mercoledì 26 settembre 2007

Beppe Grillo

Visto che tutti ne parlano e che è il tema caldo di quest'autunno, approfitto per dire due paroline anche io. Lo so, io son qui, nella mia nuova patria adottiva e, incrocio le dita, spero di non dover mai più tornare in Italia se non per TURISMO (leggasi anche come SHOPPING). E non credo vorrei tornare anche se l'Italia per magia si mettesse a posto come si deve. Mi trovo bene qui e mi piacerebbe tanto restare per il resto dei miei anni. Credo che quando avrò imparato la lingua e avrò trovato lavoro mi sentirò ancora più a casa. Mi piacciono come fanno le cose qui. Certo, non tutto è perfetto ma decisamente sto meglio qui. Tuttavia se in Italia le cose andassero meglio, non potrebbe che farmi piacere. Se non altro per gli amici che ancora ho lì. Ma veniamo al dunque. Beppe Grillo sembra essere il nuovo salvatore della patria. Io sono sincero, sarei felicissimo se gli attuali politici (di tutti gli orientamenti) fossero spazzati via da un nuovo movimento più pulito e con una maggiore dignità. Quindi pieno appoggio ai grilli, grillini, grilloni. Però, spero sia evidente a tutti, Beppe Grillo non sta portando avanti altro che il malcontento della gente e non una alternativa reale all'attuale classe politica. I suoi movimenti non sono altro che ammassi di gente scontenta con idee diversissime. Non mi piacciono le sue posizioni antiamericane. Non mi piacciono molte altre sue idee. Non mi piace la foga che ci mette per travolgere tutto e tutti. Va bene come mulo per mandare a casa tutti gli stronzi che ci sono a Roma e mangiano alle nostre (vostre) spalle. Ma poi? Non so. Starò a vedere. Non ho paura di Beppe Grillo, ma non riesco a vederlo nel futuro dell'Italia. E voi?

P.S.: Anche oggi pranzo, studio e presentazione di un libro insieme alla mia amica brasiliana! :-)

11 commenti:

  1. Beppe Grillo cavalca la sua onda personale.
    Non pensa al futoro dell'Italia e di noi Italiani.
    Pensa alle centinaia di migliaia di seguaci che potranno sostenerlo, tenerlo sempre in auge e magari regalargli un sacco di soldi tramite il suo marketing online.
    In politica? L'ennesimo buffone al governo, non noterei la differenza.
    Serve un reset concreto, reale e che non giunga dal palcoscenico di un cabaret.

    RispondiElimina
  2. D'accordo con te, non tornare in Italia. Grillo non lo vedo come egoista, e anche se lo fosse, comunque serve a dare i giusti scossoni ...

    RispondiElimina
  3. Ale ne parli anche tu???? pensavo che il tuo sarebbe stato uno dei pochi blog dove non avrei letto un post su questo signore :(

    RispondiElimina
  4. @Mavero: sì ma c'è qualcosa di più secondo me...
    @Kniendich: sì, un pò di scossoni non fanno mai male ;-)
    @Shaindel: beh, che male c'è? Fai conto che io oggi non abbia postato, OK? ;-)

    RispondiElimina
  5. Lascia perdere Grillo ... magari comincia a capire che aria tira in Brasile :P

    RispondiElimina
  6. anche io non ce lo vedo non solo come politico ma come uomo guida. E' senza dubbio una persona dal grande potere comunicativo.. e se può servire per smuovere qualche briciola.. ok.. ma nulla di più.

    RispondiElimina
  7. @Elena: no no, si capisce benissimo che va d'accordo con suo marito. Va bene così. :-)
    @Skiopone: ciaooooo! -)
    @Manu: vedremo... ormai si è mosso non può più tornare indietro!

    RispondiElimina
  8. Interessante, mi piace quello che scrivi su Grillo.
    personalmente mi è sempre piaciuto come persona di spettacolo, ricordo ancora quando tutti dicevano che i Socialisti rubavano (esistevano infinità di barzellette in merito) lui lo disse pubblicamente alla RAI e fu cacciato. Non ho mai capito se si tratto di una sua leggerezza. Ci fu anche la SIP, anche all'epoca ebbe grandi consensi. Oggi vedo volentieri i sui spettacoli e trovo giusto che dia voce al malcontento popolare, però ho sempre avuto il dubbio che anche lui abbia il suo tornaconto. Mi è sempre parso di capire che tra il confronto bene e male lui faccia una sorta di pubblicità occulta al bene (Vedi Skype o Nissan) e non credo lo faccia gratuitamente. La protesta contro i politici è giusta, ma sembra che recentemente abbia chiesto scusa a Mastella. Boh! Secondo i miei canoni Mastella avrebbe dovuto chiedere scusa a tutti gli italiani, così come molti altri politici.
    Come al solito si risolverà tutto con un gran fracasso all'italiana e poi rimarrà sempre tutto uguale.

    RispondiElimina
  9. Sì, può darsi che faccia la recita. Tanto ha solo da guadagnarci. Alla peggio ci guadagna con la gente che va ai suoi spettacoli. Peròanche questi sono scaduti. All'inizio era uno spettacolo, ora sembra più un momento di sfogo e di ira. Non mi piace più, mi stufa subito. Le scuse a Mastella fanno parte della recita ovviamente ;-) altrimenti non credo gliele farebbe manco morto!

    RispondiElimina
  10. Concordo in pieno.
    Se ci pensi bene lui ha sempre fatto spettacolo sul malcontento generale della gente, in questo modo riceve consensi, ma... la sua voce rimbalza più forte e veloce di ogni singolo individuo.
    Il potere dello spettacolo.
    Se c'è una cosa di Grillo che mi piace è che sembra apolitico.
    Grazie.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P