lunedì 4 febbraio 2008

Carnevale

Il carnevale si avvicina... venerdí son passato in panetteria e aveva almeno 3-4 tipi di krapfen diversi (nougat ossia crema nocciole e cioccolato, marmellata, papavero, crema) e poi tutti i muffin decorati, un vero spettacolo. Prendono i classici muffin e poi li glassano e li decorano mettendoci anche palline colorate, cappellini, occhialini, ecc. Ne ho visto anche uno decorato con la faccia di Paperino! Per il giorno di carnevale mi concederó un pó di dolcetti... penso qualche Krapfen e chissá se troveró le chiacchiere svizzere ossia i Fasnachtküechli... li ho visti nella pubblicitá dei supermercati Spar. Qui altre chiacchiere non esistono ma queste frittelle svizzere che vedete nella foto le conosco benissimo e sono una favola: leggerissime, poco unte... slurp! Chi abita vicino al confine con la Svizzera le vada a prendere!!! Altrimenti guardate in qualche grosso centro commerciale, mia mamma le aveva trovate l'anno scorso vicino a Bergamo. E voi cosa vi prenderete per festeggiare il carnevale? Vi travestirete? Andrete a qualche Party? Qui la comunitá italiana Italians aveva organizzato un party ieri.
Chissá, prima o poi parteciperó a qualche evento per vedere com'é. Intanto ieri ho incontrato la vicina sulle scale ed é stata molto carina. Oltre ad avermi ripetuto tre volte la domanda visto che ero instupidito dai quiz e non avevo capito, mi ha detto "ma non ti sento mai, sei stato via per un pó?" E cosí le ho detto dell'esame passato e che stavo ancora studiando tutto ma proprio tutto il giorno. La devo proprio invitare per un thé e una fetta di torta dopo che ho passato il secondo esame!!!

19 commenti:

  1. Ma questa vicina è almeno carina come la tipa del parco???
    Katia

    RispondiElimina
  2. Mooooolto carina. Beh, son due tipi diversi. Una ha capelli lunghi, l'altra cortissimi. Poi la mia vicina l'ho vista un pó di volte, quella del parco una sola (ma devo rimediare).

    RispondiElimina
  3. Eccoti la ricetta delle frittelle svizzere, penso che riuscirai benissimo a farle anche da solo:
    800 gr. farina 00;
    60 gr. burro fuso;
    125 gr. panna;
    60 gr. zucchero;
    una presa di sale, una di vaniglia;
    buccia di limone grattugiata;
    300 gr. di uova intere.
    Mettere la farina a fontana sul tavolo e al centro disporre le uova, il sale, la buccia di limone, lo zucchero, la panna, la vaniglia, il burro fuso ed amalgamare il tutto. Lavorare bene, coprire e mettere a riposare l'impasto per circa un'ora.
    Stendere l'impasto e suddividerlo in una serie di pezzi di forma rotonda, schiacciandoli leggermente con il palmo della mano. Sovrapporre sei pezzi di pasta uno sull'altro, cospargendoli di farina in modo che non si attacchino tra di loro, ciò per formare tanti gruppi di 6 frittelle. Infilzare ogni gruppo di 6 frittelle con un bastoncino di legno (quelli grandi da spiedino), eliminare la farina e friggere in olio bollente (meglio sarebbe lo strutto.. è per quello che vengono leggere e quello della Beretta va benissimo). Mentre si friggono i gruppi le frittelle infilzate tra di loro con il bastoncino, farle girare con l'aiuto di una forchetta. Quando sono ben dorate, scolare e spolverare di zucchero al velo.;-). Ciao, un bacio. Anny

    RispondiElimina
  4. Ehi, grazie!! La vorrei provare. Tu l'hai giá fatta tante volte? :-P Devo poi aspettare che i miei mi portino la friggitrice perché altrimenti non saprei dove friggerle immergendole completamente nell'olio. Poi non vorrei dar fuoco alla casa... almeno la friggitrice controlla lei la temperature :-P

    RispondiElimina
  5. ma fasching era giovedì scorso! quindi non ti sei ancora fatto un'abbuffata di krapfen? correre ai ripari, oggi ormai è rosenmontag!

    RispondiElimina
  6. E' bello sentire tanto entusiasmo di fronte alle golosità!
    Metti di buon umore!
    :)

    RispondiElimina
  7. Si, lo ho fatte diverse volte, puoi anche friggerne tre-quattro per volta su un bastoncino, in un tegame con i bordi alti. Nell'olio di semi vengono bene, ma nello strutto decisamente meglio, quello che ti dicevo è leggerissimo, molto raffinato e soprattutto non ha nessun odore. Eh, anche il Carnevale sta per finire... Anny.

    RispondiElimina
  8. Sto per addentare la tastiera ;)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Mmmmmh, krapfen!!!
    Ogni volta che ti leggo mi viene l'aquolina in bocca!

    RispondiElimina
  10. Io mi limiterò a mangiare le chiacchere, non mi è mai piaciuto il carnevale: che tristezza quella volta in cui mi vestirono da arlecchino e mi portarono pure a fare le foto nello studio del fotografo. Nelle foto ho l'espressione di un cane bastonato, per non parlare delle foto dell'anno successivo vestita da fatina. No comment!!!

    Un paio di S per merenda. :)

    RispondiElimina
  11. @kuhflecken: ma Carnevale non é mercoledí?!
    @Nelsoncocker: bisogna addolcirsi sempre la vita!
    @Anny: sai che non ho mai fritto con lo strutto? Comunque ho visto qui che si trova facilmente.
    @PopAle: ma dai, che lí a Roma hai tante cose buone anche tu!!!
    @Mavero: bene. Grazie del complimento!
    @Glitter: Grazie, C e S si mangiano sempre volentieri. ;-) Beh, ma dai, é stata solo questione di costume sbagliato. Pensa a un costume che ti piace!!

    RispondiElimina
  12. eh no, mercoledì è Aschermittwoch, il mercoledì delle ceneri, cioè il primo giorno di Quaresima. anche in italia funziona così, tranne a milano e in alcuni comuni limitrofi dove il rito ambrosiano prevede che il carnevale termini il sabato successivo e la Quaresima inizi la domenica.

    RispondiElimina
  13. Beh, ma io non sono credente quindi non mi interessa cos'era mercoledí!! So che il 5 é l'ultimo giorno di carnevale quindi bisogna darci dentro prima eh eh eh!

    RispondiElimina
  14. non si tratta di essere credenti, la tradizione del carnevale si basa sul periodo di pasqua e questo inizia esattamente al termine del carnevale, che è il famoso martedì grasso (ovverosia domani). però il 'picco' del carnevale in germania ed anche in austria è il giovedì grasso (giovedì scorso), che da te si chiama Fasching, come anche in Baviera. quindi hai ancora un giorno per sfondarti di krapfen (o berliner, come li chiamano i tedeschi) - e per ubriacarti, ahimé

    RispondiElimina
  15. Vabbé per fortuna qui i Krapfen ci sono tutto l'anno e sono astemio ;-)

    RispondiElimina
  16. Grissino io abito in provincia di Bergamo, non è che mi sapresti dire dove posso trovare quelle frittelle? le ho trovato a Curno all'Auchan e poi sono sparite e le sto cercando da giorni :-)

    RispondiElimina
  17. Centro commerciale il Globo... mia mamma le aveva trovate lí ma non garantisco... finiscono subito.

    RispondiElimina
  18. ah ho capito.. ma li a Vienna ci sono? non potresti spedirmi un furgoncino pieno? :-)

    RispondiElimina
  19. chiacchiere svizzere e Krapfen..slurp :°D
    Qui nella bella Urbin trovo solo chiacchiere gommose con una spruzzatina di alchermes e cicerchiate con pezzettoni enormi e poco miele (la faccio meglio io! :D)
    Bhe, a quanto pare il carnevale si aggiunge ai tanti pretesti per i quali mi sono sempre riproposta di visitare Vienna (insieme al Natale, Capodanno, Pasqua, il mio compleanno, il compeanno di mia madre, quello di mio padre, quello dei miei fratelli, quello del mio ragazzo e quello del mio cane e del mio gatto :D :D)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P