso per aria ad ammirarle.... :-))

    A presto!! :-)

    RispondiElimina
  14. Certo, ad avere il tempo di stare con il naso all'insù anche a Milano di bei palazzi ne è pieno.
    Abbiamo addirittura ville con fenicotteri, case-castelli, liberty, classico, moderno... dal punto di vista architettonico Milano non è certo dietro rispetto a Vienna.
    Se poi mi parli di posti come Rozzano, Cinisello o le periferie tipo Molino Dorino o Famagosta... beh, sarei il primo a radere tutto al suolo.

    LCL

    RispondiElimina
  15. Rieccomi! Per farmi perdonare l'assenza del we eccomi qui con la merenda servita su un piatto d'argento.

    RispondiElimina
  16. bello... è il cielo che ho visto solo in trentino...

    RispondiElimina
  17. Cielo stupendo!
    Da noi c'è meno spesso è vero... ma a casa nostra ci soffermiamo a guardare il cileo?

    CIAO GRisss

    RispondiElimina
  18. che bello vedere queste foto! ho dei bellissimi ricordi di Vienna, una città incantevole. secondo me le case più particolari sono le Hundertwasser-haus, con quei colori così...pazzeschi! bellissime! credo si trovino anche in altri luoghi dell'austria, però io le ho viste solo a Vienna.
    ...beato te che sei lì!!!

    RispondiElimina
  19. i preferisco gli stucchi ai grattacieli...

    RispondiElimina
  20. Il cielo...la luce.
    Da polesana trasferita a Roma,ho capito che l'inverno è altro, non è un cielo bianco, gli impressionisti a Milano....sarebbero diventati...sarti? vinai?ombrellai?

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P