lunedì 17 dicembre 2007

Schönbrunn

L'altro settimana sono stato al Mercatino di Natale a Schönbrunn. Fa sempre un certo effetto entrare al castello passando attraverso i due obelischi con le aquile. All'interno il viale é illuminato da lampade e in fondo si vede l'albero e le bancarelle. Devo dire che mi aspettavo delle decorazioni luminose piú belle, piú colorate. Ma forse ero stato abituato troppo bene con il Mercatino del Rathaus. Inoltre, nella grandezza del cortile, le bancarelle si perdono un pó e non c'é quel senso di "calore" degli altri due mercatini. Forse dovevano ospitare una fila ulteriore di bancarelle nel centro della piazza in modo da riempire il vuoto. E poi non solo Schönbrunn é sicuramente piú freddo degli altri due posti ma amica L. ed io siamo andati in un giorno in cui la temperatura non era altissima e per di piú con il gelido e pungente vento viennese sempre a soffiare contro. Insomma, un pó freddo il posto, gelido il clima! :-P
Quanto alle bancarelle, le migliori rimangono senza alcun dubbio quelle del Freyung. Come mi ha fatto notare amica L. non c'erano nemmeno banchetti che vendevano cuori di Lebkuchen!! Comunque a Schönbrunn potete consolarvi con altri banchetti "mangerecci" che non sono affatto male come vedrete nelle foto!! Eccole (solito click sopra per vederle piú grandi):

Da sinistra a destra, dall'alto in basso: la tazza ufficiale del mercatino, l'enorme cortile d'ingresso, i banchetti ai bordi del piazzale, il centro del piazzale vuoto con sullo sfondo l'albero.


Da sinistra a destra, dall'alto in basso: una incredibile serie di Punsch da gustare (all'albicocca, all'arancio, ai frutti di bosco, con lo Schilcher, stiriano, di Mozart con marzapane, con cioccolata bianca, quello di Sissi, quello di Frantz e quello per bambini senza alchool!). Oltre naturalmente al Vin Brulé o al sidro di mele. Banchetto degli "Schmarren" tipico dolce austriaco che qui ho visto per la prima volta al gusto di Lebkuchen. Questa signora non sta girando qualcosa dall'aria famigliare? Sí, sí, praticamente sono delle PIADINE!!! Banchetti sul fondo della piazza, particolare di quadretti fatto a mano in Piombo (?) in vendita in una bancarella (aveva anche soldatini e altre figure colorate a mano).

13 commenti:

  1. Davvero "caldo" come mercatino, sembra accogliente e soprattutto ... pieno di belle cose da comprare. Lucchetto al portafogli e carta di credito al sicuro Ale? ;)

    RispondiElimina
  2. sob! giusto un anno fa ero lì.. sigh sob..

    RispondiElimina
  3. Buongiorno!Bello anche il mercatino di Schonbrunn e quante cose buone (persino la piadina sfogliata!).Il contesto è davvero maestoso e pieno di storia, ma l'atmosfera che si percepisce dalle foto di quello del Freyung è molto più calda ed accogliente. Non so quale debba essere il risultato ottimale, ma se desideri dei cornetti più soffici, prova a miscelare la farina da te utilizzata con un poco di quella Manitoba.Cari saluti!.Anny.

    RispondiElimina
  4. Devo dire che in qesti giorni ho perso lo spirito natalizio mi ci vorrebbe uno di questi mercatini :)

    RispondiElimina
  5. @Mavero: ho speso 1,80 euro in tutto... ;-)
    @Nemuriko: puoi sempre ripassare da qui. Hai anche qualcuno a cui chiedere informazioni su tutto quello che vuoi fare/vedere!!
    @Anny: la farina Manitoba la usavo per i lievitati (appunto cornetti, veneziane, ecc.). Il Lebkuchen é un biscotto poco/niente lievitato... devo trovare assolutamente una buona ricetta.
    @Pop: eddai, c'é ancora un week end prima di Natale, potresti venire!! (c'é un treno diretto Roma-Vienna)

    RispondiElimina
  6. Freddo, freddo!!!! Io mi scolerei una botte di vin brulè all'istante. Italia invertita: il sud sotto metri di neve, il nord sotto cieli stellati ma comunque sotto zero.

    Non è che ti avanza una di quelle calzamaglia di lana, modello puffo d'inverno ? :D

    RispondiElimina
  7. ciao! deve essere completamente diverso Schonbrunn in inverno e avvolto da una bellissima atmosfera natalizia che in piena estate con un caldo soffocante!! e se era bellissimo anche in estate non oso immaginare asesso! ciao ciao

    RispondiElimina
  8. Sorry, leggeramente è stata assente una settimana, da oggi si riprende ;)

    RispondiElimina
  9. Ecco, adesso mi è venuta una voglia irrefrenabile di Kaiser Schmarren!

    RispondiElimina
  10. @Glitter: come no! Ne ho comprate altre tre perché le metto tutti i giorni e sono comodissime. Oggi le ho accoppiate con i PANTALONI IMBOTTITI e avevo fin troppo caldo a mezzogiorno (3°C).
    @Irene: sí ma col buio e con il mercatino solo in un pezzo dava l'idea di una landa desolata!!
    @Leggeramente: ho saputo del lieto evento. Auguri.
    @Francesca: sono facili da fare: Do It Yourself! ;-) A me non piacciono molto... non li ho mai fatti, solo mangiati.

    RispondiElimina
  11. Dimenticavo: aspetto la ricetta dei Mailenderli, mi ispirano proprio, e se non ho capito male prima li testi tu, quindi io vado sul sicuro. Ma secondo te sarò in grado anch'io di farli visti i miei costanti fallimenti nel fare i biscotti? ciao e grazie!

    RispondiElimina
  12. Penso di sí. Vado a fare l'impasto ora. Non sono difficili e non mi sembrano abbiano fasi molto critiche tipo lievitazioni o altro. :-)

    RispondiElimina
  13. Porca miseria, oggi ho messo i jeans senza sotto i collant, ho fatto l'estiva e non ti dico il freddo che sto patendo. Per fortuna in ufficio ho uno scialle di angora che mi copre dalla testa ai piedi. Brrrr!!!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P