mercoledì 23 gennaio 2008

Volete sapere dove va la mia monnezza?

Ieri mattina ho orgogliosamente messo per la prima volta il mio ÖKOBOX davanti al portone di casa. Cos'é un ökobox? E' un contenitore di cartone appiattito che si trova nei supermercati.Uno se lo porta a casa, lo rimette in forma di parallelepipedo e lo riempie con le confezioni appiattite di Tetrapack tipo latte, succhi, ecc. e poi a scadenze prefissate (a Vienna) lo mette fuori dalla porta. Io ho sempre un casino di Tetrapack perché compro il latte fresco e i succhi di frutta.Cosí ieri l'ho messo fuori alla mattina e alla sera mi sono ritrovato al suo posto un nuovo ökobox vuoto da riempire di nuovo. Per chi non abita a Vienna, basta portare il box in posta e viene spedito gratuitamente al posto di riciclo. Sul sito ufficiale trovate poi ulteriori dettagli ;-) Ma non é finita qui. Vedendo che in questo periodo ho un bel pó di rifiuti umidi perché mi faccio la spremuta d'arancia con le arance (italiane) fresche e aggiungendo un pó di scarti di patata, banane e insalata (quanti scarti!), ho anche portato questo sacchetto di rifiuti umidi al cassonetto che c'é vicino alla S-Bahn:Ecco, devo dire che i rifiuti umidi sono un casino e la maggior parte delle volte sono cosí pochi che finiscono nella pattumiera standard. E' un peccato ma, come immaginerete, non é una cosa molto gradevole tenere bucce di patate, insalata, bucce di banana, ecc. in casa per 2-3 giorni. ^_^ Certo se poi avró la casetta col giardino sará diverso. Ma in cittá, non é un rifiuto facilmente riciclabile. Insomma, ieri é stata per me la giornata ecologica! :-P Credo sia importante riciclare in modo da limitare i rifiuti e dare una mano al (nostro) ambiente. Perché poi quello che produci prima o poi te lo ritrovi. Oltre ai Tetrapak, ogni tanto porto ai cassonetti i vetri, la plastica e le lattine di alluminio (ma ho davvero pochissimo di questi materiali). Invece al cassonetto dentro a casa la carta (una marea! Non so come si faccia a usare/sprecare tanta carta!) e i poi i rifiuti normali. E per tutto il resto, c'é Master... ehm, c'é il Mistplatz ossia quella che a Milano chiamano Ricicleria cioé un centro di smaltimento per i rifiuti, vuoi particolari (batterie, vecchi PC, TV e cellulari, ecc.) sia in grosse quantitá (i cartoni dei miei mobili quando ho messo su casa ad esempio). In ultimo volete sapere se i viennesi sono dei bravi riciclatori? (si dirá cosí?). Ebbene in linea di massima credo di sí, ieri nella mia via c'erano diversi ökobox davanti ai portoni e pure le campane sono spesse piene. Molto peró dipende secondo me anche dalla zona. Forse (é una mia ipotesi) in zone "piú chic" la raccolta é piú accurata nel senso che la gente é piú sensibile al problema. Dico questo perché ogni tanto, con mio grosso disappunto, vedo che nella parte meno elegante del mio quartiere ci sono un pó di schifezze in giro. E vabbé, per fortuna che ci sono una marea di spazzini in giro. W gli spazzini Viennesi! :-P

21 commenti:

  1. eh eh, una piccola milano ti ha seguito a Vienna

    RispondiElimina
  2. Immagino cosa possano pensare gli austriaci dell'immondezzaio che è diventato la Campania!

    RispondiElimina
  3. Secondo me basterebbe un po' di organizzazione e un po' di buona volonta e potremmo riuscire a farla anche qui...solo che bisognerebbe essere sicuri che le ditte che vincono le gare di appalto per lo smaltimento non vogliano "mangiare" :/

    RispondiElimina
  4. I sistemi ci sono, è questione di civiltà e di consapevolezza da parte di tutti di un problema serio e grande che non finisce fuori dalla nostra porta di casa. Occorrono metodi ed organizzazione, ma soprattutto serietà, professionalità e trasparenza...ma in queste cose ci sono solo chiacchiere e tanto fumo.:-)Anny.

    RispondiElimina
  5. be', non è che all'estero tutto funzioni sempre perfettissimamente. qui in germania si vedono spesso le campane traboccanti, con tanto di immondezzaio circostante.

    tra l'altro, noto che 'abholung' si dice 'abholtage' in austria. buffo.

    RispondiElimina
  6. Questa mi sembra una bella idea anche se io lo ammetto sono una che dovrebbe star zitta sulla pattumiera visto i mix che faccio...andrebbe bene per MisterN che piega tutto!

    RispondiElimina
  7. Se qualche spazzino viennese avesse voglia di fare del volontariato, l'Italia è a due passi.

    Io multerei tutti coloro che buttano carte/cicche/schifezze ecc... dopo avergli dato la multa prenderei carte/cicche/schifezze e andrei a buttarle sul linoleum di casa loro.

    RispondiElimina
  8. Ciao, mi chiamo Antonella. Ho 33 anni, sono di Trieste e dopo sette anni a Milano passerò a Vienna a marzo. Di solito i blog li leggo ma non rispondo, però questa volta farò l'intrusa perchè ho davvero bisogno di un consiglio. E visto che il tuo percorso è simile al mio... Please dimmi: che lavoro fa a Vienna un'italiana (giornalista in patria) che sa solo un po' di tedesco? Dirai: nulla. Io però un lavoro devo trovarlo e, se possibile, che non annienti il mio intelletto. Beh, grazie del tuo tempo anche se so che col ho infranto le regole del blog! anto

    RispondiElimina
  9. @Mavero: sí, Milano da questo punto di vista va abbastanza bene.
    @Francesc@: "che incivili"?
    @Baol: ok per le ditte ma secondo me ci vuole anche la collaborazione della gente. MOLTA collaborazione.
    @Anny: a Milano c'era stato uno scandalo perché si era detto che raccoglievano separatamente plastica e altri rifiuti e poi una persona aveva fotografato che mettevano tutto insieme ^_^
    @kuhflecken: sí, molte parole e verbi son diversi. Anche il saluto. Non si saluta con Guten Tag ;-)
    Pur con tutti i problemi, mica vorrai dire che é meglio che in Italia? :-P
    @Barbara: bravo Misterenneeeeeeee!!!
    @Glitter: ecco, una cosa che mi fa incavolare é quando la gente butta per terra. E qui é proprio inammissibile (anche se alcuni lo fanno lo stesso) visto che c'é LETTERALMENTE un cestino ad ogni incrocio!
    @Antonella: Cara Antonella, chi legge di nascosto e non risponde ne commenta mai su Blog o Forum, fa una cosa decisamente poco elegante (almeno nella mia interpretazione e in quella di molti altri). Esiste un verbo per questo modo di fare: lurkare. To Lurk in inglese,vedi qui:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Lurker
    Ora che sai che non si fa, aspetto di leggere i tuoi commenti ogni tanto. ;-) Le opinioni di tutti sono le benvenute sul mio Blog!!
    Per rispondere alla tua domanda avrei bisogno di sapere se tu ci vuoi restare fissa, o cosa. Di sicuro, senza tedesco qui non si fa nulla. Quindi metti in conto di impararlo. Secondariamente, mi dici un lavoro "che non annienti il mio intelletto". OK. Ma cosa sai fare? Capisci che "giornalista" non mi dice molto. Per esempio sai fare traduzioni? Quali lingue conosci? In che settore sei esperta? (cioé che articoli scrivi?). Che esperienza hai? Hai esperienze internazionali? Hai pubblicato su riviste importanti? Secondo me, devi concentrarti su due cose:
    1) capire se qui ti piace (fondamentale) e
    2) imparare il tedesco prima possibile (da che pulpito viene questa raccomandazione ^_^)

    Qui la vita é molto diversa che in Italia ma se ti piace, difficilmente torni indietro. Se non ti piace, scappi. Se vuoi sapere altro puoi chiederlo qui o mandarmi una e-mail (indirizzo in alto a sinistra).

    RispondiElimina
  10. be', nemmeno in baviera si dice guten tag, ma come anche in alto adige e suppongo, in austria si dice gruess gott.

    no, sto meglio qui che in italia. ma ciò non significa che stia in paradiso.

    RispondiElimina
  11. E' invitante in un paese civile come l'Austria, osservare le regole imposte dai comuni. Diverso è da noi.... ti immagini che fine farebbe a palermo uno scatolino del genere ??? Diventerebbe bersaglio di motorini e maleducati per tutta la sera... E poi, vogliamo parlare di Napoli??? Meglio di no !!!

    RispondiElimina
  12. La raccolta differenziata va bene, ma oltre alla volontà del singolo cittadino ci vorrebbe anche un impegno da parte delle industrie di regolarsi sugli imballi. Con una semplice borsa della spesa ti trovi a gettare tantissima carta e plastica. Tutto è grandiosamente imballato per bloccare i furti, che poi ci sono ugualmente, e aumentano così le immondizie!
    Da noi il porta a porta funzione, con costi elevatissimi di tasse e altrettante elevatissime multe per chi sgarra! ciao ciao

    RispondiElimina
  13. @kuhflecken: sí si dice Grüss Gott :-P
    Leggo poco entusiasmo a proposito del tuo vivere lí in Germania. Ma i casi sono due: o é tanto che non vivi piú in Italia e non sai quanta é scesa la qualitá della vita, soprattutto a Milano e nelle grandi cittá oppure forse la Germania non fa per te ^_^
    Sbaglio?
    @Kniendich: dai, racconta un pó a kuhflecken... siete stati tutti e due in Germania quindi potete dialogare sapendo cosa c'é veramente lí e in Italia :-P
    @Irene: l'importante é che ci sia pulizia e riciclo effettivo. I costi vanno bene se sono effettivi e non comprendono il magna magna per il politico e gli amici locali. Ed é giustissimo che chi sgarra, paghi. Quanto alle confezioni dei prodotti alimentari e non, non posso che darti ragione. :-(

    RispondiElimina
  14. Ma cosa sai fare? Capisci che "giornalista" non mi dice molto. Per esempio sai fare traduzioni? Quali lingue conosci?

    -----------

    Plof...! Questo è peggio del coma diabetico...!!!! Le traduzioni le fanno i traduttori...! Abbiamo studiato appunto per svolgere quel lavoro..!! Conoscere una lingua non vuol dire che si è traduttori...!!!

    RispondiElimina
  15. Si, infatti.. Kuhflecken secondo me non è fatto per la Germania... anche se poi o la si ama subito o la si odia per sempre... Io per esempio l'ho amata da subito e potrei elencare tutti i motivi... ma sarebbero troppi e faremmo notte... ma sono sempre a disposizione per parlarne...

    RispondiElimina
  16. ma voi che ne sapete?

    RispondiElimina
  17. @Shaindel: beh, ma se lei sa molto bene una lingua perché per esempio ha vissuto anni in Inghilterra o Francia, puó benissimo fare la traduzione dall'inglese o francese all'italiano, no?
    @Kniendich: non so, kuhflecken é molto ermetico.
    @kuhflecken: noi non ne sappiamo nulla ma se tu non ci racconti niente, noi non possiamo che immaginare (e sbagliare!). Hai un Blog? Oppure vuoi raccontarci qualcosa di te qui? Fa sempre piacere conoscere le esperienze degli altri. :-)

    RispondiElimina
  18. Anche a Napoli basta mettere i sacchetti in strada e... 25 treni la settimana li portano in Germania!!!

    RispondiElimina
  19. girerei questo post al governo italiano.
    Ma anche agli italiani in genere.

    RispondiElimina
  20. grazie da non credere sembra fantascienza , un altro pianeta,come dice mimmo è da girare a tutti gli italiani! e tu hai letto il mio post su monnezza napoletano è atroce ironia ciao

    RispondiElimina
  21. adesso con la foto dei contenitori colorati farò altro post con atroce ironia tutta sicula ciao

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P