domenica 7 ottobre 2007

Dremel

Visto che molti di voi non sanno cos'è un Dremel e me ne hanno chiesto la foto, ve lo presento:

Si tratta di un attrezzo simile a un trapano ma molto meno potente e più ricco di piccoli accessori che servono per fare piccoli lavori: tagliare, bucare, levigare, lucidare, ecc. Esiste, fighissima, anche la prolunga per cui voi inserite questo serpente in cima al Dremel e poi potete usare lo strumento che fissate alla fine del tubo flessibile col risultato di guadagnarci in movimento e non avendo problemi ad accedere a parti di oggetti messe non proprio comode da raggiungere. Un sito dove potete farvi un'idea di quello che c'è per il Dremel è http://www.dremelonline.com . Dremel si usa ormai come nome generico di questo attrezzo anche se poi ce ne sono ormai un sacco fatti da altri produttori. Ma Dremel è stata la prima ed è la più famosa e quella che traina il mercato con le innovazioni.

Comunque alla fine non ho preso nulla perchè conveniva il (finto) Dremel da 40 euro e non volevo spendere così tanto. Avevo anche trovato gli utensili per scolpire il legno e la zucca (10 euro) ma anche quelli li ho rimandati a più avanti, magari l'anno prossimo. Oppure il mese prossimo. Vediamo. Non è facile scolpire, bisogna stare attenti perchè gli attrezzi sono molto taglienti e bisogna fare un pò di prove... e io non ho tempo per dedicarmici come vorrei. Così rimando a tempi in cui facendo freddo, sapendo il tedesco e avendo un lavoro, sprecare una domenica non sarà un problema. Ho preso comunque un paio di guanti da lavoro e un bel metro (3 metri) di quelli a rotolo con la molla per 2,50 euro in tutto (fino ad ora andavo col metro di carta dell'Ikea!!).

P.S.: Il Blog è in ristrutturazione ossia sto cercando di farlo più snello ancora e arricchirlo di contenuti che possano essere utili a tutti. Ovviamente contenuti VIENNESI! ;-) Intanto ho rimesso a posto la sezione film (aggiornata anche se non proprio agli ultimi film) e la sezione LINK (se qualcuno non si vede, me lo scriva per e-mail).

10 commenti:

  1. La mia nonna diceva "fino alla bara, sempre si impara" ;)

    RispondiElimina
  2. Oh.. bello, ma dimmi tu lo usi per le zucche...ma è uno strumento da lavoro.. intendo tipo muratura, elettricista ecc o solo gastronomia? Comunque è vero ... non si finisce mai di imparare...

    Buona domenica

    RispondiElimina
  3. Hoccapito! Bello piacerebbe a MisterN

    RispondiElimina
  4. LOOOOL!!!!!!
    Lo compro anch'io, mi potrebbe servire nel cantiere.
    ;-)

    RispondiElimina
  5. @Elena: eh sì!
    @Kniendich: si può usare per le zucche ma non è specificatamente pensato per loro e nemmeno x la cucina. E' pensato per i piccoli lavoretti di hobby. Decorazioni, tagli, ecc. Insomma, direi per modellismo e piccoli lavori manuali di tutti i tipi.
    @Barbara: ah sì?
    @Il Mari: più che nel cantiere, ti può servire per i ritocchi finali della casa :-)

    RispondiElimina
  6. ce l'ho é una figata, lo uso tantissimo e ha una marea di accessori :)

    RispondiElimina
  7. Infatti, secondo me per fare dei piccoli lavoretti di brico o a casa è perfetto. :-)

    RispondiElimina
  8. ciao grissino
    anch'io ha quello che si avvicina a quello della foto costava meno, vorrei chiederti qual'è la punta per lavorare il legno, quei lavori sul legno tipo solchi?

    RispondiElimina
  9. Penso quella a palla con la polvere di diamante o quella a cono sempre con la polvere di diamante. Ma confesso che sono un principiante e di più non saprei dirti. :-P

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P