sabato 6 gennaio 2007

Befana

La Befana è sempre stata una festa un pò secondaria. Una volta qui a casa si festeggiava, quando ero piccolo io o quando era piccola mia sorella. Mi sarebbe piaciuto farmi la calza ma quest'anno non ho avuto ne lo spirito per girare alla ricerca di dolcetti sfiziosi ne, sono sincero, il tempo e la voglia. C'è poco da fare, finchè sarò in questa situazione, non sarò dell'umore di fare grandi cose. Fra le varie iniziative per la befana citate dal Corriere della Sera On Line, segnalo questa iniziativa a cui mi sarebbe piaciuto partecipare:
A Genova la Befana avrà un aiutante d'eccezione: l'Esercito. Il 6 gennaio una task force della Brigata Paracadutisti Folgore si calerà in corda doppia dalla ciminiera di un centro commerciale, nel quartiere di Struppa. Obiettivo, portare a tutti i bambini presenti calze piene di dolciumi. Gli Alpini prepareranno il vin brulé con cioccolata e panettone e istruttori di roccia del Reggimento Alpini dell'Aquila assisteranno i bambini nella scalata di una parete di roccia artificiale.

Per il resto, mi aspetta una giornata di lavoro a mettere a posto la casa e a fare le pulizie. Buona Befana a tutti ^_^

P.S.: Ne approfitto per rubare questo test dal Blog di Nancy (che son sicuro non se la prenderà)

Qual è il regalo…
..più significativo? Il libro sulla Nutella con le ricette di grandi Chef.
..che non è arrivato? Qualcosa che fosse beneaugurante per il mio progetto
..più voluminoso? Un portaCD di un mio amico
..che cercherò di trattenermi dal riciclare? Nessuno, quello che era da riciclare (lo Swarovski) è già stato piazzato nel giro di pochi giorni e prima di Natale!
..che ancora adesso mi domando: perché? Quello di un fornitore, chiamiamolo "MisterO", e cioè una penna Parker... ormai non si regalano più le penne. Almeno fosse stata una stilografica...
..più scadente? Mah, diciamo il regalo di un altro fornitore: un biglietto con la scritta "I soldi dei regali sono stati devoluti all'associazione per aiutare i bambini malati di cancro". Hanno fatto benissimo per la donazione (lo schifo che avevano inviato l'anno scorso è finito per direttissima alla Ricicleria) però visto che si tratta di un fornitore di hardware, potevano anche unire una piccolezza come per esempio una chiavetta USB col proprio logo o qualcosa di simile... Poi almeno dire QUANTO hanno donato. Perchè anche io posso donare 20 euro e mandare a 1500 clienti che ho fatto la donazione all'associazione X e in questo caso è una bella presa per il c**o. Insomma, anche se l'idea della donazione in sè è ottima, è stata realizzata in modo davvero scadentissimo.
..che non ho ancora usato e che mai e poi mai userò? Lo Swarovski (infatti l'ho venduto!)
..più indovinato? Sicuramente il libro sulla Nutella
..al quale sono più legato? Nessuno purtroppo... se proprio ne devo scegliere uno, il libro sulla Nutella perchè colleziono libri di pasticceria.
..più inaspettato? Quello del fornitore "MisterO" che era ben confezionato e accompagnato da una scopetta portafortuna. L'ho appesa sopra la TV! Alle volte non è il valore che conta ma il simbolo o la cura con cui si fa un regalo.

1 commento:

  1. Il libro sulla Nutella ce l'ho anch'io ed è una fonte di grande soddisfazione!!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P