domenica 1 luglio 2007

Intervista a Grissino

Sto facendo gli ultimi bagagli e completando le ultime cose prima della partenza!
:-P
Ho notato che le domande di amici, conoscenti e colleghi di lavoro a proposito della mia scelta sono sempre le stesse. Quindi a tutti voi che mi state leggendo, regalo una bella intervista virtuale! ;-)

D: Grissino, perchè ti trasferisci a Vienna?
R: Perchè son stufo di Milano, della sporcizia, della delinquenza, del traffico, del poco verde, dell'inquinamento e dei prezzi assolutamenti spaziali. Il mio lavoro non mi forniva più nuove conoscenze e stimoli. Sono stanco di come funzionano le cose in Italia. Lo stato poi non ti tutela, il mercato del lavoro è uno schifo, gli stipendi sono bassi, la meritocrazia un sogno e ci sono scioperi quasi settimanalmente. Basta?

D: Ma dai, come si dice sempre, tutto il mondo è paese!
R: Dici? Allora in base a questo luogo comune possiamo tranquillamente paragonare l'Italia a un paese del terzo mondo, no? :-P E' vero che l'uomo è uomo ovunque e il marcio non si può eliminare. Bisogna vedere però in quali quantità è presente. Non è vero che la vita è uguale ovunque. Ad ogni modo Vienna è stata classificata come la città della Comunità Europea dove la qualità della vita è più alta e a livello di tutta l'Europa è la terza città (ai primi due posti ci sono Zurigo e Ginevra).

D: Ma un cambiamento del genere non ti spaventa?
R: No. Ho fiducia in me stesso. Ho già fatto un cambiamento radicale in passato col mio lavoro e ne sono ancora pienamente convinto e soddisfatto. Ho fiducia che anche questo cambio di vita generi soddisfazioni che ripaghino ampiamente lo sforzo fatto.

D: E i tuoi amici? I parenti? I tuoi genitori?
R: I miei genitori hanno anche loro intenzione di trasferirsi prossimamente a Vienna. I miei amici verranno a trovarmi a Vienna dove troveranno ospitalità e ottimo cibo. Ho già le prenotazioni ;-) Vienna è una città molto turistica. Quanto ai parenti, ne ho pochissimi e già non li vedevo mai stando a Milano (sono quasi tutti all'estero o fuori Milano).

D: Hai già trovato lavoro?
R: No, prima voglio imparare decentemente il tedesco e rinnovare le mie certificazioni Microsoft. Poi, cavandomela in quattro lingue, con le certificazioni Microsoft e una discreta esperienza lavorativa anche internazionale, spero di trovare un buon posto. Così la casetta col giardino si farà sempre più vicina! :-P

D: E la casa?
R: Già tutto (quasi) a posto. Mancano i mobili di camera e soggiorno (spero di averli in una decina di giorni) e la connessione Internet. Con l'elettronica (PC, telefonino, TV, ecc.), intrattenimento (libri, CD, DVD, ecc.), materiale di pasticceria sono a posto, il resto provvederò a comprarlo sul posto. E' il vantaggio dell'andare per la prima volta a vivere da solo.

D: E la tua dalmata?
R: Verrà su insieme a me.

D: Continuerai a scrivere qui sul Blog?
R: CERTO!!! Anzi, secondo me vi divertirete ancora di più a leggerlo. ;-) Non appena mi metteranno l'ADSL, ricomincerò a scrivere. Orientativamente dovrei ritornare on-line entro ferragosto. Tuttavia, aiutato magari da qualche internet point, vi posterò brevi aggiornamenti a cadenza settimanale.

D: Ma non pensi che ti possa venire nostalgia dell'Italia?
R: No. Non mi sono mai trovato bene qui in Italia. Gli anni scorsi quando andavo a Bolzano, mi sentivo a casa mia. Vi dice niente questo? :-P Poi a Vienna si trova proprio di tutto. L'ultima volta ho trovato perfino la BURRATA importata dall'Italia. Alla peggio, in circa 7 ore di treno mi faccio un giro a Venezia. ;-)

D: Vai in vacanza?
R: No, non lavorando, ho pochi soldi, preferisco spenderli per un corso di tedesco. E poi devo scoprire gli angoli nascosti e le delizie di Vienna!! Non è vacanza questa?

D: Hai paura di qualcosa?
R: Penso che lingua e il lavoro alla fine si sistemeranno. L'unica cosa che mi preoccupa un pò sono le zecche che in Austria sono piuttosto comuni e trasmettono malattie anche mortali. Tutti i viennesi si fanno vaccinare. Lo farò anche io al più presto. E cercherò di stare particolarmente attento. Ovviamente sto parlando di quando uno va fuori Vienna in campagna o nei grossi parchi della città in mezzo all'erba alta. L'inverno so già che sarà molto freddo. Pazienza, ridurrò le attività all'esterno al minimo indispensabile e speriamo che la salute mi assista :-)

D: Quali obiettivi ti sei posto?
R: Diversi, ecco i principali:
-imparare al più presto il tedesco
-aggiornare le mie certificazioni Microsoft
-trovare un buon lavoro
-dimagrire malgrado le delizie infinite che si trovano in questa città
-comprarmi una casetta con giardino
-vivere in modo meno frenetico
spero inoltre che la mia salute migliori. Ma questo purtroppo dipende più dal mio organismo che dalla mia volontà.

D: Quando parti esattamente?
R: Ho alcune commissioni da fare ma posso dire che ufficialmente lascerò l'Italia nella giornata di mercoledì 4 luglio. E' anche l'Indipendence Day negli Stati Uniti e forse la mia partenza non poteva coincidere con un giorno migliore!

D: Hai un'ultima cosa da dire ai lettori del tuo Blog?
R: Certo! Che mi ci sono moltissimo affezionato. Anche virtualmente, ognuno di loro ha i propri pregi e difetti, le proprie caratteristiche uniche e inimitabili. Mi mancheranno molto nel blackout di connessione che avrò a breve. Ma li penserò spesso e spero di tornare quanto prima a leggere i loro Blog. Fin d'ora dico a tutti loro: se passate da Vienna, scrivetemi che andiamo a mangiare qualcosa di buono insieme!! E durante il blackout, raccoglierò un pò di delizie che poi posterò una volta tornato on-line. In ogni caso, spero di postare almeno una volta alla settimana gli aggiornamenti da Vienna. Stay tuned!

18 commenti:

  1. Poi ci si becca di sicuro. Visto che ti piace molto il cinema come a me :)))))

    RispondiElimina
  2. 100%!
    Ti ho mandato il mio numero di cellulare austriaco al tuo indirizzo di posta del Blog (quello che compare in fondo alla pagina nei credits). ;-)

    RispondiElimina
  3. In bocca al lupo! A Vienna non sono mai stato... poi ci dirai com'è...

    RispondiElimina
  4. Buon viaggio :) e in bocca al lupo :)
    Spero che Vienna sia la città che ti dia tutto ciò di cui hai bisogno per vivere felice (salute compresa)

    Ps: per quanto riguarda i 600gr di cioccolato per la fontana, se un giorno mai la vita mi porterà a Vienna, la carichiamo e ne facciamo a metà :D 300 per te e 300 per me :D

    RispondiElimina
  5. OK..Allora a prestissimo! :-D

    RispondiElimina
  6. Buona Fortuna Grissino mi raccomando non diventare una pagnotta alla sacher. Comunque hai ragione per quanto riguarda l'italia. Io il primo passo l'ho fatto dal profondo sud a Padova e mi sono portato mia moglie adesso spero di convincerla per Parigi o Tokyo.

    RispondiElimina
  7. scelta coraggiosa e il coraggio andrà premiato...good luck!!p.s. di solito le prime parole che si imparano sono le parolaccie...

    RispondiElimina
  8. In bocca al lupo per tutto, e facci avere tue notizie tra un corso di tedesco (ti hanno mai detto che il modo migliore per imparare una lingua straniera è trovarsi una fidanzata del posto?), una certificazione Msoft, una fetta di sacher e un giro di walzer!
    Auf wiedersen grissinen!

    RispondiElimina
  9. @Daniele: segui il Blog ;-) e lo saprai!
    @Shaindel: grazie, che bell'auguri che mi hai fatto. Grazie di cuore. Spero che durante la tua permanenza in Italia tu possa fare anche un salto a Vienna o quantomeno a Venezia così magari ci possiamo vedere. Se verrai a Vienna, festa con fontana di cioccolata ASSICURATA! :-)
    @Angie: yesssssss! :-* (bacio)
    @Anonimo: in che senso una pagnotta alla Sacher? Beh, Parigi secondo me è più a portata. Tokyo credo sia bellissima ma è una realtà davvero molto diversa. Hai già cominciato a portare tua moglie a mangiare Sushi? Lì lo mangiano anche per colazione :-) (devo dire che quando mangio sushi digerisco sempre benissimo quindi anche mangiarlo alla mattina potrebbe avere risvolti salutari).
    @Skiopone: eh eh, no, io non so praticamente nessuna parolaccia... sarà che anche in italiano ne dico pochissime. ;-) Mandami l'indirizzo prima di martedì sera così me lo scrivo giù e vado a fare la foto.
    @Francesc@: MAGARI TROVARE UNA FIDANZATA AUSTRICA!! Magari pure bionda con occhi azzurri!!
    P.S.: Nessuno mi aveva mai chiamato Grissinen... figo. Mi piace molto!
    :-)

    RispondiElimina
  10. Rullo di tamburi ... grissinen in action, achtung!!

    RispondiElimina
  11. Gri!!
    In bocca al lupo per tutto!
    Non vedo l'ora di leggere gli aggiornamenti!

    RispondiElimina
  12. Arrivo per la prima volta sul tuo blog e tu parti, ma questa è sfiga ;)
    Vienna è bellissima e sono sicuro che ti troverai alla grande in caso contrario L'Italia è a un tiro di schioppo.
    Tornerò a leggere i tuoi aggiornamenti.
    In bocca al lupo

    RispondiElimina
  13. ho l'indirizzo, stasera ti mando una mail...grazie ancora

    RispondiElimina
  14. Bravo Grissino fa paicere leggerti così deciso e determinato! Speriamo di poter seguire le tue vicende da qui e che tutto ti vada per il meglio!

    RispondiElimina
  15. @Mavero: Ja!
    @Tulip: grazieeeee :-)
    @Popale: Beh, l'importante è che ci si sia incrociati ;-) A presto!
    @Skiopone: a posto, ti ho anche risposto!
    @Barbara: sì, spero proprio che tutto vada per il verso giusto. :-) A presto!!!

    RispondiElimina
  16. Gri!!! Ci sei riuscito alla fine! :-)) Sei un grande!!!
    A presto; sono curiosa di leggerei primissimi post da Vienna :))

    RispondiElimina
  17. bheeee.....un po incuriosita e un po diffidente...sei troppo perfetto(almeno da come ti sei presentato) veramente così o è un modo per accalappiare le tue prede?????

    RispondiElimina
  18. In che senso?! Hai beccato un post di 7 mesi fa... ma é tutto vero. Leggi i post attuali che scrivo ogni giorno!
    ;-)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P