giovedì 7 febbraio 2008

Offerta

Dunque, ieri stavo tranquillamente studiando quando "ding-dong!". Ma chi suona ?!?! Non aspetto nessuno, sono un Grissino sconosciuto nel cuore di Vienna... beh, visto che qui zingari e simili non girano, apro e mi trovo davanti un ragazzo dei Johanniter che é venuto a chiedere un'offerta. Mi spiega a velocitá folle (argh) quello che fanno (servizio ambulanza, aiuto in caso di catastrofe, ecc.) e chiede se voglio contribuire. Ecco, devo essere sincero, io non faccio mai offerte eccetto per due cose: l'Associazione per la ricerca sul Cancro e ospedali (quest'ultima tramite tasse). Cosí mi é dispiaciuto tantissimo ma ho dovuto dirgli che attualmente di Geld (soldi) non ne ho perché non lavoro ma di lasciarmi una brochure o qualcosa che volentieri provvedo appena trovo un lavoro. Purtroppo per fare del bene, pure per questo, servono i soldi. :-/

13 commenti:

  1. Mi piace quando racconti dai momenti della tua quotidianità. Rende bene l'idea di quanto sia diversa la vita altrove.
    Per i soldi non è vero che non li hai, hai solo già scelto come spenderli!!!
    :)

    RispondiElimina
  2. Non é esatto. Non lavorando vivo dei miei risparmi che non sono eterni ne mi consentono molte spese accessorie. La caritá la considero un extra che ci si puó permettere quando le tue esigenze sono ragionevolmente soddisfatte, cosa che in questo momento é ben lungi dall'esserlo!! Quando avró un lavoro fisso e spero una paga ragionevole che mi permetta di vivere normalmente senza grandi sacrifici, allora ben volentieri doneró qualcosa.

    RispondiElimina
  3. Certo non si possono fare offerte a tutti, anche volendo... concordo con te su Ospedali e ricerca... austriache...

    RispondiElimina
  4. e ma se proprio un contributo lo volevi dare, nemmeno su un misero eurino austriaci/tedeschi e compagnia bella ci sputano mai. allenfalls könntest du deinen nächsten Kuchen ohne Streusel backen :)

    RispondiElimina
  5. E' una buona cosa contribuire nei limiti del proprio possibile per la ricerca medica, per gli ospedali, i bambini, le emergenze ecc., cosa che faccio. Purtroppo, pur volendo, non si può fare sempre e per ogni questione, le richieste sono sempre più varie ed estemporanee e spesso si resta dispiaciuti per alcuni risvolti...Anny.

    RispondiElimina
  6. Da me almeno una volta al paese suona alla porta il tipo per l'offerta al giornale comunista. Ma ti pare una cosa normale?
    Per non parlare dei testimoni di geova che mi suonano il sab/dom mattina. Che palle!
    Metterò un messaggio sul citofono con scritto "Non suonare MAI, sto SEMPRE dormendo!"

    Uffaaaaaaaa!!!

    Già non mi piace ricevere ospiti inattesti, figurati quelli inattesi e per giunta sgraditi.
    1C1S

    RispondiElimina
  7. Questa dei giornali comunisti, non lo avevo ancora sentita ah!ah!

    Scusa grissino, mi è venuto spontaneo rispondere a Glittervictim e sono nel TUO blog.

    In effetti dopo aver visto le mappe dei dolci viennesi ecc.. (tutto molto gradevole) ero qui per avvisarti che ti linko fra i blog preferiti sul mio.
    Fa un po' minaccia, eh? :D
    Ciao

    RispondiElimina
  8. ...anche io adoro questi piccoli spaccati di vita...viennese!
    continua così! ;)

    ps:...speriamo di trovare presto lavoro. In bocca al lupo, compare! :)

    RispondiElimina
  9. Dama Verde* ma sai che palle sta storia di sto giornale! Per fortuna è un signore (sempre lo stesso, ne ha di tempo da sbatter via) che non rompe più di tanto.
    L'ultima volta gli ho chiesto: "La Padania non ce l'hai?" Si è messo a ridere e se ne è andato.
    Lui come persona è anche simpatico, però mi rode che vada in giro a cercare la buna màan (la mancia) per tenere in piedi il giornale.

    RispondiElimina
  10. @Kniendich: ih ih ih, non ti smentisci mai ;-)
    @kuhflecken: mi spiace, giá tiro la cinghia su tutto, almeno gli streusel vuoi lasciarmeli? :-P
    @Anny: sí, ho anche io sempre il dubbio che vengano spesi bene. Ma si cerca di metterli dove si pensa sia cosí.
    @Glitter: idem per me. Quella del giornale comunista (qualcosa tipo Lotta Operaia o simili) é venuto anche quando ero a Milano ma la mia dalmata ha ringhiato e io non ho aperto la porta. Siamo una bella coppia eh? :-D
    @Dama: ciao, benvenuta, ho fatto anche io un saltino da te. Saluti viennesi!!
    @Mimmo: speriamo. Cavolo, stare senza lavoro é come stare chiusi in una cella. Non fatemi parlare oltre.
    @Glitter2: miticaaaaaa! Ce l'hai la Padania? Ah ah ah ah!!! :-D
    @Glitter3: Eh eh, grazie per la dolce merenda!!

    RispondiElimina
  11. No, l'avrò comprato giusto un paio di volte perchè m'interessava qualche articolo. In quell'occasione mi sembrava la battuta migliore.

    RispondiElimina
  12. Accidenti si fanno tutte le case porta a porta ?

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P