venerdì 31 agosto 2007

Vocazioni cercasi

Girando per il web ho scoperto che il sito del monastero dei monaci trappisti di Frattocchie si pubblicizza tramite AdSense di Google (http://www.trappisti.org). Ora ho scoperto dove vanno i soldi delle donazioni dei fedeli e gli 8 per mille delle tasse destinati alla Chiesa Cattolica... :-P A parte ciò, ho letto la vita del monaco trappista. Sveglia alle 3 di mattina e da lì una serie interminabile di preghiere (stile monastero de Il Nome della Rosa) e alcune chicche che vi copio dal sito:

Dopo Sesta la comunità è riunita a refettorio per il pranzo, consumato in silenzio, in ascolto di una buona lettura.


Dopo una cena frugale...


Ora, una volta *nel medioevo* forse questa vita aveva senso. Ma al giorno d'oggi lo trovo un avvilimento dell'essere uomo. Queste levatacce assurde, le preghiera multiple che altro non sono che inni a Dio e a quanto l'uomo debba pentirsi (di cosa?), i pasti semplici e in silenzio, i lavori umili... insomma, questa è la chiesa medioevale trasportata ai giorni nostri. E poi cosa fanno? Le inserzioni pubblicitarie su Internet con Google perchè sono in crisi di vocazioni. Ci sarebbe da stupirsi del contrario se al giorno d'oggi fanno ancora queste cose.



Nel caso dovessi rinascere e decidessi di intraprendere la vita monastica, allora forse preferirei scegliere di entrare dai MONACI SHAOLIN (monaci guerrieri) che hanno una SCUOLA anche in Italia.

P.S.: Risposto ai commenti post precedente ;-)

giovedì 30 agosto 2007

Autoregali

Vi fate mai degli auto-regali? Io spessissimo. Mi autoregalo un dolcetto, una Action Figure, qualcosina per il PC e così via... non spendo mai molto, anzi, alle volte sono spese davvero modeste come quella che ho fatto ieri. Vado pazzo per Halloween, mi piacciono tantissimo le zucche sia da vedere che da mangiare. Quello che forse non molti sanno è che l'Austria (per la precisione una sua regione meridionale, la Stiria) è il paradiso delle zucche. Ma un pò in tutta l'Austria le zucche sono molto comuni e apprezzate. Son contentissimo di stare qui anche per questo motivo. :-) La stagione inizia a breve e ieri al Billa (supermercato) mi sono regalato queste bellissime zucche decorative per un totale di *ben* 1,80 euro!

mercoledì 29 agosto 2007

ONU

Oggi sono a casa perchè ho gli occhi che mi bruciano un pò e stanotte lacrimavano. Stamattina erano un pò chiusi. Speriamo guariscano presto. Tutto andava troppo bene :-P Intanto ne ho approfittato per dare un'occhiata per i lavori. L'ideale sarebbe l'ONU (lingue ufficiali più richieste: francese e inglese e un sacco di gente da tutto il mondo che è una cosa divertente). Al momento non ci sono posti a cui potrei aspirare. Poi ho guardato anche l'AIEA: idem. Vabbè, devo concentrarmi sul tedesco e sulle mie certificazioni come prima cosa... intanto tengo d'occhio.

martedì 28 agosto 2007

Buone notizie

Oggi sono arrivate alcune buone notizie:

1.- Ho passato il test anche se non proprio brillantemente. La cosa che però mi ha fatto piacere è che ho fatto bene il test di conversazione e che secondo me con un pò più di vocabolario riesco a cavarmela nelle conversazioni base
:-)

2.- Ho fatto amicizia con diversi compagni/e di corso. Dovrei riuscire a vedermi e studiare loro durante questo mese in modo da migliorare quello che abbiamo fatto in classe. Infatti abbiamo deciso di "saltare" il corso intensivo di settembre e fare invece esercizio per consolidare quello che abbiamo fatto in questo mese. Ho anche scoperto che saremo in 3 o 4 a studiare insieme... e sarò l'unico ragazzo :-P

3.- Ho disdetto il corso di settembre, per fortuna non mi hanno fatto pagare i 25 euro di penale, credo perchè l'ho disdetto di persona e non via telefono/mail/lettera.

4.- Fino a venerdì ho corso ma con un'altra insegnante perchè quella che ho avuto fino a oggi è talmente ammalata che non ce la faceva più a venire. Tanto, come detto, faceva parecchio pena...

5.- Domani sera vado al Prater con il mio compagno di banco (israeliano) e due delle mie compagne di corso (una giapponese e una peruviana).

6.- Per festeggiare il test sono andato alle 12 con gli altri a bere/mangiare. C'era una delle due ragazze giapponesi, un ragazzo croato, il mio compagno di banco israeliano, la mia amica brasiliana e la ragazza peruviana. Mi sono divertito perchè nelle conversazioni si passa continuamente da una lingua all'altra: tedesco, inglese, spagnolo con qualche parola qui e là di francese e italiano! Ho preso il menù con Zucchinisuppe (zuppa di zucchine) e Grammelknoedel mit Sauerkraut (Knoedel ossia una palla di patate o pane ripiena di una specie di pancetta a cubetti arrostita su una base di crauti) + acqua a 5,90 + 1 euro di mancia).

Mi è tornato l'ottimismo e la voglia di parlare tedesco.
:-)

lunedì 27 agosto 2007

Test di tedesco

Oggi ho il test di tedesco ma non sono molto fiducioso. Ieri, studiando, mi sono accorto di quanto la prof ci abbia spiegato da cani (anzi, peggio) la grammatica e le strutture delle frasi in tedesco. La mia compagna brasiliana me lo aveva già detto ma me ne sono davvero reso conto ieri quando ho voluto trarre le conclusioni di tutto quello che si era fatto nel corso.
:-(

Ieri ho anche spolverato casa... com'è che la polvere qui è bianca e a Milano era nera?

domenica 26 agosto 2007

Mappa dei Dolci Viennesi: Krapfen




KRAPFEN
Prezzo: € 0,60-1,00
Descrizione: una sofficissima pasta lievitata ripiena di marmellata albicocche e spolverata di zucchero a velo. Il dolce è fritto.
Comprato da: Panetteria-Pasticceria Gül, Vienna
Giudizio: I krapfen a Vienna si vendono ovunque. Bisogna trovare il posto dove siano sempre freschissimi, appena fatti e così leggeri e soffici da volare via come era il caso di questo fotografato qui sopra.
Voto dolce: 9,5

Nota 1: cliccando sull'immagine venite portati nell'album esterno al Blog che riunirà le foto di tutti i dolci. Quando ci saranno un pò di dolci vedrete che è estremamente simpatico e comodo da usare per trovare quello che si cerca o avere una panoramica di tutti i dolci.
Nota 2: ho tolto la parola di verifica dei commenti. Sicuramente Shaindel ;-) e molti altri saranno contenti di ciò. Nel caso però dovessero riapparire commenti di spam ovviamente sarò costretto a rimetterla. :-(

giovedì 23 agosto 2007

Progetto Mappa dei Dolci Viennesi

Dunque, oggi vi parlo di una cosa seria. Tutti i giorni devo sopportare terribili sofferenze passando davanti alle pasticcerie che ci sono qui a Vienna e che sono posizionate ad ogni angolo e in ogni stazione del metrò. Ogni mattina hanno le vetrine stracolme di dolci freschissimi e invitanti. E il vostro povero Grissino? Guarda. Un pò perchè non voglio spendere troppi soldi in dolci (ricordatevi che non ho ancora un lavoro...) e un pò anche perchè non voglio troppo ingrassare ;-) Allora sapete cosa ho deciso? Di assaggiare e classificare tutti i dolci che ci sono qui a Vienna, magari con un piccolo involontario contributo delle persone che passano qui dal Blog. Con la consulenza di Mavero, ho inserito un banner pubblicitario di Google in cima al Blog e il box di ricerca qui a lato. Li ho messi perchè così magari riesco a viziarmi io con qualche dolce in più e a viziare voi con qualche recensione più golosa. Ecco, mi è sembrato carino fare questo gioco con voi. A breve metterò le recensioni dei Krafen standard e al nougat e poi piano piano tutte le torte e i dolci che assaggerò. Vi assicuro che non saranno poche viste le vetrine strabordanti che ci sono qui. Sarà quindi un "lavoro" che inizierò a breve e chissà quando finirò. Vorrei anche mettere le foto ad alta risoluzione su Picasa o Flicker in modo che possiate vedere proprio bene com'è fatto il dolce. Infine, se li trovo (dato che i dolci saranno quasi tutti di pasticceria) vorrei anche mettere gli ingredienti e un commento su come ho trovato il dolce (pregi/difetti/ecc.). Non ho ancora ben deciso se mettere l'elenco qui e le foto su Picasa/Flickr o tutto qui, ad ogni modo aspettatevi a breve una carrellata di delizie. Se volete aiutarmi o contribuire al progetto, scrivetemi. In ogni momento potete controllare l'andamento del progetto cliccando il link in alto a destra "LA MAPPA DEI DOLCI VIENNESI". Credo che ora sia giunto il momento di mettervi a dieta! :-P

mercoledì 22 agosto 2007

Effetto viennese parte 1

Vienna ha alcuni effetti...

Positivo: è un mese che salgo ormai le scale senza problemi senza prendere mai l'ascensore. Ergo, le mie condizioni di salute sono migliorate. Il che mi fa ben sperare anche per l'inverno. D'altra parte la minor quantità di schifezza che c'è in giro la si vede anche quando pulisco le zampine alla mia dalmata ogni volta che torno a casa.

Negativo: Sono un pò in lotta col tedesco: ieri abbiamo fatto un test che credo sia andato maluccio. Non sono molto contento della prof che ho al corso che aiuta poco e fa lezione non molto bene e poi anche di me stesso che non riesco a studiare tedesco come vorrei ossia dedicandoci più tempo. D'altra parte vivendo da solo e con un cane, le cose da fare non sono poche. Devo proprio riuscire a far bene il test finale di settimana prossima e poi mi concederò una vacanza ossia qualche giro per divertimento per Vienna perchè sono stressato dal dover imparare il tedesco prima possibile! (la lingua in sè la imparo molto volentieri).

martedì 21 agosto 2007

Il panino tipico viennese

Qualcuno voleva vedere il muffin doppio cioccolato? Eccolo :-P Buono ma vorrei migliorare la ricetta: più pezzetti di cioccolato dentro e più gonfi ancora!! Oggi vorrei presentarvi il tipico panino viennese. E' paragonabile alla michetta milanese, insomma, il pezzo di pane più economico (0,20 €) che puoi trovare in panetteria. Devo dire che mentre la michetta non la prendevo ne mangiavo mai, questo non è un cattivo panino e lo mangio volentieri. Ovviamente è molto semplice rispetto a tutti gli altri pani viennesi con cereali, semi e chi ne ha più ne metta. Lo servono spesso con la zuppa di Gulash e con i wurstel per contenere il prezzo del tutto e perchè appunto ha un gusto neutro. Quando seccod, viene anche usato come base per fare alcuni tipi di knoedel (gnocchi grossi a forma di palla). Quando venite qui, ricordatevi il suo nome: Semmel!

lunedì 20 agosto 2007

Questi strani viennesi (parte 1)

Non abito in uno dei quartieri (Bezirk) centrali di Vienna ma nemmeno in estrema periferia. Ieri pomeriggio stavo tranquillamente andando in giro per le vie vicino a casa quando ad un incrocio vedo un tizio che se ne va placidamente in giro in bicicletta... ma non con una bicicletta normale!! Con una di quelle da circo con la ruotona grossa davanti!! E contando che Vienna è un pò come Roma ossia un saliscendi continuo, non deve essere per nulla facile girare con quel trabicolo. Beh, mi son goduto lo spettacolo e me ne sono tornato a casa con un sorriso! Ieri ho anche fatto i muffin doppio cioccolato.

domenica 19 agosto 2007

Quanto tempo ci mettete?

Essendo andato a vivere da solo, devo anche pulirmi casa. La mia casa è circa 40 m2 e ho il piacere (ma per le pulizie è un dispiacere :-P ) di avere la mia dalmata con me. Questo fa sì che io debba pulire nettamente più spesso a causa dei peli. E vabbè, la mia scaletta è la seguente:
  • Pulizia con scopa per peli con spostamento dei mobili su rotelle: ogni 2 giorni
  • Pulizia con scopa per peli e aspirapolvere con spostamento di tutti i mobili: ogni fine settimana
  • Pulizia con scopa per peli, aspirapolvere e straccio con spostamento di tutti i mobili: ogni due settimane
ovviamente salvo casi particolari in cui per qualche motivo la casa si sporchi più facilmente. Nel caso più lungo (il terzo, fatto oggi), ci metto un pò più di 45 minuti. Nel primo caso circa 10-15, nel secondo circa 30

Come ho ottimizzato le pulizie? Cercando di mettere più cose possibile su rotelle, prendendo mobili con piedini alti (così ci va sotto facilmente scopa, aspirapolvere e straccio). Poi devo dire che a Vienna c'è meno polvere e meno sporco rispetto a Milano.

E voi?

sabato 18 agosto 2007

14,5

Temperatura stamattina alle 7.00: 14,5°C che freddooooooooo!!

giovedì 16 agosto 2007

La scatola delle delizie

Oggi ho sonno, ho un pò di mal di testa da troppa concentrazione al corso quindi vi parlo della scatola delle delizie. Non è una scatola di dolci come alcuni di voi (tutti?) potrebbero pensare ma la scatola che tengo in frigo con i formaggi di cui sono molto goloso. Ecco cosa contiene in questi giorni:
1) Cottage Cheese (tipo Jocca per intenderci) con erba cipollina
2) Pecorino toscano (regalo dei miei genitori)
3) Gruyere (regalo dei miei genitori, da non confondere con l'Emmentaler che è coi buchi)
4) Formaggio all'aglio orsino (poi ve lo presenterò in dettaglio)
5) Parmigiano Reggiano (uno dei formaggi di cui non posso fare a meno)
6) Reichnsteiner: formaggio di alpeggio stagionato 9-11 settimane (tipo Fontina dolce)
7) Piccola toma
8) Landgraf: altro formaggio di alpeggio abbastanza giovane fatto con latte pastorizzato
Manca la toma Rocchetta, il mio formaggio piemontese preferito (almeno fra quelli che si trovano comunemente al di fuori della regione). Lo vendono qui in un negozio di prodotti italiani e sicuramente qualche volta me lo prendo. Poi al Nashmarkt ci sono dei negozi che vendono solo formaggi da tutto il mondo per cui posso prendermi per esempio anche una BURRATA.
E poi che dire? Non ho resistito e oggi me lo sono comprato per pranzo:

mercoledì 15 agosto 2007

Himbeeren-schnitte

La colazione di oggi: un bicchiere di latte e una Himbeeren-schnitte ossia un trancio di torta ai mirtilli. Comprata ieri sera dopo le 18 (quindi scontata del 50% ma era l'ultima fetta disponibile!) nella mia panetteria-pasticceria preferita per 0,95 euro. Una sottilissima base di pan di spagna, crema, di nuovo pan di spagna e quindi un grosso strato pieni di mirtilli giganti bloccati dalla gelatina. Giudizio: molto buono. I mirtilli sono grossi e saporiti, il pan di spagna e la crema sono solo un accompagnamento, la gelatina non è noiosamente gelatinosa e il tutto non è troppo zuccherato.

Buon Ferragosto a tutti (per me di studio e lavori di casa). Qui la considerano una festa religiosa. Ma per caso anche in Italia e non me ne ero mai accorto?! Purtroppo mi hanno detto che non è tradizione fare i fuochi d'artificio. Beh, non ho voglia di indagare se sia vero. Non avrei davvero tempo per andarli a vedere. Stefigno mi ha fatto venire in mente una cosa e cioè che sarebbe simpatico spiegare il significato delle parole composte tedesche che uso qui e che in tedesco sono un casino. Quindi dò il via alla rubrica:

Tedesco per tutti:
Himbeeren-schnitte: trancio di torta ai mirtilli
Himbeeren: mirtilli
Schnitte: trancio

martedì 14 agosto 2007

Riflessioni pre Ferragosto

Dunque, domani è ferragosto e quindi ne approfitterò per rilassarmi un attimo ossia alzandomi un pelino più tardi delle 6.30-7 di questi ultimi 40 giorni. 40 giorni che ho passato a Vienna e che non sono stati per niente una vacanza come magari qualcuno ha pensato ma sono serviti per correre come un dannato per mettere a posto la casa e le faccende burocratiche. E' anche giusto che io dia un giudizio di quanto ho fatto fino adesso (aggiungo anche con con bell'aiuto dei miei genitori). A parte la stanchezza (di adesso) e l'angoscia (della prima settimana), devo dire che sono contento della mia scelta. Anzi, immaginarmi adesso a Milano mi farebbe solo venire una terribile tristezza. Non tanto per il posto quanto perchè vedevo (e vedo ancora adesso) Milano come un tunnel buio con l'uscita sigillata. Un tunnel che non porta a nulla. Qui mica è tutto facile ma sto cercando di impegnarmi col tedesco che, devo dire cerco di farmi piacere ogni giorno di più, e voglio riuscire a costruire qualcosa di bello. Credo sia possibile. Non son cose che si fanno in pochi giorni ma qui c'è sicuramente la possibilità di realizzare molto di più di quello che avrei mai potuto realizzare a Milano. Oggi al corso hanno chiesto cosa ci manca. Io ci ho pensato un attimo e non ho avuto altra risposta che "i miei genitori". Ci ho vissuto insieme 34 anni ed è normale che mi manchino. A parte le comodità (spesa, lavatrice, pulire, stirare, ecc.) che poi uno si abitua presto (vi sembra che io possa avere problemi a FARE LA SPESA? ;-) ) manca proprio la presenza ossia il tornare a casa e trovare la casa vuota. E per fortuna che c'è la mia dalmata!!! Però, a parte i miei, davvero non ho nessuna nostalgia milanese. D'altra parte per avere nostalgia di qualcosa, bisogna anche averla amata. Certo, alcune piccole cose di Milano mi sono rimaste nel cuore ma allora anche certe cose di New York, di Roma e di tanti altri posti. No, nessun dubbio. Sono sempre più convinto della mia scelta. Devo solo avere la pazienza di sistemarmi con la lingua e il lavoro e il resto verrà da sè. Il che, detto in parole povere, significa che devo studiare. Tanto studiare. Quanto al programma di domani, prevede appunto una passeggiata un pò più lunga con la mia dalmata che sta tutti i giorni brava e tranquilla in casa mentre sono al corso e studio e poi una cena un attimo speciale. Oggi non ho badato a spese (si fa per dire... ho speso 25 euro!) e ho preso la carne, dei ravioli austriaci alla carne e funghi, un formaggio con l'aglio orsino (a breve ve lo presento ;-) ) e poi delle fragole surgelate (in freezer già ci sono i lamponi) e qualche altra cosetta. Insieme alla cena, mi gusterò anche un bel film col mio impianto Home Theater.
Per il resto della giornata, appunto, studio. Con la consapevolezza che più studio, prima imparo il tedesco, prima trovo un lavoro, prima posso prendermi la mia casetta col giardino. Ed ora vi lascio dicendovi il pranzo di oggi: panino a forma di lumaca con formaggio e speck + latte acido al mirtillo e sambuco (di fatto ha però la consistenza di uno yoghurt)

lunedì 13 agosto 2007

Varie

Oggi ho ritirato il "quasi permesso di soggiorno a tempo indeterminato" ma al corso di tedesco la mia collega brasiliana (che ho scoperto parlar bene il francese oltre all'inglese! Accidenti... si sposa a settembre!) mi ha fatto vedere la sua carta d'identità austriaca su tesserina e... INVIDIAAAAA!! La voglio anche io!!! Appena ho un attimo di tempo (è dalla parte opposta della città) magari vado a farmela fare. Prima però devo anche capire QUANTO COSTA. :-P dato che è inutile buttare via i soldi. Essendo cittadino comunitario valgono similmente passaporto e carta d'identità. Poi è arrivato il bollettino del canone TV: 148,96 per 6 mesi! Argh. Comunque è più una tassa di possesso che un canone TV come una volta. Resta il fatto che è salato. Infine, per andare in posta a ritirare la raccomandata, ho preso il tram. Sono rimasto ancora una volta stupito dalla PUNTUALITA' , FREQUENZA e VELOCITA' dei mezzi pubblici viennesi. Già ho notato che se alla mattina prendo un certo metrò, poi il tram che mi serve passa nel giro di un minuto (quindi devo spicciarmi e correre su in cima alla stazione del metrò). Oggi ho visto che anche quest'altra linea di tram passa con incredibile precisione. NON COME A MILANO (un "vaffa" all'ATM non si rifiuta mai). Son proprio contento di aver speso 449 euro nell'abbonamento annuale: se un servizio è fatto bene, è giusto pagare per mantenerne l'alta qualità. A Milano ho sempre pagato il biglietto per un servizio scadente e un mare di scioperi. E si capisce pure, almeno metà della gente + gli extracomunitari viaggiano sempre a scrocco ma l'ATM perchè non fa i controlli???!!!

domenica 12 agosto 2007

Gulasch

Ieri, come detto, ho passato la mattina a fare pulizie. Dopo pranzo ho fatto un salto al Kika per comprarmi le stanghette per il poster della Terra di Mezzo e la zanzariera per la finestra. Ieri infatti era entrata una mosca ed ero impazzito a farla uscire. Era talmente isterica e aggressiva che si posava ovunque (pure sul sottoscritto) ma non si riusciva ne a schiacciare, ne a mangiare (ci ha provato la mia dalmata) ne a far uscire. Ho anche fatto la spesa dal Hofer e ho comprato il necessario per... il mio primo Gulasch! L'ho mangiato tante volte ma non l'avevo mai fatto. Ieri mi è venuta voglia e così vai di lacrime a tritare, pur con l'aiuto del mixer, quattro cipolle. La carne (austriaca) era molto bella, ho tolto solo due pezzettini di grasso e poi ho fatto soffriggere con un cucchiaio d'olio la cipolla. Ho aggiunto la carne e 3 cucchiai di paprika dolce e quando si è rosolata ho messo mezzo litro di brodo, una scatoletta di pomodoro, sale, pepe, spezie e 3 patate tagliate a piccoli cubetti. Il tutto ha poi cotto per un'ora e 45 minuti. Il risultato è stato OTTIMO e delizioso! Sono stato davvero contento. Carne tenerissima, sugo poco grasso (non si vedevano "occhi") e saporito. Ieri sera ho quindi mangiato Gulasch con due knodel di patate. L'unico rimpianto è stato che alla fine ne sono venute fuori solo tre porzioni e quindi ho potuto metterne solo due in freezer. E vabbè, la prossima volta replico con 1 Kg di carne. Fra l'altro la prossima settimana mi deve arrivare il libro sui Gulasch!!



W il mio primo Gulasch viennese! Questa la ricetta usata (trovata su Internet e modificata):

* 1/2 kg Cipolle (4 pezzi)
* 3 cucchiai di paprika dolce
* 1/2 kg di carne
* 1/2 scatola di pelati
* 3 patate medie
* 1/2 litro di brodo di carne
* sale, pepe, erbe aromatiche

sabato 11 agosto 2007

Wien Meteo

Stamattina ore 7, la mia finestra:

Temperatura: 17°C

P.S.: pulita la casa di fino con la scopa, ri-pulita di fino con l'aspirapolvere quindi ho smontato e ripulito anche l'aspirapolvere, portato giù la mia dalmata e ora mi mangio spaetzli con formaggio e wurstel (gli spaetzli sono gnocchetti fatti con farina e uova latte o acqua, un pò di burro se non ricordo male, questi li ho comprati e poi li ho conditi io)

venerdì 10 agosto 2007

Topfenbällchen

Oggi corso, poi sono riuscito al volo a comprare quanto mi serve per decorare la parete vuota di camera mia ossia una bella riproduzione della mappa della Terra di Mezzo con i personaggi del film del Signore degli Anelli (ora mancano le bacchette porta poster...). Ottimo il prezzo: 7,50. Poi ho preso lo stendibiancheria e ho scoperto che mi è arrivata una raccomandata che dovrebbe essere il "quasi permesso di soggiorno". Lunedì la vado a ritirare. Ho anche preso due Topfenbälchen (palle di ricotta) per scoprire che sono praticamente fatte di pasta simile ai Krapfen ma ovviamente più saporite e meno soffice perchè c'è la ricotta. Sono buone ma per quel prezzo (0,44 euro), ci aggiungo 15 centesimi e mi compro un krapfen!!
Ah, ho ordinato un libro sul Gulasch su Amazon.de per 6,50 euro, spese di spedizione comprese.

giovedì 9 agosto 2007

Hundemarke

Oggi ho un gran mal di testa e non capisco perchè visto che ieri sera ho spento alle 22.30 e stamattina erano le 7. Così ho dovuto fare altre due ore di riposino e sono ancora qui a dover fare i compiti di tedesco. Ho infatti dovuto anche provare la nuova sveglia che si rifiutava di andare coi CD-RW anche se sulla confezione c'è scritto compatibile. I CD-R invece li mastica. Vabbè, devo portare pazienza, l'ho pagata 39 euro. Così almeno alla mattina mi sveglio con la musica anzichè con il BIP-BIP del cellulare. E' anche arrivata la medaglietta ufficiale (Hundemarke) della città di Vienna per la mia dalmata e la relativa fattura di 43,60 euro (tassa annuale per i cani). Ho subito pagato on-line anche quella così non ci penso più. Continuo a fare le cose, prima o poi finiranno in modo da potermi dedicare tutto il giorno al tedesco! Stasera cena con Knödel alla carne affumicata e zucchine cotte al microonde (sto facendo progressi nella conoscenza del nuovo microonde) e condite con sale alle erbe e olio.

mercoledì 8 agosto 2007

Il mio pranzo veloce

Oggi secondo giorno di corso. La cosa si conferma utile, divertente ma anche molto pesante, tanto che arrivo a casa che ho voglia solo di dormire. Di mettermi a cucinare nemmeno a parlarne e così ho deciso che a mezzogiorno farò un pasto freddo. Magari riesco pure a dimagrire un pò. Ecco il mio pranzo di oggi:

A) due fette di pane integrale alle proteine con salsiccia spalmabile leggermente affumicata
B) uno yoghurt con lattobacilli probiotici (insomma, dovrebbe essere tipo l'Activia della Danone ma costare un terzo!)
C) panino con su il formaggio (tipico di qui e ne vado pazzo, ne esistono anche varianti con speck o prosciutto)
Da bere acqua. Non entro nel dettaglio delle singole cose che in Italia non esistono (salvo lo yoghurt) perchè voglio farlo con calma, vi dico solo che mi piacciono molto e che non sento la minima mancanza delle cose italiane.
:-P
Oggi ho visto delle palle di ricotta fritte in una panetteria della stazione del metrò. Le proverò quanto prima. :-P

martedì 7 agosto 2007

Primo giorno di corso

Oggi prima giornata di corso di tedesco. Ieri però mi ero dimenticato di dire che salgo per la prima volta sul metrò per una cosa seria e track mi ritrovo dopo tre fermate il controllo biglietti in borghese!
:-D
Per fortuna ho fatto la tessera annuale. Se a Milano controllassero di più, forse avrebbero più soldi per far funzionare meglio i mezzi. Torniamo al corso di oggi. Ci hanno riunito in una una specie di aula magna e poi dopo aver fatto una breve introduzione al corso (tedesco-inglese-francese-spagnolo) ci hanno raggruppato e mandato nelle classi. La cosa incredibile e che secondo me TUTTI dovrebbero provare è il mixing di culture che ci sono in questi casi. Io ho in classe:
--3 giapponesine con cui mi piacerebbe molto parlare per sapere com'è lì da loro ma che parlano davvero poco inglese e lo capiscono ancora meno :-(
--2 turche: una sposata, islamica, con gonna e foulard e l'altra in pantaloncini e magliettina (evidentemente atea o cristiana). Alla domanda della prof. la prima ha risposto che aveva il foulard perchè era sposata... ma la secondo si è subito sentita in dovere di dire che "in Turchia non è obbligatorio metterlo" a sottolineare secondo me ancora una volta come la religione divide e non unisce. Marx quando disse che "la religione è l'oppio dei popoli" aveva perfettamente ragione.
--2 israeliani: uno dei due, il mio vicino, mi ha già detto che Vienna non gli piace perchè il tempo è troppo matto e cambia in brevissimo tempo dal bello al brutto tempo. Io ho pensato allora che benchè Israele e Gerusalemme dove lui abita saranno pure bellissimi, io avrei troppa paura di viverci a causa degli attentati e in generale del clima di guerra perenne che c'è. Per questi non basta un giacchino o un ombrello...
--una brasiliana (altissima)
--una indiana
--una indonesiana (sempre appiccicata con l'indiana)
--un croato che quando parla non si capisce nulla, qualsiasi lingua parli
--una colombiana venezuelana di Caracas (vedere commenti). Se ho capito bene è ingegnere industriale (?) e ha una parlata davvero pulita, probabilmente perchè senza inflessioni dialettali. Poi secondo me siccome parla spagnolo che è una lingua neolatina, comunque ha una "cantilena" simile all'italiano. Ci parliamo in inglese ma ho provato a chiederle se capiva quando parlavo in italiano lentamente. NO. MA COME?! Io quando ha provato a parlare spagnolo capivo tutto salvo qualche piccola parola!!! Shaindel: dimmi perchè!! Visto che ero l'unico senza i libri, dopo lezione sono andato a comprarli (25 euro). Ho visto che sono più o meno al livello degli altri. La lezione è piuttosto pesante perchè è fatta tutta in tedesco con eventualmente qualche parola in inglese se uno proprio non capisce nemmeno la spiegazione in tedesco. Dovrò darmi davvero da fare. Speriamo anche di fare amicizia e parlare con qualcuno dei partecipanti perchè mi piacerebbe tanto sentire parlare queste persone dei loro paesi lontani. Ora dopo il riposino vado a fare i compiti. Poi dovrei anche comprare un quaderno per domani...

lunedì 6 agosto 2007

Test tedesco

Ho fatto il test di tedesco. Mi hanno messo nel gruppo 2 (l'1 è proprio quello base base per chi non sa nulla). Entro nella stanza e una tizia mi fa (immaginate tutto il dialogo in tedesco però!):
-io sono Anna (non mi ricordo esattamente il nome che mi ha detto!), tu come ti chiami?
-io mi chiamo Grissino ;-)
-ah, italiano?
-sì
-è la prima volta che sei a Vienna?
-no, la terza
-da quanto sei qui?
-da luglio
-eh?! Già da un mese?
poi credo che mi abbia chiesto cosa ho fatto e io gli ho detto che avevo messo a posto la casa e lei si è stupita anche di ciò. Mi ha chiesto cosa facevo a Milano e le ho detto: lavoravo!! Beh, mi sa che non riusciva a credere che non fossi uno uno studente!!!
:-D
Poi mi ha dato un questionario da compilare in 30 minuti con delle frasi in tedesco da riempire con delle risposte già impostate (4 scelte possibili). La prima pagina l'ho fatta abbastanza bene, la seconda e la terza direi di no. D'altra parte ho capito quasi tutte le frasi ma siccome per rispondere era prevista la conoscenza della grammatica... ahi ahi, ho cannato diverse risposte della 2°/3° pagina. Domani si inzia!

P.S.: Ho scoperto che uno dei metrò che prendo io ha l'aria condizionata. Per l'altro ci devo fare caso. Sono poi ancora rimasto impressionato dall'efficienza dei mezzi pubblici viennesi: arrivano subito e sono veloci. Tutta un'altra storia rispetto a Milano.

domenica 5 agosto 2007

Corso di tedesco

Oggi sono un pò malinconico. Forse non dovrei, la casa è praticamente a posto a parte gli ultimi ritocchi e aggiustamenti. Tutti gli adempimenti burocratici sono in corso di risoluzione e a breve inizierò il corso di tedesco. Tuttavia sono lo stesso malinconico perchè vorrei tanto sapere quanto ci metterò a imparare decentemente il tedesco, quanto tempo a trovare un lavoro, a farmi nuovi amici e soprattutto se la mia salute trarrà giovamento dallo stare qui (questa è forse la risposta più prevedibile visto l'inquinamento che c'è a Milano, temo solo il freddo viennese). Inoltre siamo già al 5 di agosto... già un mese che non lavoro. E' vero, un mese passato non perdendo tempo ma a sistemarmi in quella che dovrebbe essere la mia città di adozione definitiva. Ma fa lo stesso senso pensare che è già passato più di un mese da quell'ultimo giorno di lavoro. Sono tutti punti interrogativi che ovviamente mi fanno stare in pensiero. Per fortuna che c'è internet che abbrevia le distanze e in fondo, se proprio mi intristisco tanto, posso sempre fare una telefonata ai miei amici spendendo poco nulla. Devo darmi da fare col tedesco perchè poi, passato quello scoglio, il resto diventa più facile. Mi aspetta un agosto e un settembre di studio. Speriamo anche di avere un pò di fortuna nella gestione di tutto. Speriamo...

venerdì 3 agosto 2007

La burocrazia viennese

Ecco, oggi niente cibo così non faccio venire fame a nessuno ;-) Parliamo invece di burocrazia che c'è ovunque nel mondo. Anche qui a Vienna ovviamente anche se, tutto sommato, alla fine sembra abbastanza passabile. Dapprima ho dovuto fare il "permesso di soggiorno" in realtà una notifica di presenza: è valida solo 3 mesi e l'ho fatta con una quarantina di minuti di coda. Dopodichè, per chi resta più di 3 mesi, va fatta una specie di richiesta di soggiorno. Non è proprio un permesso di soggiorno in quanto all'interno dell'UE c'è la libera circolazione di mezzi e persone. Più che altro verificano che tu sia dell'UE, che tu abbia l'assicurazione malattia (nel caso di un italiano la tessera del Servizio Sanitario Nazionale) e che tu abbia abbastanza soldi per mantenerti per un pò. Quindi o dei soldi mandati regolarmente o 15.000 euro sul conto in banca. Diciamo che ho avuto qualche problema con questi ultimi ma il tutto dovrebbe essere in corso di risoluzione. Fatto ciò arriva un qualche cosa che permette il soggiorno a tempo indeterminato a Vienna. In termini di dispendio di tempo si tratta in fondo di due mezze giornate. E' invece lo stress di dover fare la prima cosa entro 10 giorni e la seconda entro 3 mesi a far diventare il tutto pesante se si aggiunge anche che alcuni moduli son solo in tedesco. Per fortuna avevo mia mamma al seguito :-) Del canone TV vi avevo già parlato (si prende un bollettino in posta e lo si compila così poi mandano a casa o addebitano sul conto in banca i 22 euro mensili *ARGH*) così oggi ho fatto un'altra rottura di scatole ossia la registrazione della mia dalmata. Si compila un modulo on-line (in tedesco), poi arriva l'ennesimo bollettino da pagare (43 euro) e infine a casa arriva la medaglietta verde da appendere al collare. Non vedo l'ora che tutte queste cose che per ora sono in fase di completamento siano a posto perchè sono davvero uno stress!! Ah, dimenticavo di dire che i bollettini sono tutti da pagare in banca il che permette di pagarli tranquillamente da casa tramite home banking: comodo, no? :-)
P.S.: Risposto ai vostri commenti precedenti

giovedì 2 agosto 2007

Schnitzelhaus

L'altra sera siamo andati a prendere le cotolette alla milanese da Schnitzelhaus . Ricorda da lontano un fast food ed è appunto specializzato nelle cotolette alla milanese o, comesi chiama qui, nelle Wiener Schnitzel (cotolette viennesi). Tre sono le chiavi del successo di questa catena che ha ben 36 punti vendita in tutta Vienna ossia solo qualcuno meno di McDonalds:
-produce solo questo piatto tipico viennese e le sue varianti
-prezzi popolari
-ottima qualità (digerito subito e benissimo, nessun puzzo di olio, patatine croccanti)
Inoltre fa continuamente promozioni con dei buoni sconto che vengono dati nelle case. Per esempio con il buono sconto si può prendere una grossa cotoletta impanata, una porzione di patatine fritte e una bibita a... reggetevi... 3,95 euro!!! MENO DEL COSTO DI UNA MARGHERITA A MILANO! D'altra parte qui a mezzogiorno nei ristoranti ci sono i menù completi da 7 euro in su e questo la dice moooooolto lunga su quanto sia cara la vita a Milano. Senza contare che la pizza è un alimento molto economico visto che nella versione base è fatta con farina-acqua-lievito-sale-due cucchiai di pomodoro-una mano di mozzarella. Perchè la devo pagare più di una fettina di carne? Ditemelo voi!
:-D

mercoledì 1 agosto 2007

Formaggio arancione

L'altro giorno ho comprato una cosa mai vista prima: un formaggio arancione. Niente coloranti ne peperoni, il formaggio è addizionato di... succo di carota!!! Davvero incredibile a vedersi, è invece un formaggio di qualità perchè fatto con latte proveniente da mucche non nutrite con foraggi insilati. Contiene latte, fermenti lattici, succo di carota, yoghurt, sale. Il gusto è buono, mi ricorda un pochino il Fontal (Fontina dolce) ovviamente in meglio. Ci avreste mai creduto? Io no... infatti ho comunicato subito la notizia a Gianna!!