giovedì 19 luglio 2007

Al solito

SAN GIULIANO DI PUGLIA (Campobasso) - Alle 10,32, nell'ora esatta in cui il 31 ottobre 2002 un terremoto causò il crollo della scuola elementare provocando la morte di 27 alunni, si sono trovati attorno ad un bracere acceso. E lì hanno dato fuoco alle loro schede elettorali, in segno di protesta per la sentenza che ha mandato assolti tutte e sei le persone imputate per omicidio colposo. Sono i famigliari delle giovani vittime che in questo modo hanno voluto esternare la loro delusione per l'esito processuale della vicenda.


Al solito. In Italia nessuno ha mai la responsabilità di niente.

5 commenti:

  1. sicuramente il mio commento non piacerà, ma occorre essere obiettivi...la difesa degli imputati avrà prodotto prove da cui inconfutabilmente risulterà la non colpevolezza degli imputati...a meno che queste non siano state inquinate o che il giudice non sia stato imparziale...ma queste sono cose che devono essere provate...ad ogni modo una sentenza di colpevolezza ingiusta non avrebbe riportato in vita quelle povere anime innocenti, ma sarebbe servita solo a placare la rabbia dei genitori, comprensibile ed umana...non conosco i termini della vicenda, nè so se ci sono state o meno anomalie nel processo, fatto sta che se davvero la morte dei bambini è dovuta esclusivamente a cause naturali e al destino, bisogna prenderne atto e rassegnarsi...se così non fosse, se il processo è stato solo una truffa, allora lo sdegno e lo schifo per la vicenda sono legittimi...perchè così i bambini sono stati uccisi due volte

    RispondiElimina
  2. Se non ricordo male la scuola era crollata perchè era stata ampliata con un piano aggiuntivo che non ha retto al terremoto. Ora, se in Giappone queste cose non succedono (ci sono magari sì dei morti ma per terremoti di ben altra intensità!), perchè qui (anzi LI') in Italia nessuno è mai responsabile delle catastrofi? Amianto, tumori a Napoli, crolli di questo tipo?! La giustizia italiana fa SCHIFO. Fa schifo come tempi e anche come capacità di tutelare il cittadino.

    RispondiElimina
  3. oh my god, anche da vienna il nostro grissino inquisitore si fa sentire!!!
    Dai, pensa ad ambientarti, tanto da noi le cose nel frattempo ... non cambieranno!

    RispondiElimina
  4. Chissà perchè in Italia nessuno è mai responsabile di niente... io al posto di quei genitori altro che schede elettorali brucerei.....

    RispondiElimina
  5. @Mavero: hai ragione. Ma spero per oi che cambino.
    @Francesc@: già... è terribil il senso di assoluta mancanza di tutela che si ha in Italia...

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P