domenica 27 gennaio 2008

Sognare

Una capacitá che non mi manca proprio é quella di fantasticare. E' qualcosa di piú che va oltre il sognare. Significa proprio fare voli pindarici!! Insomma, quante volte mi son messo a fantasticare sulla mia famosa casetta col giardino, accogliere gli ospiti... e poi l'orto, il bosco dietro casa, i campi. Non solo, ho cercato di immaginare con tutti i particolari il mio matrimonio. E son pure single pensa un pó!! E ora penso anche spesso a quando lavoreró qui, a come funzionerá, al dover uscire presto alla mattina, al parlare tedesco bene... chissá. E poi fantastico moltissimo coi film... quante volte ho cercato di immaginarmi a fare Rambo oppure uno della S.W.A.T. oppure di essere in macchina su quelle lunghissime strade americane tutte dritte con la campagna ai lati. E nelle storie d'amore? Tipo l'altro ieri quando Amelie apre la porta di casa e sta per uscire e si trova davanti la persona che ama che é venuta a cercarla. Mi son detto: eh, come piacerebbe anche a me... e FLASH mi sono immaginato io che apro la porta qui a Vienna e fuori ci trovo LEI. Quanti sogni, quante fantasie, peccato non potervele riprodurre qui come un film, credo vi divertireste un sacco! :-)

14 commenti:

  1. Adoro sognare anche io, spesso faccio delle cose fantastiche nei miei sogni!! bè potresti scrivere un libro intitolato :"I sogni di Grissino!" ops Grissinen ;)
    Buona domenica Ale.

    RispondiElimina
  2. Io li chiamo i sogni creativi. Sono una via di mezzo tra un sogno e un pensiero. Per metà li conduco, per metà si costruiscono da soli. Non ti è mai capitato di arrivare ad un punto e dire: no, questo è troppo esagerato.. ma è un sogno e io ci metto quello che voglio!!! :D :D :D

    RispondiElimina
  3. Io li chiamo i sogni creativi. Sono una via di mezzo tra un sogno e un pensiero. Per metà li conduco, per metà si costruiscono da soli. Non ti è mai capitato di arrivare ad un punto e dire: no, questo è troppo esagerato.. ma è un sogno e io ci metto quello che voglio!!! :D :D :D

    RispondiElimina
  4. Accidenti Ale come ti capisco, ci sono delle mattine, la domenica, che faccio finta di andare avanti a dormire per fantasticare ;)
    Di sognare non si smette mai ...

    RispondiElimina
  5. Il sogno e' una favola mai letta, e' un racconto mai sentito. Sogna tu che puoi, sogna finche' vuoi, perche' il tuo sogno e' vita. Se al risveglio il sogno e' stato bello hai vissuto una fiaba, se invece e' stato brutto che importa... tu sei felice perche' e' stato solo un sogno. Anny.

    RispondiElimina
  6. Sognare libera l'anima... a volte la coccola pure...

    RispondiElimina
  7. Grissino ho visto queste ho pensato a te :)

    RispondiElimina
  8. Sognare è fantastico, anch'io come te sogno tanto ad occhi aperti. Mi fa bene. :)

    RispondiElimina
  9. I famosi sogni ad occhi aperti.
    Crederci è già avvicinarsi alla realtà. E' importante.
    :)

    RispondiElimina
  10. I sogni son desideri e a volte si avverano, credici.

    RispondiElimina
  11. @Stefigno: dubito venderebbe ^_^
    @nelsoncoker: no... i sogni me li costruisco io quindi non mi viene il dubbio :-P
    @Feowyn: infatti!
    @Elena: DAI; DAVVERO? Anche io faccio cosí!!!!!
    @Anny: no, no, preferirei fare solo sogni belli!!
    @Kniendich: vero!
    @Barbara: grazieeeee sei gentile come sempre! :-) Ti ho risposto sul tuo Blog ;-)
    @Sara: speriamo di non esagerare!!!
    @Clio+Mavero: speriamo proprio!!

    RispondiElimina
  12. caro grissino, visto che ti piace sapere cosa pensiamo, lascio un commento fuori dai denti.
    va benissimo sognare, lo facciamo tutti - spero - ed è quel che ci permette di ambire ad avere una vita migliore. però credo che il sognare fine a se stesso non serva a *nulla*: i sogni si debbono rincorrere.
    il trasferimento a vienna è stata una rincorsa, positiva e giusta, perché dove stavi prima eri infelice. ma tutto il resto dov'è? dici che vuoi una ragazza, che vuoi un lavoro, che vuoi diventare un pasticciere, ma non mi sembra che tu faccia un granché per ottenere tutto ciò. non è solo il solo studiare per ottenere una certificazione che ti darà lavoro in austria dove, volente o nolente, sei considerato uno straniero. non è solo facendo dolci (per altro, straordinari) nel chiuso della tua cucina che ti farà divenire pasticciere. non è guardando le avventure di amélie poulain che troverai una ragazza da amare.
    a 35 anni bisogna muoversi, uscire e scuotere il destino, per ottenere ciò che si sogna e forse si *desidera*

    RispondiElimina
  13. Se mi permetti, non hai elementi validi per giudicare la mia situazione. Non sai perché son venuto qui (a parte l'insoddisfazione per Milano e l'Italia), non sai cosa sia una certificazione MCSA/MCSE in informatica e perché valga la pena di sbatterci via questi due mesi (ne tanto meno conosci il mio curriculum e il perché per quello che vorrei fare é importante) e non hai letto bene riguardo alla pasticceria dato che ho detto "mi sarebbe piaciuto essere un pasticcere". Probabilmente mi muovo piu di te... chissá. Se invece di dare solo giudizi parlassi ogni tanto di te, sarebbe piú facile capirsi, no?

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P